Come Giocare a 21 Domande

Il gioco "21 domande" è molto semplice, e può essere personalizzato secondo il numero dei giocatori e la loro personalità. Giocalo ogni volta che vuoi conoscere meglio qualcuno. Ecco alcune linee guida e domande semplici da cui iniziare.

Metodo 1 di 4:
Parte Uno: Gioco Base

  1. 1
    Comprendi il senso del gioco. L'idea dietro a 21 domande è di porre a ogni membro del gruppo una serie di 21 domande nel tentativo di conoscere un po' meglio quella persona.
    • Quando fai una domanda, il "bersaglio" o la persona che sta rispondendo, deve avere il tempo di rispondere prima che gli venga posta un'altra domanda.
    • Questo gioco è ottimo per rompere il ghiaccio o come modo per passare il tempo in momenti di noia. Poiché si tratta di un gioco, le domande e le risposte sono spesso prese con leggerezza.
    • E' più facile giocare in due, ma è possibile farlo anche in piccoli gruppi.
  2. 2
    Scegli il primo bersaglio. Il "bersaglio" è la persona che dovrà rispondere durante il turno attuale.
    • Tutti i giocatori dovrebbero ricoprire il ruolo di bersaglio a turni, perché il gioco sia più corretto.
    • Qualcuno può offrirsi di essere il primo bersaglio, ma se non riuscite a trovare un accordo, potete decidere tirando una moneta, giocando a sasso-carta-forbice o tirando un dado.
    • Tirare una moneta è un metodo efficace in presenza di due soli giocatori. Ogni giocatore sceglierà "testa" o "croce" al momento del lancio. La persona che vince il lancio potrà decidere se diventare il bersaglio o farlo fare al suo compagno di gioco.
    • Giocare a sasso-carta-forbice è più semplice con due sole persone, ma può essere allargato a più partecipanti. Chi vince avrà il diritto di scegliere il bersaglio per il primo turno di gioco.
    • Tirare un dado è la scelta migliore se stai giocando in più persone. Ogni persona tirerà un dado. Chi otterrà il risultato più basso sarà il primo bersaglio.
  3. 3
    A turno, ogni giocatore dovrà essere il bersaglio. Dopo che il primo bersaglio avrà risposto alle 21 domande, sarà il momento del secondo bersaglio. Se stai giocando in gruppo, continuate a cambiare il bersaglio finché ogni giocatore non avrà risposto a 21 domande.
    • Se state giocando in due, la seconda persona diventerà semplicemente il bersaglio dopo la prima.
    • Se state giocando in gruppo, potete spostare il bersaglio in senso orario finché tutti i giocatori non hanno riposto. In alternativa, potete decidere ogni bersaglio con un altro lancio di dado.
  4. 4
    Decidi chi farà le domande. Quando si gioca in due, è il giocatore che non è il bersaglio a porre le domande. Quando giochi in gruppo, dovrete decidere chi sarà il responsabile delle domande in ogni turno.
    • Il modo più semplice e popolare è che tutti giocatori facciano una domanda a turno al bersaglio.
    • Un'altra possibilità è quella di decidere un portavoce. Tutte le persone del gruppo partecipano alla stesura di 21 domande per il bersaglio. Il portavoce raccoglie queste domande e le pone al bersaglio.
    • Potreste anche porre le domande a turni. Con questo metodo, a ogni bersaglio corrisponde una persona diversa che pone le domande, ed è l'unica che le decide. Nessuno dovrebbe porre le domande per due volte, e tutti i partecipanti dovrebbero farlo almeno una volta. Dovresti decidere questo ruolo a caso perché il gioco sia più corretto.
    • L'opzione finale è di preparare una lista predeterminata di domande stesa con l'accordo di tutti all'inizio del gioco. Le domande in questo modo saranno le stesse per tutti i bersagli del gioco.
  5. 5
    Stabilisci delle linee guida e delle restrizioni per le domande. Le domande poste dovrebbero variare secondo la personalità di chi le sceglie, ma prima di iniziare, dovresti stabilire delle regole di base in modo che tutti i partecipanti sappiano cosa aspettarsi.
    • Tipicamente, i giocatori mettono delle restrizioni su quanto possano essere personali le domande. Queste restrizioni possono essere specifiche, come proibire la domanda "Qual è il tuo peggior segreto?". Oppure più generali, come impedire di porre domande molto personali.
    • Puoi anche creare delle linee guida riguardo alle domande da porre indicando un tema. Ad esempio, se stai giocando a 21 domande a catechismo, puoi decidere che metà delle domande debbano essere di natura religiosa. Se stai prendendo un caffè con un nuovo amico o una potenziale fiamma, puoi decidere delle linee guida che indichino che tutte le domande debbano essere legate a eventi familiari, sogni o obiettivi personali.
    • Di solito, i temi non vengono usati, e le domande sono completamente casuali.
  6. 6
    Evita le domande a cui è possibile rispondere "sì" o "no". Anche se nulla proibisce in senso stretto questo tipo di domande, le eventuali risposte sarebbero stringate e sarebbe più difficile conoscere qualcuno.
    • Vale lo stesso per le domande del tipo "Preferiresti..." nelle quali il bersaglio dovrà scegliere tra due opzioni.
    • Se fai una domanda semplice di questo tipo, assicurati che parte della risposta preveda il "perché" - la ragione per cui è stata scelta.
    • Se possibile, trova il modo di riformulare una domanda "sì" o "no" in modo che copra un argomento più vasto. Ad esempio, invece di chiedere "Ti piace andare al mare?", chiedi qualcosa come "Qual è la tua parte preferita di una vacanza al mare?". Se il bersaglio non ama andare in spiaggia, probabilmente lo potrai capire dalla sua risposta. Se però amasse andare al mare, potrai capire di più che se avesse risposto semplicemente "Sì, mi piace la spiaggia".
  7. 7
    Rispondi con onestà. L'unico modo per far funzionare questo gioco è rispondere sinceramente a ogni domanda. Altrimenti, potresti finire per creare un'immagine falsa di te.
    • Se non ti senti a tuo agio a rispondere con sincerità a una domanda, chiedi di poter passare la domanda e spiega brevemente perché vorresti farlo. Se gli altri giocatori hanno qualcosa da obiettare, offriti di sottoporti a una penitenza: ad esempio dover rispondere a 22 domande invece di 21 o avere la possibilità di fare una domanda in meno al tuo turno.
    Advertisement

Metodo 2 di 4:
Parte Due: Domande per Rompere il Ghiaccio da Porre ad Estranei

  1. 1
    Tieni un approccio casuale al gioco. Se ti trovi con un gruppo di conoscenti o di persone che non conosci abbastanza bene per essere serio, fai domande ridicole e casuali per alleggerire la situazione e non far sentire nessuno in imbarazzo. Alcune di queste domande comprendono:[1]
    • Quale periodo passato vorresti visitare?
    • Di quale suono (vista, odore) non potresti fare a meno?
    • Che mezzo di trasporto preferisci per viaggiare?
    • Che età preferisci?
    • Qual è stata la parte migliore del tuo liceo (elementari, medie, università)?
    • Se potessi reincarnarti in una pianta o un animale, cosa sceglieresti?
    • Che canzone includeresti nella colonna sonora della tua vita?
    • Come intitoleresti un autobiografia basata sulla tua vita?
  2. 2
    Considera l'ambiente. Se decidi di giocare con estranei o conoscenti che hai incontrato in un'occasione particolare, potresti considerare l'ambiente nella scelta delle domande.
    • Se ad esempio stai incontrando i membri di un club di lettura o di scrittura per la prima volta, puoi fare domande come "Qual è il tuo libro preferito?" o "se potessi essere un personaggio di fantasia, quale sceglieresti?".
    • Se stai incontrando un gruppo di persone della tua chiesa, puoi fare domande come "Qual è il tuo versetto preferito della Bibbia?" oppure "quando è nato il tuo interesse per la religione?".
    • Se stai incontrando una persona nuova all'inaugurazione di un bar, puoi fare domande come "qual è il tuo snack preferito per accompagnare il caffè?" o "preferiresti non bere caffè per un mese o non poter far la doccia per una settimana?"
  3. 3
    Copri gli argomenti di base. Anche se nessuno condivide gli stessi esatti interessi, esistono abbastanza similitudini tra le persone da poter fare domande azzeccate per la maggior parte delle persone. Ecco alcuni esempi:
    • Se potessi viaggiare in qualunque luogo del mondo, dove andresti e perché?
    • Qual è la carriera dei tuoi sogni?
    • Quali sono i tuoi tre hobby preferiti e come li hai conosciuti?
    • Com'è stata la tua prima cotta?
    • Chi era il tuo migliore amico d'infanzia?
  4. 4
    Fai delle domande che richiedono risposte creative. Invece di fare domande che indirizzano in modo specifico i pensieri e i desideri del bersaglio, puoi fare domande non personali che richiedono una risposta creativa. Il tipo di risposta che riceverai può farti capire molto del modo di pensare del bersaglio. Prova domande come:[2]
    • Al cinema, quale poggia gomito usi?
    • I parrucchieri si fanno tagliare i capelli da altri parrucchieri o se li tagliano da soli?
    • Se un ambulanza investisse qualcuno durante la corsa per salvare qualcun altro, i paramedici chi sceglierebbero di salvare?
    • Quale sarebbe il più strano ibrido animale possibile, che aspetto avrebbe, e che nome avrebbe?
    Advertisement

Metodo 3 di 4:
Parte Tre: Domande da Porre agli Amici

  1. 1
    Nota che puoi fare a un amico qualunque domanda potresti fare a un estraneo. La maggior parte delle domande elencate in precedenza sono adatte anche al gioco con un amico.
    • Quando scegli domande della sezione precedente, evita quelle di cui conosci già la risposta, o quelle che sono in contrasto con la sua personalità.
  2. 2
    Fai domande riguardo ad eventi familiari. Un buon modo per conoscere meglio un amico è imparare qualcosa sulla sua famiglia. Considera domande come:
    • Com'è stata la tua vacanza in famiglia preferita?
    • Qual è la tua memoria preferita legata alla famiglia?
    • Con quale parente vai più d'accordo e perché?
    • Qual è stata la lite peggiore che hai avuto con un fratello?
    • Qual è stata la volta in cui sei stato davvero fiero di uno dei tuoi genitori o di entrambi?
  3. 3
    Considera domande riguardo altre amicizie. Un altro modo per conoscere meglio una persona è conoscere le sue esperienze con altri amici. Ecco alcune domande:
    • Com'erano i tuoi amici più intimi quand'eri bambino?
    • Qual è stata la cosa più toccante che un tuo amico abbia detto o fatto?
    • Qual è stata la lite più stupida che hai avuto con un amico?
  4. 4
    Parla di speranze e aspirazioni. Queste domande ti danno informazioni su un tuo amico a livello personale. Cerca di non porle in modo troppo serio. Ad esempio:
    • Cosa sognavi di diventare da grande quando eri un bambino?
    • Se potessi lavorare in qualunque campo, quale sceglieresti?
    • Se potessi inseguire qualunque sogno, senza preoccupazioni per denaro o questioni pratiche, quale sarebbe?
    Advertisement

Metodo 4 di 4:
Parte Quattro: Domande da Porre a Compagni Romantici

  1. 1
    Nota che puoi fare qualunque domanda adatta a un estraneo o un amico. Se tu e un tuo potenziale interesse amoroso vi state solo iniziando a conoscere, sono appropriate anche le domande più generali che potresti fare ad estranei o amici poco stretti.
  2. 2
    Fai delle domande in merito a ciò che vuole l'altra persona dalla vita. Queste domande sono abbastanza serie, ma non drammatiche. Inoltre, possono darti informazioni importanti sui desideri per la relazione dell'altra persona. Alcuni suggerimenti:
    • Come immagini la tua vita tra 5 (10, 15, 20) anni?
    • Come sarebbe il tuo matrimonio ideale?
    • Dove andresti in luna di miele, e come passeresti il tempo una volta lì?
    • A che età vorresti sposarti? E avere bambini?
    • Com'è la tua casa ideale futura?
  3. 3
    Discuti delle domande sulle passate relazioni prima di farle. Se la tua metà non si sente ancora a suo agio e non vuole parlare delle sue relazioni passate, non è questo il momento per farle pressioni. Inoltre, non dovresti mai fare domande delle quali non vuoi sentire la risposta. Finché sapete entrambi cosa aspettarvi e siete entrambi d'accordo, puoi fare domande come:
    • Com'è stato il tuo primo bacio?
    • Com'è stato il tuo primo ragazzo?
    • Qual è stato il tuo appuntamento più indimenticabile?
  4. 4
    Fai domande a sfondo sessuale solo se l'altra persona si sente a suo agio con tali argomenti. Alcune persone sono più riservate di altre, e se la relazione è nata da poco o se devi ancora raggiungere quel livello d'intimità con l'altra persona coinvolta, domande di natura sessuale possono essere inappropriate. Se decidi di "tastare le acque"" e farne alcune però, scegli domande semplici e cambia argomento ai primi segni di disagio. Ecco alcune possibili domande:
    • Quanto ti sei spinta al primo (secondo, terzo) appuntamento? Quanto ti potresti spingere?
    • Qual è una fantasia che vorresti realizzare?
    Advertisement

Consigli

  • Nota che il gioco "21 domande" deriva dal gioco "20 domande" ma si tratta di giochi piuttosto diversi. Per giocare a 20 domande, un giocatore dovrà fare all'altro una serie di 20 domande per indovinare un oggetto, un'idea, un luogo o un personaggio segreti pensati dal giocatore che risponde.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giochi

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement