Come Insegnare a Nuotare

Insegnare ad un'altra persona a nuotare è un compito gratificante. Tuttavia, non è facile, in quanto ci sono molte cose da controllare e devi essere assolutamente consapevole di ciò che la persona sta facendo in ogni momento, sia per tenerlo al sicuro che per verificare che stia nuotando correttamente. Se sei interessato ad insegnare a qualcuno a nuotare, ora sei il "maestro" e il tuo pupillo è l’"allievo"; ed ora è arrivato il momento di entrare in acqua!

Metodo 1 di 4:
Parte 1: Superare la Paura dell’Acqua

  1. 1
    Fagli passare qualunque paura dell'acqua. Questo è un passo necessario solo se l’allievo ha paura. Fallo entrare delicatamente nell’acqua, nella parte della piscina poco profonda. Lascialo sguazzare un po’, finché si sente a proprio agio e al sicuro.
    • Sarebbe utile tenergli una mano, per farlo sentire meno ansioso, o potresti fornirgli una specie di giubbotto salvagente.
  2. 2
    Tieni presente che spesso è molto utile per prima cosa insegnare all’"allievo" a non affogare. Assicurati che impari bene, perché se va in panico rischia di mettersi nei guai, e non c’è assolutamente alcun motivo di farsi prendere dal panico quando è sempre in grado di tornare a galla. Questo significa approcciarsi all'acqua in modo equilibrato, sicuro e tranquillo.
    • Fallo avanzare nella piscina finché riesce a stare in punta di piedi e tenere la testa fuori dall’acqua. Procedi con la lezione, facendogli muovere correttamente i piedi e le braccia avanti e indietro mentre è ancora in posizione verticale. Questo potrà risultare un movimento naturale per molte persone, ma se non è così per il tuo allievo, fagli mettere un paio di occhialini per guardare sott'acqua, mentre glielo mostri. Quando ha capito che non può annegare se sa galleggiare in un punto, insegnargli a nuotare diventa molto più facile.
    Advertisement

Metodo 2 di 4:
Parte 2: Insegnare i Primi Movimenti

  1. 1
    Esercitatevi con i movimenti delle braccia. Siediti sul bordo della piscina, accanto all’allievo. Mostragli come fare i movimenti delle braccia anche in modo molto semplice, poiché glieli mostrerai più precisi in seguito. Invitalo ad imitarti, e a questo punto dovresti correggere i suoi eventuali errori.
  2. 2
    Usa il bordo della piscina per esercitare i movimenti delle gambe. Fai mettere l’allievo appoggiato con le braccia al bordo e digli di scalciare con le gambe. Insegnagli come muoversi correttamente, in modo che si senta sicuro quando finalmente inizierà a nuotare. Probabilmente gli risulta più facile fare questo esercizio se lo fai mettere a pancia in su, in modo che possa vedere le gambe mentre le muove.
  3. 3
    Fagli sollevare i piedi quando si trova al centro nella parte bassa della piscina. Questo è un grande passo per alcune persone, senza bordo a cui aggrapparsi, quindi potrebbe essere necessario un po' di tempo. Anche in questo caso, il consiglio generale è quello di tenergli una mano e aiutarlo mentre galleggia. L’allievo dovrebbe provare a stare a galla; dovresti mostrargli ancora come si fa, se ha delle difficoltà.
    Advertisement

Metodo 3 di 4:
Parte 3: Iniziare a Nuotare

  1. 1
    Affrontate i primi passi del nuoto. Spronalo a nuotare per brevi distanze nella parte bassa della piscina, con dei movimenti semplici, che lo facciano sentire sicuro. Non spingerlo ad esagerare, per il momento; probabilmente queste sono le prime bracciate della sua vita.
  2. 2
    Nuota per la larghezza della piscina con l’allievo. Probabilmente non riuscirai subito a convincerlo. Forse ci vorranno diverse lezioni prima di arrivare a questo livello. Assicurati comunque di supportarlo sempre, sia fisicamente che mentalmente: è un grande passo per lui.
  3. 3
    Invita l’allievo a provare diversi stili. Questo lo aiuterà a decidere quale gli piace di più. Fallo nuotare per una larghezza della piscina a stile libero, a dorso, a rana, e a qualsiasi altro stile più o meno semplice che ti viene in mente. Non mettergli però troppa pressione. Devi rendere il nuovo divertente, in modo da invogliarlo a imparare meglio.
    Advertisement

Metodo 4 di 4:
Parte 4: Andare nell’Acqua Alta

  1. 1
    Affrontate la prima nuotata nel lato profondo della piscina. L’allievo probabilmente non è ancora pronto a nuotare fin là, quindi dovrebbe semplicemente spostarsi tenendosi al bordo della piscina. Potrebbero essere necessari alcuni tentativi prima di arrivare in quella parte della piscina. In questo caso, dovresti aprirgli la strada, mostrargli che è sicuro, e andare un po' oltre ogni volta. E’ fondamentale per togliere all’allievo la paura delle acque profonde.
  2. 2
    Nuotate nella parte profonda. Quando l'allievo si sente pronto, e potrebbe volerci un po’, dovresti con attenzione accompagnarlo nella zona profonda. Per cominciare, dovresti stargli accanto e fare in modo che si senta sicuro. Alla fine, ti accorgerai che sarà in grado di nuotare da solo, e che hai fatto un buon lavoro.
    Advertisement

Consigli

  • Insegnagli solo un paio di nozioni nuove alla volta, in modo che non si confonda.
  • Devi mostrarti molto sicuro e gentile. Se sembri meschino potrà essere difficile insegnargli. Ma non aver paura di dargli dei comandi.
  • Andate sempre in una piscina dove c’è un bagnino, altrimenti l’allievo potrebbe essere in pericolo.
  • Ci vorrà molto tempo, segui i suoi ritmi e sii paziente.
  • Non temere di dare istruzioni diverse da quelle indicate in questo articolo, se può aiutare l’allievo.
  • Potrebbe essere più facile e più indicato per lo studente frequentare lezioni di nuoto adeguate.
  • Evita di usare i braccioli o il giubbotto di salvataggio, perché insegnano una posizione del corpo sbagliata.
  • Inizia con una tavoletta o un altro utile dispositivo galleggiante che lo aiuti, senza però sostenerlo completamente.
  • Un approccio alternativo è quello di iniziare senza usare le braccia. L’allievo deve solo muovere le gambe! Un corretto movimento delle gambe incoraggia una buona posizione del corpo. Usa i tubi in gommapiuma. Quando il movimento delle gambe diventa buono, fagli mettere la faccia sott’acqua e insegnagli ad espirare facendo delle bolle. Supera la fase della tavoletta e comincia ad insegnargli i movimenti delle braccia.
Advertisement

Avvertenze

  • Fai attenzione, e non fargli fare cose che lo fanno sentire a disagio.
  • Assicurati che ci sia un bagnino nella piscina dove vi esercitate.
  • Mai spingere o gettare qualcuno in acqua, soprattutto se sta ancora imparando.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 30 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sport & Fitness

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement