Come Imparare

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Hai problemi di apprendimento? Non riesci a passare un esame? Potrebbe dipendere dal fatto che tu (e i tuoi insegnanti) non state seguendo il miglior modo di apprendimento per te. Ecco alcune idee (e trucchi con cui ingannare il cervello!) che ti aiuteranno.

Parte 1 di 5:
Conoscere il proprio Stile di Apprendimento

  1. 1
    Scopri il tuo stile di apprendimento. Per iniziare ad apprendere in modo efficace, è fondamentale che tu sappia come impari. Esistono tre stili d'apprendimento e la maggior parte delle persone ricade chiaramente in una categoria. Anche se ti accorgi di essere diviso a metà tra due stili, avrai il vantaggio di sapere cosa non funziona per te.
    • Gli studenti visivi apprendono principalmente vedendo e osservando. Hanno la tendenza a sedere nei primi banchi, sono precisi e ordinati, e spesso chiudono gli occhi per ricordare o visualizzare qualcosa. Beneficiano di illustrazioni, colori e amano vedere ciò che devono apprendere.
    • Gli studenti uditivi preferiscono apprendere ascoltando e sentendo. Siedono spesso dove possono sentire, ma non necessariamente vedere, mugugnano o parlano tra sé quando sono annoiati, si trovano a leggere ad alta voce e ricordano verbalizzando lezioni e informazioni. Preferiscono parlare che scrivere e amano l'opportunità di discutere ciò che hanno imparato.
    • Gli studenti cinestetici apprendono meglio toccando e facendo. Devono essere attivi, fare pause frequenti e gesticolano spesso quando parlano. Amano le attività che manipolano i materiali, come la cucina, le costruzioni e l'ingegneria e troveranno qualcosa con cui giocherellare quando sono annoiati.[1]
      • Quale ti queste descrizioni ti rispecchia di più? Se non riesci a stabilirlo, fai delle ricerche su internet, consulta il tuo professore o fai delle letture sugli stili di apprendimento.
  2. 2
    Comprendi le differenze. Ogni studente ha bisogno di elementi diversi per concettualizzare e conservare le informazioni che gli sono date. Se a uno studente visivo viene detto di ricordare qualcosa, non lo farà. Se uno studente cinestetico osserva un filmato che spiega come fare qualcosa, potrebbe non imparare a farlo. Nessuno dei due studenti è meno intelligente dell'altro - semplicemente non possono sfruttare il loro stile preferito di apprendimento.
    • Le capacità di apprendimento non si limitano alla classe. Gli stili invadono il modo in cui parliamo! Cerca esempi chiave che è possibile riconoscere nei dialoghi: uno studente visivo potrebbe dire "Mi sembra giusto." Uno studente uditivo direbbe "Mi suona giusto." “A occhio” invece di “A orecchio”.[2] Se non riesci a distinguere il tuo stile, ascolta le tue parole - o chiedi alle altre persone di fare caso a ciò che dici!
    Advertisement

Parte 2 di 5:
Studenti Visivi

  1. 1
    Usa materiali scritti ed esercizi. Adesso che sai di imparare vedendo e osservando, sfrutta questa informazione. Scrivi ciò che senti, trasformando la componente uditiva in visiva.
    • Se il tuo insegnante ti mostra un video o parla di elementi specifici di una prova, scrivi quelle informazioni. Dopo che le hai scritte, rileggile due volte. Inizia a parlare la lingua preferita dal tuo cervello.
    • Se il tuo insegnante usa delle diapositive durante la lezione, è importante concentrarsi sulle diapositive. Sarà meno probabile che tu ricordi cosa ha detto, ma ricorderai ciò che hai visto sullo schermo.
  2. 2
    Usa tavole, modelli e grafici. Lascia che siano gli occhi a studiare l'oggetto che stai cercando di apprendere. Può essere necessario un passaggio ulteriore, ma i tuoi risultati ne beneficeranno.
    • Il tuo professore ha appena detto che qualcosa è diviso in percentuali? Ottimo! E' il momento di un grafico a torta! Adesso ti basterà scegliere che colore associare ad ogni categoria.
    • Affina la tua vena artistica. Hai bisogno di ricordare la data della prima automobile? Disegna una targa dietro a un auto. Il numero sarà 1101908, per uno Ottobre, 1908. Sii creativo.
  3. 3
    Prendi buoni appunti. Ogni insegnante ti dirà "Non scrivere tutto quello che dico! Rimarrai troppo indietro!" Non sei uno studente uditivo, perciò non riuscirai comunque a ricordare tutto quello dice.
    • Se il tuo insegnante va troppo veloce per te per scrivere degli appunti leggibili, chiedigli delle dispense o dei riassunti del suo materiale. Apprezzerà il tuo entusiasmo.
    Advertisement

Parte 3 di 5:
Studenti Uditivi

  1. 1
    Registra le lezioni. Fortunatamente non avrai più bisogno di portare con te un'ingombrante scatola scura. Tira fuori il tuo smartphone, premi un pulsante e il gioco è fatto. Avrai a tua disposizione appunti uditivi.
    • Potrebbe essere meglio avvertire il tuo insegnante o professore di cosa stai facendo. Altrimenti rischierai che ti sia portato via il telefono. Spiega che si tratta del modo migliore per imparare e molto raramente ti vieteranno di registrare.
  2. 2
    Fai delle domande. Mentre ascolti il tuo insegnante che discute un argomento, partecipa attivamente. Ascoltarlo mentre parla è una cosa, ma ascoltare te stesso che parli è un'altra. Avrai notato quanto è facile ricorda le cose stupide che diciamo? Allo stesso modo è più facile ricordare le domande che abbiamo fatto a lezione di biologia.
    • Se ti vergogni a parlare di fronte a tutta la classe, fai le tue domande dopo la lezione! Il tuo insegnante apprezzerà molto i cinque minuti che hai dedicato a mostrare interesse per gli argomenti trattati a lezione. La vostra discussione a quattrocchi potrebbe anche essere più approfondita e interessante.
  3. 3
    Partecipa a piccoli gruppi di conversazione. Qualunque sia l'esito, parla e fai parlare gli altri. I piccoli gruppi porteranno a discussioni sugli argomenti da trattare piuttosto che limitarsi a scrivere e ignorarli.
    • Se il tuo insegnante non apprezza i lavori di coppia o di gruppo, prendi parte a un gruppo di studio. Ci sono sempre studenti che cercano di migliorare i loro voti e controllare gli appunti con gli altri. Avrai non solo una possibilità di parlare degli argomenti trattati a lezione, ma potrai confrontare le tue idee con quelle di altri e incontrare nuove persone.
    • Se le due opzioni precedenti non sono fattibili, parla di scuola a casa. Prendi da parte tua madre e spiegale le reazioni esotermiche o racconta al tuo coinquilino tutto quello che sai sulla seconda guerra mondiale. Quando sarai il momento, ti ricorderai delle conversazioni che hai avuto riguardo gli argomenti di studio.
    Advertisement

Parte 4 di 5:
Studenti Cinestetici

  1. 1
    Dimostra un concetto. Prendi l'abitudine di usare le mani. A casa o in classe, mettiti in gioco. Accendi per primo il Bunsen e offriti di eseguire il disegno di tecnica.
    • Rendi ogni concetto concreto e materiale. Devi studiare il DNA? Prendi i tuoi lego e crea una rappresentazione della doppia elica.
    • Non dovrai limitarti alla matematica e alle scienze. Recita un brano di un libro. Non indossare necessariamente una "A" scarlatta a scuola, ma fai prendere vita al libro. Quando qualcuno passa sotto una porta, recita "Lasciate ogni speranza o voi ch'intriate" - tutti se lo ricorderanno.
  2. 2
    Sottolinea ed evidenzia. Molti insegnanti amano vedere gli studenti che prendono appunti. Anche se non è il modo migliore per imparare, trova un aiuto sottolineando ed evidenziando.
    • Lavora con colori diversi. Usa un codice che abbia un significato per te. Segna le date in viola. I principi in verde. Le teorie in giallo. Trova un sistema per rendere più facili da ricordare i tuoi appunti.
  3. 3
    Fatti coinvolgere sul piano fisico. Iscriviti al club di scienze o sviluppa le tue abitudini di apprendimento. Non dovrai attendere di farlo in classe, smonta e rimonta quel computer nel tempo libero!
    • Fai le tue gite didattiche. Alcune scuole non utilizzano le risorse della loro comunità. Se la tua non lo fa, visita i musei locali, le mostre e i teatri. Gli strumenti didattici sono spesso offerti gratuitamente o a prezzo ridotto per gli studenti. Avrai occasione di imparare toccando con mano e in modo più cinestetico che se rimanessi seduto in classe.
    Advertisement

Parte 5 di 5:
Per Tutti gli Studenti

  1. 1
    Studia nelle aule dove sosterrai un esame. Anche se ti sembrerà improbabile, gli studenti spesso ottengono risultati migliori se sostengono una prova nella stanza dove hanno ricevuto le informazioni. E' definita memoria dipendente dal contesto.
    • Uno studio della Iowa State University ha ottenuto risultati che hanno confermato in pieno questa teoria. E si è trattato di un test che prevedeva anche contesti silenziosi o rumorosi. Chi aveva ricevuto le informazioni in un contesto silenzioso le ricordava più velocemente e con maggior precisione in un contesto silenzioso; allo stesso modo chi aveva ricevuto le informazioni in un contesto rumoroso.[3] A prescindere dalle condizioni in cui sosterrai l'esame, cerca di riprodurle quando studi.
  2. 2
    Mantieni uno stato psicologico costante. Adesso che abbiamo trattato l'apprendimento dipendente dal contesto, è il momento dell'apprendimento dipendente dallo stato. Sarai in grado di ricordare meglio se ti troverai nello stesso stato (fisico, mentale) di quando hai appreso le informazioni.
    • Uno studio recente della Bonaventure University ha scoperto che gli stati congruenti favoriscono la memoria e gli stati incongruenti favoriscono gli errori.[4] Questo significa che se manterrai lo stesso stato, sarai in grado di ricordare le cose con maggior precisione. In stati diversi, sarà più probabile ricordare cose errate.
    • In modo abbastanza divertente, anche l'alcool segue le stesse regole. In una vecchia uscita di Science Magazine, un articolo studiava la sobrietà e la memoria. Gli uomini che erano ubriachi durante l'apprendimento hanno ottenuto risultati migliori quando cercavano di ricordare dopo aver assunto livelli simili di alcool.[5]
      • Per nessun motivo ti incoraggiamo a presentarti ubriaco a lezione. Sono esempi che vogliono illustrare l'utilità di creare una routine e continuare a utilizzarla. Se hai studiato vestito di viola e dopo un caffè, affronta l'esame nelle stesse condizioni.
  3. 3
    Sii paziente. Non potrai cambiare il tuo metodo di apprendimento in un giorno. Inoltre, alcuni argomenti saranno naturalmente più facili per te di altri. Tenere una mentalità aperta ti consentirà di non arrenderti alle difficoltà.
    • Non aver timore di chiedere aiuto. Se conosci qualcuno che è un esperto su un argomento che stai studiando, chiedi il suo aiuto! Impartirà con piacere la sua conoscenza su di te. Che si tratti di amici, familiari o mentori, sfrutta le risorse che hai a disposizione.
  4. 4
    Scopri cosa ti piace. Nessuno è bravo in tutto. Scoprire cosa ti appassiona e concentrarti su quello ti permetterà di avere una carriera accademica migliore.
    • Usa ciò che ti appassiona e trova il modo di applicarlo a ciò che stai studiando. Ami il biliardo e i film ma non la geometria? Per un progetto di scuola, realizza un video usando i diamanti del tavolo e imbuca da angoli impossibili. Ami la musica ma non sopporti Dante? Recita i canti dell'Inferno sulla base delle tue canzoni preferite. Fai tutto quello che puoi per aiutarti a ricordare e imparare divertendoti.
  5. 5
    Guarda la tv. Proprio così, la tv. Esistono moltissimi canali didattici. Discovery, National Geographic e History Channel sono ottime risorse da sfruttare.
    • Hai un abbonamento a Netflix? Hai mai provato a scorrere la pagina principale? Troverai moltissimi documentari. E se non hai Netflix, esistono molti siti web che offrono gratuitamente documentari di alta qualità. Tutto ciò che devi fare è navigare su internet e trovarli.
  6. 6
    Vai su internet. Solo perché il tuo professore ha una voce monotona, tossisce o si aggiusta i baffi ogni settima parola che dice, non significa necessariamente che l'argomento sia noioso. Vai su internet e cerca gli stessi argomenti trattati in un modo che puoi capire ed apprezzare.
    • KhanAcademy[6], Memrise[7], e AcademicEarth[8] sono tutti ottimi siti da cui iniziare.
    • Non dimenticare YouTube e soprattutto wikiHow! .
  7. 7
    Fai uno sforzo in più. Non devi smettere di imparare quando esci da scuola. Se trovi qualcosa che accende la tua passione, sfruttala! Grazie alla tecnologia attuale, non dovrai neppure pagare per farlo.
    • iTunesU[9], Coursera[10], e molti siti web universitari offrono lezioni audio e video. Con Coursera, otterrai anche un certificato quando terminerai il corso! Ed è gratuito!
  8. 8
    Prenditi il tempo di assimilare quello che impari. Concedersi un po' di spazio mentre impari una cosa nuova o una nuova abilità ti permette di comprenderla in maniera più approfondita. Questo perché la mente (subconscio) e il corpo (memoria muscolare) hanno più tempo per assorbire o adattarsi a quello che stai cercando di imparare.
    • Prova questo esperimento. Per imparare rapidamente e in modo efficiente una nuova abilità o abitudine, praticala coscientemente facendola seguire da un periodo di pausa, prima di ricominciare a esercitarla di nuovo. Segui questo ciclo e osserva tu stesso come la fa migliorare la tua curva di apprendimento. Per esempio: per imparare a guidare un'auto, esercitati per un po' di tempo (diciamo un'ora) e poi prenditi una pausa (diciamo da 1 a 24 ore) prima di tornare a esercitarti nuovamente. Pause come questa potrebbero essere chiamate micro pause in quanto vengono usate in un regime di azioni più brevi.
    • Dal momento che alcune abilità come arti marziali, programmazione, realizzare film, eccetera, richiedono anni di pratica, nel lungo termine prendersi delle "macro gap" può essere molto utile. Supponiamo che tu voglia imparare uno stile particolare di arti marziali, trarre beneficio dalle macro gap ti aiuterà a imparare meglio. Per esempio: vai a lezione per qualche giorno alla settimana e poi fai una pausa di 2-3 giorni (per assimilare); poi ricomincia il ciclo. Naturalmente puoi anche integrare delle micro pause nelle macro, come fare delle pause durante le lezioni, tra una lezione e l'altra e così via. Puoi usare le macro pause nel lungo termine. Per esempio: andare a lezione per tre settimane di seguito e quindi fermarsi per una. Anche in questo caso, puoi integrare delle micro pause.
    • I numeri suggeriti sono solo per darti un'idea e possono variare per ogni persona. Questo perché ogni persona è differente, ognuno ha diverse curve d'apprendimento diverse, personalità, apertura mentale a cose nuove e così via dicendo. Quindi non paragonarti a nessuno e accetta la tua propria personalità, eccetera. Inoltre, l'uso di termini come "macro" e "micro gap" è giusto a scopo illustrativo, quindi non è necessario bloccarsi e farne un dogma. Guarda piuttosto oltre, la vera intelligenza va oltre i confini delle strutture.
    • Mantieni le cose equilibrate. Non fare pause troppo brevi o troppo lunghe. Una pausa troppo piccola non dà a corpo e mente abbastanza tempo per assimilare, mentre se troppo lunga, può portarti a dimenticare i concetti della nuova abilità. Trova quindi l'equilibrio giusto per ottenere un'idea migliore di cosa significhi personalità e curva di apprendimento.
    Advertisement

Consigli

  • Assicurati di fare brevi pause; gli studi hanno dimostrato che delle pause di dieci minuti possono garantire un assorbimento più duraturo delle informazioni.
  • Rallenta. Quando impari, non puoi pretendere di farlo troppo velocemente. Impara le cose nel modo giusto invece di trovare una scorciatoia.
  • Evita di studiare troppo la notte prima di un esame. Conserverai le informazioni molto più a lungo se le imparerai in un periodo di tempo.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
In altre lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement