Come Imparare a Parlare Meglio in Inglese

Tra le quattro abilità necessarie per imparare una nuova lingua, il parlare è forse quella che richiede un impegno maggiore. Una cosa è ascoltare e comprendere, oppure scrivere e leggere, ma ben altra cosa è parlare con un madrelingua senza agitarsi e senza avere il proprio cervello bloccato.

Parte 1 di 3:
Migliorare il Tuo Inglese a Casa

  1. 1
    Registrati! Quando sei da solo, non c’è motivo per essere nervoso. Puoi lasciar fluire i tuoi pensieri liberamente, perciò inizia subito a registrarti mentre parli in inglese! È il modo giusto per migliorare in fretta. Trova un audiolibro o un video online e cerca di imitare tonalità, espressione e ritmo. Adesso, il tuo inglese suona ancora come prima?
    • In alternativa, puoi registrarti mentre leggi un libro: sarai in grado di ascoltarti (cosa sorprendentemente difficile da fare in tempo reale) e individuare i tuoi punti deboli e le situazioni in cui tendi a rallentare o ad avere maggiori difficoltà. Una volta che ti sarai riascoltato, registrati di nuovo e noterai quanto sei migliorato!
  2. 2
    Leggi ad alta voce. Se le tue mani sono impegnate e non hai un registratore, leggi semplicemente ad alta voce, ogni giorno, per almeno 15-20 minuti. Ti abituerai a parlare per più tempo, e formare frasi lunghe non sarà più un grosso problema. Inoltre, ti imbatterai in nuove parole da aggiungere al tuo vocabolario personale.
    • È consigliabile scegliere letture dense di dialoghi: il linguaggio in questo tipo di testi sarà molto più realistico e più semplice. Dopotutto, i dialoghi sono conversazioni. Essere in grado di leggere poesie è utile, ma lo è ancor di più sviluppare l’abilità di intrattenere una conversazione, non trovi?
  3. 3
    Ascolta mp3, podcast e notiziari. Viviamo in un’era decisamente digitale: anche se non pensi di avere a disposizione madrelingua inglesi, in realtà ne hai eccome. Scientific American, CBC, BBC e l’australiana ABC Radio sono ottimi per cominciare, ma c’è davvero un’infinità di podcast tra cui scegliere, anche quelli ufficiali dei notiziari da tutto il mondo, e la parte migliore è che ascolterai un inglese chiaro e con accenti più o meno generici.
    • Un ulteriore bonus? Avrai maggiori (e interessanti) argomenti di cui parlare in inglese! Ascoltando diversi notiziari, anche se ripeterai semplicemente quello che ascolti (d’altronde, solo tu lo saprai!), stai fondamentalmente migliorando il tuo inglese incrementando le tue conoscenze. Due piccioni con una fava!
  4. 4
    Ascolta anche musica. Ok, non è esattamente come ascoltare notiziari, podcast ecc., ma è sempre un ottimo esercizio. Assicurati soltanto di sforzarti a comprendere attivamente ciò che stai ascoltando. Cerca i testi su Google e canta anche tu!
    • È senz’altro meglio scegliere canzoni un po’ lente, almeno all’inizio: esercitati scegliendo una canzone al giorno, finché non l’hai imparata quasi tutta e fino a quando non hai capito il significato delle sue parole. Inoltre, imparerai molti modi di dire e anche un po’ di “slang”.
  5. 5
    Guarda la TV, in particolare i film in lingua originale. Una parte fondamentale del parlare è senz’altro l’ascolto: per questo motivo, un modo efficace per assistere a una conversazione senza parteciparvi realmente è senz’altro quello di guardare la TV e i film in inglese. Se proprio devi, attiva i sottotitoli... ma se puoi, resisti!
    • I film sono un ottimo strumento perché puoi guardarli diverse volte: più li guardi, più parole o frasi riesci a capire. Allo stesso tempo, anche la TV ha la sua efficacia, poiché tendiamo ad affezionarci ai personaggi e ci abituiamo presto al modo in cui parlano e alle peculiarità dei loro discorsi.
  6. 6
    Racconta il tuo mondo. Mentre affronti la tua giornata, parla con te stesso. Cosa stai facendo? Cosa provi? Cosa vedi, gusti, annusi e senti? Cosa stai toccando? A cosa stai pensando? In questo momento stai leggendo wikiHow. Sei (probabilmente) seduto su una sedia. Forse stai ascoltando un po’ di musica, oppure hai la TV accesa come sottofondo. Le possibilità sono infinite.
    • Pensa anche al futuro e al passato. Cosa farai dopo? Cosa hai appena fatto? Dovrai pensare in inglese, per migliorare il tuo inglese in maniera notevole. Più pensi in inglese, più velocemente riuscirai a esprimerti.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Migliorare il tuo Inglese Attraverso le Altre Persone

  1. 1
    Imita il ritmo. Ogni lingua ha una sua propria peculiare musicalità. Puoi padroneggiare la grammatica perfettamente, ma se non hai il ritmo il tuo inglese non suonerà mai come quello di un madrelingua. Perciò, anche se stai conversando con persone che parlano inglese o stai semplicemente guardando la TV, osserva l’enfasi, l’intonazione, l’emozione di ogni frase. Quanto bene riesci a imitare ciò che senti?
    • In ogni frase, ci sono parti che sono più lunghe, o che vanno pronunciate con un tono e un volume più alti. Per esempio, “rock and roll”, se pronunciato “rock AND roll” suonerà davvero strano. Ma “rockin roll” suona decisamente più naturale. È questa la ciliegina sulla torta inglese!
  2. 2
    Presta attenzione anche ai movimenti della bocca. Così come ogni lingua ha la sua musicalità, ha anche la tendenza a usare certi specifici movimenti della bocca. Tecnicamente, potresti riuscire a produrre un suono perfetto, ma se la bocca non si muove nel modo giusto produrrai solo un suono non corretto. Sta tutto nel saper usare la lingua e le labbra!
    • Ovviamente, non puoi bloccare qualcuno mentre sta parlando per vedere esattamente qual è la posizione della sua lingua, ma è qualcosa di cui puoi accorgerti anche nella tua lingua. Se senti qualcuno pronunciare una parola e non riesci a imitarlo, sperimenta! Forse è sufficiente semplicemente mettere la lingua un po’ più su o più giù… sicuramente da qualche parte lì in mezzo!
  3. 3
    Usa un quaderno come tuo vocabolario tascabile. Che tu stia parlando o ascoltando una conversazione, se senti una parola di cui non conosci il significato, annotala e cerca il significato (riesci a farne lo spelling, vero?). Invece di ritrovarti nel bel mezzo della notte a pensare “Oh no, qual era quella parola?”, ti basterà sfogliare il tuo quaderno per ricordartela. Boom. Imparata!
    • Credi sia sufficiente scrivere la parola sul quaderno e trovarne il significato? Assolutamente no! Dovrai impegnarti, invece, a utilizzare la parola appena imparata, altrimenti te ne dimenticherai presto. Perciò il giorno dopo, inseriscila nei tuoi discorsi. Rendila una parte di te.
  4. 4
    Frequenta corsi differenti. Se frequenti un corso ogni giorno, stai facendo un ottimo lavoro. Hai bisogno di respirare inglese tutti i giorni. Ma può esserci qualcosa di ancora più efficace? Certo! Frequentare due corsi, così puoi parlare sempre inglese. Uno potrebbe essere il classico corso di gruppo dove impari la grammatica e tutte quelle nozioni noiose, un altro invece può essere un corso individuale che focalizza tutta l’attenzione sul tuo modo di parlare. Persino i fine settimana sono giorni da sfruttare per migliorare il tuo inglese!
    • Ci sono corsi per ridurre l’accento, corsi business, corsi incentrati sui viaggi e tanti altri corsi a tema. Per esempio, se ti piace cucinare, potresti frequentare un corso di cucina (in inglese). Potresti trovare addirittura una palestra dove ci si allena in inglese. Se ti piace fare qualcosa, ti piacerà di sicuro farla anche in inglese.
  5. 5
    Crea occasioni per parlare in inglese. Per essere in grado di parlare in inglese in maniera molto più che mediocre, devi avere il controllo della tua vita e obbligarti a far sì che l’inglese sia parte di essa. Devi fare in modo che si insinui in ogni aspetto della tua vita, non solo a scuola o in un corso. Come fare? Ecco un paio di suggerimenti:
    • Sicuramente hai altri amici che studiano inglese, vero? Bene: forma un gruppo di studio. Anche se non sarà un gruppo di madrelingua, avere la propria mente occupata a pensare in inglese è comunque utilissimo. Imparerete gli uni dagli altri in un ambiente di studio piacevole e rilassato.
    • Apri le porte di casa tua a turisti stranieri in cerca di un posto dove stare nel tuo paese. Puoi appoggiarti a siti specializzati come AirBnB, Couchsurfing, HospitalityClub, BeWelcome e Globalfreeloaders. Fatto ciò, sarai praticamente costretto a parlare inglese anche a casa tua!
  6. 6
    Trova amici online. Cosa fare quando i turisti non stanno bussando alla nostra porta? Ma è ovvio: entrare in una chat room (quelle sicure, per favore!). Ci sono così tante persone che vogliono semplicemente parlare. Se trovi un amico, puoi anche fare sessioni di video chat con microfono.
    • Ci sono chat room specifiche praticamente per ogni argomento, per cui sarà facile trovare quella più in linea con i tuoi interessi: fai una ricerca ed entra in una di esse.
    • Non ti piace chattare? Che ne pensi di giochi interattivi come World of Warcraft e Second Life? Puoi creare un tuo avatar e, nelle vesti della tua nuova identità, accrescere le tue abilità.
    • Trova un amico di penna! Penpalworld e Pen-Pal sono due siti ai quali dovresti dare un’occhiata. La persona dall’altra parte dello schermo sta probabilmente cercando esattamente ciò che cerchi tu.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Allenare la Propria Mente

  1. 1
    Impara nuove frasi ogni giorno. Se non usi molto il tuo quaderno-vocabolario, è il caso di trovare un modo diverso per espandere il tuo vocabolario. Raccogli un paio di parole dai libri che leggi, dai siti che visiti o dalla TV, e cerca di costruire delle frasi sensate con esse: solo così riuscirai a fissarle nella tua memoria!
    • Se non le usi, le dimenticherai. Cerca di catalogare tutte le parole in un quaderno e prendi l’abitudine di sfogliarlo, di tanto in tanto: avrai dei flash istantanei che ti permetteranno di ricordare anche le parole che pensavi di aver dimenticato.
  2. 2
    Impara la scrittura fonetica. Può sembrare noioso, ma vale assolutamente la pena farlo. L’Alfabeto Fonetico Internazionale è un sistema di simboli associati a specifici suoni. Se ti imbatti in una parola che non sai pronunciare, ti basterà cercarla e leggere la pronuncia. L’AFI (o IPA, da International Phonetic Alphabet) è stato creato proprio per questo scopo: puoi leggere la parola di cui ti occorre sapere la pronuncia e... ta-dà! Come per magia, saprai esattamente come pronunciarla.
    • Poiché l’inglese è un guazzabuglio di diverse lingue, essendo derivato dal tedesco, dal francese e dal latino (e da altre 247 lingue), imparare l’AFI è fondamentale, molto più per l’inglese che per lingue decisamente più semplici dal punto di vista fonetico come lo spagnolo. Dai, “rough”, “cough”, “through”, come si fa?
  3. 3
    Utilizza premi e penalità. Può suonare duro, ma ascolta bene: mettiamo il caso che tu decida di introdurre la regola di parlare solo inglese a tavola per cena (ottima idea!): quanto durerà? Non molto, probabilmente. Ma se introduci qualche incentivo (se parliamo inglese per due settimane di fila, andiamo a cena fuori, ecc.) o qualche punizione (1 euro per ogni volta che si parla in italiano, ad esempio), tutti saranno più motivati a parlare inglese.
    • Questi suggerimenti funzionano benissimo a casa, ti permettono di parlare inglese il più possibile, ma possono essere utilizzati anche nel tuo gruppo di studio o nel tuo corso. Ad esempio, sarebbe davvero divertente fare in modo che il primo del tuo gruppo di studio che dimentica anche solo per poco di parlare inglese sia costretto a offrire una pizzata per tutti!
  4. 4
    Non pensarci troppo. Quando ti trovi di fronte a un madrelingua, è normale che la tua mente e il tuo corpo si blocchino, facendoti dimenticare ogni parola che conosci in inglese. Farai scena muta e te ne andrai pieno di sconforto, giurando di non parlare mai più in inglese con un madrelingua. Stai pur certo che non sei il primo e non sarai neanche l’ultimo!
    • Succede a tutti, prima o poi. Proprio a tutti! L’unico modo per superare questo ostacolo è capire che non è poi così insormontabile, che passerà in fretta e che nessuno ci giudicherà per questo. L’inglese è ormai così diffuso che anche i madrelingua sono ormai abituati ad ascoltare persone di tutti i livelli, perciò ricordati che non dirai loro niente che non abbiano già sentito prima!
  5. 5
    Sii paziente. Al di sopra di ogni cosa, ricordati di essere paziente. Imparare una lingua è un processo che può richiedere anni. Se cominci a rimanerci male per ogni piccolo ostacolo, finirai per arrenderti e abbandonare lo studio della lingua. Perciò, non essere troppo severo con te stesso. Imparerai, abbi fiducia.
    • Il modo più semplice per non cedere è di misurare i propri progressi. Puoi farlo riprendendo i primi quaderni che hai usato all’inizio, completandoli, rivedendo film e programmi che hai visto più e più volte e di cui ormai conosci ogni parola, e rileggendo di tanto in tanto qualcosa di difficile. Ricordarti di quanto bravo tu sia diventato può darti una nuova spinta e maggiore motivazione!
    Pubblicità

Consigli

  • Se la tua famiglia non parla inglese, cogli l’occasione per insegnare loro di tanto in tanto qualche parola. Se impareranno le basi, sarà più facile parlare inglese anche a casa.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità