Come Imparare il Kung Fu Velocemente

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Il kung fu è spesso descritto come un viaggio che dura una vita. Anche se servono anni per raggiungere un grado di maestria in questa arte marziale, se non decenni, è possibile apprenderne le basi in un periodo di tempo relativamente breve. Con dedizione, pazienza e preparazione, puoi padroneggiare i movimenti più semplici in men che non si dica.

Parte 1 di 3:
Esercitarsi nei Movimenti e nelle Posizioni di Base

  1. 1
    Crea un ambiente sicuro per i tuoi allenamenti dove tu possa osservare la tua tecnica. Scegli un'area con molto spazio libero, priva di mobili e altri ostacoli. Piazza uno specchio da terra (o un lungo specchio appeso al muro), in modo da vedere il tuo riflesso mentre ti alleni. Se necessario, metti la televisione o il computer in un punto da cui tu possa seguire facilmente le videoguide.
  2. 2
    Fai riscaldamento. Corri per cinque minuti intorno all'isolato, fai dei saltelli a gambe divaricate o qualunque altro esercizio leggero, in maniera da aumentare la frequenza cardiaca. In seguito, allunga i muscoli per renderli più flessibili. Termina con dei piegamenti e con degli addominali per risvegliare il corpo con dei movimenti più impegnativi.
  3. 3
    Assumi la posizione del cavallo. Guardati allo specchio. Allarga i piedi a 90-120 cm di distanza l'uno dall'altro. Abbassati in posizione di squat, fino a portare le anche leggermente sopra le ginocchia. Raddrizza la spina dorsale inclinando leggermente indietro la parte superiore del torace. Assicurati di riuscire a vedere riflessa nello specchio la parte del corpo che va dalle anche alla testa. Immagina di essere seduto su una sedia, ma senza la sedia sotto di te.
    • Usa la posa del cavallo per abbassare il tuo baricentro, in maniera da renderlo più stabile quando ti eserciti nei colpi e nei pugni con le braccia. Tieni la schiena dritta per mantenere il corpo e i muscoli nell'allineamento corretto.
    • Non è facile mantenere questa posizione. In principio, esercitati a restare in posizione per 30 secondi, riposando per 1-2 minuti tra un tentativo e l'altro. Prova gradualmente a mantenere la posizione per un tempo sempre maggiore.
    • Esercitandoti nella posizione del cavallo tutti i giorni, potenzierai rapidamente i muscoli del core e delle gambe, migliorando stabilità e potenza.
  4. 4
    Esercitati nei colpi più semplici dalla posizione del cavallo. Per apprendere rapidamente il kung fu, limitati ai movimenti più facili. Quando provi una mossa per la prima volta, fallo al rallentatore. Concentrati sulla tecnica. Quando i tuoi gesti saranno più naturali e richiederanno meno impegno mentale, accelera gradualmente la velocità di esecuzione, fino a colpire a piena forza. Man mano che la tua resistenza migliora, aumenta il numero di colpi per serie. Comincia con il pugno dritto, la mossa più semplice per eccellenza:[1]
    • Chiudi le mani a pugno, con il pollice appoggiato all'esterno dell'indice. Tenendo le braccia vicine ai fianchi, porta i pugni all'altezza delle anche, con i pollici rivolti verso l'alto. Tira i gomiti indietro e allunga i muscoli del petto.
    • Colpisci con un pugno. Tieni il gomito direttamente dietro la mano, mentre distendi il braccio in avanti. Durante il movimento di allungamento, ruota il pugno, in maniera da rivolgere il pollice verso il basso. Tira l'altra spalla indietro, ruotando il torace. Al momento del contatto con il bersaglio, il braccio che va a colpire dovrebbe formare una linea retta con le spalle.
    • Torna nella posizione di partenza. Tira il braccio indietro, ruotando nuovamente il polso verso l'alto e tenendo il gomito direttamente dietro il pugno. Non appena il braccio è tornato vicino al corpo e le spalle sono allineate con le anche, colpisci con l'altro pugno nello stesso modo.
    • Espira mentre colpisci. La respirazione è una componente importante del kung fu e se apprenderai subito le tecniche corrette, riuscirai a fare progressi più rapidi.
    • Usa il torace per dare forza ai tuoi pugni. Nel kung fu, la potenza è deriva dal torace e questo esercizio è pensato per far lavorare i muscoli del core, in maniera da permetterti di diventare più forte in breve tempo. Usa la forza generata dal movimento a ritroso di un pugno per rendere più efficace il successivo.
  5. 5
    Assumi una semplice posizione da combattimento. Guardati allo specchio. Ruota il corpo a 45°, con il piede sinistro e la spalla sinistra in avanti. Dovresti tenere il piede destro più indietro, a destra di quello sinistro. Se sei destrorso, questa posizione dovrebbe essere naturale per te. Mettiti a tuo agio e non allargare le gambe più della distanza tra le spalle. Tieni le mani alte per proteggere la testa e resta pronto a muovere i piedi.
    • Questa posizione è simile alla posizione assunta dai pugili occidentali; può essere utilizzata anche al contrario (gamba destra avanti). È utilizzata da molti (ma non tutti) stili di kung fu.
  6. 6
    Impara i pugni di base. Chiudi le mani a pugno, poi prova a dare un pugno dritto davanti a te con la mano sinistra. Ruota il corpo verso destra durante il movimento, distendendo il braccio e allungando il più possibile la spalla. Questo pugno è spesso definito "jab". Concentrati prima sulla tecnica, poi sviluppa velocità e potenza. In seguito, prova un pugno con la mano destra. Questo colpo è spesso definito "diretto", perché il pugno destro si muove direttamente verso il bersaglio. Mentre completi il movimento, sposta il peso sulla punta del piede destro.
    • Se vuoi fare progressi rapidamente, procedi lentamente e assicurati di apprendere la tecnica dei colpi. Aumentare velocità e potenza è semplice se la forma adottata è quella corretta. Se imparassi nell'ordine inverso, in futuro saresti costretto a rallentare significativamente l'allenamento per correggere i tuoi errori tecnici.
    • In ogni ripetizione, esercitati nel movimento completo. Assicurati che il braccio sia completamente disteso prima di richiamarlo al corpo. Ogni pugno deve cominciare e finire con il gomito piegato, con le mani a protezione della testa.
    • La tua forza deriva sempre dal centro del tuo corpo.
  7. 7
    Impara a parare. Dalla posizione di combattimento, immagina che un'altra persona alta come te stia cercando di colpirti con un pugno. Distendi l'avambraccio e utilizza la potenza del core per spostarlo a destra o a sinistra, in modo da deflettere il pugno immaginario del tuo avversario. Queste tecniche sono chiamate parata interna ed esterna.
    • La parata interna comincia dall'esterno del corpo e procede verso l'interno. Quella esterna richiede il movimento opposto.
    • Esercitati a parare con entrambe le braccia. Per apprendere il kung fu rapidamente devi potenziare entrambi i lati del tuo corpo.
  8. 8
    Esercitati nei calci semplici. Come in tutti gli altri casi, concentrati prima sull'apprendimento della tecnica. I calci possono sembrarti molto impegnativi in principio, ma ricorda che è possibile suddividerli in più movimenti, che potrai allenare singolarmente. La velocità del tuo apprendimento dipenderà dall'impegno che dedicherai agli allenamenti e all'esecuzione corretta. Comincia a esercitarti in queste tecniche dalla posizione di combattimento.[2]
    • Ogni calcio comincia con il movimento del ginocchio al petto. Alzalo il più possibile verso la spalla. Esercitati per diventare più flessibile e prova a mantenere il ginocchio sopra le anche per migliorare l'equilibrio. In tale posizione, la tua gamba è "pronta a colpire".
    • Per eseguire un calcio frontale, prosegui distendendo la gamba davanti a te, spingendo con le anche e colpendo il tuo bersaglio con la pianta del piede.
    • Per eseguire un calcio laterale, distendi la gamba in avanti usando la forza delle anche e ruota di 90° il piede rimasto a terra. Al termine del movimento, il piede sarà orizzontale.
    • Per un calcio rotante, immagina di calciare l'anca (o un punto più alto) del tuo avversario con il collo del piede (la parte che va a colpire la palla da calcio). La forza sarà impressa ancora dall'anca, ma, invece di spingere in avanti, l'impatto arriverà dalla destra o dalla sinistra. Per facilitare l'esecuzione, dovrai ruotare di 90° il piede rimasto a terra.
    • Dopo ogni calcio, assicurati di riportare il ginocchio al petto prima di abbassarlo. Abbassare la gamba dopo un calcio è un errore tecnico piuttosto grave.
    • Esercitati lentamente, eseguendo i colpi con tecnica perfetta. Cerca di mantenere ogni singola posizione del calcio (ginocchio in alto, calcio in avanti, ritorno del ginocchio al petto) per alcuni secondi, in modo da imprimere i movimenti nel cervello. Allenandoti in questo modo, la forma diventerà presto naturale per te e i tuoi calci saranno fluidi.
  9. 9
    Esercitati nei cambi di posizione. Quando hai perfezionato l'esecuzione delle singole mosse, impara a passare di posizione in posizione. Passando dalla posizione da combattimento a quella del cavallo puoi dare più forza ai tuoi colpi.[3]
    • Per assumere rapidamente la posizione del cavallo, porta il ginocchio a un angolo di 90°, ruotandolo verso il lato sinistro. Tieni il piede sinistro vicino al corpo, a sfiorare il ginocchio destro. Pianta rapidamente il piede sinistro a 90-120 cm di distanza da quello destro e abbassati con entrambi i piedi rivolti in avanti.
  10. 10
    Esercitati a colpire un avversario immaginario oppure utilizza un sacco da pugile. Quando hai imparato bene le posizioni e le tecniche di base, per migliorare ti serve molta pratica. Resta leggero sulle punte dei piedi, muoviti mentre colpisci con calci, pugni ed effettua delle parate. Per migliorare la resistenza, considera di esercitarti simulando una situazione di gara (ad esempio, un round di 3 minuti di allenamento intenso seguiti da una pausa di 3 minuti e così via).
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Migliorare le proprie Abilità nel Kung Fu

  1. 1
    Trova un compagno di allenamento. Per migliorare rapidamente e per metterti alla prova, devi esercitarti con un'altra persona. Sarai più motivato durante gli allenamenti.
    • Un compagno di allenamento ti aiuterà a migliorare tenendo dei bersagli imbottiti per te e tu potrai fare lo stesso per lui. Dando calci e pugni ai bersagli, svilupperai forza e resistenza molto più rapidamente che se colpissi l'aria o un sacco da pugile.
    • Tenere i bersagli per un compagno è un ottimo modo per sviluppare il gioco di gambe e la rapidità delle braccia. È importante apprendere diverse combinazioni di pugni e calci sia in attacco che in difesa. Inoltre, tenendo le protezioni imbottite, imparerai a restare sciolto fino al momento dell'impatto.
  2. 2
    Diventa più resistente. Esistono molti modi per potenziare i pugni, gli avambracci e i piedi. Cerca di capire che oltre a migliorare tecnica, velocità e forza, dovrai anche abituare il tuo corpo a colpire ed essere colpito.
    • Da solo, puoi semplicemente colpire un sacco da pugile, soprattutto con dei calci a ruota portati con il collo del piede. Comincia con colpi leggeri e concentrati sulla tecnica, aumentando la potenza solo quando il tuo piede è diventato più resistente.
    • Con un compagno, prova a rinforzare gli avambracci con un semplice esercizio di parata. Stai in piedi di fronte all'altra persona, poi distendi il braccio destro con la mano puntata verso il basso per eseguire una parata interna. Il tuo compagno farà lo stesso e i vostri avambracci entreranno in contatto (non usate troppa forza in principio). Prosegui ruotando il braccio destro di 180° in senso orario. Il tuo compagno farà lo stesso e i vostri avambracci si incontreranno di nuovo. Riportate gli avambracci nella posizione iniziale per colpirvi una terza volta. Ripetete l'esercizio con il braccio sinistro. Assicuratevi di generare la forza dalla rotazione del torace.
    • I piegamenti sui pugni (o sulle nocche, che sono ancora più impegnativi) sono un ottimo esercizio per rinforzare i pugni.
  3. 3
    Rinforza il core. Migliora la capacità di trasferire l'energia dal terreno ai tuoi colpi. Aumenta la forza che imprimi nei tuoi calci. Non concentrarti solo sugli addominali (che sono solo una parte del core), ma anche sui fianchi e sulla parte posteriore della vita. Gli esercizi per il potenziamento del core includono:[4]
    • Planks
    • Addominali tradizionali e invertiti
    • Alzate con le ginocchia al petto durante una trazione o in posizione di piegamento
  4. 4
    Sviluppa i muscoli delle braccia. Indossa delle polsiere pesate quando ti alleni nel kung fu. Allena tutti i giorni le braccia con esercizi tradizionali. Svolgi piegamenti, trazioni, curl, eccetera. Fai particolare attenzione agli avambracci, che ti permetteranno di afferrare meglio i tuoi avversari.[5]
    • Il modo più "facile" per potenziare gli avambracci è aprire e chiudere le mani a pugno con le braccia distese davanti a te.
  5. 5
    Lavora sulle tue gambe. Una presa salda sul terreno e delle gambe potenti sono molto importanti in tutte le arti marziali, perciò assicurati di aumentare la massa muscolare degli arti inferiori. Indossa delle cavigliere pesate quando ti alleni nel kung fu. Segui un programma giornaliero di squat, squat con salto ed esercizi sui gradini.[6]
    • Altri esercizi utili per le gambe includono: salti sulla punta dei piedi, salti della rana, salti del cosacco, salti su una gamba sola, passo dell'oca e scatti.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Studiare il Kung Fu

  1. 1
    Fai delle ricerche sui diversi stili di kung fu. Confronta e paragona i precetti e le filosofie di ogni disciplina. Per ottenere degli obiettivi a lungo termine, considera quale stile di combattimento pone l'accento sulle aree che desideri sviluppare da un punto di vista fisico e mentale. Se, invece, vuoi apprendere il kung fu il più velocemente possibile, scegli uno stile che sfrutti i tuoi punti di forza.[7]
    • Le due scuole più note sono Wu Dong e Shaolin. Nel Wu Dong, l'enfasi è sullo sviluppo del tuo chi, ovvero la tua forza vitale "interna". Lo stile Shaolin si concentra invece sulla forza "esterna" e sugli esercizi che potenziano il tuo corpo.
    • Gli stili di kung fu sono ulteriormente distinti secondo la loro origine geografica. Gli stili settentrionali integrano spesso molti colpi con le gambe e movimenti acrobatici. Quelli meridionali, invece, pongono l'accento su un ottimo equilibrio e sull'uso delle braccia.
    • Gli stili possono essere anche duri o morbidi. Gli stili duri insegnano a contrastare il proprio avversario con forza pari o superiore, mentre quelli morbidi cercano principalmente di sfruttare l'inerzia dei movimenti dell'avversario a tuo vantaggio.
  2. 2
    Consulta delle guide su internet. Impara alla perfezione come dovresti muovere e orientare il tuo corpo per eseguire le mosse e le posizioni nel modo corretto. Comincia dai movimenti di base, come i calci e i pugni, poi nota come queste singole tecniche sono integrate in kata (esercizi coreografati che combinano più movimenti diversi) più lunghi.
    • Riguarda ogni video più volte. A ogni occasione, fai particolare attenzione a una sola zona del corpo dell'istruttore. Comincia concentrandoti sui piedi. Poi osserva le anche, la vita e così via. In questo modo, quando ti allenerai da solo, saprai esattamente come muovere ogni parte del corpo, in maniera da sferrare i colpi con la massima efficacia possibile.
    • Per ampliare ulteriormente la tua comprensione del kung fu, osserva filmati di altre arti marziali e cerca le differenze. Noterai come il kung fu mostri dei movimenti più fluidi, utilizzando tecniche più rotonde di quelle che è possibile riconoscere nelle altre arti marziali, come il karate, che sono più dirette e lineari.[8]
  3. 3
    Adotta la mentalità del kung fu. Anche se vuoi apprendere questa arte marziale in breve tempo, resisti alla tentazione di allenarti troppo duramente prima di essere pronto. Il kung fu mira a sviluppare la disciplina in chi lo pratica, ma ciò non significa che ci si aspetta da te un impegno totale sin dal primo giorno. Non fare caso a chi ti dice "nessun dolore, nessun risultato". Pianifica un programma di allenamento ragionevole, che tenga conto delle tue capacità e del tuo stato di forma generale, in maniera da evitare gli infortuni e lo stress eccessivo.[9]
    • Ad esempio, invece di cominciare da subito con 100 calci per serie, parti da ripetizioni di 10 calci, da svolgere per tutta la giornata. Impara come eseguire correttamente e in modo efficiente i movimenti richiesti, senza stancarti. Quando avrai imparato alla perfezione come sferrare un calcio, aumenta gradualmente la tua resistenza, svolgendo più calci per serie: da 10 a 15 a 20 e via dicendo.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Sport Individuali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità