Come Prendere appunti durante le Lezioni

Scritto in collaborazione con: Mary Erickson, PhD

Prendere appunti in modo efficace non significa registrare o trascrivere una lezione. Si tratta di una parte attiva del processo di apprendimento, che richiede di elaborare in breve tempo il contenuto di una lezione e scrivere gli elementi principali seguendo un metodo che favorisca il tuo stile di apprendimento. Dopo esserti preparato per una lezione, ottimizza il modo in cui prendi gli appunti. I seguenti passaggi, se abbinati alla revisione e al riordinamento di ciò che hai scritto, possono aiutarti a migliorare il tuo rendimento.

Parte 1 di 4:
Prepararsi alla Lezione

  1. 1
    Completa le letture e i compiti da svolgere prima della lezione del giorno. Gli insegnanti assegnano delle pagine da studiare perché tu abbia alcune nozioni sull'argomento che sarà discusso in classe. Se arriverai alla lezione preparato, conoscerai già molti dei dettagli secondari. A quel punto potrai concentrarti sui concetti fondamentali.[1]
    • Leggi anche gli appunti delle lezioni precedenti, per ricordare gli ultimi argomenti trattati.[2]
  2. 2
    Controlla su internet se sono presenti i programmi delle lezioni e il materiale per il corso. Se il tuo professore offre delle diapositive in PowerPoint o persino un semplice sommario della lezione seguente, sfruttali a tuo vantaggio. Sarebbero come le fondamenta della casa, che completerai e "arrederai" con i tuoi appunti.
    • Potresti essere tentato di stampare il programma della lezione o le diapositive ed evitare di prendere appunti o limitarti a scrivere qualcosa qua e là sui fogli. La scelta migliore, però, è usare quei materiali per dare una struttura a ciò che scrivi. Si tratta del modo più efficace per elaborare le informazioni – proprio il motivo per cui prendi appunti.[3]
  3. 3
    Considera i possibili pro e contro di prendere appunti digitando durante una lezione. Molti studenti sono più abili a digitare che a scrivere, ma ci sono delle ragioni per preferire il metodo tradizionale con carta e penna. Alcuni studi indicano che gli studenti che prendono gli appunti a mano riescono a capire e ricordare più facilmente il materiale della lezione di quelli che digitano. Scrivendo su un portatile è facile entrare in modalità "trascrizione": digitare cioè tutto ciò che viene detto invece di cercare di capire attivamente quali siano le cose più importanti da scrivere. Scrivere a mano, inoltre, può favorire la concentrazione.[4]
    • D'altra parte, utilizzando un portatile o un altro dispositivo elettronico diventano più semplici la formattazione, il salvataggio, la modifica, la condivisione e la lettura degli appunti (senza preoccupazioni per la calligrafia).
    • Gli strumenti che possono aiutare a prendere appunti sui portatili sono quasi infiniti, come: formattazione "layout appunti" su Microsoft Word; programmi che collegano una registrazione delle lezioni agli appunti; programmi di organizzazione degli appunti che ti permettono di unire materiali di diversi tipi e formati, come e-mail e PDF; piattaforme collaborative di appunti che ti permettono di scrivere in tempo reale insieme ad altri studenti. Queste soluzioni possono essere utilissimi per te, oppure rappresentare una distrazione. Solo tu puoi capire che strategia ti conviene adottare.
    • Alcuni professori e istituti vietano l'uso dei portatili in classe, perciò non sottovalutare la capacità di saper prendere appunti a mano.
  4. 4
    Siedi nelle prime file della classe. Scegli un punto dove non sarai distratto, per fare maggiore attenzione e prendere appunti più precisi. Dovresti sedere dove puoi osservare tutta la lavagna, e dove senti e vedi bene il professore. Arriva in aula qualche minuto prima dell'inizio della lezione per assicurarti uno dei posti migliori.
    • Se sei distratto dai compagni di classe rumorosi, da un condotto dell'aria condizionata o da un riflesso sul proiettore, spostati senza fare rumore in un altro posto – solo se puoi farlo senza disturbare la lezione. Altrimenti, fai del tuo meglio per questa volta e ricorda di cambiare banco per la lezione seguente.
  5. 5
    Assicurati di avere tutto l'occorrente per prendere appunti. Se scrivi a mano, porta con te penne, matite e fogli extra. Se usi un portatile o un altro dispositivo elettronico, assicurati che sia carico e pronto appena comincia la lezione.
    • Alcune persone preferiscono usare fogli sfusi, così da poterli disporre per terra o sul tavolo quando studiano, mentre altre trovano che i quaderni siano più ordinati.
  6. 6
    Identifica ogni foglio con la data e l'argomento della lezione. Assicurati che tutti i tuoi appunti siano ben catalogati, per poterli trovare facilmente in futuro. Scrivi la data e l'argomento della lezione in cima a ogni pagina.[5]
    • Se prendi più pagine di appunti in una lezione, aggiungi anche i numeri delle pagine. Ti servirà per tenere i fogli in ordine.
  7. 7
    Decidi che formato usare. Più i tuoi appunti saranno ordinati al momento della scrittura, più sarà facile comprenderli, revisionarli e studiarli. Puoi scegliere il formato bozza, soprattutto se la lezione è strutturata o presentata in quel modo. Questo formato prevede un titolo per ogni sezione; sotto di esso scrivi le idee principali in un elenco puntato e quelle secondarie in punti indentati. Questa soluzione è molto più efficace rispetto a scrivere ogni nuovo concetto come un punto separato.
    • Considera che non tutti i professori articolano le proprie lezioni secondo argomenti principali e approfondimenti. Potresti dover riordinare ciò che hai scritto dopo la lezione.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Ottimizzare i Tuoi Appunti

  1. 1
    Ricorda che prendere appunti non significa trascrivere una lezione. Per migliorare nella scrittura degli appunti, devi imparare ad "ascoltare attivamente"; non basta scrivere tutto ciò che viene detto. Dovresti, invece, farti coinvolgere dalla lezione e individuare gli elementi essenziali del suo contenuto.
    • Ad esempio, invece di perdere tempo a scrivere ogni dettaglio sulle riforme operate da Cavour (informazioni che puoi verificare in seguito), cerca di stabilire i concetti chiave della sua politica interna e individua gli esempi a supporto della tua tesi. In questo modo, avrai già iniziato il processo di apprendimento (o, in altre parole, di studio).
    • L'importanza del coinvolgimento attivo è uno dei motivi per cui molti esperti sconsigliano di registrare le lezioni.[6],[7]
    • Se decidi comunque di registrare una lezione, o se hai la necessità di farlo, chiedi al professore se puoi farlo. Le lezioni sono considerate proprietà intellettuali di chi le propone. Inoltre, in alcuni istituti sono in vigore politiche particolari in merito alle registrazioni.
  2. 2
    Ascolta attentamente l'introduzione della lezione. Prendi subito il ritmo giusto, appena il professore inizia a parlare. Devi essere pronto a scrivere sin dalle prime battute.
    • Le lezioni spesso iniziano con un'anteprima di quello che sarà trattato, o almeno con "indizi" impliciti su quello che seguirà. Ascolta attentamente l'apertura della lezione alla ricerca di suggerimenti che possano aiutarti a organizzare gli appunti e capire quali saranno i concetti più importanti.
    • Non fare attenzione agli studenti che arrivano in ritardo o che non sono pronti a prendere appunti.
  3. 3
    Copia ciò che viene scritto sulla lavagna. Ogni professore organizza le proprie lezioni seguendo un determinato schema; sfrutta la sua scaletta per organizzare i tuoi appunti in modo più efficace. Le informazioni incluse nelle diapositive presentate a lezione possono darti un'idea chiara di come ordinare i tuoi appunti.
  4. 4
    Impara a capire le indicazioni e i messaggi del professore. Quando presenterà la lezione, userà il tono della voce, i gesti delle mani e altri messaggi non verbali per accentuare le parti più importanti. Osserva questi segnali e impara a riconoscerli, per capire quali siano le informazioni da ricordare.[8]
    • Riconosci le idee principali identificando parole e frasi chiave che indicano l’importanza di quello che segue. Il tuo professore non sparerà dei fuochi d'artificio quando enuncerà un nuovo concetto importante o quando farà un esempio per chiarire un'idea; userà però dei segnali per far capire cosa sta per dire. Ogni buon oratore adotta questa tecnica e dovresti aspettarti tali segnali anche dal tuo professore. Ecco alcuni esempi:
      • Ecco tre motivi per cui...
      • Primo... secondo... terzo...
      • L'importanza di questo è...
      • L'impatto di questo è...
      • Da questo possiamo evincere che...
    • Impara a notare anche altri indizi. Quando un professore illustra un punto chiave, spesso parla a voce più alta o più lentamente, ripete parole o frasi, fa una pausa più lunga prima di riprendere a parlare (magari per bere un bicchier d'acqua), fa gesti più vistosi con le mani, smette di camminare, guarda più intensamente gli studenti e via dicendo.
  5. 5
    Inventa un tuo sistema di abbreviazioni. Le abbreviazioni ti permettono di usare delle scorciatoie per non scrivere ogni parola per esteso. Ti consentono di prendere appunti più rapidamente, una capacità molto importante durante una lezione. Evita, però, di usare il codice da stenografi se non vuoi trascrivere tutto ciò che hai scritto, perdendo tempo. Sviluppa, invece, il tuo sistema di scorciatoie, abbreviazioni, simboli, disegni, ecc. Anche se nessun altro capisse ciò che hai scritto, il contenuto degli appunti per te sarebbe del tutto chiaro.[9]
    • Usa le abbreviazioni e salta le parole superflue per prendere appunti in modo efficace. Scrivi solo le frasi importanti che permettono di capire il concetto espresso. Salta gli articoli, che non aggiungono nulla al significato. Potresti creare abbreviazioni personali per scrivere ancora più velocemente; ad esempio, puoi usare una freccia per indicare una conseguenza, oppure trovare il modo di abbreviare un termine che viene usato continuamente (ad esempio "td" per termodinamica).
    • Riscrivi tutto con parole tue, salvo formule, definizioni specifiche o fatti che dovrai ripetere alla lettera all'esame.[10]
    • Sottolinea, usa cerchi, stelle, evidenziatori e trova altri metodi per identificare gli esempi, le definizioni e i contenuti più importanti. Inventa un codice di segni per indicare ogni tipo di informazione.
    • Prova a disegnare diagrammi o immagini per esprimere i concetti che non riesci a descrivere o capire in breve tempo. Ad esempio, disegna un grafico a torta per indicare approssimativamente la forza relativa di un partito politico in un'elezione.
  6. 6
    Scrivi in modo leggibile. Assicurati che lettere e parole siano adeguatamente distanti e leggibili, per non avere difficoltà in sede di ripasso. Poche cose sono più frustranti di non riuscire a leggere la tua scrittura, soprattutto a pochi giorni da un esame.
  7. 7
    Lascia dello spazio per rielaborare gli appunti in seguito. Non provare a condensare più parole possibili in ogni foglio.[11] Sulle tue pagine dovrebbe rimanere molto spazio bianco, per eventuali revisioni e precisazioni future. Questo stile di scrittura rende anche più facili la lettura e la rielaborazione in fase di studio.
  8. 8
    Fai attenzione alla fine della lezione. Capita spesso di perdere la concentrazione quando l'orologio si avvicina alla fine dell'ora. Gli altri studenti potrebbero iniziare a raccogliere le loro cose e a fare programmi per il pranzo. La fine di una lezione, però, è importante quanto l'introduzione per comprendere il tema generale e i concetti chiave.
    • Se il professore fa un riepilogo alla fine della lezione, presta molta attenzione. Puoi sfruttarlo per controllare l'organizzazione dei tuoi appunti. Se ti sembrano ordinati male, copia i punti principali trattati nel riepilogo; ti saranno utili per revisionare gli appunti in seguito.[12]
  9. 9
    Fai delle domande. Durante e dopo le lezioni, assicurati di chiedere informazioni su tutto ciò che non hai capito. Quando gli altri studenti pongono dei quesiti, scrivili, insieme alle risposte dell'insegnante.[13] Queste informazioni aggiuntive potrebbero esserti utili.
    • Se non vuoi trattenere tutta la classe facendo una domanda (infastidendo gli studenti che hanno già un piede fuori dalla porta), avvicinati al professore per chiedere qualcosa in privato. Probabilmente altri studenti faranno lo stesso e potrai ascoltare anche i loro quesiti.
    • Puoi anche andare a ricevimento dal tuo professore con una lista di domande da porgli.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Riesaminare i Tuoi Appunti

  1. 1
    Rileggi i tuoi appunti il prima possibile. Dovresti completare la prima revisione entro 24 ore dalla fine della lezione. Da quel momento potresti aver già dimenticato l'80% di quanto è stato detto in classe.[14] Sfrutta ciò che hai già appreso, invece di ripartire da zero.
  2. 2
    Riesamina i tuoi appunti, non limitarti a ricopiarli. Pensa a ciò che scrivi in classe come alla brutta copia e alla revisione come alla bella copia. Crea una nuova versione degli appunti, soprattutto se sono disordinati, male organizzati o quasi illeggibili. Non basta ricopiare le pagine così come le hai scritte la prima volta, devi riscriverle in modo attivo.[15]
    • Usa gli indizi che hai raccolto durante la lezione riguardo alla struttura e ai concetti chiave, per riordinare ciò che hai scritto.
    • Completa le parti mancanti sfruttando i tuoi libri di testo.
  3. 3
    Evidenzia le parti più importanti della lezione. Quando rileggi gli appunti, dovresti evidenziare o sottolineare i concetti chiave. Usa evidenziatori o penne di colori diversi per assegnare un significato a ogni elemento ricorrente. Appunti segnati in questo modo saranno preziosissimi quando studierai per l'esame, perché potrai ripassare in modo rapido ed efficiente le parti più importanti di ogni lezione.
  4. 4
    Procurati gli appunti delle lezioni che hai saltato. Se non hai potuto assistere a una lezione per motivi di salute o per altri imprevisti, dovresti chiedere a un compagno di prestarti i suoi appunti. Parla anche con il professore per essere certo di aver capito bene l'argomento trattato.
    • Non affidarti ai servizi che vendono appunti delle lezioni. In quasi tutte le università sono in vigore delle norme che vietano l'uso di questo tipo di dispense.[16] Ricorda: usare appunti acquistati non è una forma di "apprendimento attivo" che possa aiutarti a capire e ricordare meglio l'argomento di studio.
    • Se hai problemi fisici documentati che non ti permettono di prendere appunti con facilità, parlane con il tuo professore e con il servizio per l'assistenza agli studenti del tuo istituto. Con tutta probabilità potrai avvalerti di molte opzioni, come l'assistenza in classe, il tutoring o l'autorizzazione a registrare le lezioni.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Provare il Metodo di Scrittura degli Appunti Cornell

  1. 1
    Dividi il foglio in tre sezioni. Il metodo Cornell è una tecnica di scrittura degli appunti che prevede di scrivere ciò che viene detto a lezione e poi sviluppare delle domande a partire dal contenuto. Dividi le tue pagine in due sezioni tracciando una linea verticale a circa 5 cm dal margine sinistro. Continua la linea fino a circa 5 cm dalla fine del foglio. Completa lo schema tracciando una linea orizzontale a 5 cm dal margine inferiore.
    • Se usi un portatile, esistono programmi che possono formattare il tuo foglio secondo il metodo Cornell.
  2. 2
    Scrivi i concetti principali esposti a lezione. Devi farlo nella sezione più grande della pagina. Lascia molto spazio per le revisioni future.
    • Aggiungi esempi, diagrammi, tabelle e altri materiali discussi dal professore.
  3. 3
    Poniti delle domande alla fine della lezione. La sezione di sinistra della pagina è riservata alle domande sugli appunti che hai scritto. Questi quesiti possono aiutarti a chiarire alcuni concetti, alcune definizioni e via dicendo. Occupati della revisione entro uno o due giorni dalla fine della lezione, per assicurarti di ricordare almeno parte di ciò che è stato detto.
    • Grazie al tuo materiale puoi sviluppare possibili quesiti d'esame. Che cosa pensi che possa chiedere il professore all'esame?[17]
    • Quando studi gli appunti per un esame, copri il lato destro della pagina. Controlla se riesci a rispondere alle domande sulla sinistra.
  4. 4
    Riassumi gli appunti nella sezione più bassa della pagina. Questo ti aiuterà a ricordare i concetti più importanti di quella parte di lezione.
    Pubblicità

Consigli

  • Se non hai assistito a una lezione, assicurati di scriverlo negli appunti, per non dimenticarlo. In questo modo sarai certo di ricordare a un compagno di prestarti gli appunti, senza rischiare buchi nella tua preparazione per l'esame.
  • Adotta l'atteggiamento giusto. Per ascoltare bene bisogna fare molta attenzione. Tieni una mentalità aperta in classe e ascolta il professore anche quando non sei d'accordo.
  • Raccogli tutti gli appunti di un corso in un solo quaderno o in una sezione di un raccoglitore ad anelli. Assicurati che tutti i fogli abbiano un titolo e siano ordinati cronologicamente. Puoi utilizzare un quaderno ad anelli invece di uno con rilegatura rigida, per riordinare gli appunti nel modo più efficiente possibile.
Pubblicità

Avvertenze

  • Evita di compiere azioni che possano distrarre te o gli altri studenti durante la lezione, come scarabocchiare o giocare con la penna. Queste attività interrompono il contatto visivo e la concentrazione, oltre a infastidire per chi ti sta vicino. Per tali ragioni, se riesci ad apprendere meglio scarabocchiando o battendo il piede a terra, trova posto vicino a studenti che fanno lo stesso o scegli un banco più isolato.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Dottorato di Ricerca in Comunicazione e Società
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Mary Erickson, PhD. Mary Erickson è una Docente in Visita presso la Western Washington University. Ha realizzato un Dottorato di Ricerca in Comunicazione e Società presso la University of Oregon nel 2011.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità