Come Migliorare l'Intelligenza Emotiva

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

L'intelligenza emotiva (IE o EI, dall'inglese "Emotional Intelligence") è la capacità di entrare profondamente a contatto con le proprie emozioni e utilizzarle per migliorare la vita. Riconoscere i propri stati d'animo consente di gestire lo stress e comunicare efficacemente con gli altri, due abilità che agevolano sia la vita personale sia quella professionale. Contrariamente al quoziente intellettivo (QI), che rimane costante nel corso dell'intera esistenza, l'intelligenza emotiva può essere sviluppata e perfezionata nel tempo. Continua a leggere l'articolo per imparare a coltivarla mediante tecniche che puoi mettere subito in atto.

Parte 1 di 3:
Entrare in Contatto con le Proprie Emozioni

  1. 1
    Osserva le tue reazioni emotive di fronte agli eventi della vita quotidiana. È facile mettere da parte i sentimenti legati a quello che vivi nell'arco di una giornata. Tuttavia, per migliorare la propria intelligenza emotiva, è essenziale trovare il tempo per riconoscere le emozioni scaturite da varie esperienze. Se ignori quello che provi, trascuri anche informazioni importanti che influiscono profondamente sulla tua predisposizione mentale e sui tuoi comportamenti. Quindi, inizia a prestare maggiore attenzione a quello che senti e collega tali sensazioni a ciò che vivi.[1]
    • Ad esempio, supponiamo che tu venga completamente ignorato durante una riunione. Quali emozioni sorgerebbero in una simile situazione? Invece, come ti sentiresti se il tuo duro lavoro venisse chiaramente apprezzato? Abituandoti a dare un nome a svariati sentimenti, tra cui tristezza, imbarazzo, gioia e soddisfazione, accrescerai la tua intelligenza emotiva.
    • Prendi l'abitudine di entrare in contatto con le tue emozioni in determinati momenti della giornata. Quali sono le prime sensazioni che avverti al risveglio? E quali sono quelle che senti prima di addormentarti?
  2. 2
    Presta attenzione al tuo corpo. Invece di ignorare il modo in cui le tue emozioni si manifestano sul piano fisico, comincia ad ascoltarle. La mente e il corpo non sono due entità separate, ma possono influenzarsi a vicenda in maniera piuttosto profonda. Puoi migliorare la tua intelligenza emotiva imparando a interpretare i segnali fisici utili a cogliere quello che provi.[2] Per esempio:
    • Lo stress può indurti a sentire una specie di nodo allo stomaco, accompagnato da una pressione al petto e una respirazione accelerata;
    • La tristezza potrebbe favorire un senso di lentezza e pesantezza agli arti;
    • La gioia, il piacere e il nervosismo possono farti sentire le farfalle nello stomaco, indurre il cuore a battere all'impazzata e darti una sferzata di energia.
  3. 3
    Osserva il modo in cui i sentimenti e i comportamenti sono collegati tra loro. Quando provi una forte emozione, come reagisci? Cerca di percepire le tue reazioni istintive di fronte alle situazioni della vita quotidiana invece di reagire senza riflettere. Più conosci gli stimoli all'origine dei tuoi comportamenti, più accrescerai la tua intelligenza emotiva e sarai in grado di usare quello che impari per correggerti in futuro. Di seguito sono riportati alcuni comportamenti e quello che effettivamente celano:
    • L'imbarazzo e l'insicurezza possono allontanarti da una conversazione e impedirti di prenderne parte;
    • La rabbia può indurti ad alzare la voce o andare via infuriato;
    • La sensazione di oppressione può mandarti nel panico, farti perdere di vista quello che stavi facendo e anche piangere.
  4. 4
    Evita di giudicare le tue emozioni. Sono tutte legittime, anche quelle negative. Se le giudichi, impedirai a te stesso di percepirle pienamente e, quindi, sarà più difficile metterle a frutto. Mettiamola così: ogni emozione che esperisci incapsula informazioni nuove, utili e si connette alla realtà che stai vivendo. Senza tali informazioni, non sapresti reagire adeguatamente. Ecco perché la capacità di sentire le proprie emozioni è una forma di intelligenza.
    • All'inizio è difficile, ma abituati a far emergere i sentimenti negativi e collegarli a quello che ti capita. Per esempio, se sei una persona molto invidiosa, che indizi ti offre questo sentimento in relazione a quello che stai vivendo?
    • Vivi fino in fondo anche i sentimenti più piacevoli. Collega la gioia e la soddisfazione a quello che ti circonda in modo da imparare a sentirle più spesso.
  5. 5
    Osserva gli schemi emotivi che si ripetono. È un altro modo per approfondire i tuoi sentimenti e il modo in cui sono collegati a quello che vivi. Quando provi una forte emozione, chiediti quando è stata l'ultima volta che ti sei sentito in questo modo. Che cosa è successo prima, durante e dopo?
    • Se sei in grado di notare gli schemi che si ripetono, hai la possibilità di esercitare un maggiore controllo sui tuoi comportamenti. Osserva il modo in cui hai gestito una certa situazione e chiediti come ti piacerebbe affrontarla in futuro.
    • Tieni un diario per descrivere le tue reazioni emotive o i tuoi stati d'animo giorno dopo giorno. In questo modo, potrai osservare chiaramente come tendi a reagire.
  6. 6
    Impara a comportarti. Non puoi controllare le emozioni che provi, ma puoi restare in contatto con quanto accade nella realtà. Giova ribadire che, senza le informazioni dettate dalle circostanze, non sapresti reagire adeguatamente. Ecco perché la capacità di sentire le proprie emozioni è una forma di intelligenza. Pertanto:
    • All'inizio sarà difficile, ma abituati a far emergere i sentimenti negativi e collegarli a quello che ti capita. Per esempio, se sei una persona molto invidiosa, che indizi ti offre questo sentimento in relazione a quello che stai vivendo?
    • Vivi fino in fondo anche i sentimenti più piacevoli. Collega la gioia e la soddisfazione a quello che ti circonda in modo da imparare a sentirle più spesso.
  7. 7
    Impara a reagire. Non puoi controllare le emozioni che provi, ma puoi decidere come reagire quando emergono. Se tendi ad attaccare verbalmente o chiuderti in te stesso ogni volta che ti senti offeso, pensa alla reazione che vorresti adottare. Non lasciare che le emozioni prendano il sopravvento, ma stabilisci come devi comportarti quando cercano di sovrastarti.
    • Quando attraversi un periodo poco piacevole, cerca di percepire il tuo stato d'animo. C'è chi descrive questo momento come un'ondata soffocante di tristezza o rabbia. Una volta passata, decidi come vuoi comportarti. Sforzati di comunicare quello che provi anziché reprimerlo oppure alzati e fai un altro tentativo invece di gettare la spugna.
    • Non abituarti a fuggire dalle situazioni. Non è facile lasciar emergere i sentimenti negativi, anzi molte persone li reprimono buttandosi nell'alcol, passando intere giornate davanti alla televisione o rifugiandosi in altri vizi che le anestetizzano dal dolore. Se ti capita troppo spesso, c'è il rischio che la tua intelligenza emotiva cominci a risentirne.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Entrare in Contatto con Altre Persone

  1. 1
    Cerca di allargare la mente ed essere cordiale. L'apertura mentale e la cordialità vanno di pari passo quando si parla di intelligenza emotiva. In genere, una mentalità ristretta è indice di una scarsa IE. Tuttavia, se sei disponibile alla comprensione e alla riflessione introspettiva, puoi affrontare i disaccordi con calma e fiducia in te stesso. Acquisirai una maggiore consapevolezza dei rapporti con gli altri e avrai nuove possibilità. Ecco alcuni elementi che ti permettono di migliorare la tua intelligenza emotiva:
    • Ascolta i dibattiti televisivi o radiofonici. Considera le argomentazioni di entrambe le parti e prendi nota dei dettagli che richiedono un'analisi più approfondita.
    • Quando qualcuno manifesta una reazione emotiva diversa da quella che avresti trovandoti nella medesima situazione, considera il motivo e cerca di vedere le cose dal suo punto di vista.
  2. 2
    Migliora le tue capacità empatiche. Empatia significa essere in grado di mettersi nei panni degli altri percependo, in questo modo, le loro emozioni.[3] Ascoltando in modo attivo e prestando attenzione a quello che dicono le persone, potrai farti un'idea più chiara dei loro sentimenti. Se riesci a utilizzare queste informazioni per prendere decisioni sagge e migliorare le tue relazioni, dimostrerai di essere emotivamente intelligente.
    • Per migliorare le tue capacità empatiche, mettiti nei panni degli altri. Pensa a come ti sentiresti se ti trovassi nella loro stessa situazione. Immagina che cosa vuol dire vivere le loro esperienze e quale appoggio offriresti per alleviare le loro difficoltà.
    • Quando qualcuno prova una forte emozione, chiediti: "Come reagirei al suo posto?".
    • Quando qualcuno ti fa una confidenza, presta attenzione a quello che dice in modo da trattarlo con delicatezza. Invece di viaggiare con la mente, fai domande e riassumi quello che ti racconta affinché capisca che sei coinvolto nella conversazione.
  3. 3
    Studia il linguaggio del corpo. Sforzati di leggere tra le righe e cogli i veri sentimenti della gente osservando le espressioni facciali e i gesti. Spesso, le persone dicono una cosa, mentre con lo sguardo rivelano una verità più profonda. Allenati a osservare con attenzione e intuire le forme meno evidenti in cui le persone comunicano le loro emozioni.
    • Se non sai interpretare le espressioni facciali, prova a fare un questionario per capire in che cosa puoi migliorare. Il tono della voce può svelare molte altre cose. Per esempio, se è alto, è indice di stress.
  4. 4
    Osserva l'effetto che hai sugli altri. Capire le emozioni altrui è solo un ulteriore passo in avanti che ti permette di migliorare la tua intelligenza emotiva. Devi anche capire qual è l'effetto che hai sulle persone. Tendi a farle innervosire, stare meglio o arrabbiare? Come cambia una conversazione quando entri in una stanza?
    • Pensa agli schemi che dovresti cambiare. Se tendi a litigare con chi ti vuole bene, se la tua ragazza ha il pianto facile quando parlate o se la gente non si sbottona più di tanto quando sei nei paraggi, magari è il caso di cambiare atteggiamento in modo da suscitare un effetto migliore sulle persone.
    • Chiedi agli amici più stretti o al tuo partner se ti reputano una persona sensibile e se ci sono margini di miglioramento.[4]
    • Anche il tono della voce ha la sua importanza. Magari hai difficoltà a riconoscere l'effetto che eserciti sugli altri, ma chi ti conosce può aiutarti.
  5. 5
    Abituati a diventare emotivamente onesto. Se dici di stare "bene" ma hai un'espressione cupa, non sei sincero. Impara a manifestare chiaramente le tue emozioni anche col corpo in modo che la gente possa capirti meglio. Spiega agli altri che sei di pessimo umore quando sei arrabbiato, ma cerca anche di esprimere gioia e felicità nei momenti più belli.
    • Se sei te stesso, permetterai agli altri di conoscerti e fidarsi di te perché comprenderanno le tue intenzioni.
    • Tuttavia, ricorda che c'è un limite da rispettare: controlla le tue emozioni evitando di ferire gli altri.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Impiegare l'Intelligenza Emotiva

  1. 1
    Cerca di capire in che cosa puoi migliorare. Nella vita è importante avere buone capacità intellettuali, ma è altrettanto importante essere emotivamente intelligenti. Disporre di una grande IE può favorire le relazioni e le opportunità professionali. Tale capacità si compone di quattro elementi fondamentali che ti permettono di vivere in maniera equilibrata. Leggi quanto segue e cerca di capire in quale ambito puoi migliorare, dopodiché mettiti all'opera.[5]
    • Autoconsapevolezza: la capacità di riconoscere le proprie emozioni per quello che sono e capire da dove derivano. Consapevolezza di sé significa conoscere i propri punti di forza e i propri limiti.
    • Autogestione: la capacità di rimandare le gratificazioni, bilanciare le proprie esigenze con quelle degli altri, prendere l'iniziativa e moderare l'impulsività. Significa saper affrontare i cambiamenti e mantenere la parola data.
    • Consapevolezza in ambito sociale: la capacità di percepire le emozioni e le preoccupazioni altrui, ma anche di individuare e adattarsi ai segnali inviati dalla collettività. Acquisire consapevolezza dei rapporti sociali vuol dire saper notare le dinamiche di potere in atto all'interno di un gruppo o un contesto organizzativo.
    • Gestione delle relazioni: la capacità di andare d'accordo con gli altri, gestire i conflitti, ispirare e influenzare le persone e comunicare in modo chiaro.
  2. 2
    Sconfiggi lo stress migliorando l'intelligenza emotiva. Stress è una parola generica usata per descrivere tutte le sensazioni soffocanti dovute a varie emozioni. La vita è piena di situazioni difficili che vanno dalla fine dei rapporti sentimentali alla perdita del lavoro. In mezzo esiste una miriade di fattori che possono complicare ulteriormente i problemi quotidiani. Se sei molto stressato, fai fatica a comportarti come vorresti. Un piano valido per alleviare le tensioni ti permette di migliorare la tua intelligenza emotiva sotto diversi punti di vista.
    • Scopri che cosa scatena il tuo stress e che cosa ti consente di alleviarlo. Elenca i metodi più efficaci per ridurlo (come uscire con gli amici o fare una passeggiata nella natura) e fanne buon uso.
    • Chiedi aiuto se necessario. Se lo stress è insostenibile e non riesci a gestirlo, rivolgiti a uno psicologo o uno psicoterapeuta in grado di fornirti gli strumenti adatti per affrontarlo (e migliorare anche la tua intelligenza emotiva).
  3. 3
    Non prenderti troppo sul serio a casa e al lavoro.[6] Se sei ottimista, vedi più facilmente la bellezza della vita e delle cose quotidiane e sei in grado di trasmetterla a chi ti sta intorno. L'ottimismo si traduce in benessere emotivo e migliori opportunità: la gente desidera circondarsi di persone fiduciose, che a loro volta diventano magnetiche e attirano nuove opportunità e contatti.
    • La negatività ti fa pensare solo a quello che può andare male invece di aiutarti a essere resiliente.
    • Chi è dotato di un'intelligenza emotiva molto spiccata tende a ridere e ironizzare facendo sentire più protetti e felici gli altri, oltre che se stesso. Usa l'umorismo per superare i momenti difficili.
    Advertisement


Consigli

  • Cerca di essere empatico e capire che cosa provano le persone.
  • L'intelligenza emotiva è più di un semplice controllo dei propri sentimenti. Consiste anche nel sapersi controllare.
  • Alcune cose vanno analizzate in modo più dettagliato rispetto ad altre.
  • Non disperare. Ricorda che è possibile migliorare l'intelligenza emotiva, da qualunque livello si parta, con sacrifici e la voglia di aprirsi e cambiare il proprio modo di agire.
  • Se sei dotato di un'intelligenza emotiva molto accentuata, considera di lavorare in settori che richiedono un'interazione regolare con la gente, ma anche quelli che implicano contatto fisico e intesa con gli altri.
Advertisement

Avvertenze

  • Un alto quoziente intellettivo non garantisce un'intelligenza emotiva altrettanto elevata.
  • Avere una mentalità aperta non vuol dire equiparare i sani principi al bigottismo, al maltrattamento o al genocidio. Significa capire perché qualcuno teme così tanto una categoria di persone da sentire l'esigenza di opprimerla.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Sviluppo Personale

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement