Come Organizzare gli Armadietti della Cucina

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Ti capita che i piatti e le tazze cadano quando apri gli armadietti della cucina? Se è arrivato il momento di riorganizzarli, stai leggendo l'articolo giusto. Il modo migliore per capire come organizzare la cucina è quello di pensare a come la usi. Quali elementi usi tutti i giorni e quali invece puoi tenere nel lato posteriore dei mobiletti? Elimina tutti quegli attrezzi che non ti servono e concentrati su come rendere gli armadietti funzionali, puliti e invitanti. Una volta organizzati i pensili, potrai dedicarti nuovamente alla preparazione dei piatti nella tua cucina.

Parte 1 di 3:
Pulire gli Armadietti

  1. 1
    Togli ogni cosa. È più facile dare una nuova impostazione partendo da zero e anche l’organizzazione degli armadietti della cucina non fa eccezione. Procedi e togli fino all’ultimo pezzo di stoviglia: piatti, bicchieri, tazze, pentole, padelle e qualunque altra cosa che tieni nei mobiletti. Appoggia tutto sul tavolo da cucina in modo da poter visualizzare bene ciò che hai e di cosa hai bisogno.
  2. 2
    Stabilisci a cosa puoi rinunciare. Potresti avere una collezione di bicchieri di plastica che hai preso dai ristoranti, una pila di piatti di plastica che stai mandando a esaurimento, una vecchia macchina per il caffè che non funziona più e così via. Ora è arrivato il momento di alleggerirti e tenere solo gli articoli che effettivamente usi. Liberandoti dal disordine ti sarà molto più semplice essere sempre organizzato.
    • Se ti accorgi che in realtà ti serve qualche nuovo strumento, compralo prima di organizzare i mobiletti. Se aspetti, sarà più difficile trovare in seguito un buon posto.
    • Valuta di donare i vecchi utensili a un centro di solidarietà e volontariato, oppure vendili a un mercatino dell’usato. Sapere che i tuoi vecchi strumenti da cucina andranno in una nuova casa anziché finire in una discarica può renderti più facile il gesto di liberarti di quelle cose che non ti servono più.
  3. 3
    Pulisci gli armadietti da cima a fondo. Procurati alcuni prodotti per la pulizia di qualità e organizzati per pulire ogni angolo, oltre alle antine. Elimina tutte le briciole, le macchie secche e la polvere in modo che i mobiletti siano pronti per accogliere ancora i piatti e gli altri attrezzi di cucina. Una pulizia a fondo eviterà che degli insetti possano insediarsi e nello stesso tempo permettono ai tuoi oggetti di restare puliti.
    • Se non vuoi usare un detergente chimico, prova una soluzione di aceto bianco diluito con un po' d'acqua. Questo detergente naturale è efficace per pulire bene i mobili della cucina. Se hai bisogno di strofinare un po’, puoi usare il bicarbonato di sodio.
    • Se i tuoi armadietti sono di legno non verniciato, assicurati di usare prodotti per la pulizia che non li danneggino.
  4. 4
    Stendi sulla base un rivestimento di carta o in sughero. Questo aiuterà a eliminare i vecchi odori e creare un bello spazio per gli strumenti di cucina. Puoi scegliere un rivestimento di carta, vinile o gomma che puoi trovare in una infinità di modelli e consistenze.
    • Misura la base dei mobiletti e taglia su misura le coperture, quindi inseriscile sul fondo.
    • Alcuni rivestimenti sono dotati di supporti adesivi per mantenerli fissi ai piani.
  5. 5
    Metti dei sacchetti profumati per mantenere freschi gli armadietti. Delle bustine profumate possono essere una valida idea per conferire un buon odore negli spazi. Scegli un paio delle tue erbe o spezie essiccate preferite, come la lavanda, petali di rosa o bastoncini di cannella. Metti le erbe e le spezie in piccoli sacchetti di stoffa legati o cuciti in modo sicuro sul lato superiore.
    • Alcune erbe e spezie possono essere usate per scoraggiare gli insetti. Prova a mettere dei sacchetti profumati con eucalipto, olio di melaleuca o olio di limone per tenere lontani gli insetti.
    • Se vuoi assorbire i cattivi odori senza l’uso di un profumo, tieni dei sacchetti pieni di bicarbonato di sodio negli angoli dei mobiletti.
  6. 6
    Acquista dei contenitori per gli oggetti più piccoli. Ora che i mobiletti sono puliti e in ordine, è il momento di pensare a come distribuire gli elementi all'interno. Non è assolutamente necessario acquistare dei contenitori, ma se hai molti strumenti piccoli, questi possono aiutarti a ridurre il disordine e fare in modo che gli oggetti restino al loro posto. Valuta di acquistare i seguenti supporti:
    • Un portaposate. A volte alcuni cassetti della cucina ne sono già dotati, ma non sempre. Se il tuo cassetto non ce l’ha, vale la pena procurartene uno per pochi euro.
    • Ganci per le tazze da caffè o da tè. Molte persone appendono dei ganci sotto gli armadietti per tenere le tazze per il caffè, il tè e le scodelle. Puoi prendere in considerazione questa opzione se sei un grande bevitore di caffè e vuoi avere un facile accesso alle tazze. Questa è una bella idea anche se hai un bel servizio di tazze che vuoi mettere in mostra.
    • Contenitori per i prodotti secchi e altri oggetti. Se conservi la farina, lo zucchero, le spezie e altri prodotti alimentari nei tuoi armadietti (anziché usare una dispensa separata), è opportuno procurarti dei robusti contenitori per alimenti. Scegli quelli con i coperchi ermetici per non attirare gli insetti e non farvi circolare l’aria.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Organizzare Piatti, Pentole e Padelle

  1. 1
    Disponi gli oggetti che prevedi di conservare. Mettili tutti impilati in base al tipo. Per organizzare in modo razionale i mobiletti della cucina, è opportuno raggruppare gli elementi comuni insieme. In questo modo è più facile individuare ogni cosa e sapere quanti articoli puliti hai ancora e quale materiale di consumo comincia a scarseggiare.
    • Raggruppa insieme tutta la cristalleria, compresi i bicchieri per l’acqua, per il succo e altri bicchieri per tutti i giorni.
    • Riunisci insieme tutti i calici, tra cui quelli per il vino e lo champagne. Puoi decidere di tenere tutti i bicchieri nello stesso spazio.
    • Tieni uniti tutti i piatti e le ciotole. Molte persone impilano i piatti fondi sopra quelli piani per risparmiare un po' di spazio. Raggruppa nello stesso modo anche tutte le ciotole e terrine.
    • Tieni separata la porcellana fine e gli oggetti di uso occasionale.
    • Se alcuni armadietti sono a vista, puoi pensare di tenervi dentro i piatti, in modo che siano visibili. Può trattarsi di piatti decorativi o di uso quotidiano.
  2. 2
    Tieni i piatti che usi più spesso negli armadietti più accessibili. Valuta quali sono gli elementi che usi ogni giorno e scegli un mobiletto grande e comodo dove conservarli. Generalmente è più indicato un mobiletto pensile, anziché uno sotto il bancone della cucina, in modo da non doverti piegare ogni volta per prendere i piatti e gli strumenti che usi più spesso. Se i pensili hanno più ripiani, metti gli oggetti di uso frequente su quello più basso.
    • Probabilmente i piatti piani, fondi e le tazze per i cereali rientrano nella categoria "uso quotidiano". Procedi e impilali in modo ordinato nell’armadietto che hai scelto.
    • Se non hai spazio sufficiente per i piatti particolarmente grandi, puoi usare un piccolo scolapiatti che puoi appoggiare sul bancone della cucina.
    • In un armadietto separato, ma ugualmente di facile accesso, puoi conservare i bicchieri, le tazzine da caffè, le tazze e altri oggetti di uso quotidiano.
  3. 3
    Conserva la porcellana fine e gli oggetti fragili più in alto. I pensili e i ripiani superiori dei mobiletti sono il luogo ideale per conservare quegli oggetti che vuoi tenere al sicuro. Tutti i tuoi più pregiati oggetti di porcellana, i calici, le insalatiere e i vassoi più delicati devono essere disposti con cura più in alto, fuori dalla portata.
  4. 4
    Tieni pentole e padelle nei mobiletti in basso vicino al fornello. Ogni cucina è diversa, ma molto spesso i mobiletti inferiori (sotto il banco da lavoro) sono perfetti per tenere le pentole e le padelle. Sono piuttosto pesanti e difficili da impilare, quindi è logico conservarli in un posto un po’ meno accessibile e dove non devi sollevarvi troppo. Metti le pentole che usi più spesso in quegli armadietti che sono più facili da raggiungere. All’opposto, tieni quelle che usi con meno frequenza nei ripiani più bassi o verso la parte posteriore dei mobiletti.
    • Potresti trovare più facile sistemare le pentole usando un portapentole da appendere al muro accanto ai pensili. Questo ti impedirebbe di doverle impilare.
    • Alcune persone mettono le pentole sulla parte superiore dei pensili stessi. Se i tuoi non raggiungono il soffitto, puoi prendere in considerazione questa possibilità, sempre che poi non si trovino troppo in alto e diventino difficili da raggiungere.
  5. 5
    Metti i vari utensili in un cassetto vuoto. Inserisci il portaposate in un cassetto grande e vuoto che sia facilmente accessibile. Disponi le posate in modo che le forchette, i cucchiai e i coltelli siano tenuti separati.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Organizzare Altri Accessori da Cucina

  1. 1
    Trova un posto per gli elettrodomestici. Quelli che usi ogni giorno dovrebbero restare sul bancone della cucina, ma quelli che usi più raramente, come la piastra per le crepes, lo spremiagrumi, il robot da cucina e così via, devono essere conservati in un mobiletto. Mettili in un ripiano fuori dalla portata o sopra gli armadietti stessi. Potrai prenderli quando ti serviranno e non saranno di impiccio.
  2. 2
    Conserva i cibi in uno specifico armadietto. Se hai intenzione di tenere il cibo e le spezie nei mobiletti della cucina (e non in una dispensa a parte), scegli un luogo un po' separato dal resto degli elementi. Non sarebbe certo molto gradito se dei cereali o le spezie si rovesciassero sui piatti puliti, quindi devi fare in modo che gli alimentari abbiano una propria area designata.
    • Puoi decidere di tenere un mobiletto specifico separato per le spezie. Gli estratti, le erbe e tutti gli altri piccoli oggetti possono essere messi qui. Tutto dipende da ciò che usi quando cucini e cosa preferisci avere a portata di mano.
    • In alternativa puoi scegliere di mettere tutte le spezie in un cassetto. Se questo è il tuo caso, metti in modo appropriato sul fondo del cassetto un rivestimento usa e getta che puoi eliminare quando si sporca con i residui. Metti quindi i contenitori delle spezie all'interno del cassetto.
  3. 3
    Individua dei cassetti della cucina per quegli articoli che usi spesso. La maggior parte delle cucine prevede una fila di cassetti per contenere quegli elementi che non si possono mettere negli armadietti. Ogni cuoco di casa usa questi cassetti in modo diverso. In base ai tuoi utensili, decidi come e cosa vuoi mettere per organizzare al meglio gli spazi.
    • Gli accessori essenziali come l’apriscatole, il pelapatate, la grattugia e la pressa per l’aglio in genere vengono tenuti insieme nello stesso cassetto.
    • Se cucini molto, potresti pensare di tenere un cassetto solo per i misurini, la pesa e altri attrezzi analoghi.
    • Tieni in considerazione anche di tenere un cassetto per i canovacci, le presine e i guanti da forno.
    • Potrebbe essere necessario anche un cassetto per conservare i contenitori per alimenti e altri oggetti come la carta di alluminio e la pellicola trasparente.
    • Puoi anche decidere di dedicare un cassetto a tutte quelle cianfrusaglie che non rientrano in nessun’altra categoria: penne, elastici, blocchetti per appunti, ritagli di ricette e altre cose utili.
  4. 4
    Metti i prodotti per la pulizia sotto il lavello. Questo è il luogo ideale dove tenere tutto il necessario per la pulizia della cucina. Sacchi per la spazzatura, prodotti per la pulizia, guanti di gomma, sapone per i piatti e detergenti vari, spugne così via vengono spesso conservati in quest’area da molte persone. Non usare questa zona per il cibo o per conservare gli avanzi di cucina, se lo usi anche per tenere i prodotti per la pulizia.
    Advertisement

Consigli

  • Quando lavi i mobiletti, fai sempre una prova della soluzione detergente miscelata in acqua in una zona poco visibile, per essere certo che non rovini la finitura.
  • Valuta di procurarti degli elementi salvaspazio come le mensole impilabili per ottimizzare lo spazio nei mobiletti.
  • Controlla periodicamente gli armadietti per essere certo che rimangano organizzati secondo la tua pianificazione.
  • Puoi mettere delle compresse o della polvere repellenti per scarafaggi e formiche nei tuoi mobiletti, oppure puoi decidere di eseguire un trattamento anti-parassiti una volta ogni 6 mesi.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Panni morbidi per spolverare e pulire
  • Detersivo per i piatti non aggressivo e acqua tiepida
  • Carta adesiva o fogli di sughero per rivestire le mensole, se lo desideri
  • Contenitori

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement