Come Identificare i Dollari Falsi

Scritto in collaborazione con: Michael R. Lewis

Se possiedi dei dollari americani e non sei sicuro della loro autenticità, segui i passaggi di questo articolo per certificare il valore reale dei tuoi soldi. È illegale possedere, produrre o utilizzare denaro falso. Se vivi negli Stati Uniti e un prosecutor (l'organo che promuove l'azione penale) riesce a dimostrare che hai agito con dolo, la legge federale può punirti con una pesante ammenda e un massimo di 20 anni di detenzione. Se entri involontariamente in possesso di una banconota contraffatta, devi rivolgerti alle autorità competenti.

Metodo 1 di 4:
Controllo Tattile

  1. 1
    Saggia la consistenza della carta. Al tatto le banconote contraffatte spesso danno una sensazione diversa rispetto al denaro vero.
    • I dollari autentici sono fatti di cotone e fibre di lino. Questo significa che il materiale è prettamente diverso dalla normale carta che viene prodotta con gli alberi. Il denaro vero è più resistente ed è sempre "croccante", a prescindere da quanto tempo è in circolazione. La carta normale tende a lacerarsi, diventa morbida e si usura con l'età.
    • La carta che si usa per la stampa delle banconote non si trova in commercio. Inoltre, la sua composizione chimica, come quella dell'inchiostro, è segreta. Anche se non hai molta esperienza nell'individuare le banconote contraffatte, dovresti essere in grado di notare questa differenza nella consistenza.
    • Il denaro vero presenta un inchiostro leggermente in rilievo a causa del processo di stampa calcografica. Dovresti riuscire a percepire la consistenza dell'inchiostro soprattutto nei biglietti nuovi.
    • Fai scorrere l'unghia sul vestito del ritratto riprodotto sulla banconota. Dovresti sentire chiaramente le creste del disegno. I falsari non sono in grado di riprodurre questa caratteristica.
  2. 2
    Verifica lo spessore della banconota. In genere il denaro vero è più sottile di quello contraffatto.
    • Il processo di produzione delle banconote prevede l'applicazione di una pressione di migliaia di chili durante la stampa e, quindi, i dollari veri sono più sottili e "croccanti" della carta normale.[1]
    • L'unica opzione che resta alla maggior parte dei falsari è quella di usare della carta di stracci sottile, reperibile nei negozi di cancelleria specializzati. Tuttavia, questo materiale risulta più spesso di quello delle banconote autentiche.
  3. 3
    Confronta la banconota che possiedi con un'altra dello stesso valore e serie. Ogni taglio è diverso dall'altro, quindi accertati che la cartamoneta sia dello stesso valore.
    • Se ancora hai dei dubbi sulla qualità della banconota, affiancala a un biglietto della cui autenticità sei certo. In questo modo potrai percepire la differenza.
    • Tutti i tagli, tranne quelli da $1 e $2, sono stati ridisegnati almeno una volta dal 1990, quindi è meglio confrontare il dollaro sospetto con uno della stessa serie o data.
    • Sebbene l'aspetto della cartamoneta sia cambiato nel corso degli anni, la sensazione che si distingue al tatto è rimasta immutata. Infatti, un biglietto stampato 50 anni fa dovrebbe conferire la stessa sensazione tattile di uno nuovo di zecca.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Controllo Visivo

  1. 1
    Verifica la qualità della stampa. I biglietti falsi sono piuttosto "piatti" e poveri di dettagli. Questo perché la produzione di denaro vero prevede un metodo di stampa sconosciuto e quindi estremamente difficile da replicare, mentre i falsari sono spesso costretti a improvvisare.
    • I veri dollari americani sono stampati mediante delle tecniche che le normali stampanti digitali e i macchinari offset (gli strumenti più diffusi fra i falsari) non sono in grado di riprodurre. Verifica l'eventuale presenza di zone sfocate, soprattutto nei piccoli dettagli vicino ai bordi.
    • Controlla se vi sono delle fibre colorate nella carta. Tutti i dollari americani hanno delle sottili fibre blu e rosse inserite nella filigrana. A volte i falsari cercano di riprodurre questa caratteristica stampando o disegnandola sulla carta. Di conseguenza, si ottengono delle fibre chiaramente impresse sulla carta anziché inserite all'interno.
  2. 2
    Controlla i bordi. Quello esterno deve essere "netto e senza soluzione di continuità" in base a quanto dichiarato dai Servizi Segreti.[2]
    • Sui sigilli della Federal Reserve e del Dipartimento del Tesoro le due incisioni a dente di sega che si trovano sui bordi dovrebbero essere nette e ben definite, se la banconota è vera. I sigilli dei dollari falsi spesso sono poco uniformi e le incisioni a dente di sega appaiono smussate o con la punta rotta.
    • Verifica se vi sono sbavature di inchiostro. A causa dei diversi metodi di stampa, molte volte l'inchiostro sui bordi presenta sbavature quando il biglietto è falso.
  3. 3
    Osserva il ritratto. Controlla l'immagine del personaggio sulla banconota. Possono essere presenti molti elementi che ti fanno capire se si tratta di denaro falso.
    • I ritratti sui dollari contraffatti possono apparire opachi, sfocati e piatti, mentre il denaro autentico reca immagini ben definite e ricche di dettagli finemente lavorati.
    • Sulla cartamoneta vera il ritratto tende a spiccare dallo sfondo. Sui biglietti falsi i colori del ritratto tendono a confondersi con il resto delle immagini.
    • Usa una lente di ingrandimento per controllare attentamente il bordo del ritratto. Dovresti riuscire a leggere la scritta "THE UNITED STATES OF AMERICA" ripetuta lungo la cornice della figura. A occhio nudo sembra una linea continua. Questo dettaglio è molto difficile da replicare, soprattutto se si utilizza una stampante o una fotocopiatrice, dato che è molto piccolo e ricco di particolari.[3]
  4. 4
    Esamina il numero di serie. Dovrebbero esservi due numeri di serie sulla facciata della banconota che reca il ritratto e ai lati dello stesso. Controlla il dollaro con attenzione e accertati che i numeri di serie coincidano.
    • Guarda il colore dei numeri di serie e confrontalo con quello del sigillo del Dipartimento del Tesoro. Se non coincidono, probabilmente il biglietto è falso.
    • Il denaro falso potrebbe presentare dei numeri seriali distanziati in maniera disomogenea o che potrebbero non essere allineati perfettamente.
    • Se entri in possesso di varie banconote sospette, controlla se i numeri di serie sono tutti uguali. Spesso i falsari non si prendono la briga di cambiarli su ogni biglietto. Se hanno tutte lo stesso numero seriale, allora si tratta di denaro contraffatto.[4]
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Esaminare gli Elementi di Sicurezza

  1. 1
    Tieni il dollaro in controluce. In tutte le banconote, tranne quelle da $1 e $2, è presente un filo di sicurezza (una piccola strisciolina di plastica) che percorre la banconota in altezza.
    • Il filo è tessuto all'interno della filigrana (non è stampato) e corre in verticale sul campo chiaro a sinistra del sigillo della Federal Reserve. Sui dollari autentici è facilmente visibile in controluce.[5]
    • Dovresti leggere la scritta "USA" seguita dal taglio della banconota, che è indicato in lettere nei $10 e $20 e in numeri nei biglietti da $5, $50 e $100. Questi fili di sicurezza si trovano in punti differenti in base al taglio, per evitare che i biglietti di basso valore vengano schiariti e ristampati con un valore più alto.
    • Dovresti riuscire a leggere le scritte da entrambi i lati della banconota. Inoltre il filo di sicurezza dovrebbe essere visibile solo controluce.
  2. 2
    Usa una luce ultravioletta per vedere i fili di sicurezza. La strisciolina di plastica delle banconote di taglio superiore dovrebbe risaltare con un colore specifico.
    • Nel biglietto da $5 dovrebbe essere blu, in quello da $10 arancione, in quello da $20 verde, in quello da $50 dovrebbe brillare di giallo e infine in quello da $100 dovrebbe essere rosa.
    • Se la banconota resta bianca sotto la luce ultravioletta, probabilmente è contraffatta.
  3. 3
    Verifica la filigrana. Usa la luce naturale per vedere se il biglietto reca l'immagine dello stesso personaggio che è presente nel ritratto.
    • Tieni il dollaro controluce per verificare la presenza della filigrana. Dovrebbe vedersi un'immagine identica al ritratto in tutti i biglietti da $10, $20, $50 e $100 stampati dal 1996 in poi e in quelli da $5 stampati dopo il 1999.
    • La filigrana è parte integrante della carta ed è visibile alla destra del ritratto. Dovresti riuscire a individuarla su entrambe le facce della banconota.
  4. 4
    Inclina il biglietto per controllare che l'inchiostro sia cangiante. È cangiante se cambia colore quando si muove la banconota.
    • L'inchiostro cangiante si trova sulle banconote da $100, $50 e $20 prodotte dal 1996 in poi e su quelle da $10 stampate dopo il 1999.
    • Le banconote da $5 e di taglio inferiore non hanno questa caratteristica. In origine l'inchiostro assumeva sfumature verdi e nere, mentre ora nei biglietti più recenti cambia dal colore rame al verde.
  5. 5
    Valuta le micro-stampe. Si tratta di piccole parole o numeri impercettibili a occhio nudo e che non possono essere letti senza una lente di ingrandimento.
    • A partire dal 1990, sono state aggiunte queste micro-stampe in alcuni punti delle banconote (e cambiate periodicamente di posizione) per tutti i tagli da $5 e superiori.
    • Non preoccuparti della posizione esatta delle micro-stampe. Dato che si tratta di dettagli difficili da replicare, di solito le banconote contraffatte ne sono prive.
    • Le micro-stampe che a volte si possono trovare sul denaro contraffatto riportano spesso lettere o numeri sfocati. Su un dollaro vero sono ben delineate e nette.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Gestire il Denaro Falso nel Modo Corretto

  1. 1
    Non produrre banconote false. È illegale possedere, produrre o utilizzare denaro falso. Se vivi negli Stati Uniti e un prosecutor (l'organo che promuove l'azione penale) riesce a dimostrare che hai agito con dolo, la legge federale può punirti con un'ammenda pesante e un massimo di 20 anni di detenzione.
    • Se sei entrato in possesso di biglietti falsi, non cederli a nessun altro e segui queste istruzioni. Controllali se hai dei sospetti. Cerca di ricordare chi te li ha dati.[6][7]
    • Se possiedi una banconota contraffatta, devi rivolgerti alle autorità competenti, ovvero ai Servizi Segreti. Non segnalando la presenza in circolazione di banconote false, sei soggetto a denunce di contraffazione.
  2. 2
    Ricorda chi ti ha dato il biglietto falso. Se hai la possibilità, prova a temporeggiare con chi ti ha dato il denaro falso per ricordare quanto più puoi dell'aspetto fisico di quella persona. Fai attenzione se vi sono eventuali complici o compagni. Se puoi, annota anche il numero di targa.[8][9]
    • È probabile che chi ti dà soldi contraffatti non sia il falsario che li ha prodotti. Anche lui potrebbe essere un cittadino innocente che, tratto in inganno, continua a utilizzare denaro falso.
    • Potrebbe essere impossibile rintracciare chi ti ha consegnato un particolare biglietto, perciò molte persone controllano le banconote al momento in cui le ricevono. Per esempio, molti cassieri di negozi esaminano quelle che hanno tagli più alti prima di accettarle come forma di pagamento. In questo modo, riescono subito a risalire alla persona che ha dato il biglietto falso.
  3. 3
    Contatta le autorità. Rivolgiti alla stazione di polizia competente ("local police department") o all'ufficio locale dell'"United States Secret Service". Puoi trovare i numeri sulla prima pagina dell'elenco telefonico diffuso negli Stati Uniti o tramite una ricerca su Internet.[10][11]
  4. 4
    Evita di manipolare eccessivamente la banconota falsa. Posizionala accuratamente in un rivestimento protettivo, come un sacchetto di plastica, affinché le autorità possano raccogliere quante più informazioni possibili: impronte digitali, elementi e sostanze chimiche, il procedimento con cui è stata stampata e così via. In questo modo non dimenticherai neanche quale banconota è stata contraffatta, evitando che altre persone vengano tratte in inganno.[12][13]
  5. 5
    Metti per iscritto alcune informazioni. Scrivi le tue iniziali e la data lungo i bordi bianchi del biglietto sospetto o sulla busta che lo contiene. La data indica il giorno in cui è stata rilevata la contraffazione, mentre le iniziali identificano chi si è accorto della banconota falsa.[14][15]
  6. 6
    Compila il modulo di contraffazione dei Servizi Segreti. Quando vieni in possesso di una banconota falsa, devi compilare il "Department of Homeland Security’s Counterfeit Note Report" (modulo per la denuncia di valuta contraffatta previsto dal dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti). Scaricalo qui. L'URL è http://www.secretservice.gov/forms/ssf1604.pdf.[16][17]
    • Una volta consegnata una banconota accompagnata dal modulo suddetto, viene ritenuta contraffatta fino a prova contraria.
    • Compila un modulo per ogni banconota sospetta.
    • Questo modulo è destinato alle banche che rilevano la presenza di denaro falso, ma anche i singoli individui dovrebbero usarlo. Se lavori presso una banca e hai trovato una banconota contraffatta, contatta il tuo responsabile e compila il modulo.
  7. 7
    Consegna la banconota alle autorità. Consegna il denaro solo a un agente di polizia opportunamente identificato o a un agente speciale dei servizi segreti americani. Se vieni interrogato, trasmetti quante più informazioni possibili su chi te l'ha dato, sugli eventuali complici o qualsiasi altro particolare che ricordi riguardo al momento in cui l'hai ricevuto.[18][19]
    • Non verrai rimborsato per il fatto di aver consegnando il denaro falso. Questa misura serve a impedire che le persone ricevano denaro gratuitamente, in cambio di soldi contraffatti.
    Pubblicità

Consigli

  • Un altro tipo di contraffazione consiste nella "banconota di valore aumentato" ("raised bill"), in cui un biglietto di taglio basso viene schiarito e ristampato con un valore più alto. È possibile identificare facilmente questo denaro falso, verificando la presenza o l'assenza del filo e dei marchi di sicurezza, visibili controluce. Se hai ancora qualche dubbio, confronta la banconota con un'altra di pari valore.
  • I Servizi Segreti e il Tesoro americano raccomandano di non affidarsi unicamente alla penna anti-contraffazione. Infatti, si tratta di uno strumento che indica solo se la banconota è stampata sul tipo di carta sbagliato (reagiscono alla presenza dell'amido). In quanto tale, scopre soltanto alcune tipologie di banconote false, ma non identifica quelle più sofisticate e scambia denaro falso per vero, oltre al fatto che può dare falsi negativi su banconote autentiche lavate per errore.
  • Il ritratto su una banconota originale sembra quasi vero e spicca sullo sfondo. Quello contraffatto, di solito, è piatto e senza vita. I dettagli si fondono con il disegno sottostante che normalmente è troppo scuro o striato.
  • Come detto sopra, le banconote da $1 e $2 recano meno elementi di sicurezza rispetto alle altre. Non si tratta di un enorme problema, in quanto tali banconote vengono contraffatte raramente.
  • Un errore comune è pensare che la banconota sia falsa se l'inchiostro lascia sbavature quando la sfiori. Non è necessariamente così, ma un inchiostro che non sbava non è altresì garanzia di autenticità.
  • L'inchiostro utilizzato nella valuta americana è magnetico, ma non costituisce un modo per scoprire banconote false. La forza è estremamente bassa e utile solo con i contatori automatici. Se hai una calamita piccola ma forte, come ad esempio un magnete al neodimio, puoi sollevare una banconota originale. Anche se non ci riesci, però, saprai se è magnetica o no.
  • Le linee definite lungo il bordo di una banconota originale sono distinte e continue. Su quelle contraffatte possono essere indistinte o sfocate.
  • Cerca le differenze e non le somiglianze. Le banconote contraffatte, se ben fatte, sono simili a quelle vere sotto molti aspetti, mentre se differiscono in un elemento solo, probabilmente sono false.
  • Nel 2008 la banconota da $5 è stata ridisegnata sostituendo il ritratto nella filigrana col numero "5" e spostando il filo di sicurezza dalla sinistra del ritratto alla destra dello stesso.
  • Le nuove banconote da $100 recano le parole "the United States of America" micro-stampate sul risvolto della giacca di Benjamin Franklin. È impossibile riprodurle tranne dalla zecca degli Stati Uniti che le ha coniate.
  • A partire dal 2004, le banconote da $10, $20 e $50 sono state ridisegnate con molti cambiamenti nell'aspetto generale, ad esempio con un incremento di colori (vedi la foto della banconota da $50). Probabilmente l'aggiunta più importante, effettuata per motivi di sicurezza, è la costellazione di EURione, un insieme di vari simboli (in questo caso numeri) che impediscono a molte fotocopiatrici a colori la riproduzione.
  • Se immergi un biglietto falso nell'acqua e fai scorrere un dito sulla superficie, l'inchiostro si spande e la carta va in pezzi. In questo modo non può essere messo nuovamente in circolazione. Una banconota autentica non si corrompe se entra in contatto con l'acqua.
  • La stampa calcografica comporta l'uso di una piastra metallica. Durante questo procedimento l'inchiostro si deposita nei punti che rientrano, mentre la superficie liscia della piastra resta pulita. La piastra, a contatto con la carta umida, viene fatta passare attraverso un rullo a pressione affinché le zone rientranti della cartamoneta trattengano l'inchiostro. La stampa calcografica viene usata su larga scala quasi esclusivamente per produrre banconote.[20]
Pubblicità

Avvertenze

  • Se hai ancora qualche dubbio, contatta un avvocato.
  • Possedere, produrre, usare e cercare di mettere in circolazione denaro falso sono tutti reati federali. Se un prosecutor riesce a dimostrare che hai agito con dolo, rischi un'ammenda e un massimo di 20 anni di detenzione. Consulta un avvocato per contestare le prove della tua colpevolezza.[21]
  • In alcuni Stati degli Stati Uniti vigono leggi contro la contraffazione di banconote. Se hai messo in circolazione denaro falso, potresti essere accusato di falsificazione, frode o truffa.[22]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Imprenditore e Consulente Finanziario
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Michael R. Lewis. Michael R. Lewis è un dirigente aziendale in pensione, un imprenditore e un consulente di investimento che vive in Texas. Ha oltre 40 anni di esperienza nel settore di Business e Finanza.
Categorie: Business

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità