Come Non Fare Pettegolezzi

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Fare pettegolezzi non è soltanto una cattiva abitudine: può essere un’attività molto dannosa. È importante limitare la propria tendenza a spettegolare e cercare di non lasciarsi coinvolgere dagli altri nel parlar male di qualcuno. Scopri in questo articolo come riuscire a far fronte a questo brutto vizio e liberarsi dal chiacchiericcio in generale – non solo il tuo ma anche quello degli altri.

Metodo 1 di 2:
Tenersi alla Larga dai Pettegolezzi

  1. 1
    Isola i pettegolezzi negativi. Non tutte le chiacchiere sono dannose, quindi non è necessario smettere radicalmente, quanto imparare a differenziare la natura degli interventi e delle parole. Ci sono infatti pettegolezzi innocui e altri, invece, che possono ferire e offendere qualcuno.
    • Coloro che danno il via ai pettegolezzi (a tutti prima o poi si presenta l’occasione) non passano troppo tempo ad analizzare i fatti, anzi, di solito ricevono l’informazioni da qualcun altro, che a sua volta l’ha sentita dire da qualcun altro ancora.
    • C’è inoltre una grossa differenza tra il parlar male di qualcuno con un amico fidato e il diffondere informazioni velenose davanti a chiunque. A meno che una persona non sia seriamente in pericolo non c’è alcun bisogno di rendere pubblici i propri conflitti.
    • Per esempio, se hai saputo che una persona del tuo ufficio tradisce la moglie, e ne parli con altri colleghi, si tratta di un pettegolezzo dannoso (anche se la notizia fosse vera non c’è bisogno di diffonderla). A quel punto l’informazione raggiungerà la moglie, che potrà avvalersi di tale conoscenza per far leva anche su altri problemi personali (o su come ottenere il divorzio dal marito).
  2. 2
    Chiediti se è così importante diffondere quell’informazione. Gli esseri umani sono animali sociali e fare pettegolezzi fa parte della nostra natura. Può anche essere utile a suggerire il rispetto delle norme e mantenere un certo controllo sui peggiori istinti degli individui, in quanto sempre osservati e presi in esame dagli altri. Allo stesso tempo, un pettegolezzo può danneggiare una persona, distruggerne la reputazione e innalzare lo status della persona che l’ha diffuso a spese del soggetto preso di mira.
    • Ecco alcune cose da considerare: il pettegolezzo potrebbe ferire qualcuno? È sostenuto da prove o si basa solo sulle dicerie della gente? Senti di volerne parlare per sentirti meglio o per accrescere la tua posizione? È un’informazione che ti è arrivata attraverso qualcun altro?
    • Se fai pettegolezzi per sentirti al centro dell’attenzione o per incrementare il tuo ego, è sempre meglio trattenersi. Da questi fattori nascono e si alimentano solo fattori negativi. Dare informazioni potrebbe essere: “Sai che stanno per aprire una nuova sezione della libreria?”, oppure: “Sai che Christian è all’ospedale? Potremmo andare a trovarlo”. Gossip dannosi sono invece: “Ho sentito dire che Sandra è andata a letto con qualcuno dell’ufficio Risorse Umane, sarà per questo che ha avuto un aumento”.
  3. 3
    Pensa a quali problemi si nascondono dietro ai pettegolezzi. Per esempio, la ragione per cui diffondi alcune voci su qualcuno può essere del rancore che nutri nei suoi confronti, o un affronto che hai subito e che non hai perdonato. Rifletti su qual è il motivo che ti rende inviperito nei confronti di qualcuno. Forse sei stato vittima dello stesso trattamento.
    • Per esempio, se ti accorgi di parlare spesso delle presunte avventure sessuali di qualcuno, per prima cosa smetti di diffondere il pettegolezzo e rifletti: quale problema hai con la persona di cui parli male? Sei geloso del fatto che sia attraente e catturi l’attenzione degli altri? Ammesso che le informazioni fossero vere, cosa c’entri tutti in tutto ciò?
    • È importante andare alla radice del problema, soprattutto se si tratta di un tema ricorrente o se pensi di spettegolare spesso su una persona in particolare.
  4. 4
    Fai qualcosa per risolvere il problema. A volte, piuttosto che sfogarsi con tutte le persone che incontri, potresti cercare di andare alla radice del problema. Probabilmente avrai bisogno di confrontarti con la persona di cui stavi spettegolando e ristabilire un legame costruttivo con lei.
    • A volte, invece, è necessario rimuovere qualcuno dalla propria vita. Piuttosto che parlare male del proprio ex, puntualizzando quanto fosse scortese e irritante, è preferibile smettere di nominarlo ed evitare in ogni modo la sua presenza, cancellare il suo numero e anche rimuoverlo dalla propria pagina Facebook. In questo modo, invece di sprecare tempo ed energie a parlar male di qualcuno, si potranno concentrare i propri pensieri su qualcosa di più interessante.
  5. 5
    Datti un limite di tempo per fare pettegolezzi. Se proprio non ce la fai ad evitarlo, almeno cerca di contenerti, e stabilisci per quanto tempo al massimo potrai fare chiacchiere. Una volta trascorso il tempo fissato, smetti assolutamente e trova altre occupazioni, sicuramente più costruttive.
    • Datti un limite massimo di 2 o 5 minuti al giorno, se possibile. Non estendere lo stesso tempo a ogni persona che incontri per strada.
  6. 6
    Fatti delle domande, prima di parlare di qualcuno. È vero? È necessario? C'è bisogno di dirlo? C'è bisogno di parlarne proprio ora?
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Evitare di Spettegolare con gli Altri

  1. 1
    Per limitare la cattiva abitudine di spettegolare, cerca di non farlo in presenza di più persone. Discuti un argomento individualmente, soprattutto se sei una persona che riveste una certa autorità: dovrai fare attenzione alla situazione in cui ti trovi prima di abbandonarti alle chiacchiere.
    • Impara a gestire gli “spettegolatori cronici”. Identificali e cerca di evitare la loro presenza. Se proprio non puoi fare a meno di stare vicino a loro, non dargli alcuna soddisfazione nel momento in cui inizieranno a parlarti di qualcosa o di qualcuno. Quando capisci che la conversazione si sta trasformando in uno scambio di pettegolezzi, cerca di cambiare discorso oppure allontanati con una scusa. Coloro che hanno un’abitudine incorreggibile raramente riescono a parlare di altri argomenti.
    • Per esempio, se tuo cognato non fa altro che parlare male di sua sorella o di suo fratello, rivolgiti a lui in privato e chiedigli che problema ha con i suoi parenti. Fagli capire che non è bene parlare alle loro spalle e rivelare dei dettagli che potrebbero ferirli. Se ci sono delle tensioni reali è meglio cercare di affrontare le persone pensando a una soluzione.
    • Tieni presente che l’abitudine di spettegolare non è solo una caratteristica femminile: anche gli uomini spesso passano il tempo a scambiarsi informazioni poco accurate, false o dannose per qualcuno.
  2. 2
    Munisciti di risposte adeguate. Quando qualcuno vorrebbe raccontarti dei pettegolezzi succosi (e tutt’altro che costruttivi), trova il modo di deviare l’attenzione su qualcosa di diverso, oppure metti in guardia il tuo interlocutore sulle possibili conseguenze delle parole che pronuncia.
    • Ecco alcuni modi per deviare la conversazione in modo educato: “Perché non consideriamo la situazione dal punto di vista di quella persona?”, “Perché parli così tanto di questa cosa?”, oppure “Potremmo pensare a una soluzione per il problema”.
    • Cerca di arrivare al nocciolo del problema che chi spettegola ha con la persona in questione. Se si tratta di uno spettegolatore cronico, probabilmente dovrai farlo stare zitto in maniera un po' più energica.
  3. 3
    Cambia discorso. A volte tutto ciò che devi fare è spostare l’attenzione su un altro argomento più positivo. Cerca di farlo senza prendertela con la persona che stava facendo pettegolezzi, perché se se ne accorge probabilmente si arrabbierà.
    • Nel momento in cui ti accorgi che la conversazione sta cambiando, interrompi il discorso con una frase genica, per esempio: “Sai, dovremmo decidere cosa fare oggi pomeriggio dopo il lavoro”.
    • Oppure puoi intervenire dicendo: “Dai, non parliamo di cose sgradevoli di Tizio e Caio. Troviamo un argomento più positivo”. Questa frase funziona soprattutto se il tema del pettegolezzo era piuttosto deprimente.
  4. 4
    Tieniti al di fuori. Alla fine, se proprio non riesci a deviare la conversazione, il modo migliore per non esserne coinvolto è far capire chiaramente di non essere interessato a certe informazioni. La persona con cui stai parlando potrebbe prendersela e fare dei commenti negativi su di te, ma è di certo il modo più efficace per tenersi fuori dalla situazione.
    • Per esempio, puoi dire qualcosa come “Non sono affatto interessato a sentire tutte queste chiacchiere”, oppure “Non importa proprio sapere cosa fa il Signor X nella sua vita privata”
    • Se non sai come gestire la situazione senza offendere il tuo interlocutore, inventa una scusa a caso, digli che devi andartene perché hai un impegno o devi tornare a casa, al lavoro, ecc.
    Advertisement

Consigli

  • Se senti l’esigenza di parlare di qualcuno, immagina che quella persona sia seduta accanto a te: riuscirai a evitare commenti offensivi o parole che potrebbero essere male interpretate.
  • Le persone di cui ti fidi non sono spesso persone “fidate”. Evita di spettegolare o un giorno potresti ritrovarti in uno dei loro pettegolezzi.
  • Metti bene in chiaro che non sei interessato a fare, o ascoltare, pettegolezzi di alcun tipo. Fai attenzione anche al tipo di informazioni che condividi con gli altri.
Advertisement

Avvertenze

  • Se decidi di affrontare una persona che spettegola abitualmente, sii consapevole che potresti essere il suo prossimo obiettivo. Cerca un confronto solo se è indispensabile, altrimenti basta evitare la sua presenza.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Interazioni Sociali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement