Come Insegnare a un Chihuahua a Non Fare i Bisogni in Casa

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

Alcune persone affermano che sia notoriamente difficile insegnare ai chihuahua a fare i bisogni fuori casa. In realtà non è affatto così, perché si tratta di animali molto intelligenti e facilmente addestrabili. La difficoltà maggiore è data dalla loro piccola taglia perché non è facile accorgersi quando si accovacciano per evacuare. Se presti attenzione a questo dettaglio, però, puoi iniziare un processo di addestramento portando fuori regolarmente il tuo piccolo amico a quattro zampe e insegnandogli a non fare i bisogni in casa.[1]

Parte 1 di 3:
Insegnare le Basi

  1. 1
    Imposta un addestramento basato sulla ricompensa. I cani fanno uno sforzo maggiore per ripetere i comportamenti che portano a un premio. Pertanto, se ordini al tuo cagnolino "seduto!" e lo premi quando ubbidisce, imparerà che facendo qualcosa di naturale (come appunto sedersi) ottiene una gustosa ricompensa. Lo stesso metodo funziona per quanto riguarda "l'andare in bagno". Quando il chihuahua impara a espletare le sue funzioni fisiologiche in uno specifico punto e si accorge che mantenendo quell'abitudine ottiene dei premi, cercherà di "impegnarsi" nuovamente in quest'azione e di continuare ad andare in quella specifica area, sapendo che potrà ricevere delle ricompense.
    • Questo tipo di addestramento prevede la tua presenza nel momento in cui il cane si comporta secondo i tuoi desideri; ciò significa che devi essere in casa e portare regolarmente il tuo piccolo amico nel suo "bagno".
    • Trova dei dolcetti che il chihuahua ama particolarmente, in modo che si impegni molto per guadagnarseli. Scegli diverse prelibatezze commerciali, come quelle al pollo, con pezzetti di formaggio o anche gli hot dog. Se il cane ha dei problemi di salute, chiedi sempre consiglio al veterinario, per essere certo di non dare alimenti che potrebbero fargli male.
  2. 2
    Inizia ad addestrare il chihuahua quando è ancora giovane. Puoi, e dovresti, iniziare quando l'animale ha circa 8 settimane. L'addestramento richiede tempo, quindi devi iniziare lentamente e avere pazienza. Ricorda che più il cagnolino è cresciuto e più è difficile insegnargli il comportamento corretto, quindi iniziando precocemente otterrai risultati migliori.
  3. 3
    Individua un luogo specifico adibito a "toilette" per il cane.[2] Devi stabilire dove vuoi che faccia i suoi bisogni. Quando lo porti a casa, il primo punto che gli mostri, prima ancora di mettere piede all'interno, deve essere il suo bagno. Ignora i suoi tentativi di giocare e di coinvolgerti in altre attività, in questo modo inizierà ad annusare in giro.
    • Se il cagnolino espleta i suoi bisogni, fagli delle grandi feste e dagli un dolcetto.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Portare il Cane all'Esterno

  1. 1
    Portalo fuori spesso. Che sia ancora cucciolo o adulto, devi dargli molte occasioni per andare al bagno. Anche se hai una gattaiola che il cane può usare, devi essere attivo e portare fuori il tuo amico peloso affinché faccia i suoi bisogni nel punto stabilito. Se non glielo mostri, non può capire automaticamente qual è il posto che vuoi che utilizzi come bagno.[3]
    • Se hai un cucciolo, portalo fuori ogni 20 minuti quando è sveglio. Se usa il bagno, mostragli il tuo entusiasmo e premialo. Se invece non fa nulla, riportalo in casa e tenta nuovamente 20 minuti dopo; nel frattempo controllalo attentamente. Devi prestare attenzione a ogni tentativo di accovacciarsi per fare i bisogni quando il cane è in casa, in modo da portarlo subito all'esterno.[4]
    • La gabbia è un ottimo strumento quando lo stai addestrando all'uso del bagno, perché il cane la vive come rifugio e istintivamente non la usa come toilette. Tuttavia, non devi tenerlo rinchiuso per ore. Ricorda che la gabbia deve essere per lui un rifugio sicuro e non una prigione; quindi cerca di alternare dei momenti in cui resta nel trasportino ad altri in cui gioca e lo tieni al guinzaglio.
    • Se hai un chihuahua adulto, portalo fuori ogni ora. Imposta un allarme per ricordartelo.
  2. 2
    Portalo immediatamente al bagno appena si sveglia e dopo mangiato. La presenza del cibo nello stomaco innesca nell'animale un riflesso digestivo che lo stimola a evacuare entro 15-30 minuti. Per tale ragione, portalo fuori dopo mangiato e aspetta finché non ha terminato.[5]
    • Non lasciarlo incustodito quando è nel sito adibito a bagno, altrimenti non potrai verificare se effettivamente evacua e non avrai modo di premiarlo.
  3. 3
    Insegna al cane ad andare alla "toilette" a comando.[6] Scegli una parola ben definita, come "bagno" o "fuori", da usare durante il periodo di addestramento. Assicurati che tutti i componenti della famiglia conoscano questa parola e usino sempre la stessa, altrimenti il chihuahua si può confondere. Quando il cagnolino ha finito di espletare i suoi bisogni, ricordati di lodarlo e dagli un dolcetto. In questo modo impara ad associare quel luogo specifico con il fare i bisogni e vorrà tornarci.
    • Usa il clicker per questo tipo di addestramento. In questo modo il cane associa il suono "click-clack" a una ricompensa. Usando questo strumento durante le sue "funzioni", segnali l'esatto momento del suo comportamento che vuoi premiare. Ora puoi dire la parola chiave "bagno".
    • Ogni volta che ubbidisce, usa il clicker e pronuncia "bagno". Con il tempo il cagnolino assocerà il termine usato con l'azione di fare i bisogni e capirà di aver fatto una cosa positiva.
    • L'ultima fase dell'addestramento consiste nel portare il chihuahua nel luogo designato e dire semplicemente la parola "bagno". A questo punto il cane capisce che vuoi che espleti le sue funzioni corporali e cercherà di soddisfarti per ottenere la ricompensa. Se ti accorgi che non prova a defecare, probabilmente hai cercato di addestrarlo in tempi troppo rapidi e dovrai fare un passo indietro, ricominciando con il clicker e la parola chiave. Riprova a mettere in atto l'ultima fase dopo qualche giorno.
    • Questa tecnica si dimostra particolarmente utile quando piove a dirotto o il clima è gelido.
  4. 4
    Porta fuori il cucciolo durante la notte.[7] Quando è ancora piccolo, il cane non è in grado di controllare la vescica per tutta la notte, quindi devi dargli la possibilità di urinare almeno ogni 4 ore. Tuttavia, toglilo dal suo trasportino in maniera tranquilla e cerca di mantenere al minimo il livello di veglia; pertanto non premiarlo con troppe attenzioni che lo incoraggerebbero a svegliarsi del tutto e a voler giocare.
    • Limitati a prendere il chihuahua e senza parlare portalo fuori nella sua toilette. La sua vescica sarà piena, quindi è molto probabile che urinerà. Non appena finisce, riportalo in casa e rimettilo nella sua gabbia o nella cuccia e torna a dormire anche tu. Tutto ciò dovrebbe avvenire senza alcuna interazione tra voi, in maniera che il cucciolo capisca che si tratta esclusivamente di un momento per andare al bagno, ma non per giocare.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Evitare Frustrazioni e Incidenti

  1. 1
    Vigila sul chihuahua quando è in casa. Se vuoi addestrarlo velocemente, devi monitorarlo per capire quando ha bisogno di fare i suoi bisogni e se sta pensando di farli in casa. Controlla il suo comportamento, ad esempio quando si avvicina di soppiatto ai mobili o inizia ad annusarli, oppure quando annusa il tappeto e tende ad accovacciarsi. In questi casi afferralo immediatamente e portalo fuori nel luogo designato.[8]
    • Per aiutarti, puoi anche tenerlo al guinzaglio quando è in casa, così non può andare in qualche angolo nascosto e urinare furtivamente.
    • Quando non puoi restare con il cane, mettilo nella gabbia. Tuttavia, assicurati di rispettare le "pause-toilette" ogni 20 minuti, se è cucciolo, oppure ogni ora se l'esemplare è adulto.[9]
  2. 2
    Gestisci gli "incidenti" con serenità.[10] Se nonostante tutti i tuoi sforzi, il cagnolino fa i suoi bisogni in casa, non sgridarlo mai. In questo modo apprenderebbe solo che hai un'irrazionale avversione verso le funzioni corporali e tenderebbe a diventare più subdolo (nascondendosi per espletare i suoi bisogni); inoltre, vanificheresti tutto il lavoro di addestramento perché l'animale avrebbe paura di "usare il bagno" davanti a te, anche nel luogo designato.
    • Fai invece uno sforzo per non arrabbiarti e aspetta che il cane si allontani. A quel punto pulisci accuratamente usando un detergente enzimatico. Questo prodotto elimina le tracce di urina o feci in modo che non resti alcun odore, impedendo così al cane di tornare nello stesso punto. Non usare prodotti di pulizia che contengono ammoniaca, perché è una sostanza presente nell'urina e potrebbe amplificarne l'odore, stimolandolo a tornare a urinare nello stesso luogo.
    • Se il chihuahua ha già scelto come sua "toilette personale" un luogo inappropriato, pulisci con un detergente enzimatico e metti proprio in quel punto il suo cibo e la ciotola dell'acqua. I cani non fanno i loro bisogni dove mangiano, così puoi interrompere quest'abitudine.
  3. 3
    Ricorda di essere paziente. Non essere violento o aggressivo con il cagnolino. Sii invece amorevole e di aiuto. L'animale ha bisogno di tempo per imparare. Devi insistere con costanza e non arrabbiarti, se non riesce a capire immediatamente quando gli ordini di andare al bagno.
    • Quando il cane fa i suoi bisogni nel punto designato a tale scopo, ricorda di premiarlo con dei dolcetti. In questo modo rinforzi il comportamento che desideri.
    • Non cambiare ogni settimana il posto che hai stabilito per il suo bagno, altrimenti il cane si confonde.
    • Se il cucciolo si reca in un luogo sbagliato, sii gentile e non arrabbiarti.
  4. 4
    Rivolgiti a un addestratore. Se il tuo programma di insegnamento non porta ai risultati sperati nonostante ti sia impegnato per parecchio tempo, contatta un esperto cinofilo. Cerca un corso efficace sia per te sia per il cane. In una circostanza come questa, affidare il compito a un professionista è la soluzione migliore.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Non addestrare il cucciolo all'uso del bagno prima che abbia compiuto 8 settimane. Fino a questa età non è ancora stato svezzato dalla madre. Una volta conclusa la fase dello svezzamento, potrai iniziare l'addestramento.
  • I tappetini igienici per cani sono comodi durante i giorni di pioggia o durante la notte, ma comportano degli svantaggi reali. Se scegli di usarli, il cane potrebbe decidere di non rinunciarvi più. Inoltre, dovresti cambiarli spesso, perché i cani non amano fare i loro bisogni nello stesso punto già molto sporco.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.
Categorie: Cani

Riferimenti

  1. http://www.totallychihuahuas.com/training/house-breaking-your-chihuahua
  2. The Power of Positive Dog Training. Pat Miller. Howell Book House
  3. The Happy Puppy Handbook. Pippa Mattinson. Ebury Press
  4. The Happy Puppy Handbook. Pippa Mattinson. Ebury Press
  5. The Power of Positive Dog Training. Pat Miller. Howell Book House
  6. The Power of Positive Dog Training. Pat Miller. Howell Book House
  7. The Happy Puppy Handbook. Pippa Mattinson. Ebury Press
  8. http://www.totallychihuahuas.com/training/house-breaking-your-chihuahua
  9. The Happy Puppy Handbook. Pippa Mattinson. Ebury Press
  1. The Power of Positive Dog Training. Pat Miller. Howell Book House

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità