Come Incrementare i Livelli di FSH (Ormone Follicolo Stimolante)

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

L'FSH (ormone follicolo-stimolante) è prodotto dalla ghiandola pituitaria sia negli uomini sia nelle donne. Tra le altre cose, è fondamentale tanto per la fertilità maschile quanto per quella femminile che il suo livello oscilli entro parametri fisiologici normali. Inizia sempre consultando il medico in modo da sottoporti alle analisi per rilevare i suoi livelli, diagnosticare eventuali problemi di salute e sviluppare un piano terapeutico adeguato. Se è necessario diminuire la produzione di questo ormone (il "miglioramento" più comunemente richiesto al fine di aumentare la fertilità), il medico può anche consigliare qualche cambiamento nell'alimentazione e nello stile di vita.

Metodo 1 di 3:
Sottoporti alle Analisi e ai Trattamenti

  1. 1
    Consulta il medico per gli accertamenti e la diagnosi. Un semplice prelievo del sangue può determinare se nella tua situazione i livelli di FSH sono più alti o più bassi rispetto alla norma. Se le analisi rilevano valori anomali, il medico ti prescriverà ulteriori test per diagnosticare la causa prima di sviluppare un piano terapeutico.[1]
    • Negli uomini, i livelli normali di FSH oscillano tra 1,4 e 15,5 UI/ml. La forbice nelle donne è molto più ampia e varia a seconda dell'età e del ciclo mestruale.
    • Per diagnosticare la causa all'origine di un'anomalia nei livelli di FSH, il medico può prescrivere un esame del sangue per il dosaggio ormonale in modo da confrontare la produzione di alcuni ormoni a livello sistemico (come il GnRH e gli estrogeni) o un'analisi biochimica per verificare gli enzimi e altre sostanze che influenzano il funzionamento di determinati organi e ghiandole.
    • In alcune circostanze, per diagnosticare la causa di un'anomalia nei livelli di FSH, il medico può sottoporti a radiografie o altri esami diagnostici per immagine, come l'ecografia, la TAC e la risonanza magnetica.
  2. 2
    Informati sulle malattie che possono influire sui livelli di FSH. La produzione di questo ormone è determinata da una delicata e complessa interazione di ormoni. Pertanto, sono diversi i disturbi che possono condizionarla ed è importante individuarli e trattarli in modo da ripristinare il normale equilibrio ormonale. Le cause più comuni sono:[2]
    • Invecchiamento: nelle donne, i livelli di FSH aumentano fisiologicamente durante i 30 e i 40 anni, man mano che si avvicina la menopausa. Quando sono alti, compromettono la fertilità.
    • Sindrome dell'ovaio policistico: è caratterizzato dalla presenza di più follicoli cistici nelle ovaie, che causano un'eccessiva produzione di estrogeni e androgeni. Un alto livello di questi ormoni può abbassare significativamente quello dell'FSH.
    • Ipopituitarismo: in questo caso, la funzione dell'ipofisi viene inibita e può influire notevolmente sui livelli di FSH, poiché interessa esattamente la ghiandola che secerne questo ormone.
    • Ipogonadismo: a seguito di diversi disturbi, la ridotta attività delle gonadi (i testicoli negli uomini e le ovaie nelle donne) può interferire con i livelli di FSH.
    • Tumori: la presenza di una neoplasia all'ipofisi, alle ovaie o ai testicoli, può compromettere i normali livelli di FSH.
  3. 3
    Segui la terapia raccomandata dal medico. I trattamenti possono variare enormemente in base ai livelli individuali di FSH, alle patologie di cui si è affetti e alle specifiche circostanze – ad esempio, una donna di 30 anni che sta cercando di rimanere incinta. Se ti sei sottoposto a trattamenti per la fertilità, dovrai seguire un programma ben preciso, che può includere iniezioni e/o pillole, per tenere sotto controllo i livelli di FSH.[3]
    • In alcuni casi, il medico potrebbe prescriverti la terapia ormonale sostitutiva (TOS). Comporta l'assunzione di farmaci in compresse, gel per uso topico, cerotti o anello vaginale al fine di regolare i livelli di alcuni ormoni, tra cui estrogeni, progesterone e testosterone, che a loro volta possono migliorare i livelli di FSH.
    • Qualunque trattamento ti venga prescritto, è essenziale seguire alla lettera le istruzioni del medico. Non temere di porre domande, ottenere chiarimenti o chiedere dimostrazioni.
  4. 4
    Sottoponiti a un intervento chirurgico, se necessario, per rimuovere eventuali tumori o cisti. In alcuni casi, un basso livello di FSH può essere dovuto a un tumore o una cisti alle ovaie, ai testicoli o all'ipofisi. Tieni presente che la maggior parte delle cisti e dei tumori non è mortale, ma l'asportazione chirurgica può migliorare i livelli di FSH e risolvere altri problemi di salute di cui soffri.[4]
    • La complessità dell'operazione e i rischi associati variano notevolmente in base al caso specifico. Discuti con il medico del tuo problema e delle possibili soluzioni in modo da informarti e prepararti.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Provare Alimenti e Integratori per Abbassare i Livelli di FSH

  1. 1
    Aumenta il consumo di alimenti contenenti acidi grassi omega-3. Gli acidi grassi omega-3 giocano un ruolo molto importante nella produzione degli ormoni, che a sua vola può migliorare quella dell'FSH. È stato riscontrato che l'aumento dell'apporto di omega-3 mediante dieta o integratori in alcuni casi può ridurre i livelli elevati di FSH.[5]
    • Consulta il medico prima di provare a regolare i livelli di FSH con un regime dietetico, l'integrazione alimentare o cambiamenti nello stile di vita. Il suo intervento è generalmente l'opzione migliore ed è importante che sia informato di qualsiasi altro trattamento tu stia utilizzando.
    • Ottime fonti di omega-3 includono i pesci grassi (salmone, trota, sgombro, sardine, aringhe e acciughe), noci, semi di lino, alghe marine e fagioli. Puoi anche assumere questi nutrienti sotto forma di integratori.
  2. 2
    Mangia più verdure a foglia verde scuro. Forniscono al corpo una serie di vitamine e minerali necessari per garantire un sistema endocrino sano che, a sua volta, è indispensabile per la produzione dell'FSH. Includono cavolo riccio, spinaci, broccoli e cavolo verza, così come le alghe marine, tra cui l'alga nori, kelp e wakame.[6]
    • Il medico potrebbe consigliarti di consumare almeno cinque porzioni di questi alimenti al giorno. Segui il suo suggerimento mescolando il cavolo riccio in un frullato a colazione, mangiando un'insalata verde a pranzo e includendo almeno due porzioni di verdure o alghe a cena.
    • Se stai assumendo un farmaco anticoagulante, probabilmente dovrai evitare di mangiare verdure a foglia verde scuro. Consulta il medico.
  3. 3
    Aumenta il consumo di ginseng. Il ginseng contribuisce a sostenere e nutrire la ghiandola pituitaria e l'ipotalamo, entrambi essenziali nella regolazione dei livelli di FSH. Puoi assumere il ginseng sotto forma di integratore. In questo caso, il medico potrebbe consigliarti di prendere due capsule da 500 mg, due volte al giorno.[7]
    • Assicurati, però, di non assumerne una dose maggiore di quella consigliata perché può compromettere la capacità da parte del sangue di inibire la coagulazione.
  4. 4
    Prendi la dose raccomandata di maca. La maca è una radice che cresce nelle zone ad alta quota esposte a una forte luce solare. Aiuta a nutrire il sistema endocrino e ha un effetto positivo anche sui livelli di FSH. È possibile trovarla in commercio sotto forma di integratore e la dose raccomandata corrisponde a 2000-3000 mg al giorno.[8]
    • Consulta il medico in merito all'assunzione di un integratore di maca e chiedigli quale dovrebbe essere la dose giusta.
  5. 5
    Prendi le capsule di agnocasto tutti i giorni, se raccomandato. L'agnocasto è un arbusto che contribuisce a regolare la funzionalità della ghiandola pituitaria e, di conseguenza, bilanciare la produzione ormonale. Ci sono alcune prove secondo le quali questa pianta può favorire la riduzione dei livelli di FSH in determinati casi.[9]
    • Puoi assumerlo sotto forma di integratore e la dose raccomandata oscilla tra i 900 e i 1000 mg al giorno.
    • Ricorda che le capsule di agnocasto sono più efficaci a stomaco vuoto, quindi dovresti ingerirle al mattino presto prima della colazione.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Apportare Cambiamenti nello Stile di Vita per Abbassare i Livelli di FSH

  1. 1
    Cerca di mantenere il peso corporeo nella norma per aumentare le probabilità di regolare i livelli di FSH. Un peso sano è essenziale per garantirsi una produzione appropriata di FSH e altri ormoni. Il sovrappeso può, in alcuni casi, contribuire ad aumentare questi valori e, di conseguenza, influire negativamente sulla fertilità.[10]
    • D'altro canto, anche il sottopeso è in grado di abbassare la produzione di FSH a un livello tale da compromettere la fertilità.
    • In generale, il peso si definisce sano se il BMI (indice di massa corporea) è compreso tra 18,5 e 25. Tuttavia, dovresti sempre consultare il medico per stabilire qual è il tuo peso ideale e il modo migliore per raggiungerlo.
    • Se devi dimagrire, lavora con il medico in modo da concentrare la tua attenzione su obiettivi salutari, come allenarti di più e mangiare cibi nutrienti.
  2. 2
    Riduci lo stress per tenere sotto controllo i livelli di FSH e altri ormoni. Quando sei sotto pressione, il corpo rilascia gli ormoni dello stress (come il cortisolo), che a loro volta incidono negativamente sull'equilibrio del FSH e altri ormoni. Pertanto, è importante alleviare lo stress per migliorare la situazione.[11]
    • Per ridurlo, puoi usare alcune tecniche di rilassamento, come la respirazione profonda, lo yoga, la meditazione, praticare un'attività fisica leggera, fare passeggiate immerso nella natura, ascoltare musica rilassante, leggere un libro rilassante, fare un bagno caldo o parlare con un vecchio amico. Trova il metodo più adatto alle tue esigenze.
    • Anche dormire a sufficienza è un fattore importante nella riduzione dello stress.
  3. 3
    Stimola la produzione dell'FSH con il massaggio. Un massaggio rilassante può certamente alleviare lo stress, ed esistono alcune prove a sostegno del fatto che la riduzione dello stress può migliorare, a sua volta, i livelli di FSH. Tuttavia, non esistono evidenze concrete secondo cui un "massaggio per la fertilità" possa offrire particolari benefici. Tienilo a mente prima di prenotare un massaggio presso un professionista che propone questo tipo di servizio.[12]
    • Puoi, invece, provare l'auto-massaggio per stimolare le ghiandole che regolano l'FSH e altri ormoni. Massaggia con delicatezza la zona inferiore dell'addome per 10-15 minuti al giorno praticando movimenti circolari.
    • Se la mancanza di prove scientifiche non ti preoccupa, potresti anche provare a frizionare sotto l'alluce. In riflessologia plantare, l'alluce è collegato alla ghiandola pituitaria, quindi è considerato essenziale nell'equilibrio della produzione ormonale.
  4. 4
    Valuta attentamente i metodi depurativi per aumentare la fertilità prima di ricorrervi. Una rapida ricerca su Internet mostra numerosi rimedi da eseguire in ambito domestico e ambulatoriale per "depurarsi e migliorare la fertilità" attraverso l'eliminazione degli ormoni in eccesso. I sostenitori di questo metodo affermano che una pulizia sistemica prima di provare a rimanere incinta può aumentare le probabilità di una gravidanza. Tuttavia, non esistono prove scientifiche affidabili a sostegno di questa teoria, e qualsiasi tipo di depurazione può presentare rischi per la salute.[13]
    • Parla prima con il medico se stai pensando di provare un metodo che sostiene di migliorare i livelli di FSH e altri marcatori di fertilità mediante un processo di "pulizia dell'organismo". Assicurati di essere pienamente a conoscenza di ogni eventuale rischio prima di procedere.
    Pubblicità


Consigli

  • L'FSH aumenta fisiologicamente nelle donne che si avvicinano ai 40 anni. I livelli crescenti indicano una riduzione della riserva ovarica (il che significa che vengono prodotti sempre meno ovuli di alta qualità). Questa è una delle cause più comuni di infertilità tra le donne che hanno superato i 35 anni.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Salute

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità