Come Lavare i Capelli con l'Acqua di Riso

Scritto in collaborazione con: Laura Martin

Lavare i capelli con l'acqua di riso è un metodo economico, facile ed efficace per migliorare l'aspetto dei capelli e renderli più sani. L'acqua di riso contiene un particolare carboidrato che a quanto pare minimizza i danni ai follicoli e fa bene ai capelli, in quanto li rende lucidi, li rafforza e ne promuove la crescita [1]. L'acqua di riso può essere usata per fare un trattamento settimanale, ma può anche essere applicata per risciacquare i capelli a ogni lavaggio. Che venga acquistata o fatta in casa, è semplice integrarla nella propria routine di cura dei capelli.

Metodo 1 di 3:
Preparare la Sospensione in Casa Mettendo il Riso in Ammollo

  1. 1
    Compra il riso. Sebbene sia possibile usare qualsiasi tipo di riso, quello bianco e quello integrale a chicco lungo sono i più utilizzati. Andrà bene qualsiasi tipologia di riso tu abbia in casa!
    • Misura ½ tazza di riso e lavalo per eliminare tutti i residui di polvere o impurità [2].
  2. 2
    Mescola il riso con 2-3 tazze di acqua in una ciotola. Mettila da parte sul bancone della cucina e aspetta!
  3. 3
    Lascia il riso in ammollo nell'acqua per circa 15-30 minuti. Lascialo in ammollo fino a quando l'acqua non sarà diventata lattiginosa e semi-opaca. Questo indica che il riso ha rilasciato inositolo al suo interno [3].
    • L'inositolo è un carboidrato che contribuisce a rendere lattiginosa l'acqua di riso. Secondo alcune ricerche, quando viene applicato sui capelli aiuta a proteggerli e a renderli lucidi.
  4. 4
    Mescola l'acqua di riso per un paio di volte durante l'ammollo. Usa un cucchiaio o una forchetta per rompere gli eventuali grumi di riso.
    • L'acqua dovrebbe essere pronta una volta diventata torbida o lattiginosa.
  5. 5
    Scola il riso e metti l'acqua da parte. Ricontrolla l'acqua per assicurarti che non siano rimasti residui di riso al suo interno [4].
    • Un altro metodo che puoi provare consiste nel mettere a bollire riso e acqua. Basta seguire gli stessi passaggi dell'ammollo, ma usa un po' di acqua in più e scola il riso una volta che avrà cominciato a bollire. Lascia raffreddare l'acqua a temperatura ambiente prima di usarla [5].
  6. 6
    Travasa l'acqua di riso in un contenitore decorativo o pratico. A questo punto sarà pronta per essere usata!
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Lavare i Capelli con l'Acqua di Riso

  1. 1
    Fai lo shampoo come al solito. Assicurati di risciacquare bene i capelli con acqua tiepida. Puoi procedere applicando il balsamo come al solito o usare l'acqua di riso direttamente dopo il lavaggio. Prova entrambi i metodi allo scopo di capire qual è il più indicato per te.
    • Se non hai l'abitudine di lavare i capelli tutti i giorni o sono secchi, ti conviene saltare lo shampoo e applicare direttamente l'acqua di riso [6].
  2. 2
    Impregna i capelli con l'acqua di riso dopo il risciacquo. Usa una tazza o un flacone spremibile per applicare l'acqua di riso sul cuoio capelluto. Poi, massaggiala con cura sul cuoio capelluto e sulle lunghezze.
    • L'acqua di riso non va necessariamente applicata nella vasca da bagno o sotto la doccia. In effetti, molte persone eseguono la procedura su una bacinella o un lavandino. La scelta spetta a te!
  3. 3
    Lascia l'acqua di riso in posa sui capelli per 20-30 minuti. Questo consentirà all'inositolo di rivestire completamente ciascuna ciocca. Dopo aver risciacquato l'acqua di riso, i capelli presenteranno un rivestimento sottile di inositolo che ricoprirà ogni singola ciocca. Questo aiuterà a proteggere il capello, evitando che si danneggi e si spezzi [7].
  4. 4
    Risciacqua bene con acqua fredda. Pettina o spazzola delicatamente i capelli per rimuovere tutti i nodi. A questo punto potrai metterli in piega per la giornata [8]!
  5. 5
    Incorpora l'acqua di riso nella tua normale routine di cura dei capelli. Il lavaggio con l'acqua di riso può essere aggiunto alla propria routine quotidiana, ma può anche essere realizzato a giorni alterni o una volta alla settimana. Tutto dipende dalle tue preferenze e dai risultati che speri di ottenere [9].
    • Molte persone trovano che lavarsi i capelli tutti i giorni con l'acqua di riso richieda molto tempo e decidono quindi di usare questo metodo con meno frequenza, ottenendo comunque buoni risultati. Cerca di capire cosa fa al caso tuo [10]!
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Preparare l'Acqua di Riso in Casa con la Fermentazione

  1. 1
    Procurati gli ingredienti necessari. Ti servirà ½ tazza di riso, 2-3 tazze di acqua e una ciotola per mescolare gli ingredienti [11].
    • Non dimenticare di lavare bene il riso prima di usarlo!
  2. 2
    Mescola riso e acqua nella ciotola. Mescola gli ingredienti per assicurarti che il riso non si raggrumi [12].
  3. 3
    Lascia il riso in ammollo nell'acqua per 15-30 minuti. L'acqua sarà pronta per la fermentazione una volta diventata torbida. Scola il riso e metti l'acqua da parte [13].
  4. 4
    Sposta l'acqua di riso in un contenitore. Mettila da parte e conservala a temperatura ambiente per 24-48 ore, in modo da consentirle di fermentare.
    • Pare che la fermentazione renda più efficace l'acqua di riso e aiuti a ripristinare il pH dei capelli secchi o fragili [14].
    • Annusare l'acqua di riso è un buon metodo per determinare se la fermentazione è giunta al termine. Sarà pronta una volta che avrà iniziato a emanare un odore acidulo.
  5. 5
    Imbottiglia l'acqua di riso nel recipiente che preferisci. Completato il processo di fermentazione, travasa l'acqua di riso in un contenitore di plastica o un barattolo di vetro. Anche i flaconi spremibili sono molto indicati per la conservazione e risultano pratici al momento dell'applicazione sui capelli.
    • L'acqua di riso che non viene usata subito può essere conservata in frigo per circa 7 giorni.
    • Aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda o di altro tipo è un ottimo metodo per fare in modo che l'acqua di riso abbia una profumazione gradevole [15].
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Cosmetologa Autorizzata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Laura Martin. Laura Martin è una Cosmetologa Autorizzata che vive in Georgia. Lavora come parrucchiera dal 2007 e insegnante di cosmetologia dal 2013.
Categorie: Cura dei Capelli

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità