Come Insegnare ai tuoi Figli una Seconda Lingua

Essere bilingue può portare molti benefici nella vita. Ad esempio, può incoraggiare il senso di appartenenza in un bambino, quando sa che altri bambini sanno parlare le stesse lingue che parla lui. Può inoltre promuovere la cultura, ed essere talmente utile da arrivare a salvare la vita di qualcuno.

Passaggi

  1. 1
    Impara a essere paziente con il bambino. Quando si insegna qualcosa a un bambino, la primissima cosa da fare è porsi al suo stesso livello. In breve, il tuo livello di comprensione dovrebbe essere quello di un bambino della sua età. Il cervello dei bambini è piuttosto diverso da quello degli adulti, non solo per quanto riguarda le dimensioni, ma anche i processi mentali. Quindi, quando insegni a un bambino, vacci piano. Lanciarsi subito nel tentativo di insegnargli lunghe frasi, chiedendogli di recitarle a memoria, è una tentazione... ma non è altro che "imitazione": tutto ciò che il bambino sta realmente facendo è ripetere quello che hai detto senza sapere cosa significa.
  2. 2
    Inizia con le basi: l'alfabeto, i nomi dei colori, degli animali, degli oggetti, i modi di chiamare altre persone (per esempio papà, mamma, sorella, fratello, zio, zia...). Un buon metodo è comprare dei piccoli animali giocattolo o mostrare delle immagini di animali per insegnare al bambino come si chiamano.
  3. 3
    A questo punto, la cosa potrebbe diventare un po' frustrante, perché quando chiedi qualcosa al bambino potrebbe non ricordarlo. Più il bambino è piccolo, più è probabile che dimentichi ciò che gli hai insegnato il giorno prima. Quindi, questa fase dell'apprendimento del bambino si basa tutta sulla ripetizione. Non c'è comunque bisogno di ripetergli le cose molte volte. Una volta che il bambino sarà in grado di ripetere il nome dell'oggetto o di andarlo a prendere dopo che glielo hai chiesto, potrai passare alla fase successiva.
  4. 4
    I giochi di parole sono una buona maniera di aiutare il bambino a memorizzare il vocabolario. Un gioco divertente consiste nel nascondere gli animali giocattolo oppure scegliere degli oggetti a caso nella stanza in cui vi trovate, chiedendogli di portarteli. Dovresti però cambiare loro di posto, di tanto in tanto: i bambini imparano in fretta gli schemi.
  5. 5
    Dopo che il bambino si è costruito il suo vocabolario, puoi insegnargli alcune frasi. A questo punto puoi insegnargli sia a leggere (puoi farlo anche all'inizio) che a parlare, oppure soltanto a parlare. Inizia con frasi brevi, poi prosegui un passo alla volta.
  6. 6
    A questo punto, il bambino sarà in grado di sostenere piccole conversazioni. Sarebbe meglio insegnare al bambino a parlare con te sempre nella seconda lingua che gli stai insegnando, invece di farlo solo quando ce n'è bisogno. In questo modo non la dimenticherà, anche se la userà solo per parlare con te.
  7. 7
    Aiutalo a imparare parole nuove e insegnagli delle brevi poesie o giochi di parole, perché trovi divertente l'apprendimento della lingua.
  8. 8
    Fallo socializzare. Un modo in cui i bambini imparano una lingua è socializzando con altre persone che la conoscono. In questo modo può migliorare la sua capacità di sostenere una conversazione.
    Pubblicità

Consigli

  • Sii sempre paziente con il bambino. Probabilmente il momento più difficile lo sta attraversando lui che sta imparando, non tu che stai insegnando.
  • Sii positivo, entusiasta, solidale, incoraggiante e creativo: quest'ultima cosa è quella a cui i bambini rispondono meglio.
  • Per insegnare ai bambini, fai uso di oggetti quotidiani: tazze, cucchiai...
  • Insegna al bambino la maniera formale di parlare. Un bambino che parla a un adulto in maniera informale non dà una buona impressione. In questo modo, dimostra anche rispetto per l'altra persona, ed è più carino.
  • Per aiutare il bambino a imparare, gioca con lui.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non urlare, gridare o essere troppo severo con il bambino e, soprattutto, non colpirlo. Di nuovo, ricorda che i vostri stati mentali si trovano a due poli opposti.
  • Ogni bambino ha uno stile di apprendimento diverso. Alcuni potrebbero assomigliarsi, ma la maggior parte sono differenti. Prima di provare a insegnargli qualcosa, scopri qual è il suo.
  • Il tempo è una cosa necessaria! Devi averne in abbondanza, per insegnare al tuo bambino.
  • Non insegnargli parolacce; i bambini le imparano più in fretta, rispetto al normale vocabolario.
  • Se il bambino non vuole imparare e preferisce giocare, non forzarlo. Quando vorrà imparare, sarà lui stesso a chiedertelo.
  • Non scoraggiarlo. Non è una buona cosa scoraggiare qualcuno, quando si insegna. Se il bambino sbaglia, sorridigli e digli di riprovare.
  • Non iniziare a insegnare in modo informale! Il bambino non sarà più in grado di prendere sul serio le lezioni e, di conseguenza, non imparerà bene quanto farebbe se tu insegnassi in maniera formale.
  • Non fare troppa pressione su tuo figlio perché impari la lingua. Il motivo è che alcuni bambini non hanno alcuna predisposizione oppure non sono ancora pronti a impararla. Se desidera impararla, lo farà in seguito.
  • Se il bambino incontra troppa difficoltà nell'apprendimento, prova in un altro momento (o in un'altra stagione!).
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un adulto che parli la stessa lingua del bambino e una seconda lingua che vorresti che il bambino imparasse (se tu stesso non sei bilingue, trova una baby sitter o una tata, oppure un insegnante o qualcuno che sia disposto a passare del tempo con il tuo bambino per insegnargli la lingua)
  • Un bambino abbastanza piccolo (preferibilmente, che abbia meno di 7 anni)
  • Una mente creativa
  • Libri
  • Oggetti di casa basilari
  • Immagini (facoltative, se il tuo libro contiene già tutte le immagini che ti servono per l'insegnamento)
  • Tempo e pazienza

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità