Come Nascondere le Cicatrici Causate dall'Autolesionismo

L'autolesionismo o auto-danno intenzionale è un atto che consiste nel procurare dolore fisico a se stessi per affrontare un trauma emotivo o psicologico [1]. La maggior parte delle persone che si fanno o si facevano del male non vogliono che le proprie cicatrici vengano curate dagli altri. Il problema è che possono essere difficili da nascondere, specialmente se si trovano in punti come polsi, cosce o torace. È possibile usare diverse tecniche per renderle meno visibili.

Metodo 1 di 6:
Coprire le Cicatrici con il Trucco

  1. 1
    Scegli cosmetici densi e corposi. Molte marche formulano prodotti in grado di coprire tatuaggi o discromie, quindi sono questi i cosmetici migliori per provare a nascondere le cicatrici. Sono reperibili in profumeria o su internet.
    • Cerca una marca che offra un'ampia gamma di toni. La colorazione deve adattarsi alla tua pelle, non al colore della cicatrice stessa.
    • Cerca un marchio specializzato in prodotti mirati per nascondere tatuaggi o cicatrici. Esistono diverse aziende piuttosto apprezzate, basta fare una ricerca online o in profumeria. Se non riesci a reperire questi cosmetici nella tua città, prova a usare un fondotinta o un correttore a coprenza totale o massima. Preferisci quelli in stick, in quanto tendono a coprire meglio rispetto ai prodotti liquidi.
  2. 2
    Esegui l'applicazione con un pennello. I pennelli garantiscono un'applicazione ottimale e aiutano a sfumare i prodotti nei solchi.
    • Cerca un pennellino tondo, per esempio uno da correttore.
  3. 3
    Per iniziare, applica una piccola quantità di prodotto. Picchietta delicatamente un po' di correttore o fondotinta sulle cicatrici e sulla zona circostante con il pennello. Se uno strato non basta, aggiungine un altro.
    • Se vuoi, puoi fissarlo con una cipria traslucida pressata o in polvere libera per farlo durare più a lungo.
  4. 4
    Prova a usare un kit di trucco camouflage per nascondere le cicatrici. Contiene generalmente diversi prodotti specifici. Tende a essere più costoso rispetto ad altri cosmetici, inoltre l'applicazione può richiedere più tempo. Tuttavia, se devi andare a un evento importante, come un matrimonio o un colloquio, può essere un buon investimento.
    • Digita "kit per nascondere i tatuaggi" o "kit per nascondere le cicatrici" su un motore di ricerca per vedere diversi prodotti e leggere le recensioni di chi li ha provati.

Metodo 2 di 6:
Nascondere le Cicatrici in Modo Strategico

  1. 1
    Usa dei bracciali per nascondere le cicatrici sui polsi. È un metodo semplice per camuffare le cicatrici relativamente piccole, inoltre portare molti bracciali va di moda!
    • Per coprire la pelle ancora di più, cerca dei bracciali a fascia. Esistono diversi tipi di modelli, da quelli maschili in cuoio a quelli femminili in oro o argento cesellato. Fossil è una delle marche di maggiore tendenza, ma puoi anche trovare bracciali belli e originali fatti a mano. Cercali sul sito web Etsy, specializzato nella vendita di oggetti artigianali, o prova a farli tu.
  2. 2
    Indossa maglie a maniche lunghe. Possono aiutarti a nascondere le cicatrici che si trovano nella parte superiore del braccio. Se sono abbastanza lunghe, anche quelle sui polsi [2].
    • Prova a usare maglie che abbiano un foro per il pollice. È un modello di tendenza che aiuta a tenere la manica completamente allungata, in modo da non esporre inavvertitamente i polsi. Puoi forare una maglia che ha le maniche troppo lunghe per le tue braccia o comprarne qualcuna online. Ti basta digitare "maglia con foro per il pollice" su un sito web di abbigliamento.
    • In estate, opta per tessuti leggeri come la seta o il cotone fine. Permettono alla pelle di respirare e sono freschi. Se usi maglie a maniche lunghe nei giorni più caldi potresti ricevere un sacco di domande dalle persone, curiose in merito al perché lo fai. Ciò può essere anche un campanello d'allarme per genitori preoccupati [3].
  3. 3
    Per nuotare, prova a usare degli shorts. Se sei una ragazza e hai cicatrici sulle cosce, un costume normale le esporrà, quindi coprile con un paio di pantaloncini.
    • Se le cicatrici si trovano sulle cosce, puoi nasconderle con la maggior parte dei pantaloncini. Dal momento che esistono modelli di costume dotati di shorts, difficilmente i tuoi amici ti faranno domande al riguardo.
    • Esistono diverse lunghezze di pantaloncini, quindi, se le cicatrici si trovano più in basso, prova quelli più lunghi o persino i modelli da uomo.
  4. 4
    Sempre per quanto riguarda i costumi da bagno, prova altre opzioni. Se i pantaloncini non bastano a coprire le cicatrici, puoi considerare altre soluzioni.
    • Per la parte di sopra, puoi indossare un costume in stile rash-guard per coprire le cicatrici sulle braccia. Esistono modelli a maniche lunghe o corte sia per uomini sia per donne. Quelli a maniche lunghe possono coprire anche le cicatrici sui polsi. Se qualcuno dovesse farti domande, puoi sempre dire che desideri essere prudente e proteggerti al meglio dal sole.
    • Prova a digitare "costumi da bagno che coprono il corpo" su un motore di ricerca per trovare modelli che ti diano una maggiore copertura. Dal momento che vengono generalmente venduti per donne appartenenti a certi credo religiosi (come le musulmane, mormone o ebree ortodosse), coprono di più rispetto ai costumi normali.
  5. 5
    Indossa calzettoni a metà polpaccio, parigine o collant. Se hai cicatrici sulla parte inferiore delle gambe e devi nasconderle, andranno bene queste soluzioni. Usandole, non sarà necessario indossare i pantaloni per tutto l'anno.
    • Esistono molti modelli carini e alla moda di parigine o collant. Puoi trovarli negli ipermercati, nei centri commerciali e online. Prova a integrarli nel tuo stile personale scegliendo stampe o colori particolari.
    • Quando vai a nuotare, puoi provare a usare del trucco resistente all'acqua per coprire altre cicatrici visibili o, se proprio non dovessi avere altra scelta, una fasciatura.
  6. 6
    Scegli vestiti che nascondano le cicatrici sul torace. Se ti sei procurato delle ferite sul petto, esistono diversi tipi di vestiti per nasconderle, ma ricorda che usarli nei mesi estivi potrebbe destare sospetti.
    • Prova a usare un foulard o una sciarpa di tendenza. Esistono foulard di cotone leggero, adatti ai mesi estivi, o sciarpe grosse lavorate a maglia, perfette per i mesi invernali. Puoi anche indossare una sciarpa modello infinity, che è a forma di anello e va infilata sulla testa.
    • Prova ad abbottonare completamente la camicia. Può essere un modo sofisticato e carino per portarla, specialmente se ne scegli una in stile Oxford e stampata (basti pensare a Harry Styles).
    • Prova un dolcevita o un lupetto. Nei mesi invernali sono dei modelli ottimi per stare al caldo e nascondere le cicatrici.
    • Indossa una collana originale. Le ragazze in particolare possono approfittare di questa tendenza. Scegli una collana grossa e colorata, chiamata anche statement. Ne esistono di diversi modelli e colori. Puoi comprarla su internet, in un negozio di accessori o al centro commerciale. Se la cerchi online, prova a digitare "collana statement" e aggiungi i termini "bavaglino", "con le frange" o "lavorata".

Metodo 3 di 6:
Considerare un Tatuaggio

  1. 1
    Decidi se ti conviene fare un tatuaggio. È un metodo molto usato da chi ha smesso di essere autolesionista e vuole nascondere definitivamente le cicatrici senza eliminarle del tutto. Potrai comunque sentirne la rugosità sotto il tatuaggio, quindi saranno un promemoria di quello che hai affrontato e di quello che sei ora.
    • Se ti piacciono i tatuaggi, sei maggiorenne e svolgi una professione che ti permette di portarli senza conseguenze, può essere la soluzione che fa al caso tuo.
    • Prima di fartene uno, dovresti aspettare che passino almeno due anni dall'ultimo episodio di autolesionismo. Infatti le cicatrici sono ancora in fase di guarigione, e quelle fresche non sempre assorbono bene l'inchiostro [4].
    • Se le cicatrici coprono una piccola superficie, il tatuaggio può essere relativamente semplice, mentre una superficie più vasta (come l'intera coscia) richiede un tatuaggio grande ed elaborato, che può essere più costoso e doloroso.
    • Ricorda che alcune cicatrici grosse e vistose (causate da ferite profonde) potrebbero non assorbire l'inchiostro. Rivolgiti a un tatuatore esperto per sapere che cosa fare nel tuo caso [5].
  2. 2
    Scegli un disegno. Un tatuaggio è permanente, quindi è importante scegliere un soggetto che tu possa considerare tuo per il resto della tua vita. Le dimensioni dipendono dalla superficie che bisogna ricoprire: più è ampia, più il disegno dovrà essere grande e complesso.
    • Molte persone che si sono procurate delle ferite e decidono di coprirle con un tatuaggio scelgono un soggetto personalizzato che rappresenti la sopravvivenza, la vittoria sulle difficoltà, la ritrovata sicurezza o un'altra visione della vita positiva. Può essere un ottimo metodo per trasformare un'esperienza negativa in positiva, ma anche per riprendere possesso del proprio corpo [6].
    • Prova a cercare online espressioni come "tatuaggi per coprire cicatrici dovute ad autolesionismo". Ecco alcune idee: una fenice, ovvero un uccello mitologico che muore e rinasce dalle proprie ceneri, il verso di una poesia, parole o frasi che ti diano ispirazione, come "speranza" (anche in altre lingue) o "proprio quando il bruco pensò che il mondo fosse finito, diventò farfalla", un uccello che scappa dalla gabbia o qualsiasi altro disegno elaborato e interessante che ti piaccia.
  3. 3
    Cerca un bravo tatuatore. Quasi tutti trovano l'artista giusto chiedendo consiglio a una persona che ha tatuaggi che ammirano. Se non conosci nessuno, attacca pure bottone con uno sconosciuto e fagli dei complimenti. Alla maggior parte delle persone tatuate piace sapere che gli altri trovano altrettanto belli i propri disegni [7].
    • Visita dei potenziali studi di persona, assicurati che sia tutto pulito, in regola con le norme igieniche e le qualifiche richieste (ciò varia a seconda del Paese in cui vivi). Chiedi all'artista di mostrarti un portfolio dei suoi ultimi lavori. Cercane uno che abbia esperienza con le cicatrici, altrimenti chiedigli di consigliarti qualcuno. I tatuatori hanno di solito molte conoscenze e desiderano che i propri clienti ottengano un risultato soddisfacente per le loro esigenze.

Metodo 4 di 6:
Nascondere i Segni Temporanei

  1. 1
    Se hai dei piccoli segni temporanei sulle mani, prova a scriverci sopra con una penna. Questo di solito non genera dubbi, in quanto è perfettamente possibile che tu abbia scritto qualcosa sulla tua mano.
    • Ciò è particolarmente efficace per i morsi, che in genere sono abbastanza piccoli da poter essere ricoperti con una scritta.
  2. 2
    Fai degli scarabocchi per coprire le aree leggermente più grandi.
    • Non devi essere un grande artista per farlo, ti basta disegnare qualcosa di semplice, come fiori o teschi.
  3. 3
    Se hai un livido e non andrà via per qualche settimana, usa un tatuaggio temporaneo. Potrai tenerlo per qualche tempo e non dovrai ritoccarlo tutti i giorni.
    • Gli strass per il viso possono essere usati per coprire i segni più scuri ed evidenti.
  4. 4
    Prova a fare geometrie o disegni con l'henné o la pittura corporale per coprire temporaneamente i segni e allo stesso tempo avere un aspetto gradevole.
    • Questa idea è ottima per le occasioni formali, quando magari devi indossare un abito e coprire dei segni sulle braccia o sulle gambe esposte.
    • L'henné è in genere più sofisticato rispetto alle scritte o agli scarabocchi sulle mani.

Metodo 5 di 6:
Decidere di Non Nascondere le Cicatrici

  1. 1
    Alcune persone decidono di mostrare le proprie cicatrici. La maggior parte della gente che le nasconde ha ancora tendenze di tipo autolesionista, mentre prendere la decisione di smettere può aiutare ad acquisire sicurezza, a mostrare apertamente le proprie lotte interiori e persino a sensibilizzare in merito all'autolesionismo, un disturbo grave che colpisce molte persone.
  2. 2
    Inizia in piccolo. Non devi cominciare a indossare top o pantaloncini che mostrino a chiunque le cicatrici. Puoi procedere per gradi decidendo di esporle inizialmente in certe situazioni o a certe persone di cui ti fidi, con l'obiettivo di acquisire abbastanza sicurezza da buttare per sempre i trucchi e i vestiti che usi per nasconderti.
    • Prova a mostrarle in casa. Dopo essere tornato da scuola o dal lavoro, togliti i vestiti che usi per nasconderle o struccati e sii te stesso, cicatrici e tutto il resto. Se i tuoi genitori o i tuoi coinquilini non sono al corrente della situazione, può essere un passo difficile. Ti conviene iniziare spiegando innanzitutto qual è il tuo problema [8].
    • Scegli un giorno specifico per esporti. Un dato giorno della settimana, non adottare alcuna misura per nascondere le cicatrici. Sei tu a decidere se farlo in un giorno infrasettimanale o nel weekend [9].
  3. 3
    Fai pratica per rispondere ai commenti. Molte persone esitano a esporre le proprie cicatrici per paura di quello che potrebbe dire la gente. È vero, tante persone possono fare commenti antipatici o imbarazzanti alla vista delle cicatrici. Sapere come rispondere in questi momenti può aiutarti a farti sentire maggiormente a tuo agio. La tua risposta probabilmente varierà a seconda dell'interlocutore (è il tuo capo, un bambino, tua nonna, uno sconosciuto?) e del perché (lo fa per curiosità, ignoranza o per ferirti volontariamente?).
    • Una possibilità è ignorarli completamente. Il corpo è il tuo, non è affare degli altri, quindi ignorare i commenti antipatici o personali è assolutamente giustificato, proprio come lasceresti perdere quelli sul tuo peso o sul tuo viso.
    • Di' la verità. Se qualcuno ti chiede perché hai delle cicatrici, puoi essere sincero, ma senza dilungarti. Magari non hai il tempo o la voglia di raccontare tutta la tua storia, e questo non è affatto un problema (d'altronde non sono affari suoi). Puoi però dire: "Mi taglio" o "Mi tagliavo nei momenti difficili", senza aggiungere altro. La maggior parte delle persone non insisterà affinché tu scenda nei particolari.
    • Invita il tuo interlocutore a farsi i fatti suoi. Puoi farlo in maniera educata o meno, tutto dipende da come preferisci rispondere, dall'identità dell'altra persona, dal vostro rapporto e dal suo modo di porsi. Per essere educato potresti dire: "Non me la sento di parlarne". Per essere meno educato, ma comunque deciso, potresti dire: "Non sono affari che ti riguardano".
    • Prova a dare una risposta sarcastica, ironica o pungente. Se una persona ha un approccio scortese, trattarla nello stesso modo può farle capire che le sue domande sono veramente inappropriate. Prova a dirle: "Fai sempre domande indiscrete agli altri o è toccata solo a me questa fortuna?" o "Queste ferite? Sono stato attaccato da una mandria di bruchi rabbiosi". Poi, alza gli occhi al cielo e vai via.

Metodo 6 di 6:
Chiedere Aiuto per Trattare l'Autolesionismo

  1. 1
    Cerca di capire perché ti fai del male. Le persone si procurano delle ferite per diversi motivi, nella maggior parte dei casi per un trauma psicologico. Se stai usando l'autolesionismo come un modo per affrontare altri problemi della tua vita, identificare la vera causa può aiutarti a imboccare la strada giusta per smettere.
    • Alcuni ricorrono all'autolesionismo per affrontare un abuso attuale o passato [10]. Se ne sei vittima nel presente, rivolgiti a uno psicologo o alla polizia per farti aiutare. Puoi anche leggere questo articolo per avere qualche consiglio su come agire.
    • La gente pratica atti di autolesionismo per molti altri motivi: sono vittime di bullismo, si sentono rifiutate, soffrono di bassa autostima, colpa o torpore [11]. A volte la pratica è associata all'uso di droghe, in quanto alcune sostanze possono causare depressione e senso di inutilità.
  2. 2
    Dillo a qualcuno. Se ti fai del male, è veramente difficile dirlo a qualcuno. Se però stai affrontando questo problema e stai lottando, parlarne con un'altra persona può essere il primo passo verso la guarigione.
    • Puoi telefonare al numero 800.18.09.50, che è una linea di prevenzione del suicidio.
    • Parlane con i tuoi genitori o altre persone care. Dirlo a qualcuno di cui ti fidi ti permetterà di ricevere l'aiuto che ti serve.
    • Parlane con il tuo medico. Se non hai nessuno a cui rivolgerti, dillo al tuo medico o allo psicologo messo a disposizione dalla tua scuola. Può suggerirti uno psicoterapeuta o uno psichiatra per sottoporti a una valutazione [12].
  3. 3
    Usa altre strategie di fronteggiamento. La maggior parte degli autolesionisti si procura del dolore per ottenere una scarica immediata di endorfine, l'ormone del buonumore, che aiuta a combattere problemi quali depressione e ansia. Ciò può calmare, distrarre o permettere di sfogarsi. È una strategia per affrontare un po' tutte le difficoltà, dalle esperienze di vita più brutte alle malattie mentali. Trovare altri metodi di fronteggiamento può aiutarti a superare le difficoltà [13].
    • Parlane con uno psicologo. Può aiutarti a considerare delle strategie per affrontare lo stress e la causa stessa dell'autolesionismo, come un passato traumatico o il bullismo subito dai tuoi coetanei. Puoi trovare un professionista parlandone con il tuo medico di famiglia o lo psicologo della tua scuola.
    • Fai attività fisica. Fare attività aerobiche tutti i giorni usando l'ellittica o il vogatore, oppure andando semplicemente a correre, può darti una scarica simile a quella delle endorfine. È un altro ottimo metodo per affrontare lo stress e l'ansia [14].
    • Prova a mangiare cibi dal gusto deciso. Se ti fai del male perché ti senti disconnesso da tutto e intorpidito, mangiare del peperoncino piccante o della menta piperita può aiutarti ad avere la sensazione di essere vivo, senza il rischio di farti del male [15].
    • Parla con il tuo psicologo e chiedigli che cosa ne pensa della possibilità di provare la musica o l'arteterapia per affrontare lo stress e sostituire l'esigenza di farti del male. Esprimere se stessi è molto importante per guarire [16].

Avvertenze

  • Se hai pensieri suicidari, chiama il numero verde 800.18.09.50.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 21 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No