Come Misurare il pH dell'Acqua

È importante misurare il pH dell’acqua, ossia il suo livello di acidità o alcalinità. L’acqua viene assorbita dalle piante e dagli animali da cui dipendiamo e la beviamo noi stessi. Questo dato ci fornisce diverse informazioni e ci permette di capire se l’acqua è potenzialmente contaminata. Per tale ragione, misurarne il pH è un precauzione fondamentale per garantire la salute pubblica.

Metodo 1 di 3:
Usare un pHmetro

  1. 1
    Calibra la sonda seguendo le istruzioni del costruttore. Devi procedere a questa operazione testando una sostanza dal pH noto. In questo modo puoi regolare lo strumento di conseguenza. Se stai per misurare il pH dell’acqua fuori dal laboratorio, devi procedere alla calibratura diverse ore prima di portare lo strumento sul luogo dei test.
    • Risciacqua la sonda con acqua pulita prima di usarla. Asciugala con un fazzolettino pulito.
  2. 2
    Raccogli un campione di acqua con un contenitore pulito.
    • Il campione deve essere sufficiente per coprire la punta dell’elettrodo.
    • Lascia che l'acqua decanti per un momento, così la temperatura si può stabilizzare.
    • Misurane la temperatura con un termometro.
  3. 3
    Imposta lo strumento in base alla temperatura del campione. La sensibilità della sonda è influenzata dalla temperatura dell’acqua, quindi i risultati che ottieni potrebbero non essere precisi se non inserisci questa informazione.
  4. 4
    Metti la sonda nell’acqua. Aspetta che lo strumento raggiunga un equilibrio, cosa che si verifica quando le letture iniziano a essere costanti.
  5. 5
    Leggi il valore del pH rilevato dal dispositivo. Il pHmetro dovrebbe fornirti un valore compreso fra 0 e 14. Se l’acqua è pura, il dato dovrebbe essere vicino a 7. Annota i tuoi rilevamenti.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Usare le Cartine al Tornasole

  1. 1
    Distingui un indicatore da una cartina al tornasole. Per avere una lettura precisa del pH di una soluzione, dovresti usare un indicatore, che non va confuso con la cartina al tornasole. Entrambi vengono usati per testare gli acidi e le basi, ma presentano delle differenze importanti.
    • Le strisce indicatrici per il pH contengono una serie di barrette che cambiano colore una volta entrate in contatto con il campione di soluzione. La reazione che un acido o una base innesca sulle barrette cambia in base alla propria forza. Una volta che la striscia indicatrice ha cambiato colore, puoi confrontarla con gli esempi di riferimento contenuti nel kit.
    • La cartina al tornasole è una striscia di carta che contiene un acido o una base (alcalina). Le più diffuse sono quelle rosse (che contengono un acido che reagisce con le basi) e quelle blu (che contengono una base che reagisce con gli acidi). Le strisce rosse diventano blu se entrano in contatto con una sostanza alcalina, e quelle blu diventano rosse se toccano un acido. Le cartine al tornasole sono ottime per testare in modo rapido e semplice una sostanza, ma quelle più economiche non sempre forniscono una risposta precisa in merito alla forza di una soluzione.
  2. 2
    Raccogli un campione di acqua in un contenitore pulito. Deve essere sufficiente per coprire interamente la strisciolina.
  3. 3
    Immergi la cartina indicatrice nell’acqua. Sono sufficienti solo pochi secondi di contatto. Le varie barrette sulla cartina inizieranno a cambiare colore nel giro di pochi istanti.
  4. 4
    Confronta l’estremità della strisciolina con la tavola dei colori che è inclusa nella confezione del kit. Il colore (o i colori) della tabella dovrebbero corrispondere a quello (o quelli) che puoi vedere sulla striscia. La tabella riporta una legenda grazie alla quale puoi risalire ai livelli di pH.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Capire il pH

  1. 1
    Impara la definizione di acido e base. L’acidità e l’alcalinità (il termine che si usa per descrivere le basi) sono definite dalla capacità di una sostanza di perdere o accettare ioni idrogeno. Un acido è una sostanza che perde (in qualche modo possiamo dire che “dona”) gli ioni idrogeno; una base è una sostanza che accetta ioni idrogeno in più.
  2. 2
    Comprendi la scala del pH. Questo è un valore che si utilizza per misurare il livello di alcalinità o acidità di una sostanza solubile in acqua. L’acqua, normalmente, contiene un numero uguale di ioni idrossido (OH-) e di idrossonio (H30+). Quando vi si discioglie una sostanza acida o basica, la proporzione fra idrossidi e idrossoni cambia.
    • La scala del pH, solitamente, viene definita in un intervallo compreso fra 0 e 14 (anche se esistono delle sostanze che escono da questo range). Le sostanze neutre hanno un pH vicino a 7, quelle acide inferiore a 7 e quelle basiche superiore a 7.
    • La scala del pH è di tipo logaritmico, il che significa che ogni intervallo intero equivale a una forza di alcalinità o acidità dieci volte superiore o inferiore. Per esempio, una sostanza con pH 2 è dieci volte più acida di una con pH 3 e 100 volte più di una con pH 4. Lo stesso vale per le basi.
  3. 3
    Sappi perché è importante testare il pH dell’acqua. Quella pura dovrebbe avere un pH pari a 7, sebbene quella di rubinetto sia leggermente acida (pH compreso fra 6 e 5,5). L’acqua molto acida (con un pH basso) è maggiormente in grado di disciogliere sostanze chimiche tossiche. Queste possono contaminare l’acqua e renderla inadatta al consumo umano.
    • Spesso si consiglia di testare il pH sul luogo di raccolta del campione. Se hai preso un po’ d’acqua per studiarla in laboratorio, sappi che l’anidride carbonica presente nell’aria può disciogliersi nel campione. Questa reagisce con gli ioni dell’acqua e aumenta l’acidità delle soluzioni basiche o neutre. Per evitare questa contaminazione da anidride carbonica, devi testare il pH entro 2 ore dalla raccolta del campione.
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Chimica

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement