Come Potare e Raccogliere la Lavanda

La lavanda è una meravigliosa pianta floreale che cresce in arbusti cespugliosi che si fanno sempre più grandi ogni anno. Una pianta di lavanda che ha raggiunto lo sviluppo massimo produce 7-8 mazzi, che possono essere essiccati e usati in cucina, o per fare sacchetti profumati, o altri oggetti per la casa. Una potatura e una raccolta correttamente eseguite garantiscono la longevità della pianta, che può continuare a produrre fiori per decenni, se sei fortunato. Continua a leggere per imparare a potare e raccogliere la lavanda in modo adeguato.

Parte 1 di 2:
Potare e Raccogliere la Lavanda
Modifica

  1. 1
    Il momento ideale è quando sbocciano i fiori. L'operazione di potatura e raccolta è essenzialmente la stessa: si tratta di rimuovere gli steli fioriti dal cespuglio. Questa operazione favorisce una nuova crescita nelle radici, garantisce alla pianta un aspetto ordinato e ti regala da 1 a 8 mazzi di fiori di lavanda fresca. La lavanda deve essere tagliata quando il fiore è appena spuntato in primavera: è il momento in cui è più profumata e bella.
    • Tieni controllata la pianta all'inizio della primavera, in modo da riuscire a potarla nel momento ideale, alla fioritura.
    • Se la tagli in primavera, la pianta ha ancora il tempo di produrre altri fiori per un secondo raccolto della stagione.
  2. 2
    Raccogli la lavanda e fanne un mazzo. Usa le mani per raccogliere abbastanza steli che stiano comodamente nel pugno. Quello che ottieni è un mazzo di lavanda. I gambi sono abbastanza resistenti, quindi puoi raccogliergli da ogni punto del cespuglio, senza doverti preoccupare di strapparli.
    • Un cespuglio di lavanda il primo anno in genere produce fiori appena sufficienti per formare 1-2 mazzetti.
    • I cespugli di lavanda raggiungono la piena maturità entro il terzo anno, quando riescono a produrre 8-10 mazzi.
  3. 3
    Taglia gli steli pochi centimetri sopra la struttura legnosa. Se osservi il cespuglio, puoi notare che è radicato al suolo con una struttura dura e legnosa, sopra la quale crescono gli steli verdi – la crescita verde, appunto. Se tagli nella zona legnosa puoi danneggiare la pianta. Lasciale invece spazio sufficiente e taglia a circa 5 cm sopra di essa.
    • Il miglior strumento per potare la lavanda si chiama falcetto. È curvo come una falce e ha un bordo seghettato. Se non ne hai uno a disposizione, è efficace anche un potatore manuale.
    • Quando usi il falcetto, aggancialo intorno al mazzo di lavanda e tiralo verso di te, tagliando così i gambi.
    • Continua a tagliare finché tutti i gambi sono stati rimossi e il cespuglio assume una sagoma simile a una collinetta ben definita.
    • Taglia dopo che si è asciugata la rugiada, ma prima che il calore del sole faccia evaporare troppo gli oli essenziali (questi devono restare intatti se vuoi mantenere il profumo in casa).
  4. 4
    Taglia gli steli in base alla fioritura. Il primo raccolto deve essere svolto nelle prime fasi del processo di fioritura. Dato che il cespuglio continua a produrre più volte i fiori durante tutta la stagione, taglia in base alle necessità. Le zone con le varietà di lavanda più piccole tendono a fiorire a chiazze e dovrebbero essere potate tempestivamente, per incoraggiare nuove fioriture. In generale, la lavanda agisce come qualsiasi altra pianta floreale: se vengono tolti i fiori abbastanza presto, alla base del fiore se ne forma uno nuovo, permettendo così più fioriture in un anno.
    • Il cespuglio dovrebbe essere pronto per una nuova raccolta dopo un tempo che varia da 2 settimane a un mese; dopo circa 30 giorni la fioritura rallenta e infine si può effettuare un'ultima raccolta.
  5. 5
    Rimuovi le foglie e gli steli morti. Taglia tutti i gambi che sono morti, insieme a tutti i rami che pendono e che appaiono disordinati. La potatura generalmente è in funzione del raccolto, ma a volte è necessaria per eliminare del materiale vegetale dall'aspetto poco gradevole al termine della stagione. Non tagliare la struttura legnosa, però.
    Advertisement

Parte 2 di 2:
Essiccare e Usare la Lavanda
Modifica

  1. 1
    Fai essiccare la lavanda in mazzi o su pannelli. Puoi appenderla capovolta in un luogo fresco e buio della casa, oppure metterla su dei pannelli all'aperto per asciugarla al sole. Quest'ultimo metodo influisce sul colore della lavanda disidratata, in quanto l'esposizione al sole lo rende più tenue.
    • Se opti per appendere la lavanda ad essiccare, usa dello spago per legare insieme i gambi e appendi i vari mazzetti sottosopra usando dei ganci. Rilegali se necessario, dal momento che essiccandosi si restringono.
  2. 2
    Conservala in un luogo fresco e buio. Lasciala lontana dal sole e da fonti di calore per mantenerla il più a lungo possibile.
  3. 3
    Togli gli steli, se lo desideri. Con la varietà di lavanda piccola ottieni un prodotto finale migliore, ma è necessario un ulteriore trattamento. Per togliere i fiori dai gambi, posiziona la lavanda tra due fogli di compensato dalle dimensioni di 2,5x5 cm. Schiaccia e fai rotolare i gambi tra i due pezzi di legno. Metti quindi la lavanda schiacciata su un setaccio per raccogliere i fiori.
  4. 4
    Usa la lavanda in cucina e per dei lavori di artigianato. Ora è il momento di usare la lavanda per vari scopi. Puoi mettere i gambi secchi in vasi per decorare la casa, usare i fiori per fare dei sacchetti profumati o preparare delle graziose confezioni. Ecco alcune idee:
    Advertisement

ConsigliModifica

  • La nuova crescita appare in primavera. Non innaffiare troppo. La lavanda deve essere coltivata alla luce diretta del sole. Quando i ramoscelli e i rami iniziano ad allungarsi, una leggera potatura (nel punto dove hai potato il precedente autunno) favorisce la crescita di nuovi fiori.
  • Con i ramoscelli che hai tagliato puoi fare delle talee. Mettile in un vaso di terra, innaffiale di tanto in tanto e vedrai che si trasformeranno in nuove piantine di lavanda.
Advertisement

AvvertenzeModifica

  • Presta attenzione alle dita. Più le cesoie sono taglienti, meglio è.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 28 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement