Come Imitare l'Accento Americano e Risultare Convincente

Gli accenti americani sono diversi tra loro a seconda dello stato in cui ti trovi. Se non vuoi che il tuo accento appaia falso, scegli esattamente quale vuoi usare e comincia con delle frasi tipiche di quella zona.

Passaggi

  1. 1
    Scegli quale accento americano vuoi imitare. Tra la parlata strascicata tipica del Texas e lo stile del Mississippi o del Tennessee c'è un'enorme differenza. Anche l'accento tipico delle località del Midwest come Chicago, Illinois, Milwaukee, Wisconsin, e St. Paul, Minnesota sono molto diversi uno dall'altro. L'accento di New York è tra quelli più noti, come anche l'accento di Boston.
  2. 2
    Impara le frasi tipiche della regione che vuoi imitare. Ad esempio, al sud è molto frequente contrarre le parole "you all" in "y'all" e usarlo come forma plurale di “you”, cioè "voi". A Pittsburgh, in Pennsylvania, per riferirsi a "voi" si dice "yinz". Nel Massachusetts e in altri stati del New England usano spesso la parola "wicked" per enfatizzare il concetto "That was a wicked bad car accident." o anche "That test was wicked easy". Nel Massachusetts inoltre ti imbatterai nel famoso accento bostoniano. Eccone un esempio: "Park the car at Harvard Yard and get a cup of coffee" diventa: "Pahk the cah in Hahvehd yahd and get a cup of caffee" a causa della sequenza di h e r.
  3. 3
    Guarda dei film indipendenti, girati nelle regioni di cui vuoi imitare l'accento. Ad esempio, se vuoi imparare a parlare con l'accento del Mississippi, cerca un film prodotto e ambientato proprio in quella regione.
  4. 4
    Impara le parole e frasi più frequenti, facendo particolare attenzione a dove mettere enfasi e dove tagliare o aggiungere lettere (ad esempio, la gente del Wisconsin tende ad aggiungere il suono "t" alla fine delle parole che finiscono con doppia esse, come "acrosst" invece di "across", mentre gli abitanti del Connecticut pronunciano poco la "d" o addirittura la omettono quando si trova in mezzo alla parola, ad esempio "ranom" invece di "random".
  5. 5
    Cerca di usare questi accorgimenti un po' in tutto il tuo vocabolario.
  6. 6
    Se vuoi parlare come una "Valley Girl" (la tipica ragazza californiana), usa "like" come intercalare e di' spesso "oh my god" e "a lot". (Ad esempio: So I was, like, walking down the street, and this guy was wearing, like, the weirdest hat, I was like 'Oh my god' cause, yeah). Molte ragazzine parlano così, al giorno d'oggi. Questo tipo di parlata non esisteva prima degli anni '80 ed è stata importata direttamente dalla televisione. Gli adulti e gli anziani non parlano assolutamente così! Alcuni ritengono offensivo imitare l'accento Valley Girl.
  7. 7
    Ecco qualche esempio di pronuncia:
    • Been: suona "Bin" o "Ben", non "Been"
    • Again: fa rima con "ten" (è un suono breve: ga-en)
    • Often: la pronuncia americana di "often" fa rima con "coffin", anche se molti (soprattutto i più giovani), lo pronunciano all'inglese: "off-tin"
    • Tomato: suona Toemaytoe
  8. 8
    Usa "A" brevi e chiuse. Ti starai chiedendo cosa vuol dire. La maggior parte degli americani pronuncia la "A breve" (fenomeno fonetico tipico) in due modi: aperta o chiusa. La A chiusa è pronunciata con la lingua un po' più vicina al palato, così da creare un suono un po' più simile a "eh-uh", "ay-uh", oppure "ee-yuh". La maggior parte degli americani usa la A chiusa prima della M o della N e in alcune regioni anche prima della S e della G. Ogni altra A breve è aperta. La differenza nei due suoni (A breve chiusa e A breve aperta) è sempre meno marcata, di generazione in generazione, ed è più forte mano a mano che ci si sposta a sud. Inoltre, in California, una A Lunga si usa per "ang" or "ank", così che "rang" suona più simile a "rain" che a "ran".
    Pubblicità

Consigli

  • Come abbiamo già detto, meno Valley Girl ci sono in giro meglio è. Il resto dei californiani mostra un accento piuttosto debole, ma vivendo nella zona, si notano un paio di particolarità: i Californiani pronunciano "water" come "wadder". In effetti, molto spesso le "T" diventano "D". Se un Californiano conta per decine a voce alta, la conta suona più o meno così: "ten, twenty, thirdy, forty, fifty, sixty, sevendy, eighty, nindey, and one hundred."
  • Allo stesso modo, la maggior parte degli abitanti pronuncia:"co-ffee" ma in alcune zone del New Jersey/New York, si dice "caw-ffee."
  • Ricorda le espressioni tipiche di ciascuno stato. Ad esempio, in Pennsylvania la gente beve soda piuttosto che pop (bevande gassate) e mangia hoagies piuttosto che subs (panini imbottiti). Puoi controllare online le mappe dei dialetti.
  • Il Maryland ha una varietà di accenti all'interno di un solo dialetto. Guardati da chi pensa di poter imitare l'accento di Baltimora: in genere è impossibile, a meno che non venga naturale!
  • Quando cerchi di convincere qualcuno che sei americano, è meglio conoscere il vocabolario utilizzato dal tuo interlocutore. Gli americani dicono "truck" invece di "lorry," "faucet" invece di "tap," "toilet" o "bathroom" invece di "loo," e così via... Usano anche "instead" al posto di "rather". In alcune zone del Nord hanno iniziato a dire "pop" invece che "soda". In aree come la parte ovest di New York, queste parole sono usate in maniera intercambiabile. Tieni presente che spesso le persone pronunceranno termini che non vengono utilizzati nel tuo paese di origine.
  • Nella parlata del Midwest, soprattutto gli anziani ogni tanto dicono "warsh" per dire "wash," come nella frase "I warshed (washed) my clothes in the Warshington (Washington) river." Inoltre tendono ad avere una pronuncia nasale molto leggera, come quando dicono "nothing" ("nuthen") o quando usano "ain't."
  • Alcuni accenti sono più facili da imitare di altri. Ad esempio, a meno che tu non sia un frequentatore abituale o non viva nei dintorni di New Orleans, evitare di imitare l'accento Cajun finché non sei assolutamente sicuro di saperlo fare più che bene. Ci sono pochissimi buoni imitatori di questo accento e quelli cattivi vengono subito riconosciuti dai nativi.
  • Impara da una persona che parla con l'accento che vuoi imitare.
  • Se sei seriamente intenzionato ad imparare l'accento americano standard, ci sono libri e corsi che offrono lezioni complete sul tema, come ad esempio il corso 'Learn the American Accent- fast'- ormai uno standard in molte scuole di tutto il mondo.
  • A Chicago, invece di dire "Where are you?" diremo "Where are you at?". Inoltre, le persone con forte accento di Chicago fanno fischiare le "s" e aggiungono "s" alla fine dei nomi dei negozi. Ad esempio: Jewel diventa Jewels, Jewel-Osco diventa Jewel-Oscos, Walmart diventa Walmarts, Target diventa Targets, etc.
  • Ricorda che la stessa parola è pronunciata in modo diverso in diversi stati. In New Jersey (o negli altri stati atlantici), si dice "wudder," a differenza del resto del paese, in cui si dice "wahter". In Florida si dice "wader".
Pubblicità

Avvertenze

  • Fai attenzione a non offendere nessuno quando imiti un accento (ad esempio, se imiti un accento delle Valley Girl in California, la gente potrebbe sentirsi offesa).
  • I film hollywoodiani realizzati dalle grandi compagnie sono piuttosto inaffidabili quanto ad accenti. Ad esempio, se imiti l'accento della Louisiana dal film "Big Easy" (interpretato da Dennis Quaid), verrai immediatamente inquadrato come imitatore. Anche l'accento Valley Girl del film Valley Girl o Clueless verrà immediatamente riconosciuto come falso. Questi accenti sono versioni molto enfatizzate a scopo teatrale.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 51 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità