Come Impedire a Te Stesso di Dare un Ultimatum

A volte, le cose raggiungono il livello di esasperazione da renderti totalmente stufo di una situazione o del modo in cui qualcuno si sta comportando. A quel punto, diventa davvero una tentazione dare un ultimatum: "O se ne va quella vecchia macchina oppure me ne vado io!", o "O smetti di farlo o me ne vado!", o "O la smetti con questo pessimo affare o non riceverai mai più un mio consiglio!". Sai come va questo genere di cose... È una buona cosa da fare? Beh, a volte sì. Ma la maggior parte delle volte no, perché è fatta sull'onda del momento e spesso vuol dire impuntarsi su un principio piuttosto che trovare una giusta e ragionevole soluzione per tutte le parti coinvolte. Ma come fare per tenere a freno questa tentazione molto appagante ma alla fine destinata a nuocerci? Ecco alcune riflessioni utili.

Passaggi

  1. 1
    Innanzitutto calmati. Non puoi ottenere niente mentre sei molto arrabbiato e ti stai autocommiserando per una situazione. Ti stai facendo guidare da emozioni che non guardano necessariamente al tuo bene ed è davvero importante fare una dormita sopra la tua necessità di dare un ultimatum. Ricordati che è da sciocchi lanciarsi a testa bassa in un'iniziativa avventata. Una reazione a caldo può lasciarti con il rimorso per la perdita di un lavoro/relazione/amicizia/ricerca per anni, tutto perché il tuo stupido orgoglio ti ha spinto a salire sulle barricate qui e adesso.
  2. 2
    Chiediti perché ti senti così male da non vedere altra alternativa che una scelta definitiva. È davvero importante capire se ci sono alternative accettabili e se queste alternative sono davvero così cattive che non ne sceglieresti una al posto di puntare su un ultimatum. Non lasciare che i tuoi sentimenti attuali abbiano il sopravvento sul resto della tua carriera/relazione/hobby/vita ecc.
  3. 3
    Chiediti se quello che vuoi davvero non è avere una sensazione di controllo sulla situazione. È, in realtà, una situazione che non può davvero essere controllata o gestita da una sola persona, ma da un team o sforzo collettivo dal quale ti senti escluso, o non adeguatamente riconosciuto? Ricorda che la colpa potrebbe essere tua, e non della persona o situazione contro cui vuoi scagliare il tuo ultimatum.
  4. 4
    Rifletti col calma e pianifica. Nel mondo degli affari e della politica, un ultimatum non è mai dato facilmente, ma quando succede, arriva solo dopo una lunga e accurata pianificazione, compreso un esame precedente delle altre alternative, così come delle conseguenze, e molte discussioni sulle opzioni prima di raggiungere la conclusione che un ultimatum è l'unico modo di procedere che produrrebbe davvero un cambiamento o un'azione effettiva. Dovresti fare anche tu lo stesso; dopo aver considerato le alternative come illustrate nel secondo passaggio, pensa a tutte le conseguenze di un ultimatum. Se non ottieni il risultato sperato dovrai attenerti davvero a quello che hai detto e procedere ad applicare l'ultimatum. Puoi farcela? È davvero quello che vuoi?
  5. 5
    Scrivi il tuo ultimatum su un foglio e nascondilo sotto il cuscino. La mattina, rileggilo tutto. Sembra ancora una buona opzione? O inizi a vedere dei punti deboli? Ogni dubbio dovrebbe essere sfruttato come un'opportunità per ripensarci o per spostarsi su soluzioni più caute. L'atto di scrivere e rileggere il proprio ultimatum può servire a farti riflettere e a mettere in luce i punti deboli della tua furia cieca.
  6. 6
    Telefona a un amico. Contatta un amico fidato, un collega o un parente e riferiscigli ogni cosa: ti sarà di aiuto avere qualcuno che ti ascolti. Deve essere una persona neutrale non coinvolta nella situazione riguardante l'ultimatum. Fagli ascoltare i tuoi dubbi e quindi ascolta attivamente che cosa ne pensa. Accetta ogni suggerimento che potrebbero darti sul non agire affrettatamente o in maniera impulsiva. Se, però, approvano le tue intenzioni, ciò potrebbe aiutarti a pianificare meglio cosa fare in seguito.
  7. 7
    Fai attività fisica. Fai una passeggiata, una corsa, una seduta in palestra. Fai qualcosa di fisico per stancarti e ritrovare vigore. Dopo, ritorna a pensare alla valenza dell'ultimatum. Una volta che ti sei schiarito le idee con aria fresca, fatica e impegno fisico, spesso riesci a pensare più chiaramente. Ne vale ancora la pena?
  8. 8
    Lasciati andare. Potrebbe aiutarti visualizzare a mente l'immagine di te che lasci perdere il problema o la persona che ti stanno spingendo a dare un ultimatum. Immagina di lasciare perdere il problema: visualizzati in cima a un dirupo, mentre lasci andare il problema tra le braccia del vento o le onde del mare. Continua a rivivere questa scena finché non ti sembra di aver smaltito del tutto la rabbia. O, meglio ancora, scrivi il problema su un pezzo di carta e vai in un posto reale in cui lasciarlo andare: dell'acqua che scorre è sempre una buona scelta perché porterà via il pezzo di carta, e con esso il tuo problema.
    Pubblicità


Consigli

  • Comprendi che ci sono delle vere ragioni che ti hanno spinto a voler dare un ultimatum. Anche se sei riuscito a superare il desiderio di dare un ultimatum, ciò non vuol dire necessariamente che ci riuscirai anche la prossima volta che si solleva lo stesso problema. In altre parole, il problema che ha innescato la tua reazione non scompare. C'è bisogno che affronti la questione e che cambi la tua prospettiva al riguardo. Da qui in avanti, è tempo di affrontare il problema e risolverlo in modo determinato, tranquillo e scrupoloso, in modo da non essere riportato al punto in cui non rimane altro che dare un ultimatum. Cerca assistenza professionale se hai bisogno di un consulto, o hai bisogno di imparare come rafforzare la tua determinazione e capacità di comunicare.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se dai degli ultimatum, non ti lasci altra opzione. Chiudi la porta alla tua capacità di scegliere, e diventi un bullo primo di ogni abilità di negoziazione, compromesso o comprensione per il punto di vista di un'altra persona, o per le sue impressioni.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sviluppo Personale

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità