Come Installare un Impianto Audio Multi Componente sulla tua Auto

Quest'articolo ti guiderà nell'installazione di un impianto audio multi componenti per auto ad alte prestazione

Passaggi

  1. 1
    Prepara tutti i componenti e gli attrezzi, tienili vicino a te e assicurati di avere le punte per il trapano, le chiavi a brugola e le chiavi. Ma, ancora più importante, controlla di avere i cavi giusti.
    Advertisement

Metodo 1 di 6:
Collegare più Amplificatori

  1. 1
    Raccogli il materiale necessario. Ricorda che ciascun amplificatore richiede un cavo di alimentazione, uno per la messa e terra e un cavo remote (REM).
  2. 2
    Il miglior modo per collegare più amplificatori allo stesso remote, è quello di usare un singolo cavo. Visto che in pratica il cavo remote serve a comunicare all'amplificatore quando l'autoradio è accesa, potete collegarli tutti allo stesso cavo.
  3. 3
    Il miglior modo di collegare i cavi di alimentazione è quello di collegare ad ogni amplificatore un cavo differente, usando un blocco di distribuzione, che essenzialmente è una scatolina che permette di collegare un cavo in ingresso a più cavi in uscita (in ingresso entra il cavo proveniente dalla batteria, ed in uscita escono i cavi per gli amplificatori).
  4. 4
    Collega il cavo di alimentazione dalla batteria al tuo blocco di distribuzione. Usa il cavo più grosso che hai.
  5. 5
    Collega i cavi in uscita dal blocco di distribuzione ai vari amplificatori.e
  6. 6
    Assicurati che ciascun amplificatore abbia la sua messa a terra. Collegala semplicemente ad una qualsiasi parte in metallo dell'auto. Il cavo potrebbe bruciarsi e fondersi se viene attraversato da troppa corrente, quindi evitare di collegare tutti gli amplificatori ad un singolo cavo è la cosa migliore.
    Advertisement

Metodo 2 di 6:
Collegare più Subwoofer

  1. 1
    Informati sui limiti dei tuoi amplificatori e dei tuoi subwoofer. Ciò è fondamentale specialmente in impianti multi componente con 4, 6, 8 o più subwoofer.
    • Un amplificatore da 1000W RMS (Root Mean Square, il wattaggio medio con cui l'amplificatore lavora) a 1ohm può reggere due subwoofer da 500W RMS a 2ohm.
    • Lo stesso vale per quattro subwoofer a 4ohm e così via. Ma più subwoofer colleghi ad un amplificatore e meno potenza arriverà a ciascun subwoofer. Questa non è totalmente una cosa negativa se hai un amplificatore da 2000W RMS e due subwoofer da 600W RMS. Nella realtà , infatti, è preferibile sempre che la potenza dell'amplificatore sia leggermente maggiore di quella richiesta dai subwoofer; un amplificatore da 1000W RMS andrà benone con un subwoofer da 7-800W RMS.
    • Assicurati solo che la potenza di picco del subwoofer sia inferiore a 1000W. Se fosse più bassa, assicurati di non tenere l'amplificatore al massimo o rischierai di danneggiare il subwoofer stesso.
    • Se hai un amplificatore da 3000 o più Watt RMS, puoi collegare contemporaneamente molti subwoofer senza alcun problema. Assicurati solo che i subwoofer messi assieme non lavorino a 0.5ohm (una valore pericoloso per un amplificatore, a meno che non sia progettato appositamente per lavorare ad un livello di ohm così basso) e che tutti i cavi siano ben collegati.
  2. 2
    Collega tutti i subwoofer agli stessi terminali dell'amplificatore. Tuttavia, a seconda del fatto che tu voglia collegarli in serie, in parallelo o fare un ponte di amplificatori, potresti dover usare solo due terminali. Guarda lo schema elettrico sul manuale dei tuoi amplificatori per maggiori informazioni.
    Advertisement

Metodo 3 di 6:
Collegare più Casse da Medi e Alti

  1. 1
    Sono conosciuti anche con il nome di "speaker da portiera", "speaker per la voce", "tweeter" ed altro. Se stai provando a montarne più di quanti la tua auto ne prevedesse originariamente, tieni a mente le stesse regole seguite per l'installazione dei subwoofer.
  2. 2
    Assicurati che il tuo amplificatore a 4 vie riesca ad alimentarle tutte senza però essere così potente da danneggiarle. Visto che la maggior parte delle casse lavorano a 8ohm, in generale puoi collegare quante casse vuoi ad un alimentatore, senza alcun problema.
  3. 3
    Collega tutti i medi e gli alti allo stesso cavo di alimentazione e alla stessa messa a terra. Tutte le auto hanno già dei cavi di alimentazione e messa a terra all'interno delle portiere e del bagagliaio. Sarebbe quindi folle ricablare il tutto, anche perchè non hai certo bisogno di cavi più spessi, visto che nelle casse transitano solo pochi watt.
  4. 4
    Collega tutte le casse alle casse preesistenti dell'auto. Assicurati che l'alimentazione e la messa a terra siano ben collegate.
    Advertisement

Metodo 4 di 6:
Effettuare il Cablaggio

  1. 1
    Segui la regola generale: per l'alimentazione, la messa a terra e i cavi delle casse, più spesso è il cavo, meglio è. (Il cavo remote ed i cavi RCA sono sempre sottili.) La gente tende a sottovalutare la quantità di cavo necessaria a cablare un'auto.
  2. 2
    Usa sempre il cavo più spesso possibile in caso decidessi di aggiornare o migliorare il tuo impianto audio.
    • Se prima avevi un impianto da 1000W, un cavo da 3mm poteva andare bene, ma se compri dei nuovi amplificatori e subwoofer fino ad arrivare a 3000W, il cavo da 3mm reggerà poco prima di sciogliersi. A quel punto dovrai rimuoverlo e ricablare l'auto con un cavo da 6-7mm.
    • Se pensi che in futuro ti potrebbe venir voglia di migliorare l'impianto, usa cavi più spessi.
    • Usare molti cavi può provocare disturbi. Chi ha molti componenti, e quindi molti cavi, può facilmente avere dei disturbi , in particolar modo il fischio che si sente uscire dalle casse e che aumenta d' intensità con l'aumentare dei giri del motore.
    • Anche se esistono prodotti che promettono di ridurre questi disturbi, il miglior modo per evitarli è quello di tenere il cavo di alimentazione e quelli RCA il più lontano possibile l'uno dall'altro.
    • Un grosso cavo di alimentazione può creare una gran quantità d' interferenze che possono disturbare i cavi RCA arrivando fino alle casse e peggiorando la qualità del suono. Puoi risolvere il problema facendo passare il cavo di alimentazione a sinistra del guidatore e mettere sia i cavi RCA che l'amplificatore sotto al sedile del passeggero.
  3. 3
    Usa cavi di diversi colori per distinguere le diverse funzioni e fare un lavoro ordinato.
    • Se il cavo di alimentazione è rosso, quello della messa a terra nero e il remote blu, farai presto a riconoscerli e a collegarli ai vari componenti. Altrimenti, se hai un problema all'amplificatore, ti ritroverai sommerso di cavi irriconoscibili.
    Advertisement

Metodo 5 di 6:
Installare più Batterie e Condensatori

  1. 1
    Determina se avrai bisogno di più batterie o condensatori.
    • Se hai un alimentatore da 3000W, che comanda tre subwoofer da 1000W ma il suono è debole, allora è il momento di fornirgli più potenza.
    • Alza i bassi e il volume più che puoi e guarda se la luce della plafoniera si illumina o meno. Se si affievolisce solo leggermente, non hai problemi, ma se si spegne a ogni basso, è il momento di aumentare la potenza.
  2. 2
    Ci sono tre strade percorribili: condensatori, alternatori e batterie. I condensatori sono solitamente dei piccoli cilindri con un display che mostra il voltaggio attuale. La loro capacità si misura in Farad e maggiore è il numero dei Farad, più Volt riescono a immagazzinare e rilasciare.
    • Attento: molti condensatori non sono altro che costosi voltmetri. Servono più che altro a risolvere piccoli problemi di potenza e a dare un look professionale al tuo impianto. Un condensatore da 1 Farad ti costerà centinaia di euro e potrebbe non risolvere un bel niente.
    • Il voltaggio ideale per un impianto audio varia. Per gli impianti base 13.5-13.7V vanno bene. Per gli impianti medi si parla di 13.8-14V, ma gli impianti più performanti richiedono 14.4V ed oltre.
    • Il voltaggio non dovrebbe mai scendere sotto i 12V, se lo facesse sarebbe segno di grossi problemi. Se scendesse addirittura sotto i 9V, non dovreste usare l'impianto finchè non aggiungete più potenza. Potresti scaricare completamente la batteria della tua auto, danneggiandola irrimediabilmente.
  3. 3
    Il modo più economico per risolvere eventuali problemi di alimentazione, è quello d'installare più di una batteria. Sebbene potresti usare quelle ad acido, rischieresti di versarlo nell'auto in caso di perdite. Le batterie a secco sono la scelta migliore se potete permettervele: non contengono acido e sono estremamente sicure.
  4. 4
    Per installare più batterie (o condensatori), collega la batteria principale alla nuova batteria utilizzando un cavo spesso 6-7mm.
  5. 5
    Collegate le batterie in serie. Dalla prima alla seconda, dalla seconda alla terza e così via fino ad arrivare all'ultima.
  6. 6
    Collega l'ultima batteria agli amplificatori con un cavo separato. Collega tutte le batterie aggiuntive ad un grosso cavo di messa a terra e collegalo ad una qualsiasi parte metallica dell'auto, non c'è bisogno di riportarlo fino al cofano per collegarlo alla batteria originale.
    • Assicurati di rispettare l'ordine: la prima batteria va collegata a quella principale nel cofano, e l'ultima agli amplificatori.
  7. 7
    Puoi montare un alternatore migliore se non vuoi aggiungere altre batterie o montare dei condensatori.
    • Con un nuovo alternatore in grado di generare più Ampere, la tua batteria sarà ricaricata più velocemente.
    • Se ci fosse bisogno di più energia, gli amplificatori la cercherebbero dall'alternatore più che dalla batteria, risparmiandola.
    • Un buon alternatore da 220A può fare un gran differenza nella qualità del suono. Ora devi solo trovarne uno a un prezzo decente e farlo montare.
    Advertisement

Metodo 6 di 6:
Ritocchi Finali

  1. 1
    Controlla e ricontrolla tutte le connessioni. Prima di accendere l'auto, controlla che tutti i collegamenti siano corretti e ben saldi.
  2. 2
    Assicurati che tutti gli amplificatori siano connessi al remote e alla messa a terra. I cavi in eccesso non dovrebbero essere lasciati penzoloni vicino a cavi con tensioni differenti. Metti dei fusibili in tutti i collegamenti tra batterie e amplificatori. Se fondi un fusibile da 60-80A ascoltando semplicemente la musica, cerca dei fusibili specifici da 200-300A.
  3. 3
    Infine, usa del nastro isolante (il tuo migliore amico per i lavori con i cavi) per coprire eventuali cavi esposti. Un semplice pezzo di nastro può evitare che il tuo intero impianto non diventi altro che un sacco di spazzatura.
    Advertisement

Avvertenze

  • Il modo più semplice, ma assolutamente sconsigliato, per collegare più amplificatori è quello di collegare il cavo ad un amplificatore e, attraverso lo stesso terminale, far proseguire il cavo fino all'amplificatore successivo. Ma se usi lo stesso cavo per alimentare più amplificatori potrebbero sorgere vari problemi.
  • QUESTO E' L'AVVERTIMENTO PIU' IMPORTANTE!!!! le auto non sono progettate per reggere 10 casse tra bassi, medi e tweeter e quindi non sono fatte per sopportare migliaia di Watt di potenza. Anche con due batterie, condensatori o due alternatori, potresti non riuscire a produrre gli Ampere/Volt di cui ha bisogno il tuo impianto elettrico originale e il tuo nuovo impianto audio per funzionare, e la mancanza di sufficiente energia potrebbe causare dei danni seri. I cavi potrebbero prendere fuoco, le batterie morire e gli alternatori esplodere. Se hai intenzione di montare un impianto audio molto potente, preparati a spendere tutti i soldi necessari per alimentarlo correttamente. I fanatici dei bassi potrebbero avere 3 alternatori, 5 batterie e 5 condensatori in una macchina sola, giusto per riuscire ad alimentare correttamente i loro impianti (e magari tenere in auto un caricatore professionale in caso la batteria non reggesse comunque). Finiresti per spendere più di 1500€ sono per alimentare l'impianto! Più componenti metterai in un'auto e più soldi dovrai spendere per alimentarli
  • A meno che tu non ne abbia davvero bisogno, non montare batterie aggiuntive o condensatori. E' la cosa più rischiosa degli impianti audio, e possono rovinare tutto il resto se non sono stati installati correttamente.
  • Un grosso errore che molti commettono accidentalmente, è quello di connettere i 12V nella messa a terra dell'amplificatore o viceversa. Se il tuo amplificatore non è ben progettato, uno scherzetto del genere potrebbe facilmente farlo saltare.
  • Le batterie a secco sono migliori di quelle ad acido, perchè quest'ultimo potrebbe rovesciarsi all'interno della tua auto.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Automobili

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement