Come Lastricare il Giardino

Stai cercando di dare alla tua proprietà un accesso carrabile, un passaggio pedonale stravagante o un patio accattivante? Se stai leggendo quest’articolo sei probabilmente sulla giusta pista. Un lastricato aiuta qualunque giardino a dare il meglio di sé. È versatile, dura a lungo e puoi personalizzare il disegno come vuoi. È anche molto semplice da realizzare! O meglio, abbastanza semplice. La posa corretta richiede pazienza, pianificazione e olio di gomito, tuttavia puoi fare da te e risparmiare un po’ di denaro.

Parte 1 di 3:
Iniziare

  1. 1
    Fai un piano. Un buon piano è essenziale per una pavimentazione di successo. Pensa dove vuoi realizzare la pavimentazione, l'accesso carrabile o il patio, quindi usa della carta millimetrata per fare un disegno in scala della superficie interessata dal progetto. Dovrai giocherellare un po’ con il tuo disegno, per cui assicurati di usare una matita e di tenere il disegno ordinato. Il progetto dovrà prevedere un drenaggio adeguato se vuoi che sia sicuro e duri nel tempo. Dovrai anche assicurarti che degradi lontano dalla casa e da altre strutture. Per assicurare un drenaggio adeguato, dovresti avere una pendenza di circa un centimetro per metro lineare.
  2. 2
    Verifica con l’ufficio tecnico locale prima di iniziare qualsiasi costruzione. L'installazione della pavimentazione può essere facile, ma è necessario controllare il luogo di scavo per non colpire o rompere accidentalmente eventuali cavi o tubi.
  3. 3
    Ordina i materiali. Hai tante scelte per le lastre. La maggior parte sono di mattoni o di cemento, ma è possibile trovare una grande varietà di dimensioni, forme e colori. Trova uno stile che sia di tuo gradimento e a dimensione del tuo budget, compra online oppure nei negozi locali di materiali per l’edilizia.
    • In generale, se l’area di progetto non ha una forma troppo irregolare, puoi calcolare le lastre di cui hai bisogno, misurando i metri quadri della pavimentazione occorrente e aggiungendo il 5%. Se il disegno prevede molte curve, calcola un 10% in più rispetto all'area da lastricare.
    • Dovresti ordinarne qualcuna in più perché quasi di sicuro dovrai tagliare qualche lastra per gli angoli. Più ti sei sbizzarrito con la fantasia, più lastre dovrai tagliare.
  4. 4
    Delinea l’area di progetto. Usa dello spago o la pompa del giardino. Sistema dei picchetti per tenere a posto il contorno e per tracciare gli angoli che occorrono.
  5. 5
    Controlla la pendenza. Per evitare la formazione di pozze d’acqua sulla pavimentazione, le lastre devono essere sistemate leggermente al di sopra della superficie del terreno. In questo modo, quando pianifichi la pendenza, inizia dal punto che dovrà essere più in alto (in genere la base della porta d’ingresso o un altro punto vicino alla casa.
    • Sistema un picchetto nel punto più alto e prendi l’altezza esatta nel punto di adiacenza delle lastre alla porta o ad altra struttura. Lega uno spago al picchetto all’altezza che hai stabilito.
    • Sistema un altro picchetto sull’altro lato della pavimentazione. Questo sarà il punto più basso. Attacca un segnale di livello allo spago e legalo all’altro picchetto nel punto in cui il segnale dice che la linea dello spago è a livello. Ora da quella linea abbassa il picchetto di circa un centimetro per metro lineare e traccia una nuova linea. Abbassa lo spago a livello della nuova linea. Disponi linee incrociate con spago per tutta la lunghezza del progetto per assicurarti una pendenza corretta in ogni punto.
    • Se l’area di progetto ha diverse pendenze, oppure se il disegno è irregolare, bisogna ripetere il procedimento precedente in diversi punti. È importante che la pendenza sia corretta, per cui più picchetti metti meglio è.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Scavare l’Area

  1. 1
    Scava l’area di pavimentazione. Le superfici esposte al solo passaggio pedonale, in genere, richiedono da 10 a 15 cm di sottofondo, mentre le aree carrabili o quelle in suoli molto umidi richiedono un sottofondo di circa 30 cm. Calcola l’altezza del sottofondo necessario (eventualmente chiedi consiglio ai fornitori delle lastre) e aggiungi da 2,5 a 4,5 cm per lo strato di sabbia, più lo spessore delle lastre (questo varia da marca a marca e in base al tipo, tuttavia, in genere è da 5 a 10 cm). Il totale, comprensivo dello strato di sabbia, del basamento e dell’altezza delle lastre, rappresenta la profondità dello scavo da fare nell’area da pavimentare. Assicurati di allargare lo scavo di altri 15 – 30 cm intorno ai confini dell’area da pavimentare in modo da avere spazio sufficiente per sistemare la cassonatura di sostegno ai lati.
    • Misura la profondità dello scavo dallo spago che hai usato per tracciare la pendenza, non dalla superfice del terreno.
  2. 2
    Scegli il materiale per la base. Solitamente si tratta di pietrisco o pietre con spigoli irregolari. Le due cose più importanti di cui tenere conto sono che il materiale di base deve rimanere forte quando viene pressato (è la base della pavimentazione) e che deve drenare correttamente. Una mancata integrità strutturale e uno scarso drenaggio possono rovinare un progetto di pavimentazione altrimenti perfetto.
  3. 3
    Predisponi il basamento. Riempi non più di 15 cm per volta su tutta l’area di scavo, quindi compatta con un compattatore manuale o con un compattatore piatto per progetti di maggiori dimensioni. È essenziale che il basamento sia ben compattato. Ripeti questo processo finché il basamento ha l’altezza voluta. Ora hai l’ultima possibilità di aggiustare l’altezza e di assicurarti di non avere avvallamenti o dossi. Aumenta o diminuisci leggermente lo spessore del basamento di quanto occorre, prendendo frequentemente le misure rispetto allo spago.
    • Assicurati di predisporre il basamento al di fuori dei confini della pavimentazione: renderà la pavimentazione più stabile.
    • Continua ad aggiungere materiale di base e poi compattalo ogni 5 cm fino a quando non arrivi a circa otto centimetri dall’altezza finita. Quando compatti, assicurati di mantenere una lieve pendenza — solitamente lontano da casa tua.
  4. 4
    Monta la cassonatura di sostegno. Questa aiuterà a mantenere la forma del basamento nel tempo. Sistema la cassonatura, fatta in genere di plastica, di alluminio o di ferro intorno al perimetro e assicurala al terreno con picchetti da 30 cm. Se il disegno è di forma irregolare, avrai bisogno di tagliare la cassonatura in modo da seguire il bordo del disegno.
  5. 5
    Prepara il sottofondo con uno strato di sabbia. La sabbia è il materiale che trattiene le lastre al loro posto. Usa sabbia grossolana e rasala in modo da ottenere un’altezza uniforme di almeno 2,5 cm, ma non più di 4 cm. Se il progetto è grande sistema dei supporti per massetto alti circa 2,5 cm e versa la sabbia tra i supporti, rasando la sabbia in sezioni più piccole. Rimuovi i supporti e aggiungi sabbia per riempire i vuoti.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Posare le Lastre

  1. 1
    Posa le lastre. Posare le lastre è facile rispetto al lavoro che hai fatto finora. Inizia a posare le lastre con un angolo di 90°, preferibilmente partendo dalla casa o da un’altra struttura. Prosegui da li, posando le lastre in linee rette. Sistema le lastre direttamente nella sabbia – non farle scivolare nel terreno e non pestarle per non scompigliare la sabbia. Fai scivolare le lastre lungo il bordo di quella adiacente. Non preoccuparti delle fessure: in genere si lasciano da 1,5 a 3 mm tra le lastre. Di tanto in tanto controlla che le lastre siano a livello e usa uno spago per assicurarti che siano dritte.
    • Non camminare sulla sabbia. Stai sulle lastre che hai già posato e prosegui così man mano che posi le altre. Non mettere i piedi sui bordi delle lastre che hai sistemato per evitare di scompigliare la sabbia.
  2. 2
    È normale che ci sia bisogno di tagliare qualche lastra per seguire i bordi. Non cercare di ruotare le lastre per seguire i bordi. Piuttosto, sistema tutte le lastre che puoi in una fila, quindi taglia una lastra per seguire il bordo. Usa una sega da cantiere o un taglierino per edilizia adatto per fare tagli netti e precisi. Se hai messo in conto abbastanza lastre fin dall’inizio, dovresti avere materiale a sufficienza per mettere a posto gli eventuali errori!
  3. 3
    Usa un compattatore piatto per comprimere le lastre nella sabbia. Una volta che tutte le lastre sono posate, metti in funzione il compattatore per assicurarti che siano ben pressate nella sabbia.
    • Assicurati di utilizzare una protezione sulla piastra quando comprimi le lastre per evitare graffi.
  4. 4
    Sigilla le lastre. Per una maggiore durata e per ridurre la manutenzione, sigilla le lastre con un prodotto appropriato dopoaverle pulite.
  5. 5
    Riempi le giunture di sabbia. Usa sabbia grossolana come quella che hai usato in precedenza, oppure usa una sabbia un po’ più fine. Versala sulle lastre e spazzala nelle fessure finché sono completamente piene. Questa sabbia "blocca" le lastre e le tiene al loro posto. Assicurati che la sabbia sia asciutta.
    Advertisement

Consigli

  • I terreni argillosi possono essere particolarmente instabili con il passare del tempo. Puoi renderli più stabili aggiungendo in fondo e ai lati dello scavo uno strato stabilizzante di tessuto geotessile prima di fare il basamento.
  • Questa, ovviamente, è solo una guida di massima. Verifica le istruzioni fornite con le lastre prima di posarle.
  • Spruzza il pietrisco del basamento con acqua. Questo renderà più semplice compattare il basamento.
  • Se hai un terreno sabbioso, usa un po’ di cemento come base. Fai così solo per un sentiero pedonale o per un patio dove non è previsto l’uso di auto.
  • Inoltre, invece di usare un basamento di calcestruzzo, puoi mescolare del cemento al basamento sotto le lastre disposte sui bordi. Per esempio: devi posare delle lastre per bordare un passo carraio. Puoi mescolare il basamento della bordatura con cemento e acqua. Quindi lo rimetti a posto. Posa le lastre di bordatura nel calcestruzzo umido e picchietta con un martello per livellare. A questo punto hai creato una trave di calcestruzzo che non è visibile. Anche se si dovesse crepare, è difficile che si possa muovere.
  • Nei climi meridionali non soggetti a gelo, un basamento di calcestruzzo può essere usato al posto della cassonatura, tuttavia per alcuni progetti, come un passo carraio, è meglio evitare questa soluzione. Il basamento laterale va realizzato dopo aver posate le lastre.
Advertisement

Avvertenze

  • Segare materiali cementizi espone l'utilizzatore e le persone vicine a polveri contenenti particelle di silicio, che possono avere effetti seri sulla salute, compresa la silicosi.
  • Presta attenzione quando usi attrezzature, come un compattatore o una sega da cantiere. Segui le istruzioni del produttore e rispetta tutti i criteri di sicurezza. Assicurati di indossare occhiali di protezione quando tagli le lastre.
  • Controlla sempre con le aziende dei servizi locali prima di fare scavi. Ricorda che tranciare un cavo di alimentazione può causare lesioni gravi e la morte.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Lastre
  • Materiale di base—pietrisco ruvido, ecc.
  • Sabbia
  • Cassonatura o basamenti in cemento
  • Teodolite
  • Spago, picchetti e livella
  • Nastro graduato
  • Carta millimetrata e matita
  • Compattatore
  • Assi per rasare
  • Sega da cantiere o taglierino per edilizia
  • Occhiali di protezione

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 43 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Casa & Giardino

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement