Come Misurare l'Indice Caviglia Braccio

L'indice caviglia-braccio (ABI) è il rapporto fra la pressione sanguigna misurata alla caviglia e la pressione sanguigna nel braccio. Conoscere il proprio ABI è importante perché può essere usato come indicatore di arteriopatie obliteranti periferiche (PAD). Le arterie periferiche presentano gli stessi problemi delle arterie coronarie (quelle del cuore). Possono essere ostruite dal colesterolo o irrigidirsi per via della calcificazione. Una significativa differenza fra la pressione nella parte inferiore delle gambe e quella delle braccia può indicare la presenza di un'arteria periferica malata. Mali del genere rappresentano un rischio e sono causa di ictus e insufficienza cardiaca.

Metodo 1 di 3:
Parte 1: Misurare la Pressione dell'Arteria Brachiale

  1. 1
    Chiedi al paziente di sdraiarsi a pancia in su (posizione supina). Assicurati che la superficie su cui è sdraiato il paziente sia piana, così che braccia e gambe siano a livello del cuore. Lascia riposare il paziente almeno 10 minuti prima di avviare la procedura. Il riposo normalizzerà la pressione sanguigna, soprattutto se si tratta di un soggetto ansioso, e consentirà alla pulsazione del cuore, e dunque dell'arteria brachiale, di stabilizzarsi.[1]
    • Entrambe le braccia del paziente devono essere scoperte. Le maniche devono essere arrotolate perché non siano d'intralcio.
  2. 2
    Localizza l'arteria brachiale. Usa l'indice e il medio della tua mano per rilevare il battito. Non usare il pollice, poiché percepiresti la tua stessa pulsazione rendendo più complicato trovare quella del paziente. La pulsazione brachiale solitamente è rilevabile in corrispondenza della faccia anteriore della piega del gomito.[2]
  3. 3
    Avvolgi il manicotto dello sfigmomanometro attorno al braccio sinistro del paziente. Assicurati che il manicotto sia posto circa 5 cm al di sopra del sito di rilevamento della pulsazione brachiale, e che – onde evitare risultati imprecisi – sia allentato quanto basta da poterlo scorrere leggermente attorno al braccio, ma non troppo da permettere che scivoli via.
    • Se possibile, usa un manicotto largo approssimativamente due terzi della lunghezza del braccio del paziente.
  4. 4
    Gonfia il manicotto per trovare la pressione sistolica del braccio. Per misurare il valore della pressione sanguigna, poni il diaframma dello stetoscopio (la componente circolare) sul punto in cui è rilevabile la pulsazione brachiale. Chiudi la valvola posta sul corpo della pompetta e usala per gonfiare il manicotto fino a circa 20mmHg al di sopra della normale pressione sanguigna, o fino a che la pulsazione del paziente non è più udibile.[3]
    • Per pressione sistolica si intende la pressione arteriosa massima creata dalla contrazione del ventricolo sinistro del cuore.
    • Per pressione diastolica, invece, si intende la pressione minima creata quando i ventricoli si riempiono di sangue durante l'inizio del ciclo cardiaco.[4]
  5. 5
    Sgonfia il manicotto. Rilascia la pressione lentamente ad una velocità di 2 o 3 mmHg aprendo la valvola mentre tieni attentamente d'occhio il manometro (l'indicatore di pressione)[5]). Prendi nota quando ritorna la pulsazione, e anche quando scompare – nel primo caso avrai il valore della pressione sistolica, nel secondo quella diastolica. Il valore della pressione sistolica è quello che dovrai utilizzare per il calcolo dell'ABI.[6]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Parte 2: Misurare la Pressione alla Caviglia

  1. 1
    Chiedi al paziente di rimanere in posizione supina. Lo scopo è sempre quello di tenere braccia e gambe a livello del cuore così da ottenere risultati più accurati. Togli il manicotto dal braccio del paziente.
  2. 2
    Avvolgilo attorno alla caviglia sinistra. Metti il manicotto circa 5 cm al di sopra del malleolo (la protuberanza ossuta della caviglia). Come prima, assicurati che il manicotto non stringa troppo – controlla quanto stringe inserendo due dita; se non riesci a farlo, significa che è troppo stretto.
    • Accertati di avere il manicotto della dimensione giusta per il tuo paziente. La larghezza dev'essere leggermente superiore al diametro della caviglia.
  3. 3
    Localizza l'arteria dorsale del piede. L'arteria dorsale del piede (DP) si trova sulla superficie superiore del piede, a ridosso della caviglia. Spalma del gel per ultrasuoni sulla superficie. Usa una sonda Doppler per individuare il punto dove la pulsazione è più forte. Dovresti riuscire a sentire un leggero battito o un fruscio.[7]
  4. 4
    Prendi nota della pressione sanguigna dell'arteria DP. Gonfia il manicotto fino a circa 20 mmHg al di sopra della normale pressione sistolica del paziente, o fino a che il fruscio rilevato dal Doppler sparisce. Sgonfia il manicotto e prendi nota di quando il sibilo ritorna. Questa è la pressione sanguigna sistolica della caviglia.
  5. 5
    Trova l'arteria tibiale posteriore (PT). Per determinare un ABI più accurato, dovresti misurare sia la pressione dell'arteria dorsale del piede che di quella tibiale posteriore. L'arteria PT si trova dietro al malleolo mediale del piede, al di sotto del polpaccio. Spalma del gel per ultrasuoni sull'area e usa la sonda Doppler per rilevare la pulsazione più forte dell'arteria PT.[8]
  6. 6
    Prendi nota della pressione sanguigna dell'arteria PT. Ripeti lo stesso procedimento svolto per trovare l'arteria DP. Una volta terminato, segnati la pressione e sposta il manicotto sulla gamba destra, e anche in questo caso trova i valori della pressione dell'arteria tibiale posteriore e di quella dorsale del piede.[9]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Parte 3: Calcolare l'Indice Caviglia-Braccio (ABI)

  1. 1
    Prendi nota del valore più alto della pressione sistolica della caviglia. Compara, per ogni gamba, i risultati ottenuti misurando la pressione dell'arteria DP e dell'arteria PT. Prendi in considerazione solo il valore più alto che avrai ottenuto, uno per ciascuna delle due gambe: sarà quello che userai per calcolare l'ABI.[10]
  2. 2
    Dividi la pressione sanguigna sistolica misurata alla caviglia per la pressione sistolica misurata sul braccio. Calcolerai l'ABI per ogni gamba singolarmente. Usa il valore più alto che hai ottenuto tra le varie misurazioni effettuate alla caviglia della gamba sinistra, e dividilo per il valore ottenuto all'arteria brachiale.[11]
    • Esempio: La pressione sanguigna sistolica misurata alla caviglia sinistra risulta essere 120, mentre la pressione sistolica del braccio è 100. 120 : 110 = 1,02.
  3. 3
    Segna e interpreta il risultato. Un indice caviglia-braccio normale varia da 1,0 a 1,4. Più il risultato tende a 1, migliore sarà l'ABI del paziente. Ciò significa che la pressione del braccio deve somigliare il più possibile a quella della caviglia.[12]
    • Un ABI inferiore a 0,4 indica la presenza di arteriopatie obliteranti periferiche. Il paziente può sviluppare ulcere o cancrene non curabili.
    • Un ABI compreso fra 0,41 e 0,9 rivela la probabilità che insorgano malattie vascolari periferiche e richiede ulteriori test (tomografia computerizzata, risonanza magnetica, angiografia).
    • Un ABI compreso fra 0,91 e 1,30 indica vasi regolari. Tuttavia, un valore 0,9 – 0,99 potrebbe causare affaticamento durante l'attività fisica.
    • Un ABI superiore a 1,3 denota vasi rigidi e spesso calcificati che aumentano la pressione del sangue. Casi di diabete che si protrae da tempo e nefropatie croniche potrebbero condurre a questo stato.
    Pubblicità

Consigli

  • Sintomi di arteriopatie obliteranti periferiche includono dolore ai polpacci mentre si cammina, ulcere non curabili alle dita dei piedi, ai piedi o sulle gambe, con relativo cambio di colore e perdita dei peli, pelle fredda e umida, ecc.
  • Soggetti asintomatici che dovrebbero misurare il proprio ABI per escludere un iniziale sviluppo di malattie vascolari periferiche includono fumatori accaniti, pazienti diabetici sopra i 50 anni, persone nella cui famiglia ci sono casi di malattie cardiovascolari, e persone con alti livelli di colesterolo.
  • Se il paziente ha una ferita sull'area dell'arteria brachiale o del piede, usa una garza sterile per proteggerla quando avvolgi la zona con il manicotto.
  • Verifica eventuali ordini da parte del dottore e considera tutto ciò che devi prima di eseguire la procedura. Misurare la pressione brachiale ad un paziente che si sottopone a dialisi potrebbe essere una controindicazione per la procedura.
  • Verifica le condizioni generali del paziente. Altre condizioni patologiche potrebbero influire sull'accuratezza della procedura.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se non sai come utilizzare correttamente uno sfigmomanometro, o come leggerne i risultati, tu o la persona che stai aiutando dovreste andare da un dottore e lasciare che sia lui ad occuparsi di trovare l'indice caviglia-braccio.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità