Come Meditare in un Labirinto

Per migliaia di anni, gli esseri umani hanno creato i percorsi a spirale ricchi di circonvoluzioni che si trovano all'interno dei labirinti per ragioni che variano dalla decorazione, all'arte e al mito. Inoltre, il labirinto è stato utilizzato a lungo come strumento creativo o spirituale. Se senti la necessità di scoprire un significato spirituale o di trovare ispirazione, puoi farlo utilizzando un labirinto.

Come strumento di meditazione che consiste in un singolo sentiero calpestabile, il labirinto può costituire una fonte di conforto e calmare una mente distratta o iperattiva. Quando sei afflitto da emozioni inquietanti o eventi sfortunati della vita, camminare in un labirinto può aiutarti a risolvere il tuo malessere interiore e placare la mente in modo da fare chiarezza in ciò che sta avvenendo. Sia l'effetto calmante e tranquillizzante che il simbolismo metaforico del labirinto, inteso come viaggio o percorso spirituale, possono aiutarti a riflettere sui più grandi misteri della vita.

Metodo 1 di 2:
Parte 1: Trovare o Creare il Tuo Labirinto

  1. 1
    Trova un labirinto. Se ci abiti vicino o hai la possibilità di visitarlo, questo sarà il posto ideale per meditare o fare un percorso spirituale. Generalmente, i labirinti si trovano in luoghi come i cortili delle chiese o all'interno di parchi, località termali, istituti educativi e strutture mediche, come i giardini degli ospedali. Cercane sempre uno in un posto ragionevolmente calmo e tranquillo, dove tu possa camminare indisturbato. The Labyrinth Society e Veritidas hanno collaborato alla costruzione di un sito internet chiamato "World-Wide Labyrinth Locator" ("Localizzatore mondiale di labirinti"), consultabile all'indirizzo http://labyrinthlocator.com/. Vai al sito e inserisci la città e lo stato dove vuoi condurre la ricerca. Puoi anche scegliere di delimitare la ricerca, come "all'interno di un raggio di 25 miglia (40 km)". Ti verrà mostrato un elenco di labirinti pubblici presenti in chiese, ospedali, parchi, ecc., con i loro indirizzi. Sulla lista potrebbero trovarsi anche alcuni labirinti privati, in cui i proprietari consentono di passeggiare dietro prenotazione.
  2. 2
    Realizza un labirinto. Se non riesci a trovarlo puoi crearne uno tu stesso. Inoltre, realizzarlo può fare parte del processo creativo e aiutarti a rilassarti durante la sua creazione. Per farne uno, trova una zona adatta ricoperta di sabbia, terra o un altro materiale terroso sul quale puoi tracciare delle linee. In alternativa, fissa con del nastro adesivo una grande quantità di carta bianca e dipingi tu stesso un labirinto sul suolo. Se vuoi creare un labirinto sulla sabbia o sulla terra, ecco alcuni suggerimenti per realizzarlo:
    • Disegna una croce larga circa 1,8 metri. Metti un punto in ogni quadrante della croce.
    • Disegna quattro linee curve che si dirigono in senso orario:
      • Unisci la sommità della croce con il punto in alto a destra
      • Unisci il punto in alto a sinistra con il braccio destro della croce
      • Unisci il braccio sinistro della croce con il punto in basso a destra
      • Traccia una linea curva che parta dal punto in basso a sinistra e, girando attorno alla croce, ne raggiunga il braccio inferiore.
    • Per altri dettagli, vedi Come disegnare un labirinto.
  3. 3
    Mentre disegni il labirinto, inizierai a sentirti calmo e riflessivo. Prendi nota di tutto ciò che senti, compresi il sole o la brezza sulla tua pelle, la consistenza della sabbia che si trova sotto i tuoi piedi e sotto il ramoscello con cui stai disegnando, e fai attenzione ai suoni attorno a te, come il canto di un uccello, il suono dell'acqua o delle onde, le chiacchiere distanti degli esseri umani durante le loro attività e il fruscio degli alberi. La creazione del labirinto dovrebbe, di per sé, costituire un atto di toccante meditazione o di riflessione spirituale.
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Parte 2: Meditazione all'Interno di un Labirinto

  1. 1
    Rimani in piedi di fronte all'ingresso del labirinto. Dichiara le tue intenzioni. Per esempio: "Voglio trovare la soluzione al problema che ho con...". Potrebbe trattarsi di qualunque cosa che ti stia preoccupando.
  2. 2
    Concentrati facendo un paio di respiri profondi. Questa è una parte importante, perché, in questo modo, ordini al tuo subconscio e a tutte le altre parti della tua mente di prestare attenzione al tuo sincero desiderio di risolvere il problema.
  3. 3
    Saluta il viaggio meditativo o spirituale che stai per intraprendere dentro al labirinto. Potresti anche recitare una breve preghiera o sporcarti con un po' di terra, a seconda della fede che rispetti. Chiudere gli occhi e riflettere o fare un semplice inchino sono altri buoni modi di iniziare il procedimento.
    • Decidi se camminerai a piedi nudi o indosserai le scarpe. Se sei scalzo, puoi sentire la consistenza della terra sotto i piedi e collegarti alle sue forze.
  4. 4
    Inizia a camminare. Il primo passo stabilisce il ritmo della camminata. Può essere lenta o veloce. Scegli lo scopo da raggiungere con la passeggiata. Ti senti spirituale, riflessivo, consapevole, spensierato, creativo o cos'altro? Se stai cercando di risolvere un problema, concentrati sulla camminata, la passeggiata diventerà una meditazione. Ora tutto il tuo corpo è concentrato nella ricerca di una soluzione.
    • Se sei molto turbato, entrare velocemente nel labirinto dissipa più facilmente le emozioni. La maggior parte delle persone cerca di calmarsi camminando più lentamente, affidandosi alla riflessione della mente e del corpo.
  5. 5
    Continua a camminare. Mantieni tranquilla la mente, e metti a tacere i pensieri che ti assillano ogni volta che si presentano. Concentrati nel mettere un piede davanti all'altro e su una respirazione ritmica, delicata e regolare.
    • Se stai risolvendo un problema, cammina come se non esistesse: lascia andare tutto. Abbandonati all'attività di una camminata vigile. Lascia che il peso del tuo problema cada alle tue spalle. Ora diverse parti del tuo essere stanno esaminando il desiderio di trovare una soluzione. Tutto quello che devi fare è lasciarlo incubare senza interferire e lasciare andare qualunque aspettativa. Continua a camminare come se non avessi alcun problema al mondo: lascia andare tutto.
    • Se stai intraprendendo un percorso spirituale o cercando una ispirazione, lascia andare tutto nuovamente e limitati ad abbandonarti all'esperienza di camminare nel labirinto.
  6. 6
    Quando hai raggiunto il centro, fai una pausa. Potresti fermarti qui per un po', sederti o, se nei hai voglia, sdraiarti; poi medita o rifletti. La cosa più importante è abbandonarti completamente al tuo processo interiore. Ci si sente così bene a disporre di tutto il tempo che ci serve.
    • Se non hai alcun problema o questione da risolvere, o non sei alla ricerca di ispirazione, limitati a sederti tranquillamente e lascia che le cose accadano.
  7. 7
    Esci. Quando sei pronto, esci semplicemente dal labirinto. Accetta le intuizioni e i doni che potresti aver ricevuto. Accogliere un senso di gratitudine agevola sempre le decisioni. Rendi grazie per ciò che hai imparato.
    Advertisement

Consigli

  • I labirinti non sono dedali. Confonderli è una cosa frequente, ma un dedalo è un sentiero con numerosi ingressi e vicoli ciechi, e non ha necessariamente un centro. Un labirinto, d'altra parte, ha solo un'entrata e un'uscita e lo si percorre con lo scopo di raggiungere un centro, di conoscere sempre il proprio cammino. Chi cammina in un labirinto non dovrebbe mai perdersi, perché sarebbe una distrazione non necessaria; a volte, potrebbe trattarsi di un labirinto particolarmente grande, ma il suo cammino dovrebbe comunque essere chiaro.
  • Potresti voler praticare regolarmente l'esercizio della meditazione del labirinto per aiutarti a concentrarti e calmarti. Può essere un'esperienza spiritualmente edificante, che si ricollega a molti secoli nel passato, con molte migliaia di altri esseri umani, che, attraverso il tempo, hanno trovato nel labirinto una fonte di potere e guarigione.
  • Scegliere quando utilizzare un labirinto spetta esclusivamente a te, ma i momenti migliori sono, di solito, il mattino presto, la sera e il tardo pomeriggio, quando non è troppo caldo. Non è molto simpatico cercare di meditare in mezzo a un labirinto con un sole cocente sulla testa, quindi scegli saggiamente il momento adatto al tuo umore e alla tua comodità.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Un labirinto o una zona adatta, sabbiosa o con un buon terreno
  • Un ramoscello o un altro strumento per disegnare il labirinto (se necessario)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Altro

Riferimenti

  1. The Body Shop, Body Care Manual, pp. 295-297, ((2003), ISBN 1-40503564-1 – research source

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement