Come Incidere una Canzone

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Hai scritto un capolavoro e non vedi l'ora di condividerlo con il mondo? Oppure sei un musicista alle prime armi e cerchi di registrare in proprio una demo di tre tracce? Qualunque sia la tua situazione, incidere una canzone ti permette di creare una registrazione definitiva e permanente del tuo lavoro che puoi condividere, promuovere e vendere come preferisci. Se sei inesperto, registrare una canzone può essere un'operazione davvero impegnativa. Con pazienza e duro lavoro però, è possibile quasi per tutte registrare una bella canzone a casa o in uno studio professionale. Inizia dal Passaggio 1 dopo il salto!

Parte 1 di 3:
Preparazione

  1. 1
    Se non l'hai già fatto, scrivi una canzone. Cercare di registrare una canzone che non hai ancora finito di scrivere è come cercare di scrivere un romanzo senza idee sulla trama o sui personaggi che userai - molto difficile. Che tu registri nel tuo garage o negli studi di Abbey Road, dovrai avere già l'intera canzone pronta prima di poter iniziare. Questo ti permetterà di risparmiare tempo perché non dovrai registrare più versioni alla ricerca di quella giusta per la canzone, e se stai usando uno studio professionale, il denaro necessario per pagare le ore di registrazione.
    • Questo significa che dovrai aver deciso a grandi linee la struttura della canzone prima di arrivare allo studio, ma non che dovrai aver già scritto ogni singola nota. Alcuni artisti ad esempio registrano i loro assoli live allo studio. In alcuni generi musicali, come il jazz, intere sezioni della canzone possono essere improvvisate - anche in questi casi però, i musicisti sanno quando iniziare e finire ogni parte della canzone e come tenere il ritmo con gli altri strumenti.
    • Per ulteriori informazioni, leggi questo articolo.
  2. 2
    In alternativa, scegli una canzone di cui registrare una cover. Non tutte le canzoni che registri devono essere originali. Puoi anche registrare una tua versione di una canzone di un altro cantante (ovvero una cover). Non ci sono ostacoli legali alla registrazione di una cover, ma sarai obbligato a citare l'autore originale se metterai la tua versione in commercio.[1] Alcuni dei successi più famosi della storia della musica erano delle cover (anche se molti fan delle versioni rivisitate ne sono all'oscuro). Di seguito troverai molte cover famose:[2]
    • "Tainted Love" dei Soft Cell (originariamente di Gloria Jones)
    • "Girls Just Wanna Have Fun" di Cyndi Lauper (originariamente di Robert Hazard)
    • "Hound Dog" di Elvis Presley (originariamente di Willie Mae "Big Mama" Thornton)
    • "All Along the Watchtower" di Jimi Hendrix (originariamente di Bob Dylan)
    • "Jolene" dei White Stripes (originariamente di Dolly Parton)
    • "I Think We're Alone Now" di Tiffany (originariamente di Tommy James and the Shondells)
  3. 3
    Fai pratica. A prescindere da quando e dove devi registrare, è sempre meglio conoscere la tua canzone come il palmo delle tue mani Quando ti troverai davanti al microfono, sarai in grado di suonarla senza commettere errori degni di nota. Se non riuscirai a farlo, rischierai di perdere molto tempo suonando la tua canzone mille volte alla ricerca della versione perfetta.
    • Questo è particolarmente importante se stai sfruttando uno studio di registrazione. Nel tuo garage potrai sbagliare quanto vuoi, ma arrivare impreparato allo studio sarà imbarazzante e costoso. Le ore in uno studio di registrazione possono essere piuttosto costose (non è raro che costino più di 75€ negli studi di qualità ragionevole)[3], perciò, ogni volta che commetterai un errore e dovrai ricominciare, perderai denaro. Inoltre allo studio saranno presenti tecnici del suono esperti al momento della registrazione - vuoi davvero sbagliare a ripetizione davanti a loro?
  4. 4
    Assicurati che ogni strumento produca esattamente il suono che desideri. Così come dovrai essere in grado di suonare la canzone senza commettere errori, dovrai anche assicurarti che tutti gli strumenti e gli accessori producano il suono perfetto. Anche se molti studi professionali mettono a disposizione molti amplificatori, cavi, effetti a pedale e strumenti, non c'è la garanzia di trovare esattamente quello che ti serve per riprodurre i suoni che desideri, perciò non fare affidamento sull'attrezzatura già presente. Porta invece tutto l'equipaggiamento necessario con te per evitare di doverti abituare a una configurazione diversa.
    • Naturalmente, se stai registrando a casa, potrai usare solo le attrezzature che hai (o che riesci a farti prestare dagli amici).
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Registrare la Tua Canzone

Creare una Registrazione Fatta in Casa

  1. 1
    Procurati almeno un buon microfono per computer. Se vuoi registrare a casa, i tuoi unici limiti sono il tempo a tua disposizione e i soldi che vuoi spendere per le attrezzature. Secondo l'equipaggiamento che hai, il costo dell'attrezzatura da casa può andare da circa 100€ a diverse migliaia di euro. Il minimo indispensabile è un microfono di qualità ragionevole per registrare voce e strumenti. Non affidarti ai microfoni integrati nei computer - sono quasi sempre di qualità troppo bassa per produrre buone registrazioni.
    • Anche tra i microfoni di buona qualità, hai moltissime opzioni. I microfoni più economici costeranno circa 75€, mentre quelli di livello superiore possono costare anche diverse migliaia di euro.[4]
    • Se stai cercando di produrre musica elettronica senza voce, potresti farlo anche senza avere un microfono. In questo caso però potrebbero servirti campionatori, software extra e così via.
    Consiglio dell'Esperto
    Halle Payne
    Halle Payne
    Accompagnatrice Escursioni e Gite con Zaino in Spalla

    Halle Payne, cantautrice, ci dice: "Quando ho iniziato, usavo il microfono del mio computer. Se si è alle prime armi, la cosa più importante è semplicemente provare e creare – non servono attrezzature di lusso per questo. Adesso uso il microfono Blue Yeti, che vanta una buona qualità del suono a un prezzo relativamente accessibile".

  2. 2
    Scarica o acquista un programma di registrazione. Per fare una bella registrazione a casa, ti servirà un programma per computer in grado di aiutarti. In questo caso, hai moltissima libertà di scelta - i programmi di registrazione professionali possono costare anche 1000€, ma esistono molte alternative economiche e gratuite che soddisfano in pieno le esigenze di qualunque musicista amatoriale. Prima di iniziare a registrare, assicurati che il software di registrazione sia installato sul tuo computer e funzioni correttamente. Per farlo dovrai provare il microfono e il resto dell'hardware per assicurarti che catturino l'audio. Di seguito troverai alcuni programmi di registrazione poco costosi o gratuiti che puoi prendere in considerazione:
    • Audacity (gratuito)
    • Wavosaur (gratuito)
    • Wavepad (gratuito)
    • Garageband (gratuito; disponibile solo per iOS; le funzionalità aggiuntive costano $5)
    • FL Studio (99€ e più per la versione completa; 10-20€ per le versioni per dispositivi touch)[5]
  3. 3
    Per prima cosa, registra le tracce della parte ritmica. La prima cosa da registrare in uno studio professionale è una traccia di base. Tutti i musicisti suonano l'intera canzone insieme senza fermarsi, anche in caso di errori di entità minore. In seguito, suoneranno le loro tracce individuali sopra l'audio di base. Se invece stai registrando in casa, a meno che tu non abbia speso molto per realizzare un setup professionale, probabilmente non hai l'attrezzatura necessaria per far registrare insieme tutti i musicisti. Per questo, dovresti iniziare a registrare dalla sezione ritmica. In una tipica formazione rock, questa sezione è composta da batteria, basso, chitarra d'accompagnamento e le percussioni aggiuntive della canzone. Registra prima la batteria, poi le altre percussioni, il basso e infine la chitarra d'accompagnamento.
    • Le tracce che registrerai per questi strumenti ti aiuteranno a suonare a ritmo gli altri strumenti, perciò assicurati che la sezione ritmica sia perfettamente a tempo.
    • Per aiutare chi suonerà la sezione ritmica a restare a tempo, potrebbe esserti utile usare un metronomo o un click. La maggior parte dei programmi di registrazione offrono la seconda opzione.
  4. 4
    Come prossimo passo, registra gli strumenti solisti. Dopo aver registrato la sezione ritmica, è il momento di aggiungere le melodie degli strumenti solisti. In questa fase puoi registrare la chitarra solista, sintetizzatori, tastiere e molto altro. Come regola generale, se lo strumento suona parte della melodia o della contro melodia, dovrai registrarlo in questa fase.
    • Quando registri uno strumento, suona le tracce già registrate. In questo modo sarà sempre più facile per ogni strumento restare a tempo.
  5. 5
    Infine, registra la voce. Una volta registrate tutte le tracce strumentali, quando sarai soddisfatto della loro qualità, registra infine le parti vocali. Se c'è solo una traccia vocale nella tua canzone, potresti essere in grado di registrarla in un solo tentativo, ma se la canzone prevede delle armonie, dovrai registrare ogni traccia separatamente.
    • Per i cantanti, una buona strategia è quella di riposare con attenzione la voce per tutto il giorno della registrazione, finché non sarà il momento di cantare. Cerca di evitare di cantare, urlare o parlare per lunghi periodi di tempo. Bevi molta acqua. Alcuni cantanti bevono tè con miele per lenire il dolore alle corde vocali. Evita i latticini, che possono dare la sensazione di avere del catarro nella gola, che può limitare la capacità di cantare bene.[6]
    Consiglio dell'Esperto

    Un filtro antipop ti aiuterà a evitare la fastidiosa distorsione delle consonanti "esplosive" (il cosiddetto effetto "popping"), che è difficile da rimuovere in fase di editing.

    Halle Payne
    Halle Payne
    Accompagnatrice Escursioni e Gite con Zaino in Spalla
  6. 6
    Modifica le tracce. Dopo aver registrato tutte le tracce che ti servono per la canzone, dedica un momento ai festeggiamenti - la parte più difficile è finita. Nella prossima fase dovrai usare il programma di modifica per rifinire le tue prestazioni. Cerca le piccole imperfezioni di ritmo e di tono e usa gli strumenti a tua disposizione per correggerle. Ogni programma di modifica sarà diverso, ma quasi tutti ti permetteranno di regolare il volume e l'allineamento dei canali destro e sinistro di tutte le tracce, eliminare e copiare contenuti e applicare effetti speciali. Usa gli strumenti del programma di registrazione per dare alla tua canzone il livello di perfezione che cerchi.
    • Salva spesso quando fai delle modifiche. Crea un salvataggio di backup ogni volta che fai una modifica importante. Perdere il tuo lavoro e dover registrare di nuovo le tracce sarebbe un passo indietro grandissimo e un notevole spreco di tempo.
  7. 7
    Quando hai finito di modificare la canzone, pubblicala! Finalmente hai finito - tutte le parti sono state registrate e hai modificato la canzone per renderla perfetta. Per completare l'operazione, salva il file in un formato audio comune come .mp3, .wav., .flac, .ogg usando le funzioni "esporta" o "pubblica" del programma di registrazione (solitamente le troverai sotto il menu "File" o equivalente).
    • Una volta salvato il file nel suo nuovo formato, puoi usarlo come preferisci. Potresti, ad esempio, inviarlo per email a un amico, inciderlo su CD o caricarlo su un servizio di streaming online.
    Pubblicità

Realizzare una Registrazione Professionale

  1. 1
    Contatta uno studio di registrazione professionale. Diversamente dalla registrazione in casa, registrare in studio non è qualcosa che puoi fare se hai due ore di tempo libero un venerdì. Gli studi sono attività con molti impegni e alte tariffe, perciò, per il tuo bene e quello dello studio, dovrai prenotare delle ore in cui registrare la tua canzone. Il tempo che ti servirà dipenderà dalla complessità della canzone. Le canzoni semplici, come quelle scritte solo per chitarra acustica e voce, possono essere registrate in poche ore, mentre quelle scritte per un intero gruppo musicale possono richiedere 10-15 ore.
    • Come alternativa agli studi commerciali costosi, puoi provare a contattare una scuola di musica locale o il dipartimento di musica di una università. Alcune scuole permettono ai musicisti di registrare le loro canzoni gratuitamente, così che gli studenti abbiano la possibilità di cimentarsi con attrezzature professionali.
  2. 2
    Impara la canzone a perfezione prima di iniziare la sessione. Una delle differenze principali tra la registrazione a casa e quella in studio è che nel secondo caso, il tempo (il tuo e quello dello studio) è sempre una preoccupazione. Più tempo passerai in studio, più spenderai, e i costi leviteranno molto. In uno studio piccolo ma di qualità professionale, una sessione di registrazione completa per una sola canzone può costare dal centinaio di euro alle poche migliaia di euro.[7] Dal momento che questi costi possono solo aumentare con il tempo che devi spendere in sala, assicurati di padroneggiare completamente la canzone prima di presentarti allo studio.
  3. 3
    Registra prima la versione di base. Generalmente, quando il tecnico dello studio ha finito di impostare le attrezzature, la prima cosa da fare è suonare tutta la canzone senza mai fermarsi. Questa "traccia di base" dovrebbe includere tutti i musicisti presenti - vorrai che sia il più possibile vicina a una vera esibizione "live". Anche se dovresti fare del tuo meglio, dei piccoli errori in questa fase non sono un problema, perché nessuna delle tracce di questa versione arriverà al prodotto finito, a meno che non sia davvero eccezionale.
  4. 4
    Come prossimo passo, registra le tracce nello stesso ordine che avresti seguito a casa. Dopo aver registrato la versione di base, suonerete e canterete le singole parti ascoltando quella versione con delle cuffie. Avere una traccia "corretta" di accompagnamento, rende generalmente il processo di registrazione molto più rapido e facile, anche se in alcuni casi serve un po' di tempo per trovare un livello di volume che ti permetta di sentirti sopra la traccia nelle cuffie. Registra le tracce all'incirca nello stesso ordine che seguiresti a casa: prima la batteria, poi le percussioni ausiliarie, poi il basso, la chitarra d'accompagnamento, la chitarra solista e gli altri strumenti da solista, e infine la voce.
    • Idealmente, vorrai registrare ogni traccia in pochi tentativi, invece di sprecare tempo con molti, perciò, cerca di conoscere la canzone a perfezione prima di registrare. Un po' di nervosismo all'inizio della sessione è inevitabile, soprattutto se si tratta della prima volta, perciò alcuni tecnici consigliano di fare delle attività per rompere il ghiaccio o rilassarsi prima di iniziare.
  5. 5
    Prendi le decisioni sul montaggio e la produzione in accordo con il produttore. Durante le sessioni (e in seguito), il tecnico potrebbe condividere le tue idee su come dovrebbero suonare certi strumenti o certe sezioni. Potrebbe, ad esempio, consigliarti un certo effetto, come il riverbero, sulla voce, per dare l'impressione che sia stata registrata in una grande stanza con un leggero eco. Oppure, potrebbe avere dei suggerimenti sui rumori che vuoi aggiungere al termine della canzone - magari sono troppo lunghi o distraggono. In tutti i casi, è tuo dovere comunicare con il produttore riguardo i suoni che vorresti per la tua registrazione e accettare o rifiutare tutti i suoi suggerimenti.
    • È la tua registrazione, ma il produttore è un professionista, perciò assicurati almeno di "considerare" il suo consiglio. I produttori tipicamente non commenteranno sulla struttura o la composizione del brano, ma solo sulla qualità del suono, perciò non c'è ragione di sentirti offeso se un ingegnere vuole provare qualcosa di leggermente diverso da quello che ti aspettavi.
    • Detto questo, ricorda che il tempo che dedicherai alla sperimentazione di diversi suoni è tempo che stai pagando, perciò non sprecarne troppo.
  6. 6
    Invia le tue tracce al tecnico che si occupa del master. Una volta terminata la registrazione, puoi lasciare lo studio con una copia "non-masterizzata" del tuo lavoro, ma non hai ancora finito. A questo punto, la registrazione passa tipicamente nelle mani del tecnico che si occupa della creazione del master, che farà delle precise regolazioni per garantire che il brano abbia il suono migliore possibile, con un'operazione chiamata "mastering". Il mastering richiede la regolazione dei volumi relativi delle tracce della registrazione, la regolazione dell'equalizzazione e del guadagno per garantire coerenza interna al brano, l'uso della compressione per dare alla registrazione un volume uniforme e molto altro.[8] Saltare la fase di mastering può produrre risultati dal suono "sottile" o squilibrato, perciò questo passaggio è consigliato quasi a tutti coloro che si rivolgono a uno studio professionale.
    • La fase di mastering ha un costo ulteriore rispetto alla fase di registrazione. Questo si attesta spesso sui 100-150€ a canzone e può essere molto più alto.
    • Questo passaggio è particolarmente importante se vuoi far suonare le tue canzoni alla radio, perché tutte le uscite commerciali principali sono masterizzate.[9]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Il Passo Successivo

  1. 1
    Registra più canzoni per ottenere un album o un EP. Se hai molto materiale da registrare e il tempo e le risorse per farlo, considera se registrare un album o un EP. Un album è la raccolta standard di circa 8-15 canzoni che rappresentano un'uscita importante per un'artista, mentre un EP (acronimo di "Extended Play") è una raccolta più breve, che solitamente contiene solo 3-5 tracce. Con un album o un EP a disposizione, potrai iniziare a considerarti un'artista serio e magari guadagnare qualcosa dalla vendita del tuo prodotto!
  2. 2
    Metti la tua musica su internet. Se hai appena registrato dei nuovi brani, sfrutta la moderna tecnologia di internet e condividili con i tuoi fan! I servizi di streaming come YouTube, Soundcloud e Bandcamp ti permettono di caricare e condividere le tue canzoni per una cifra molto bassa o gratuitamente dopo la registrazione di un account, e questo li rende opzioni ideali per chi cerca di raggiungere il massimo numero di utenti possibili senza spendere troppo.
    • Per promuovere in breve tempo una canzone o un album parlane con tutti i tuoi amici e familiari e pubblica un link al tuo album sui tuoi profili sui social (Facebook, ecc.).
  3. 3
    Entra in contatto con l'industria musicale e dell'intrattenimento. Se, dopo aver ascoltato la tua registrazione, sei convinto di avere un brano di successo tra le mani, prova a contattare qualcuno che possa far arrivare la tua musica nelle radio e nei negozi. Potresti ad esempio organizzare un incontro con lo staff di una piccola etichetta discografica indipendente o spedire la tua musica ai locali che fanno musica dal vivo della tua zona per cercare ingaggi a pagamento. Qualunque cosa tu faccia, il modo migliore per farsi notare dall'industria è rimanere attivo - fa dei concerti, rilascia nuovi brani e lancia con decisione la tua carriera musicale.
    • Alcune stazioni radio, accettano musica offerta da artisti indipendenti.
    Pubblicità

Consigli

  • Credi in te stesso! In ogni cosa ci vuole costanza e perseveranza, se sei spaventato dai commenti che senti, prova ad ascoltare solo te stesso, i tuoi amici ed i tuoi familiari. Fai un passo alla volta.
  • Cerca di iniziare con dei piccoli concerti nei pub o nei locali della tua zona, per poi passare ai locali notturni più famosi. Sii fiducioso di incontrare qualche produttore musicale che ti aiuti a registrare il tuo primo disco, e che magari ti offra un contratto!
  • Alcune persone non ameranno la tua musica: ignorali.
  • Oltre a vendere i tuoi CD dopo i concerti, non dimenticare di vendere la tua musica on-line! Ti aiuterà a diventare famoso!
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Canzoni

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità