Come Gestire un Giardino

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Il giardinaggio può essere un hobby piacevole e gratificante. Per praticarlo con successo, è necessario essere informati, preparati e organizzati. Prendi in considerazione il seguente elenco di suggerimenti, se vuoi imparare come creare e curare il tuo giardino.

Metodo 1 di 3:
Scelta di un Tipo di Giardino

  1. 1
    Decidi ciò che vuoi coltivare. Sei interessato a far crescere un orto, una radura di bacche o un letto di fiori? Decidi quali tipi di vegetali ti piacerebbe vedere cresce nel tuo giardino.
    • Se vuoi coltivare ortaggi, considera i tipi che ami mangiare o che possono essere costosi se acquistati nel negozio. Guarda le condizioni del tuo giardino per scegliere quali verdure cresceranno meglio nell'ambiente e come disposizione spaziale. Ad esempio, il mais richiede un sacco di spazio per svilupparsi, ma fagioli e pomodori hanno bisogno di molto meno.
    • Coltivare frutti e bacche può essere gratificante, ma ognuno ha bisogno di tempi specifici e di un’adeguata quantità di pioggia e sole. Frutti e bacche che crescono spontaneamente nella tua zona sono una buona scelta da mettere nel tuo giardino.
    • Fiori e altre piante sono più facili da coltivare: c'è un'ampia varietà tra cui decidere. Scegli i tuoi fiori preferiti o quelli che vorrai raccogliere in mazzi quando fioriranno.
    • Decidi se seminare piante annuali o perenni. Le prime crescono solo per un anno e devono essere ripiantate ogni volta, ma offrono una fioritura molto colorata per un periodo più lungo. Le seconde, invece, ricrescono spontaneamente ogni anno, ma i fiori durano di meno.
  2. 2
    Scegli come vuoi coltivare il tuo giardino. Devi decidere se vuoi coltivare il giardino in terra, in un letto sollevato o in vasi, e considerare quanto spazio richiederà. Avere abbondanza di spazio rende facile il giardinaggio, ma utilizzare un piccolo fazzoletto di terra è altrettanto semplice.
    • Se vivi in una zona con buon terreno non troppo roccioso o sabbioso, far crescere il tuo giardino interrato è un’ottima prospettiva.
    • Se crescere il tuo giardino interrato non è una scelta valida, allora considera l'acquisto di vasi da fiori o di strutture per la coltivazione fuori terra. Queste ultime sarebbero una scelta ottimale, perché, in quanto orizzontali, sono più facili da utilizzare e possono essere spostate per tutto il giardino.
    • Se hai spazio limitato, può coltivare un giardino in verticale, utilizzando una piccola fioriera o casse impilate e piante che si sviluppano in alto.
  3. 3
    Scegli un metodo di coltivazione. Come con tutti i frutti, gli ortaggi e i fiori, è possibile scegliere di coltivarli da semi o acquistare piante mature da trapiantare nel tuo giardino. Decidi quale preferisci, basandoti sulle tue esigenze di tempo e denaro.
    • La crescita dal seme prende parecchi mesi e molto più lavoro che trapiantare piante adulte, ma è di grande soddisfazione sapere che sei responsabile della crescita della pianta.
    • I semi sono l'opzione più economica, perché un pacchetto di semi costa pochi euro o centesimi. Le piante adulte coltivate, se acquistate in un negozio di giardinaggio, possono costare da pochi a 50 euro.
    • Trapiantare piante adulte richiede solo pochi minuti di lavoro, dopo che è stato predisposto il resto del tuo giardino.
  4. 4
    Se scegli di coltivare fiori, hai anche la possibilità di piantare i bulbi: sono facili da interrare, ricrescono ogni anno, ma fioriscono solo per poche settimane alla volta.[1]
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Avvia il tuo Giardino

  1. 1
    Scegli un posto. Devi selezionare lo spazio in cui desideri coltivare le tue piante. Prendi in considerazione le dimensioni, la quantità di luce solare e come dovranno essere innaffiate.
    • La maggior parte delle verdure e dei frutti di bosco ha bisogno di almeno otto ore di sole al giorno, ma questo varia da pianta a pianta. Leggi il pacchetto dei semi o l’etichetta di ogni arbusto per scoprire esattamente di quanto sole ha bisogno così da sapere dove metterlo nel tuo giardino.
    • Assicurati che la zona del giardino che si sceglie sia abbastanza estesa per la quantità di piante che vuoi far crescere.
  2. 2
    Testa il terreno. Del buon terreno avrà un'adeguata quantità di calcio, azoto, fosforo e potassio. Scopri la quantità di ciascuna sostanza presente nel tuo terreno e che cosa devi aggiungere per ottenere una crescita ottimale delle piante.
    • Puoi acquistare un kit per analizzare il terreno in molti negozi di giardino e ferramenta. Segui le indicazioni per scoprire le proprietà del terreno del tuo giardino.
    • Puoi prelevare campioni di suolo dal tuo giardino e inviarli a un laboratorio locale per la qualità del suolo o a un servizio di analisi dell’università: per una piccola tassa analizzeranno il terreno e ti invieranno i risultati entro una settimana. Questa soluzione è molto più semplice che fare il test in autonomia, ma costa di più.
    • Prendi diversi campioni di suolo sparsi per tutto il tuo giardino in modo da assicurarti di ottenere risultati più attendibili.
    • Testa il pH del tuo terreno per vedere se è necessario apportare modifiche per bilanciarlo. Per fare questo, utilizza un kit per misurare il pH o fai il tuo test a casa e controlla il terreno del tuo giardino. Alcune piante preferiscono livelli di pH differenti, ma è meglio avere il terreno vicino al valore neutro, che è 7.[2]
  3. 3
    Fai ricerche sulla tua zona. È importante trovare le informazioni sulle condizioni climatiche della tua zona di coltivazione. Guarda online, parla con un giardiniere del luogo o chiama il servizio di sviluppo agrario cooperativo.
    • Scopri quando iniziano e finiscono mediamente le gelate, per conoscere il momento giusto per piantare. Agire troppo presto o troppo tardi può uccidere i tuoi semi e le tue piante, quindi è fondamentale sapere quando è il momento migliore per iniziare.
    • Impara i modelli meteo locali che potrebbero influenzare il tuo giardino.
    • Cerca il momento migliore per raccogliere frutta, bacche e verdure della tua zona. Alcuni di questi possono essere ovvi, ma alcune piante richiedono un po' più di conoscenza sul periodo adatto a raccoglierle.
    • Fai un programma di quando ogni specifica pianta va interrata sulla base dei requisiti del suo habitat e delle sue esigenze di crescita. Alcune potrebbero dover essere piantate molto presto, mentre per altre si potrebbe dover aspettare fino all'estate.[3]
  4. 4
    Riunisci i tuoi strumenti. Per fare giardinaggio nel modo più facile e rilassante possibile, è importante che tu abbia tutti gli strumenti giusti. Utilizza una pala, una spatola da giardinaggio, un forcone per giardino, ceste o secchi per tenere le erbacce e almeno un annaffiatoio. Puoi sempre acquistare altri strumenti, ma non sono necessari per un piccolo giardino di dimensioni medie.
    • Per un giardino di grandi dimensioni potrebbe essere necessario acquistare carriola, rastrelli, zappe, spolette e trivella al fine di facilitare il lavoro.
    • Esamina la possibilità di installare un sistema di irrigazione automatica se non hai il tempo o la capacità di innaffiare a mano il tuo giardino.[4]
  5. 5
    Prepara il tuo terreno. Una volta che avrai completato il test del terreno e del pH, potrai preparare il tuo terreno aggiungendo le sostanze nutrienti necessarie per aiutare le tue piante a crescere.
    • Aggiungi materia organica per contribuire ad arricchire il terreno con sostanze nutritive. Puoi utilizzare il compost, foglie decomposte, muschio di torba o concime animale decomposto. Tutti questi sono disponibili presso i negozi locali di giardinaggio, se non li hai.
    • Aggiungi concime al tuo terreno per contribuire ad arricchirlo di azoto, fosforo e potassio, elementi che possono mancare. L'etichetta sul sacchetto del fertilizzante ti dirà esattamente quanto di ciascuno di questi nutrienti è presente. 5 - 10 - 5, ad esempio, ti dice che il concime contiene 5% di azoto, 10% di fosforo e 5% potassio.
    • Seguendo i risultati del tuo test del pH, se il tuo terreno è alcalino (superiore a 7), prova ad aggiungere ossido di calcio o legno di frassino per neutralizzarlo. Se il terreno è acido (inferiore a 7), aggiungi muschio di torba o foglie in decomposizione.[5]
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Pianta il tuo Giardino

  1. 1
    Disponi le piante. Scegli dove posizionare ogni pianta all’interno del tuo giardino. Tieni a mente la quantità di luce solare di cui hanno bisogno e quanto cresceranno. Partire dalle piccole piante può essere fuorviante, perché alcune possono anche diventare molto grandi e hanno bisogno di vasti appezzamenti.
    • In genere è sicuro lasciare circa 25 centimetri di spazio tra ogni pianta. Leggi le etichette delle confezioni dei semi o sulle piante per vedere di quanto spazio hanno bisogno.
    • Cerca di tenere le tue piante in gruppi secondo le diverse varietà. Ad esempio, interra tutte le verdure nella stessa sezione del tuo giardino, disponendo fiori o bacche in un'altra zona.
    • Scopri quali arbusti cresceranno più alti, perché nel tempo creeranno ombra: dovrebbero essere piantati solo nei pressi di quelli che richiedono meno luce solare e più ombra.
  2. 2
    Pianta il giardino. Secondo i tuoi piani, interra ogni pianta nel giardino, scavando un grosso buco della stessa dimensione della zolla.
    • Devi scavare una buca profonda a sufficienza da lasciare spazio a tutte le radici, ma senza ricoprire gli steli.
    • Metti delicatamente ogni pianta nel proprio foro, in modo da non danneggiarne alcuna parte. Utilizza le dita o una cazzuola per rimuovere lentamente la sporcizia nel foro sopra le radici.
  3. 3
    Aggiungi il pacciame. Inserendo più sostanze nutrienti possibili nel terreno le tue piante cresceranno sane e rigogliose. Stendi la pacciamatura tra ciascuna delle piante in uno strato di circa un centimetro di spessore.
    • Con le verdure, per ottenere i migliori risultati, aggiungi paglia o foglie in decomposizione come pacciamatura attorno le piante .
    • Fiori e piante perenni vanno bene con trucioli di legno o corteccia come pacciame.[6]
  4. 4
    Annaffia le piante. I primi giorni dopo l'impianto dovrebbero ricevere una maggiore quantità d’acqua per aiutare le radici a sistemarsi. Evita di innaffiare troppo, però, perché inonderesti lo strato superiore del tuo giardino.
    • Per bagnare le piante, utilizza un annaffiatoio o un dispositivo di nebulizzazione per la canna. Versa acqua dall'alto, in modo da non danneggiare foglie o steli.
    • Dopo pochi giorni d’innaffiature quotidiane, anche doppie, è possibile renderle meno frequenti. Sposta la cadenza una volta ogni due giorni o quasi.[7]
  5. 5
    Aspetta e goditi il giardino. Una volta messe a posto le piante, dai loro tempo per crescere. Un giardino sano, se adeguatamente curato, durerà diverse stagioni.
  6. 6
    Raccogli i frutti del giardino. Dopo un paio di settimane o mesi, una volta che il tuo giardino sarà cresciuto fino alla maturità, mieti i frutti del tuo lavoro. Raccogli o taglia accuratamente verdure, frutti di bosco, erbe e fiori per usarli in casa tua.
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Giardinaggio

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement