Come Mangiare il Sushi

Se non hai mai mangiato il sushi, ma sei curioso di provare, non farti intimidire da pietanze, presentazione e tradizioni di cui hai poca familiarità. Il sapore del sushi, nonché l'intera esperienza culinaria, viene determinata non solo dal tipo di preparazione, ma anche dal modo in cui mangi. Questa guida contiene le informazioni necessarie per capire a che cosa vai incontro e per godere appieno della tua prima incursione nel mondo del sushi!

Parte 1 di 3:
Imparare le Basi
Modifica

  1. 1
    Scegli un ristorante di sushi che abbia una buona reputazione. Questo passaggio è molto importante per chi si avvicina a questo tipo di cucina per la prima volta. Il pesce preparato male può rovinare completamente l'esperienza. Finiresti per odiare il sushi, soprattutto se non ami molto il pesce. Con l'esperienza potrai provarlo in qualsiasi ristorante, ma per iniziare vai sul sicuro.
    • Chiedi consiglio. Se non conosci un buon ristorante che rientri nel tuo budget, chiedi ad amici e conoscenti.
    • Non dare per scontato che prezzo elevato significhi qualità. Sebbene il sushi sia un po' più costoso rispetto ad altri tipi di pietanze, dovresti riuscire a mangiare un buon piatto di sushi senza spendere 100 € a persona.
  2. 2
    Impara i tipi basilari di sushi. Nella maggior parte dei ristoranti troverai sashimi, nigiri, maki e temaki.
    • Il maki viene anche chiamato "sushi roll". Si tratta di uno o due tipi di pesce arrotolato con verdure e riso in un foglio di alghe arrostito. Viene servito in piccoli bocconi. Questo è il primo tipo di sushi a cui si avvicinano i neofiti che hanno qualche resistenza a mangiare pesce crudo.
    • Il nigiri è composto da fette di pesce crudo su una polpettina di riso. Viene preparato su ordine dello chef e viene aromatizzato con una piccola quantità di wasabi e salsa di soia.
    • Il sashimi indica delle fette di pesce crudo servito senza riso. In genere si tratta del modo più semplice e delicato di gustare il sushi, ma non è indicato per chi lo mangia per la prima volta.
    • Il temaki è simile al maki, tranne per il fatto che gli ingredienti sono arrotolati a forma di cono che puoi mangiare come un taco.
  3. 3
    Controlla il menu, perché la qualità potrebbe non essere ottima. Non è semplice capire fra un buon ristorante che serve prodotti di qualità e uno scarso. Chiedere espressamente se abbiano pesce fresco è in qualche modo scortese, quindi impara a riconoscere i segnali. È probabile che un ristorante offra del sushi di bassa qualità se:
    • propone "all you can eat" a un prezzo fisso;
    • le voci del menu non sono in giapponese;
    • la maggior parte dei piatti è costituita da maki dai nomi esotici come "delizia orientale";
    • serve anche piatti di altre cucine come quella cinese o tailandese;
    • più della metà degli ingredienti disponibili è cotta o fritta.
  4. 4
    Conosci i condimenti. Il piatto di sushi include tipicamente del wasabi, che assomiglia a una pallina di pasta verde. Si tratta di un condimento speziato già inserito nei maki e nei nigiri, ma che viene aggiunto nel piatto se ne desideri di più. Il gari si presenta in fettine sottili e rosa a lato del piatto e si usa per "ripulire" il palato fra un boccone e l'altro. Ti verrà messa a disposizione anche una piccola ciotola in cui versare la salsa di soia per intingere il sushi.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Ordinare il Sushi
Modifica

  1. 1
    Se possibile, siediti al banco. In tal modo, avrai la possibilità di interagire con lo chef e di controllare la qualità del pesce (che dovrebbe essere esposto e non dovrebbe sembrare asciutto).
  2. 2
    Fai l'ordinazione. Possibilmente, ordina il sushi direttamente allo chef. Se vuoi mangiare anche altri piatti, puoi ordinarli a un normale cameriere (mai allo chef). Fatti consigliare sulla scelta e chiedigli il sushi più fresco. Siccome contiene pesce crudo, se è molto fresco sarà più saporito.
    • Però evita di chiedere "che cosa c'è di fresco?" perché questa domanda implica che hai visto del pesce vecchio. Chiedi semplicemente che cosa ti possono consigliare. Se non c'è nulla che ti attira, prendi quello che pensi ti possa piacere. Non esiste un "ordine giusto".
  3. 3
    Cerca di ordinare cose diverse. Se c'è molta gente o non puoi sederti al bancone del ristorante, ordina un'ampia varietà di sushi per capire ciò che ti piace. Ordina alcuni nigiri, dei maki e prova il sashimi, se ti senti audace. Prendi quello che ti sembra buono o quello che ti consiglia il cameriere. Se la maggior parte dei piatti sul menu non è tradotta dal giapponese (cosa molto probabile, se ti trovi in un buon ristorante), usa questo piccolo elenco per capire di quale pesce si sta parlando:
    • Shake: salmone fresco.
    • Maguro: tonno pinna blu.
    • Hamachi: tonno pinna gialla.
    • Ebi: gambero cotto.
    • Unagi: anguilla di acqua dolce.
    • Tai: dentice rosso.
    • Takko: polpo.
    • Tamago: omelette.
    • Masago: caviale di capelano.
  4. 4
    Ordina gli antipasti e le bevande al cameriere. Se vuoi mangiare qualcos'altro durante la preparazione, ordina l'edamame (fagioli di soia bolliti), il suimono (brodo) o misoshiru (una zuppa di fagioli di soia fermentati). Da bere, scegli tra il tè verde, una birra, il sake o semplicemente l'acqua. Le bevande analcoliche tendono a coprire il sapore del sushi.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Mangiare il Sushi
Modifica

  1. 1
    Lavati le mani prima di mangiare. Molti sushi bar forniscono una salvietta calda e umida per pulire le mani prima di mangiare. Anche se molte persone scelgono di mangiare con le bacchette, il sushi si può gustare anche con le mani ed è quindi buona educazione farlo, soprattutto se condividi il piatto con gli amici.
  2. 2
    Prepara della salsa di soia. Versa una piccola quantità di salsa di soia nella ciotolina. Alcune persone mescolano del wasabi alla salsa, ma si tratta di un'abitudine "occidentale" che potrebbe essere anche poco rispettosa nei confronti dello chef. Chiedi al cameriere o allo chef che cosa va intinto e meno, se non sei sicuro di come gustare certi bocconi e prova ad aggiungere altro wasabi direttamente sul pesce, se ne desideri altro.
    • Fai attenzione quando intingi il nigiri nella salsa di soia. Se immergi il riso, la polpetta si sfalderà. Invece, prendi l'intero pezzo con le mani e intingi il lato con il pesce. Non esagerare però, prova il sushi senza condimenti e poi aggiungi quelli che ti piacciono.
    • Se il sushi viene servito già con della salsa, non immergerlo nella salsa di soia. Prova a gustarlo così come è stato preparato dallo chef.
    • In alternativa, intingi lo zenzero nella salsa di soia con le bacchette, poi spennella il pesce con lo zenzero anziché immergerlo direttamente nella coppetta. Questo metodo è utile per aggiungere al sushi il sapore dello zenzero, anche se non lo mangi direttamente.
    • Mangia il sushi in un sol boccone. Se il pezzo è troppo grande, puoi mangiarlo in due morsi. Presta attenzione a sapori e consistenza. Ti sorprenderà notare la morbidezza del pesce e il suo gusto delicato. Ricorda che non devi essere sopraffatto da un gusto intenso, ma dall'equilibrio tra sapore e consistenza. Mangia lentamente per gustare appieno l'armonia di sapori.
  3. 3
    Rinfresca la bocca con una fettina di zenzero, magari assaporandolo prima di mangiare un tipo diverso di sushi, ma non masticarli contemporaneamente.
  4. 4
    Non dovresti mangiare tutto ciò che vedi nel piatto. Non è educato finire tutto il sushi, perché implica che lo chef non ne ha preparato abbastanza. Tuttavia, piuttosto di sprecare il cibo, mangia tutto e fai i complimenti allo chef.
  5. 5
    Finito.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Informati sull'etichetta da rispettare durante una cena a base di sushi, per evitare di insultare lo chef e la sua cultura.
  • Il vero wasabi è molto costoso. Si tratta di una radice che nei ristoranti più ricercati viene servita in frammenti. Inoltre, NON fa lacrimare come la pasta verde che in realtà è semplicemente rafano con aggiunta di un colorante verde.
  • Il gari di buona qualità è bianco. Se presenta una colorazione rosa, significa che non è fresco, ma viene venduto in barattolo con aggiunta di coloranti. Generalmente, sono entrambi molto buoni, ma la varietà bianca ha un sapore più delicato e complesso.

AvvertenzeModifica

  • Mangiando pesce, carne e crostacei crudi si rischiano gravi malattie di origine alimentare, come intossicazioni, epatite, parassiti e danni al fegato. Sebbene sia improbabile incorrere in tali problemi nei ristoranti di sushi rispettabili, pensaci due volte prima di mangiare del sushi rimasto su un buffet per chissà quanto tempo, soprattutto se non sai da chi è stato preparato.

Hai trovato utile questo articolo?

No