Come Pensare in Maniera Autonoma

Quando accetti tutto quello che ti dicono senza discutere, permetti agli altri di manipolarti. Se vuoi evitare di essere il burattino di qualcun altro, segui questi passagi.

Passaggi

  1. 1
    Fai domande, in particolare poni la domanda "Perché?". Chiedi a tutti (non solo ai cosiddetti esperti) e cerca di dare anche tu delle risposte. Quando ricevi una risposta, prova a pensare alle eccezioni e poi chiediti del motivo per cui esistano. Non essere mai soddisfatto finché non arrivi ad una risposta che ne ha pochissime.
  2. 2
    Cerca degli scopi egoistici. Alcune persone saranno molto infastidite, forse anche offese, che tu metta in discussione qualcosa che loro accettano senza discutere. Ogni volta che la gente vuole che tu pensi in un certo modo, è perché questa cosa li avvantaggia in qualche modo. Vantaggio che non è sempre evidente o immediato. Molte volte la gente pretendono che tu adotti il loro punto di vista perché li fa sentire più a loro agio e sicuri (la sicurezza viene dai numeri). A volte le convinzioni delle persone facilitano il loro sentirsi persone buone. Quindi non vogliono che tali convinzioni vengano contestate perché è come se tu li sfidassi personalmente – sembra che tu stia mettendo in discussione il loro “aspetto di brava persona”. Altre volte cercano di fare attenzione nel tuo migliore interesse e vogliono davvero che tu sia al passo con le loro convinzioni, senza analizzare ulteriormente le loro affermazioni. E talvolta la gente vuole solo essere vista in maniera autorevole ed attendibile in modo che venga dato loro credito, a prescindere che tu prenda per buono o meno le cose che dicono. Ecco perché ne fanno una questione personale se tu non ci credi automaticamente.
  3. 3
    Smetti di essere una persona accomodante. Le persone che non pensano in maniera autonoma hanno spesso paura di essere in disaccordo con gli altri e temono di “agitare le acque”. Un libero pensatore, invece, basa la propria autostima su qualcosa di diverso da ciò che la gente pensa di lui. Queste persone possono subire il rifiuto, il disagio e l'angoscia, ma continueranno a pensare in maniera autonoma.

    • Nel caso in cui qualcuno affermi di “volere solo il meglio per te”, potresti essere accusato di essere diffidente e ciò potrebbe farti sentire in colpa. Ma tieni presente che chiunque si preoccupi veramente per te sarà disposto a spiegare il proprio punto di vista ed i motivi delle sue convinzioni e ti lascia libero di decidere se questi sono per te elementi sufficienti.
  4. 4
    Fai delle ricerche. Esamina le affermazioni fatte dagli altri. Sarai sorpreso da quante volte troverai un sacco di prove che contraddicono le dichiarazioni altrui. Tuttavia queste persone danno queste informazioni sbagliate e non mettono mai in discussione l’esattezza o la veridicità di quello che dicono. Usa Google, oppure vai in biblioteca e cerca informazioni per dimostrare o confutarne la validità. Ricorda da dove hai tratto la “prova”. Sii consapevole del fatto che, proprio perché l'hai visto in un libro o su internet, la prova da sola non la rende veritiera. Una volta ottenuta, in un modo o nell'altro, ne puoi discutere. “Sì, lo sai, dopo che ne abbiamo parlato l'ultima volta ero così interessato che l’ho cercato. E’ incredibile, vero? Difficile da credere, ma vero!” O, al contrario, puoi dire: “So che sembra incredibile, e odio disilludere, perché è divertente pensare che possa essere vero, ma l'ho cercato e sembra che non sia così. Mi dispiace essere foriero di cattive notizie, ma io non credo che sia vero. Puoi controllare su ____________ (dove hai trovato la prova che confuta) e vedere tu stesso”.
  5. 5
    Sii umile. Quando dai la notizia che il tuo amico sta affermando qualcosa di falso, faglielo sapere in modo umile e compassionevole - non vantarti e non congratulati con te stesso per aver sfatato un mito. Agli altri potresti sembrare intelligente per un minuto, ma per il tuo amico saresti un idiota.
  6. 6
    Resta all’esterno della tua zona di comfort. Alcune persone non solo saranno molto turbate dal tuo rifiuto di considerare le loro dichiarazioni per quello che sono, ma imparerai anche a mettere in discussione le tue supposizioni, cosa che può farti sentire smarrito e confuso, come entrare in una stanza buia. Ci vuole coraggio per affrontare l'incertezza. Mettiti in gioco!
  7. 7
    Attenzione alla paralisi da troppa analisi. Quando pensi in maniera autonoma, ti assumi la piena responsabilità della tua vita e delle tue azioni, perché non puoi affermare di fidarti dell’opinione altrui. Questo può distruggere i nervi e condurre ad un'eccessiva insicurezza. Ricorda che pensare autonomamente non vuol dire essere sicuri, ma prendere decisioni sulla base di analisi personali, non di qualcun altro. Ci sarà sempre un certo grado di incertezza, non importa quale, che si deve imparare ad accettare, affrontare e superare.
    Advertisement

Consigli

  • Pensare in maniera autonoma richiede umiltà e l’affermazione: “Veramente non lo so. Ecco perché lo chiedo”.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 29 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sviluppo Personale

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement