Come Liberarsi del Mal d'Orecchie

Scritto in collaborazione con: Sarah Gehrke, RN

Il mal di orecchie - otalgia - è un disturbo che crea disagio ma in genere non è grave; quando è moderato può essere curato a casa con semplici rimedi, come impacchi caldi o freddi e antidolorifici da banco. Se però non scompare da solo, rivolgiti al medico per ottenere cure più efficaci.

Metodo 1 di 2:
Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Applica il calore. Puoi procedere in molte maniere differenti, ma indipendentemente dal metodo che scegli, fai attenzione a non scottarti.
    • Tieni un asciugacapelli (impostato alla temperatura minima) a circa 25 cm dall'orecchio sofferente; quando è esposto a un cambio di temperatura, il liquido presente dovrebbe muoversi più facilmente.[1]
    • Bagna un panno con l'acqua calda, strizzalo per eliminare il liquido in eccesso e appoggialo all'orecchio per 20 minuti; ripeti se il dolore si ripresenta.
    • Usa il vecchio rimedio dello scaldino per godere di una fonte di calore semplice e costante.
  2. 2
    Prendi il paracetamolo o l'ibuprofene. Sono antidolorifici generici che non fanno scomparire il disturbo, ma alleviano il dolore, oltretutto rapidamente!
    • Se il dolore è grave e non scompare assumendo una o due compresse, rivolgiti al medico; se si manifestano anche altri sintomi (come febbre o vertigini) fatti visitare immediatamente.
    • Prova un anestetico locale a base di benzocaina e antipirina, da applicare direttamente nel canale auricolare; puoi trovarlo in gocce presso le principali farmacie.
  3. 3
    Usa l'olio d'oliva o quello per bambini. Sebbene possa sembrare strano, sono entrambi ottimi sostituti delle gocce auricolari; lubrificano il condotto uditivo e leniscono il dolore.
    • Scalda l'olio finché diventa caldo, ma non bollente, e versa 3 o 4 gocce nel canale auricolare sofferente; lascialo agire per circa mezz'ora e piega poi la testa per farlo drenare. Il dolore dovrebbe scomparire rapidamente.[1]
    • Preparalo in un infuso con un po' di cannella, se ne hai a disposizione; anche l'olio di aglio sembra essere efficace.
  4. 4
    Utilizza l'aglio in maniera creativa. Si ritiene che quasi ogni cosa a base d'aglio sia efficace per l'otalgia. Se ne hai in casa - in qualsiasi forma - puoi pensare di utilizzarlo. Esistono dei rimedi che si sono dimostrati efficaci:
    • Applica alcune gocce di succo d'aglio puro nell'orecchio affetto;
    • Riscalda un po' di olio di sesamo con uno spicchio d'aglio; una volta infuso nell'olio, applica il liquido all'orecchio;
    • Rompi uno spicchio a metà e mettine una parte nell'orecchio e l'altra in una tazza con acqua calda fumante; metti l'orecchio sopra la tazza, in modo che il vapore possa attraversare l'aglio nell'orecchio e raggiungere la parte più profonda e dolorante.[2]
  5. 5
    Usa gli avanzi di cipolla che hai in frigorifero. Si tratta di un'altra verdura con qualche effetto analgesico per l'orecchio. Tagliala, tritala e avvolgila strettamente in un panno pulito e sottile; piega la testa e appoggia il "fagottino" sull'orecchio sofferente.[3]
    • Se hai dello zenzero invece della cipolla, puoi seguire lo stesso metodo, dato che agisce in maniera analoga.[3]
  6. 6
    Prova il basilico o la menta. Sono entrambi dei rimedi erboristici efficaci; devi estrarne il succo schiacciandoli ed esponendoli un po' al calore; tuttavia, fai attenzione perché l'olio di menta deve essere applicato solo attorno all'orecchio, mentre il succo di basilico può anche essere inserito nel canale auricolare.[3]
  7. 7
    Mastica una gomma e sbadiglia. Se c'è la possibilità che l'otalgia sia dovuta a un cambio di altitudine, puoi "stappare" le orecchie masticando o forzando uno sbadiglio; in questo modo, dovresti percepire uno schiocco e un immediato sollievo.
    • Puoi anche provare a deglutire con decisione, in modo che il muscolo che attiva la tromba di Eustachio si apra, alleviando la pressione.
    • Gli esperti in otorinolaringoiatria consigliano questo metodo per combattere gli effetti avversi dei viaggi in aereo: chiudi la bocca, pizzica il naso con le dita e chiudi anche l'orecchio sano, dopodiché prova a soffiare attraverso le narici, forzando le orecchie a "stapparsi". Tuttavia, se il tuo problema è dovuto a un raffreddore o a qualche altra infezione, non devi seguire questo metodo, altrimenti potresti diffondere gli agenti patogeni.[4]
  8. 8
    Metti in pratica l'aromaterapia. Sebbene possa sembrare un po' insolito, alcune persone affermano che funziona. Diluisci un olio essenziale (come quello di lavanda) in un po' di olio d'oliva e strofina la parte esterna dell'orecchio sofferente, lungo il collo e attorno ai linfonodi.[5] Vale sicuramente la pena fare un tentativo.
    • Se l'otalgia sta creando parecchi problemi al punto da impedirti di svolgere le normali attività di ogni giorno, l'aromaterapia non è un rimedio adatto a te; in questo caso, devi rivolgerti al medico affinché ti prescriva dei farmaci che agiscano in maniera più rapida.
  9. 9
    Se hai a portata di mano dell'argento colloidale, puoi mescolarlo con gli oli. Il migliore per il tuo problema è quello da 500 ppm (parti per milione); unisci una goccia di olio essenziale ogni 15-20 gocce di argento colloidale. Potresti pensare che l'olio essenziale sia inutile in queste proporzioni, ma in realtà è necessario se vuoi che la miscela risulti efficace.[6]
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Rivolgersi al Medico

  1. 1
    Prendi gli antibiotici. Se il disturbo non scompare da solo, è accompagnato da altri sintomi o provoca un dolore molto forte, devi andare dal medico, che ti prescriverà degli antibiotici da assumere fin da subito.
    • La penicillina potrebbe non fare effetto per alcuni giorni; chiedi al medico se ritiene che questo possa accadere anche nel tuo caso e quali altri rimedi puoi provare per alleviare il dolore.
  2. 2
    Determina se il disturbo è dovuto a un accumulo di muco. Tossire e soffiare il naso può irritare l'orecchio interno e alla fine scatenare l'otalgia; se manifesti altri sintomi di raffreddamento, questo potrebbe essere il fattore responsabile del dolore.
    • Il medico potrebbe consigliarti un decongestionante o uno spray nasale, in modo da fermare la produzione di muco e alleviare di conseguenza il disturbo, sebbene sia consigliabile associare questo tipo di farmaco a un antidolorifico come l'ibuprofene, almeno all'inizio.
  3. 3
    Cerca di capire se la causa può essere la formazione di cerume. Sebbene tale materiale sia prezioso per le orecchie, quando è presente in quantità eccessiva può creare disagio; se questo è l'origine del tuo problema, il medico è in grado di intervenire e risolverlo.
    • Può consigliarti delle gocce auricolari per alleviare il dolore e sciogliere il cerume che si è accumulato; può anche offrirti dei consigli per tenere sotto controllo l'otalgia in modo che non si ripresenti in futuro.
    • Se il cerume si è indurito ed è in grumi, il medico può estrarlo manualmente; probabilmente non sarà la soluzione più efficace, ma permette forse di risolvere il problema.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Infermiera Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Sarah Gehrke, RN. Sarah Gehrke lavora come Infermiera Registrata in Texas. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Phoenix nel 2013.
Sommario dell'Articolo

Se hai mal d'orecchio, tieni uno scaldino o un panno caldo contro l'orecchio per alleviare il dolore. Puoi anche versare nell'orecchio alcune gocce di olio d'oliva o di olio per bambini caldo per far lenire il dolore. Se hai la sensazione che il dolore sia causato dalla pressione nelle orecchie, prova a masticare una gomma o a sbadigliare, dovrebbero stapparsi. Se i rimedi naturali non ti sono d'aiuto, prendi un antidolorifico da banco, come l'ibuprofene o il paracetamolo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità