Come Ottenere e Mantenere un Lavoro

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Nel contesto attuale di recessione economica scarseggiano le possibilità di trovare un impiego fisso, ma spesso anche mantenerlo può risultare difficile. Tuttavia, se ti impegni nel cercare lavoro, fai un’ottima impressione durante il colloquio e mostri interesse per l’attività che svolgi, allora riuscirai a ottenere e a mantenere il lavoro dei tuoi sogni. Per raggiungere il tuo obiettivo, potresti impiegare un bel po’, ma quando avrai trovato quello che cercavi, capirai di non aver sprecato il tuo tempo.

Parte 1 di 3:
Candidarsi per un Lavoro

  1. 1
    Prepara il tuo curriculum. È importante scrivere il curriculum nel migliore dei modi, prima di cominciare a cercare lavoro. Devi menzionare tutte le esperienze lavorative rilevanti, utilizzare i verbi attivi per descrivere i lavori svolti, rendere il CV semplice da leggere e comprendere. Soprattutto, devi rileggerlo parecchie volte, prima di mostrarlo a chiunque.[1]
    • Ricordati che dovrai scrivere più di un curriculum, per adattare le tue esperienze al profilo lavorativo per cui ti candidi. Per esempio, se invii la candidatura per la posizione di assistente bibliotecario e insegnante, potresti avere bisogno di due curricula, che evidenzino punti di forza differenti.
    • Assicurati che il CV sia facile da leggere e che chiarisca dove hai lavorato, il ruolo che hai svolto e per quanto tempo.
    • Per alcune posizioni sono richieste le referenze. Procurati almeno 2-3 persone disposte a garantire per te, prima ancora di cercare lavoro.
    • Mostra il CV a un amico oppure a un professionista del tuo settore, affinché ti dia dei consigli su come renderlo più interessante.
    • È stato dimostrato che la dimensione ideale del carattere è di 11 pt. Potresti optare per i 10 pt se devi inserire molte informazioni, ma non dovresti ridurre il carattere ulteriormente.[2]
    • Ci sarebbe l’opzione di rivolgersi a professionisti per la redazione del curriculum, ma comporterebbe delle spese aggiuntive.
    • Usa un carattere semplice, preferibilmente il Times New Roman.
  2. 2
    Arricchisci le tue competenze. Se pensi di non possedere i requisiti necessari per approdare a un colloquio nel tuo settore lavorativo, allora potresti affinare le tue competenze. Ci sono svariati modi per ottenere maggiore esperienza, prima di lanciarsi allo sbaraglio.
    • Cerca di accumulare esperienza facendoti reclutare come stagista, anche se soltanto per poche ore alla settimana. Sebbene non sia retribuito, il tirocinio è un sistema ideale per mettere un piede nella porta e acquisire le abilità necessarie per avere un CV che attiri l’attenzione dei potenziali datori di lavoro.
    • Ci sono anche molte opportunità online per apprendere nuove competenze. Per esempio, se hai deciso di candidarti per un lavoro nel campo dell’editoria e realizzi che sarebbe preferibile conoscere il linguaggio HTML, segui un corso online che possa aiutarti ad conseguirne la completa padronanza.
    • Confrontati con le persone esperte nel settore di tuo interesse. Potrebbero suggerirti le competenze necessarie per iniziare a cercare un determinato lavoro.
  3. 3
    Creati una rete di contatti. Alcuni studi attestano che il 70-80% dei lavori si trovano attraverso i contatti, invece che attraverso la tradizionale procedura di candidatura. Se vuoi aumentare notevolmente le possibilità di ottenere un lavoro, allora devi cercare di entrare in contatto con professionisti del tuo settore, così come con persone che conosci. Sebbene ti possa sembrare un'azione sleale, immagina di prenderti il vantaggio di cui hai bisogno per avere successo.[3]
    • Ovviamente è più semplice ottenere un lavoro tramite una rete di conoscenze. I datori di lavoro, per facilitare il loro compito, preferiscono assumere qualcuno per cui ci siano delle persone disposte a garantire, invece di ritrovarsi a dover scegliere tra una serie di curricula anonimi.
    • Potresti pensare di non conoscere nessuno che possa aiutarti. Tuttavia, anche se i tuoi amici o familiari non hanno conoscenze dirette nel tuo settore, dovresti comunicare loro che stai cercando lavoro, per capire se conoscono qualcuno che conosce qualcuno, il quale a sua volta potrebbe rappresentare una risorsa utile per te.
    • Se hai frequentato l’università e questa organizza alcune manifestazioni a livello locale, cerca di parteciparvi per incontrare gente nuova. Preparati un breve discorso prima di recarti a questi eventi, in modo da presentarti e dire cosa cerchi esattamente quando ti chiederanno di parlare di te.
  4. 4
    Ricerca un impiego. Dopo aver aggiornato il tuo curriculum, esteso la tua rete di contatti e quando avrai un’idea precisa su cosa cercare, allora potrai iniziare la tua ricerca. Dai uno sguardo a tutti i siti di offerte di lavoro e cerca le posizioni che ti sembrano maggiormente adatte a te. Dovresti valutare le occupazioni per le quali ti senti abbastanza qualificato, sebbene tu possa sbilanciarti e candidarti per un lavoro che richiede un’esperienza maggiore, se pensi di poter compensare in altri modi.
    • Ricordati che è importante candidarsi per un lavoro il prima possibile se è stato pubblicato di recente, pertanto se trovi un’occupazione che ti sembra adatta a te, cerca d’inviare la candidatura quanto prima, invece di rimandare al weekend successivo.[4]
    • Tra i più popolari motori di ricerca di offerte di lavoro ci sono Indeed.com, Simplyhired.com, Monster.com, o anche craigslist.com.
    • Potresti anche indirizzare la tua ricerca verso siti che sono più attinenti al tuo campo.
  5. 5
    Prepara una lettera di presentazione che attiri l’attenzione. Dopo aver trovato il lavoro che ti interessa, dovresti impegnarti per scrivere una lettera di presentazione concisa ed efficace, che dimostri il motivo per cui sei il candidato ideale per la posizione a cui ti stai candidando. Se vuoi realmente avere successo, dovresti personalizzare ciascuna lettera in base al profilo lavorativo richiesto, per dimostrare ai tuoi potenziali datori di lavoro che sei motivato e che vuoi fare parte del loro team.[5]
    • Se riesci a conoscere il nome del datore di lavoro, oppure di colui che si occupa delle assunzioni, indirizza la lettera di presentazione direttamente a questa persona.
    • Usa un linguaggio accattivante. Invece di dire “Credo di essere il candidato ideale per questa posizione lavorativa”, scrivi una frase più allettante come “Mi piacerebbe contribuire a potenziare il vostro team con il mio entusiasmo e la mia esperienza.”.
    • Fai riferimento ai requisiti e alle qualità che l’azienda ricerca, dimostrando anche come riusciresti a emergere.
    • Non ribadire i concetti espressi nel curriculum. Fornisci dei dettagli sui lavori precedenti o sui tuoi interessi che non sono menzionati nel curriculum.
    • La lettera deve essere breve e racchiudere semplicemente due paragrafi: nel primo dovresti presentarti e spiegare le ragioni per cui saresti il candidato ideale per l’azienda a cui stai inoltrando domanda di lavoro, nel secondo potresti inserire le informazioni di contatto, dicendo che ti piacerebbe sostenere un colloquio di lavoro.
    • Usa un linguaggio professionale e adeguato al contesto aziendale. Se l’azienda è seria, allora non dovresti usare un linguaggio informale o scherzoso; tuttavia, se ti candidi come scrittore per un giornale umoristico online, potresti essere un po’ più creativo nella scelta delle parole.
  6. 6
    Candidati. Dopo aver trovato alcuni lavori per cui candidarti, invia il curriculum e la lettera di presentazione, poi non ti resta che tenere le dita incrociate. Se vuoi essere solerte, dopo circa una settimana puoi inviare una e-mail per essere certo che abbiano ricevuto la tua candidatura e dimostrare il tuo interesse. Se stai cercando lavoro seriamente, ogni settimana dovresti inviare parecchie candidature, ammesso che ti sembrino allettanti.
    • Alcune aziende impiegano diversi mesi prima di dare una risposta, pertanto è preferibile non precludersi nessuna possibilità e calare una rete più ampia.
    • Se ti candidi per molteplici posizioni, sarà più semplice, perché non sarà faticoso adattare la tua lettera di presentazione a ciascun profilo lavorativo.
  7. 7
    Preparati ad aspettare. Il punto è che la ricerca del lavoro giusto comporta un dispendio di tempo ed energie. Mediamente è necessario candidarsi per oltre 60 lavori prima di trovare quello che soddisfi le proprie aspettative, pertanto non devi scoraggiarti se ti candidi per 30 o 40 lavori senza avere alcun riscontro; dipende dal mercato e dal fatto che molti dei lavori pubblicati online, alla fine, vengono affidati al personale interno o a coloro che ottengono delle raccomandazioni. Non pensare che sia una ricerca vana, perciò non arrenderti.
    • Sebbene tutto ciò richieda molto tempo e ti sembri un processo estenuante, immagina come ti sentirai quando alla fine approderai al tuo lavoro ideale, dopo così tanta fatica.
    • Non permettere che la tua ricerca comprometta il tuo equilibrio mentale. Molta gente si demoralizza facilmente, ma tu non devi mollare. Stai pur certo che, se ti impegni, riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo.
    • Continua ad allargare la tua rete di contatti, mentre porti avanti la tua ricerca nel modo tradizionale. Non puoi mai sapere cosa potrebbe succedere.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Superare il Colloquio

  1. 1
    Preparati in anticipo. Se ottieni un colloquio, allora la cosa migliore da fare è quella di prepararsi per il grande giorno. Dovrai informarti sull’azienda, capire quali mansioni comporta la posizione lavorativa, esercitarti a rispondere a domande inerenti al tuo settore, e avere a disposizione molti esempi specifici che illustrino come le tue competenze siano adeguate al profilo ricercato.
    • Probabilmente ti domanderanno quali sono i tuoi punti di forza. Assicurati di avere degli esempi calzanti e che le tue competenze corrispondano a quelle richieste dai selezionatori.[6]
    • Ti potrebbero domandare quali sono le tue debolezze o carenze. Non dire che la tua debolezza maggiore è quella di lavorare troppo; avranno già sentito questa affermazione parecchie volte. Al contrario, dovresti concentrarti su una debolezza che non è cruciale per la posizione lavorativa, spiegando però come intendi procedere per compensare questa eventuale carenza.[7]
    • Probabilmente ti chiederanno il motivo per cui dovrebbero sceglierti. Assicurati di comprendere la mission e le finalità dell’azienda, quindi parla di qualsiasi aspetto importante della stessa, come la cultura del lavoro che fa di te un compagno di squadra ideale.
    • Preparati a rispondere a domande comportamentali, come “Che cosa faresti se il capo oltrepassasse i limiti?” oppure “Come gestiresti una classe con parecchi elementi turbolenti?”.
  2. 2
    Arriva al colloquio in anticipo. La cosa peggiore da fare è arrivare in ritardo al colloquio, perché dimostrerebbe menefreghismo da parte tua. Cerca di arrivare a destinazione almeno mezz’ora prima e di entrare 5-10 minuti in anticipo. Questo indica che ti sei organizzato in maniera tale da arrivare presto, ma non troppo in anticipo, tanto da infastidire i tuoi selezionatori. Sfrutta i pochi minuti a disposizione per calarti in uno stato mentale positivo, invece di ripassare le tue risposte.
    • Porta con te una copia del CV e della lettera di presentazione, oltre ad altri eventuali documenti necessari. Ciò potrebbe esserti utile per rispondere alle domande e dimostrare che hai riflettuto sul tuo colloquio.
  3. 3
    Vestiti in maniera professionale. Ovviamente l’abbigliamento professionale e un look consono sono un must quando si parla di colloquio lavorativo. Anche se l’ambiente di lavoro è leggermente più informale, sarebbe preferibile eccedere, vestendosi in maniera elegante, piuttosto che avere un aspetto troppo casual in un contesto più professionale. Indossa abiti comodi, ordinati e appropriati, inoltre ricordati di sbarbarti.
    • Il look professionale mostrerà ai tuoi datori di lavoro che prendi il lavoro seriamente, ma ti aiuterà anche a sentirti più sicuro di te durante il colloquio.
  4. 4
    Cerca di essere preciso. È importante mostrarsi sicuri e articolare bene le parole. Parla lentamente affinché i selezionatori ti comprendano, guardali negli occhi e sappi che è meglio concedersi un minuto per formulare bene la risposta, piuttosto che replicare senza riflettere. Cerca di rispondere con tranquillità, senza sembrare arrogante e non esitare a chiedere delucidazioni quando è necessario.
    • Quando parli, mantieni una postura eretta e tieni le mani sul grembo. Evita di muoverti continuamente o di fissare il pavimento, se vuoi sembrare più risoluto e sicuro di te.
  5. 5
    Rivolgi delle domande per dimostrare che sei realmente interessato alla posizione lavorativa. Al termine della maggior parte dei colloqui, i datori di lavoro danno al candidato l’opportunità di rivolgere loro alcune domande. Non dovresti dimenticare che il colloquio serve anche a te, per capire se il lavoro soddisfa le tue aspettative. Preparati alcune domande per dimostrare che sei interessato alla posizione lavorativa in questione. Se dici di non avere domande, non mostri alcun interesse.
    • Potresti rivolgere delle domande tipo “Come descriverebbe la cultura d’impresa della sua azienda?”, “Ci sarà l’opportunità di collaborare con gli altri impiegati?” oppure “Ho letto del progetto (inserisci il nome) online. Mi chiedevo se potesse illustrarmelo meglio.”.
    • Se i selezionatori rispondono a tutte le tue domande in maniera esaustiva, puoi dire “Ero in procinto di chiederle (menziona l’aspetto del lavoro) ma mi ha anticipato.”.
  6. 6
    Impara le cose da evitare. Sebbene tu debba concentrarti sugli aspetti positivi del colloquio, dovresti sforzarti anche di evitare alcuni passaggi che dimostrerebbero ai datori di lavoro che non sei molto convinto dell'impiego. Ecco che cosa evitare durante un colloquio:[8]
    • Evita di parlare dei tuoi benefici prima ancora di ottenere il lavoro. Se rivolgi domande a proposito dei giorni di vacanza e dei bonus prima di essere assunto, dimostrerai di essere interessato ai vantaggi della posizione invece che al lavoro in sé.
    • Non portare con te una tazza di tè o del caffè. Ciò indica che vuoi tentare un approccio troppo informale.
    • Se ti chiedono perché hai abbandonato o intendi abbandonare il tuo impiego attuale, evita di sparlare del tuo precedente datore di lavoro. Anche se quest’ultimo è un vero idiota, non dovresti dirlo. Piuttosto, prova a dire qualcosa tipo “Ho maturato moltissime utili esperienze nel mio lavoro attuale, ma mi sento pronto per una nuova sfida.”.
    • Non dire che ti sei candidato per altre 80 posizioni senza ottenere un colloquio. Devi fare in modo che i tuoi datori di lavoro credano di essere la tua prima scelta.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Mantenere un Posto di Lavoro

  1. 1
    Mantieni buoni rapporti con il tuo capo. Non è necessario diventare amici intimi, bensì avere un rapporto gentile, basato sul rispetto reciproco e una comunicazione efficace. Sebbene ciascun capo abbia uno stile proprio, dovresti capire ciò che intende dire e dimostrare di nutrire stima nei suoi confronti.
    • Nonostante alcuni capi siano alquanto restii a parlare della propria vita privata, se il tuo si mostra propenso a condividere i suoi interessi e i problemi della sua famiglia, puoi rivolgergli delle domande a tal riguardo, quando chiacchierate.
    • Se hai un problema di lavoro, parlane con il tuo capo in maniera cortese. Non lamentarti con i tuoi colleghi, o rischieresti che ti si ritorca contro.
    • Quando gli altri colleghi fanno pettegolezzi sul tuo capo, non lasciarti coinvolgere.
  2. 2
    Cerca di fare gioco di squadra. Un altro sistema per mantenere il tuo lavoro è dimostrare di collaborare con gli altri. Se vuoi essere parte integrante della tua azienda, allora dovresti essere gentile con i colleghi, comprendere le loro idee ed essere propenso a collaborare, comunicando apertamente con loro. Anche se talvolta avete punti di vista differenti, dovresti comportarti in maniera corretta, per dimostrare che riesci ad andare d’accordo con chiunque.
    • Se dimostri di non riuscire ad andare d’accordo con i tuoi colleghi, allora il tuo capo penserà che sia difficile inserirti in un team. Ma se riesci a fare ridere la gente e a farla sentire a proprio agio, diventerai la colonna portante del tuo ufficio.
    • Sforzati di partecipare alle attività aziendali extra lavorative, come l’happy hour, le azioni di volontariato o le attività per rafforzare il team. Sebbene tu non debba prendere parte a tutte le iniziative, cerca di dimostrare il tuo interesse nei confronti dei colleghi, anche al di fuori del contesto lavorativo.
    • Stai alla larga dai pettegolezzi, se non vuoi farti la reputazione di uno che parla alle spalle della gente.
  3. 3
    Assumi un atteggiamento positivo. Parla degli aspetti che ami del tuo lavoro, invece di lamentarti di quelli che non ti piacciono, e sforzati per fare sorridere le persone anziché di lagnarti dei particolari che non ti entusiasmano. Fatti la reputazione di uno che ha sempre il sorriso sulle labbra, sarà più facile mantenere il tuo lavoro.
    • Naturalmente se c’è qualcosa che ti turba, dovresti parlarne con il tuo capo. Non devi fingere, se pensi che qualcosa non vada per il verso giusto.
    • Cerca di ridere o di essere allegro, se vuoi che le persone si compiacciano della tua presenza.
  4. 4
    Accogli le sfide. Se vuoi mantenere il tuo impiego, devi essere entusiasta di qualsiasi novità, per non dare l’impressione di non volere fare niente oltre il tuo lavoro. Se il tuo capo ti chiede di occuparti di un progetto extra o di provare qualcosa di nuovo, dovresti accettare ed essere entusiasta di arricchire le tue conoscenze.
    • Se continui a sfidare te stesso, non solo farai colpo sul tuo capo, ma renderai il tuo lavoro molto più divertente e gratificante.
    • Sarai ammirato per la tua smania di intraprendere un lavoro extra o di imparare qualcosa di nuovo. Dovresti essere la prima persona a cui il capo si rivolge quando è necessario affrontare un progetto nuovo.
  5. 5
    Sii puntuale. Presentarsi al lavoro in tempo, o anche un po’ prima, potrebbe non sembrare importante, ma in realtà è il sistema ideale per dimostrare al tuo capo e agli altri colleghi l’importanza che attribuisci al lavoro. Sforzati di arrivare almeno 15-20 minuti prima ogni giorno, così per lo meno sarai puntuale nel caso di un contrattempo. Inoltre se arrivi prima, potrai portarti avanti con il lavoro.
    • Se arrivi in ritardo, scusati e dimostra di riconoscere di avere sbagliato, per non sembrare compiaciuto.
    • Assicurati di arrivare puntuale anche a tutte le riunioni.
  6. 6
    Organizzati. Dovresti fare uno sforzo sincero per essere ordinato e organizzato. Assicurati che tutti i file nel PC e i documenti sulla tua scrivania siano in ordine, che l’agenda degli appuntamenti sia aggiornata e che ci sia un elenco preciso delle cose da fare. Se sprechi soltanto 10 minuti al giorno per riordinare la tua postazione di lavoro e organizzare i tuoi documenti, dovresti essere avvantaggiato.
    • L’ordine è un altro segnale per dimostrare di essere qualcuno che prende il suo compito seriamente. Se il tuo capo ti chiede di inviargli un file e impieghi un’ora per trovarlo, dimostri di sottovalutare il tuo lavoro.
  7. 7
    Assumi un aspetto professionale. Sebbene alcuni uffici siano più casual di altri, devi adattarti al dress code e dimostrare di essere determinato a dare una buona impressione. Inoltre, ti sentirai più professionale se lo sembrerai anche, mentre con un aspetto trasandato darai l’impressione che tu non voglia impegnarti.
    • Se ti prendi cura del tuo aspetto, il tuo capo e i tuoi clienti ti prenderanno sul serio.
  8. 8
    Sii originale. Un altro sistema per mantenere il tuo lavoro è essere creativo, innovativo ed escogitare sempre idee nuove. Non vorrai che il tuo capo pensi che sei fossilizzato nei tuoi rigidi schemi mentali e che non sei disposto ad affrontare nuove sfide. La tecnologia e il lavoro sono in continua evoluzione e devi essere pronto ad adeguarti, oltre che a proporre suggerimenti per svolgere il lavoro in maniera più efficiente.
    • Mostrati entusiasta di suggerire altri sistemi al tuo capo e dimostragli che pensi sempre fuori dagli schemi.
  9. 9
    Accetta di buon grado le critiche. Se vuoi mantenere il tuo lavoro, devi riuscire ad accettare le critiche e capire che quelle costruttive servono a farti progredire, non a farti sentire inadeguato. Dovresti essere riconoscente quando il tuo capo ti fa una critica e sfruttarla per arricchirti quotidianamente.
    • Se non recepisci le critiche, il tuo capo penserà che non desideri progredire.
    • Naturalmente non tutti i feedback potrebbero esserti utili. In ogni caso dovresti essere gentile e cortese quando li ricevi.
  10. 10
    Aggiornati continuamente. Dimostra di voler andare oltre, continuando a specializzarti, anche dopo avere ottenuto il tuo lavoro. Frequenta dei corsi serali, partecipa ai seminari, leggi delle riviste del tuo settore, confrontati con esperti e fai qualsiasi altra cosa per aggiornarti sulle novità nel tuo campo e per svolgere il tuo lavoro nel migliore dei modi.
    • Se il tuo capo viene a sapere che ti tieni sempre aggiornato, capirà che ti impegni a fondo per eccellere e ti farà avanzare di livello.
  11. 11
    Impara ad amare il lavoro che svolgi. Dopotutto, la cosa migliore da fare per mantenere il proprio lavoro, è amarlo in tutte le sue sfaccettature. Se pensi di essere falso oppure fingi di interessarti alle cose che fai, allora è arrivato il momento di cercare un altro impiego che si adatti alle tue esigenze. Se trovi qualcosa che ti piace veramente, il lavoro non ti peserà affatto.
    • Se ti piace veramente, non dovrai sforzarti per essere positivo, per avanzare nel tuo settore e per trovare nuovi sistemi per avere successo in ciò che fai, ogni singolo giorno.
    Advertisement

Avvertenze

  • Se ti adegui alle necessità e alle richieste del datore di lavoro, otterrai e manterrai il tuo impiego, altrimenti ti ritroverai con un pugno di mosche in mano!
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Il Mondo del Lavoro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement