Come Maturare

Se pensi di avere la sindrome di Peter Pan, imparare a liberarti della routine può aiutarti a metterti sul cammino giusto verso la maturità. Per essere definiti "adulti" non è l'età che conta: è più che altro questione di atteggiamento. Più scopri te stesso e impari a capirti, più maturerai. Preparati adeguatamente per il futuro, goditi gli ultimi anni dell'adolescenza e affacciati all'età adulta con grazia e dignità. Continua a leggere per saperne di più.

Parte 1 di 3:
Scoprire Te Stesso

  1. 1
    Immergiti nei tuoi talenti. Che cosa ti rende unico? Che cosa ti rende speciale? Approfitta degli ultimi anni dell'adolescenza e dei primi 20 anni per trasformarti nell'adulto a cui aspiri. I tuoi interessi, talenti e abilità ti permetteranno di farti un'idea della persona che diventerai, quindi è importante sfruttare gli ultimi anni dell'adolescenza per esplorare queste doti e sognare in grande. Che cosa vuoi fare? Chi vuoi diventare? Esplora te stesso.
    • Approfitta di questi anni per suonare in band musicali, fare sport, recitare, dipingere e leggere per piacere. Esplora hobby per cui hai competenze innate, ma scopri anche attività che ignori. Prova nuovi passatempi a cui puoi dedicarti, come la fotografia o la danza. Potresti accorgerti che sei davvero bravo in qualcosa, anche se non te lo saresti mai aspettato.
  2. 2
    Inizia a pensare a dove sarai tra 10 anni. Non devi pianificare la tua intera vita quando hai appena 20 anni, ma è importante cominciare a riflettere su quello che vuoi fare per il resto della tua esistenza. Vuoi andare all'università? Stai studiando materie di tuo interesse e facendo dei progetti per il futuro? Vuoi iniziare a percepire delle entrate il prima possibile? Porterai la tua band in tour e vivrai come una rockstar? Viaggerai? Fai una lista delle tue priorità e dei tuoi desideri per assicurarti di raggiungere le mete che ti sei proposto da giovane adulto. Comincia a implementare le azioni necessarie per far avverare i tuoi sogni.
    • Se ti interessa iscriverti all'università, inizia a fare delle ricerche al riguardo e pensa al corso di laurea più indicato per te. Informati sulle università della zona che potrebbero fare al caso tuo, ma considera anche gli atenei dei tuoi sogni. Devi conoscere l'ammontare della retta, la disponibilità economica della tua famiglia, la possibilità di ricevere una borsa di studio e tutti gli altri costi che comporterebbe un'istruzione accademica.
    • Se vuoi iniziare a lavorare, ritagliati del tempo per sviluppare un budget personale, prefissarti obiettivi finanziari e capire quali tipi di lavori adatti alla tua preparazione ti permetterebbero di guadagnare il denaro necessario. Fai una ricerca sulla formazione e le competenze che ti servono per queste tipologie di professioni in modo da cominciare a prepararti subito.
  3. 3
    Vedi posti nuovi e fai tante esperienze. Per espandere i tuoi orizzonti e scoprire usi e costumi di altri popoli in giro per il mondo, è importante metterti in gioco e osservare in prima persona. Visitare altri luoghi e dedicare del tempo alle culture straniere dovrebbero essere due priorità sul percorso verso l'età adulta. Può essere un'esperienza toccante e significativa per molti giovani adulti.
    • Viaggiare non deve essere un'attività di piacere per privilegiati. Se lavori sodo tutto l'anno e non puoi permetterti una vacanza o un semestre di studio all'estero, cerca comunque di organizzare viaggi adatti alle tue tasche. Visita posti interessanti vicini ma che non hai mai visto prima. Scopri quartieri che solitamente ignori. Diventa un turista nella tua stessa città.
    • L'organizzazione World-Wide Opportunities on Organic Farms (WWOOF) permette a persone volenterose provenienti da molteplici Paesi di lavorare all'estero. Ci sono anche altre associazioni, come quelle umanitarie, che offrono esperienze di volontariato e viaggi. Dai una mano, mettiti in gioco e vedi posti nuovi.
  4. 4
    Fai amicizia con diversi tipi di persone che rispetti. Concediti la possibilità di socializzare con il maggior numero possibile di persone. Conosci meglio te stesso trascorrendo del tempo con gente laboriosa e che ammiri, modella i tuoi comportamenti ispirandoti a individui che rispetti. Coltiva rapporti sani e tu stesso vivrai in maniera più salutare.
    • Cerca un modello di comportamento professionale. Al lavoro, trova una persona che affronta la professione in un modo che ammiri; impara dalle sue azioni. Se questo collega si tiene alla larga dai pettegolezzi e dalle politiche aziendali meschine, lasciando che sia il suo lavoro a parlare, imitalo. Collabora e sii solidale.
    • Cerca un modello di comportamento nella vita. Con la crescita, è facile perdere di vista i vecchi amici e smettere di stringere nuove amicizie. Un giorno ci si alza e si scopre che le uniche persone con cui si ha un rapporto quotidiano sono i propri colleghi di lavoro. Coltiva amicizie con gente che si occupa di attività diverse dalle tue, con cui però condividi interessi o hobby. Per esempio, un amico con cui condividi la passione del collezionismo di dischi installa impianti di aria condizionata, mentre tu sei un insegnante. Questo non significa che non possiate continuare a coltivare il rapporto. Infatti, vi accomuna l'interesse di andare a cercare vecchi vinili, ed è questo quello che conta.
  5. 5
    Sii onesto con te stesso. Con il passare degli anni, impari a conoscerti gradualmente. Se tendi a essere pigro, dai peso a piccolezze o rimandi spesso gli impegni, questi tratti della tua personalità non devono coglierti di sorpresa nel momento in cui superi i 20 anni e ti prepari a entrare nel mondo del lavoro. Un adolescente può farla franca quando ignora le proprie responsabilità, e può avvalersi della scusa della giovane età. Tuttavia, un adulto deve essere realista e onesto in merito ai suoi difetti, alle sfide e alle esperienze di crescita. Maturare richiede un bel po' di lavoro.
    • Individua i tuoi punti di forza. In che cosa sei particolarmente bravo o capace? Prenditi il tempo di trovare i tuoi punti di forza e le caratteristiche di cui vai orgoglioso.
    • Individua i tuoi punti deboli. Su che cosa devi lavorare? Che cosa ti impedisce di ottenere quello che vuoi? È importante identificare le parti che vanno migliorate: sistemare le fondamenta per rafforzare la casa.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Comportarsi in Maniera Matura

  1. 1
    Impara a riconoscere i tuoi tratti infantili e controllali. Per maturare non c'è un interruttore da premere, quindi non esiste un punto di rottura evidente tra adolescenza ed età adulta. Ciononostante, crescere non implica l'abbandono completo del proprio lato spensierato, significa solo imparare a controllare le tendenze infantili e canalizzare questa grande energia verso mete e ambizioni più mature. Riconosci le tue caratteristiche infantili, in modo da poterle usare a tuo vantaggio.
    • I comportamenti infantili tendono a essere caotici. I bambini spesso sono disorganizzati, impreparati, a volte corrono sfrenatamente nella direzione erronea; Gioventù può essere sinonimo di confusione. Sebbene molti adulti vivano in maniera impegnata e piena, il caos, ovvero l'incapacità di controllarsi o strutturarsi di fronte allo stress e al proprio lavoro, è sicuramente sintomo di atteggiamento infantile. Individua le parti caotiche della tua vita e canalizza le energie per riorganizzarle.
    • I bambini non sono autonomi. Un adulto deve allacciare le scarpe di un bambino, dargli da mangiare e offrirgli un sostegno emotivo. Un adulto è più indipendente, capace di allevare i propri figli proprio perché si caratterizza per un grado maggiore di autonomia. Con la crescita, impegnati per imparare a fare diverse azioni da solo, dipendendo meno dagli altri.
    • Gli atteggiamenti infantili possono indurre a serbare rancore. Se sei infantile, potresti fremere di rabbia quando un collega di lavoro ottiene una promozione e tu no, o quando una persona con cui hai avuto un flirt alle superiori si sposa. Il risentimento è l'equivalente adulto dei capricci infantili. Se le cose non vanno a modo tuo, semini frustrazione e lasci che si trasformi in risentimento e rabbia, come fa un bambino. Per reagire in maniera adulta, puoi esprimere tale fastidio in maniera sana, analizzare la situazione razionalmente e voltare pagina.
  2. 2
    Impara a dire di no. Gli adolescenti sono impulsivi. Dicono di sì a un altro drink o a una lunga serata fuori, anche se sanno che non dovrebbero. Non si presentano al lavoro perché una mattina si svegliano e decidono di fare un giro in macchina. Diventare adulto significa imparare a tracciare dei limiti, allontanarti dalla classica mentalità adolescenziale e prendere decisioni autonome. Se i tuoi amici vanno a un festival musicale ma tu temi di non poter uscire prima dall'ufficio per unirti a loro, devi imparare a dire di no. Essere responsabile a volte significa rifiutare proposte allettanti.
    • Se ti concentri sulle tue mete future prendendo decisioni a breve termine che ti porteranno nella direzione corretta, crescerai molto di più. Prenderti un giorno libero dal lavoro per giocare ad Halo con un collega ti sembrerà allettante, ma se ti lasci sfuggire ogni singola opportunità per ottenere un aumento, sarai tu stesso a impedirti di raggiungere i tuoi obiettivi, e questo è segno di immaturità.
  3. 3
    Vestiti adeguatamente per la tua età. Quando devi uscire o lavorare, lascia nel cassetto gli shorts cargo e le magliette di scarso valore. Gli uomini e le donne dovrebbero indossare indumenti puliti, professionali e adatti all'occasione. Non devi buttare i vecchi vestiti che ormai cadono a pezzi: puoi indossarli a casa o nel weekend per risentirti giovane e libero.
  4. 4
    Prenditi cura del tuo corpo. Un adulto non può più mangiare pizza, patatine e hot dog a colazione. Quando ti laurei, devi modificare le tue abitudini alimentari e di abbigliamento.
    • Fai esercizio fisico e mangia responsabilmente. Le abitudini alimentari cambiano quando si va a vivere da soli. Molti ragazzi che si trasferiscono altrove per motivi di studio smettono di fare sport e iniziano a mangiare costantemente cibo spazzatura. Il peso lievita, e può essere molto difficile sbarazzarsi delle cattive abitudini alimentari o cominciare a fare attività fisica. Non ingrassare a causa di questo cambiamento.
  5. 5
    Affronta gli intoppi come un adulto. I bambini fanno i capricci quando le cose non vanno a modo loro. Gli adolescenti mettono il broncio. Gli adulti si prendono la responsabilità delle proprie azioni, risolvono i contrattempi e vanno avanti per la loro strada. Diventare adulto significa imparare a far fronte agli insuccessi e a perseverare, nonostante tutto. Quando qualcosa non va come vuoi o ti aspetti, non puoi gettare la spugna.
    • Una dura verità sul mondo: solo perché ti meriti qualcosa, questo non significa che lo otterrai. Tieni a mente i tuoi obiettivi, sii felice e non lasciare che le ingiustizie ti demoralizzino. La vita è dura e tutti devono superare gli ostacoli – tu compreso [1].
  6. 6
    Forma e coltiva rapporti duraturi. Durante la giovinezza, molte relazioni si basano su determinate circostanze: stringi amicizia con i tuoi compagni di scuola, colleghi di lavoro o conoscenti. Quando si diventa adulti, però, può capitare di trasferirsi altrove, lasciare i vecchi amici per trovarne di nuovi. Può essere difficile sapere quali legami saranno a lungo termine e quali sono invece circostanziali. Distingui tra di essi e impegnati concretamente per conservare i rapporti a cui tieni. Rimani in contatto con i tuoi più cari amici, visitali e partecipa alle loro vite [2].
    • Con l'inizio dell'età adulta, è normale anche avere rapporti sentimentali duraturi. Se preferisci flirtare e sondare il terreno, prova a frequentare una sola persona per un paio di mesi per trarre delle conclusioni al riguardo. Se invece tendi ad avere rapporti a lungo termine, non aver paura di mettere fine a una relazione che non funziona più solo perché ti piace la sicurezza che ne deriva. Conosci te stesso.
  7. 7
    Impara a metterti nei panni degli altri. Conosci altre persone, scopri le loro vite e cerca di imparare nuove prospettive sul mondo. Fai azioni concrete per comprendere più a fondo la gente molto diversa da te. Gli adolescenti spesso pensano di essere più aperti dei propri genitori, ma poi, dopo aver superato i 20 anni, si accorgono di essere cresciuti con preconcetti su classi sociali, razze, sesso e altri fattori ormai ben piantati nelle loro menti. Diventare adulto significa imparare a capire gli altri e dimostrare solidarietà.
    • Frequenta persone molto più grandi di te e impara tutto quello che puoi da loro. Gli adolescenti spesso si sentono distanti da chi ha più di 30 anni, mentre gli adulti sanno riconoscere la saggezza quando la vedono. Al lavoro, nella tua comunità e in qualsiasi altro contesto sociale, prova innanzitutto a fare amicizia con persone di generazioni precedenti alla tua. Cerca di farti contagiare dalla loro sapienza. Avvicinati a quel collega di lavoro che svolge questa professione da una vita o al membro più anziano della parrocchia.
    • Leggi in maniera ampia e variegata per scoprire altri punti di vista. Informati su varie ideologie politiche prima di impegnarti a seguirne una e identificarti appieno con i suoi valori.
  8. 8
    Sii affidabile. Le parole di un adulto devono essere sostenute da azioni. Se dici che farai qualcosa, fallo. Coltivare relazioni, lavori e le varie opportunità del mondo sarà difficile qualora non fossi una persona affidabile. I bambini e gli adolescenti possono farla franca quando commettono degli errori, ma i loro comportamenti sono giustificabili. Gli adulti, invece, devono agire di conseguenza. La gente deve essere sicura di poter contare su di te.
    • Tratta sempre con rispetto amici, familiari e colleghi di lavoro. Tratta gli altri come vuoi essere trattato tu. Se non dimostri alcun riguardo nei confronti di chi ti circonda, probabilmente verrai ripagato con la stessa moneta. Un atteggiamento rispettoso non sempre viene ricambiato, ma farai molti più progressi nella vita e sarai decisamente più felice.
  9. 9
    Quando esci di sera, fallo responsabilmente. Nel tempo, le sbornie da cui a 21 anni ti riprendevi senza problemi iniziano ad avere conseguenze più pesanti. Il corpo reagisce con meno flessibilità. Inoltre, quelli che all'università sono semplici comportamenti dissoluti, birichinate, intorno ai 30 anni possono cominciare a sembrare segni di un comportamento disperato e squilibrato. Quando le tue giornate iniziano a basarsi su feste ed eventi notturni, e non vai al lavoro perché torni a casa all'alba, allora è arrivato il momento di crescere.
    • Tutto va fatto con moderazione. Crescere non significa smettere di divertirsi: vuol dire che è necessario pianificare un po' più. Se hai dei figli, chiama una babysitter. Inoltre, cerca di uscire quando sai che il giorno dopo non hai impegni.
  10. 10
    Sii aperto e non metterti sulla difensiva. Gli adulti sono sicuri di sé ed emotivamente maturi, quindi le reazioni impulsive diventano inutili, a una certa età. Quando il capo ti dice che il tuo lavoro non è accettabile o la tua partner fa dei commenti sulla tua scarsa igiene personale, non inventare scuse. Prendi le cose nella giusta misura.
    • Evitare di metterti sulla difensiva non significa che tu debba smettere di farti valere o diventare uno zerbino di fronte all'aggressività della gente. Invece, una persona emotivamente matura sa ricevere le critiche costruttive senza mettersi sulla difensiva o indignarsi. Dimostrati aperto di fronte ai tuoi errori, ma fatti valere al momento giusto. Imparare a distinguere tra le varie situazioni è parte della crescita.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Vivere Responsabilmente

  1. 1
    Cerca un lavoro. Il primo impiego è un passo essenziale per crescere. A meno che tu non viva di rendita, devi lavorare da adulto. Alcuni entrano presto nel mondo del lavoro, durante le superiori, mentre altri aspettano gli anni dell'università o dopo la laurea per cominciare a svolgere una professione. Non esiste un momento giusto per iniziare, ma abituarti a un mestiere è fondamentale per considerarti un adulto.
    • Un lavoro part-time può essere ideale per sviluppare le competenze professionali necessarie e avere qualche entrata in più, qualora fossi ancora mantenuto dai tuoi genitori. A ogni modo, procedi per gradi verso un modo più indipendente per guadagnare denaro.
  2. 2
    Fai un budget. Può essere dura resistere alla tentazione di sperperare i primi stipendi per comprare una Gibson Les Paul e due biglietti per Ibiza, ma questa modalità di spesa è tipica di un adolescente. Metti i soldi in banca e inizia a risparmiare. Stabilisci un budget equilibrato che ti permetta di vivere confortevolmente: prendi in considerazione le spese obbligatorie mensili, i risparmi e il reddito disponibile. Cerca di bilanciare gli obblighi finanziari del presente con i passi necessari per raggiungere i traguardi a lungo termine.
    • Le spese mensili includono l'affitto, le bollette e il cibo. Devi avere già un'idea abbastanza concreta delle varie uscite. Per quanto riguarda il cibo, calcola un tetto massimo di spesa leggermente più alto di quello che ti serve davvero. Se non ne sei sicuro, tieni accuratamente traccia della quantità di soldi che in media spendi al supermercato settimanalmente, poi moltiplica per quattro.
    • Se possibile, cerca di iniziare a risparmiare presto. Mettere da parte una certa percentuale della paga mensile in un conto di risparmio può aiutarti ad accumulare delle somme significative nei mesi e negli anni. Pur riuscendo a risparmiare solo 50 euro al mese, starai comunque facendo un passo necessario verso l'età adulta.
  3. 3
    Paga con puntualità le bollette. Quando vai via dalla casa dei tuoi genitori, è possibile che inizialmente affronterai dei momenti difficili. È complicato diventare economicamente indipendenti subito dopo la laurea o mentre si studia. Tuttavia, puoi iniziare a fare dei piccoli passi per giungere alla libertà finanziaria e diventare responsabile. Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di seguire con cura un budget e non fare affidamento su altre persone dal punto di vista economico.
    • Pagare da solo le bollette e l'affitto sono primi passi non indifferenti; in seguito prova a occuparti anche delle bollette del telefono, delle spese della macchina e di altre uscite che hai. Effettua una transizione graduale per diventare finanziariamente indipendente [3].
  4. 4
    Cerca di essere affidabile dal punto di vista creditizio. Paga puntualmente le bollette ed evita di indebitarti. Ogni volta che firmi un contratto, richiedi un servizio o usi la carta di credito, ti prendi l'impegno di pagare quello che devi e costruisci la tua affidabilità creditizia. In futuro, questo ti aiuterà a ottenere un prestito per comprare una casa o realizzare altri investimenti.
    • I giovani spesso non hanno la più pallida idea di come si usino le carte di credito. Non sono soldi gratuiti: non lasciare che si accumulino debiti, ripromettendoti che te ne preoccuperai successivamente. Se hai una carta di credito e la usi per fare degli acquisti, poi paga la somma che devi non appena ti viene addebitata. Per evitare di commettere errori, tratta una carta di credito come se fosse una carta prepagata.
    • Restituisci in tempo i prestiti, paga puntualmente le bollette e tutto quello che devi. Non sprecare inutilmente dei soldi per versare i tassi di interesse: imposta degli addebiti automatici online per quanto riguarda le bollette mensili. Un altro modo per evitare di sperperare è seguire rigorosamente il tuo budget.
  5. 5
    Inizia a risparmiare. Metti da parte dei soldi in un conto di risparmio e non toccarli per spese inutili. È facile trovare un motivo valido per usare i risparmi allo scopo di comprare un'automobile d'epoca, ma considera i tuoi obiettivi economici a lungo termine e lascia in banca quei soldi.
    • Informati anche sul pagamento dei contributi a fini pensionistici. Vai all'INPS e chiedi informazioni sulla tua situazione particolare, oppure fai una ricerca sul sito.
  6. 6
    Non spendere più del dovuto. In altre parole, prima di fare un acquisto, valuta se puoi permettertelo e pianifica come lo pagherai. Se non sai bene quando potrai ripagare un debito, non comprare a credito. Non accumulare debiti consistenti quando sai di non poterti sdebitare.
    • È difficile comprare una casa, una macchina o altri beni costosi solo con i contanti, quindi è probabile che a un certo punto della tua vita finirai per chiedere dei prestiti e pagare debiti. Parla con un consulente finanziario per scoprire le opzioni e i tassi di interesse che fanno al caso tuo, e collabora con questo professionista per trovare una soluzione adatta alla tua situazione economica.
    • Se puoi, consolida i debiti. Restituire molteplici prestiti ogni mese può confondere e frustrare, specialmente se non hai abbastanza soldi da versare per ridurre il debito principale; di conseguenza, il procedimento dura più tempo.
  7. 7
    Sii ambizioso al lavoro e accogli nuove responsabilità. Crescendo, essere disposto a prenderti nuovi impegni e lottare per il tuo lavoro è segno di maturità. Sii determinato.
    • Offriti volontario per i ruoli alla leadership sul posto di lavoro, se dovesse presentarsi un'opportunità del genere. Non preoccuparti se sarai o meno il dipendente più indicato per una certa posizione.
    • Se da un lato dovresti coltivare una reputazione di persona ambiziosa al lavoro e nelle tue relazioni, non aver paura di rifiutare le richieste incompatibili con i tuoi obiettivi personali. Essere ambizioso non significa accettare tutto quello che ti viene offerto: dovresti invece creare attivamente delle opportunità per avanzare verso i tuoi traguardi a lungo termine.
    Pubblicità

Consigli

  • La maturità non necessariamente si presenta a una certa età. Gli anni passano per tutti, ma non tutti maturano.
  • Evita di dipendere dagli altri: sei tu a dover definire i tuoi obiettivi. La vita è tua. Smetti di lamentarti e cerca di capire che in effetti sei tu l'artefice del tuo destino: sei venuto al mondo a mani vuote, e te ne andrai nello stesso modo. Tutto quello che sta nel mezzo è opera tua.
  • Crescere non significa opporti ai tuoi genitori. Possono comunque aiutarti sul cammino verso l'indipendenza.
  • Sei tu a forgiare la tua vita e il primo a credere nel tuo valore. Se non ti reputi degno di qualcosa, gli altri lo percepiranno e agiranno di conseguenza. Se non ti piaci, idem. Non apprezzi quello che sei? Autoanalizzati profondamente per migliorare quelle parti di te stesso che vuoi o devi cambiare.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 52 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Gioventù
In altre lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità