Come Prendere in Giro Qualcuno

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Prendere in giro un amico o un collega può far ridere tutti, specie se la vittima prende bene gli scherzi. Tuttavia è importante sapere dove tracciare il limite, per non rischiare di danneggiare il rapporto che hai con quella persona. Dato che la linea sottile che separa una battuta divertente da una cattiva non è uguale per tutti, dovresti riflettere sul carattere di chi stai prendendo in giro, sugli argomenti che puoi trattare e su come dire le frecciate nel modo giusto.

Metodo 1 di 3:
Trovare Idee per le Battute
Modifica

  1. 1
    Cerca ispirazione. Se non hai esperienza con le prese in giro, fai qualche ricerca. Guarda gli spettacoli in cui vengono schernite le celebrità e scopri le tecniche usate per ottenere più risate. Puoi trovarli sui canali dedicati alla comicità o su internet.[1]
    • Considera che i comici professionisti possono spingersi oltre a quanto è lecito fare nella tua situazione. Per esempio, se stai prendendo in giro il tuo capo, assicurandoti di non essere assolutamente offensivo.
  2. 2
    Pensa alle abitudini strane e alle peculiarità. Scrivi tutto quello che fa la tua vittima che può essere considerato sciocco o buffo. Magari mangia sempre il cibo in piatti separati o sale sull'ascensore solo se sono presenti meno di 5 persone. Queste piccole stranezze sono ideali per dare origine a prese in giro originali.[2]
    • Per esempio, se la persona che prendi in giro ama i panini con marmellata e prosciutto, è piuttosto insolito e le persone possono trovarlo divertente. Tuttavia, se invece la vittima ha l'abitudine di mandare messaggi cattivi, non è altrettanto ridicolo. Non è un atteggiamento normale, ma provoca anche danni emotivi alle persone.[3]
  3. 3
    Rievoca ricordi memorabili. Un'altra ottima fonte di prese in giro sono le interazioni più interessanti che hai avuto con la vittima. Tutti abbiamo giornate no e il comportamento della persona in una di quelle occasioni può darti lo spunto per una battuta. In alternativa, se hai dei ricordi di un gesto davvero buffo della vittima, si tratta di una storia ideale per una presa in giro.[4]
    • Per esempio, la vittima potrebbe essersi buttata in piscina (completamente vestita) a una festa aziendale per salvare una scatola di ciambelle. Puoi usare quella storia per prenderla in giro.
  4. 4
    Ingigantisci la verità, ma non ignorarla. Spesso le battute che suscitano più risate sono quelle con un fondo di verità, ma che non sono cattive.
    • Per esempio potresti citare i pantaloni che Giovanni indossa per andare al lavoro e che sono troppo corti in una battuta che lo paragona a Pierino. Tuttavia, non attaccare il senso di stile di una persona senza alcun contesto e non deriderla se indossa abiti che la fanno sembrare grassa.
  5. 5
    Ottieni informazioni da altre persone. Se non riesci a trovare abbastanza materiale da solo, puoi chiedere agli altri se hanno qualcosa da aggiungere. Potrebbero darti idee a cui non avresti mai pensato, rendendo la presa in giro molto più efficace.[5]
    • Potresti utilizzare anche le storie raccontate negli anni nel tuo gruppo sociale. Per esempio, magari alla vittima capita spesso di bruciare la cena quando ha ospiti e quegli episodi sono diventati uno scherzo ricorrente nel tuo gruppo:
      • "Tutti conoscono le disavventure di Giorgio alla griglia. Quindi, quando mi invita per un barbecue, chiamo direttamente i pompieri. Non esageriamo, in realtà invento una scusa e ordino qualcosa da asporto. Non è una battuta. Giorgio è semplicemente un pessimo, pessimo cuoco".
  6. 6
    Afferma l'ovvio. Non perdere la testa alla ricerca di battute originali. Concentrati prima sugli elementi che tutti quelli che conoscono la vittima riconosceranno immediatamente. È molto alta? Ha una voce sorprendentemente bassa? È calva? Puoi fare molte battute su questi bersagli facili, purché siano caratteristiche su cui è lecito scherzare.[6]
    • La vittima sta invecchiando?: "Laura non ha bisogno di andare al cinema a vedere La mummia. Era lì quando l'hanno avvolta con le bende e sepolta".
    • La vittima ha difficoltà con i dispositivi tecnologici?: "Laura è una brava infermiera, ma è terribile con i computer. Ha introdotto in ospedale più virus dei pazienti".
    • La persona è avara?: "Laura è così tirchia che al bar all'angolo hanno dovuto cambiare l'indicazione nei piattini per le mance con «LASCIARE la mancia, non prendere la mancia Laura!»".
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Perfezionare e Presentare le Battute
Modifica

  1. 1
    Crea dei biglietti che ti danno più opzioni per la battuta finale. Metti una storia o una frase introduttiva su un lato del biglietto, mentre sull'altro scrivi le battute, includendo varie opzioni (poco offensiva, più offensiva, direzione completamente diversa). In questo modo sarà più facile cambiare strategia in base alla reazione del pubblico. Per esempio:[7]
    • "Guardatelo lì, stravaccato sulla poltrona. Mio fratello è così pigro…"
      • "...che non riesce neppure a trovare la forza di ridere a queste battute esilaranti."
      • "...che quando la sua ex moglie gli ha detto «Basta, me ne vado», lui ha risposto «Potresti prendermi una birra prima di uscire?»"
      • "...che nessuno gli chiede più di fare nulla. Aspettate, ma mio fratello è un genio!"
  2. 2
    Usa l'elemento sorpresa. Spesso le battute inattese sono le migliori. Quando le persone si aspettano che la storia si concluda in un certo modo, un esito imprevisto può suscitare ilarità. Sfrutta le stranezze della vittima per creare questa sorpresa. In alternativa puoi utilizzare una battuta originale per sorprendere il pubblico.
    • Per esempio, immagina che la vittima abbia un'ossessione per il tè. Potresti raccontare questa storiella: "Una volta ho visto Carlo trascinare una scatola di 200 bustine di tè per l'ufficio. Gli ho chiesto «Carlo, come fa una persona sola a bere tutto quel tè?» e lui mi rispose «Ti dirò un segreto, ci immergo i piedi sotto la scrivania per evitare la puzza». E quando ho ribattuto con «Allora perché hai sempre i denti macchiati di marrone?» mi disse: «Be', non posso mica sprecare tutto quel tè costoso»".
  3. 3
    Pensa al tempismo. Per essere divertenti è importante scegliere i momenti giusti. Se racconti una storia troppo velocemente e arrivi subito alla battuta, probabilmente nessuno riderà. Ricorda invece di fare delle pause, in modo che il pubblico riesca a seguirti, specie prima di dire la battuta finale.[8]
  4. 4
    Concentrati sui dettagli. Quello che rende una presa in giro davvero divertente è dare la giusta prospettiva a quello che dici raccontando storie che rinforzano il tuo scherzo. Se ti limiti a dire: "Haha, non è buffo Marco? È sempre in ritardo", non è molto divertente. Tuttavia, se ripeti la stessa idea in una storia, le persone rideranno.[9]
    • Per esempio, potresti dire: "Marco non è mai arrivato in orario a una riunione. In effetti, quando è toccato a lui guidarne una, pensava di dover iniziare con «Ok, ci sono domande prima di concludere?» E per la colazione ha portato una tazza di caffè e mezza ciambella da dividere con tutti".
    • Anche se fornire dei dettagli è positivo, assicurati di non sprecare troppo tempo prima di arrivare alla battuta.[10]
  5. 5
    Parla con sicurezza. Se tu stesso non credi alle tue battute, non lo faranno neppure le persone che ti ascoltano, che non rideranno. Devi credere in quello che dici o almeno dare l'impressione di farlo; solo così coinvolgerai tutti.[11]
    • Guardati intorno e fissa le persone negli occhi. Tieni la schiena dritta e cerca di non muoverti nervosamente. Parla con un tono chiaro e coinvolgente.
    • Esercitati davanti allo specchio un paio di volte e ricorda che stai recitando.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Trovare l'Equilibrio tra Divertente e Cattivo
Modifica

  1. 1
    Assicurati che la vittima abbia un buon senso dell'umorismo. Non prendere in giro qualcuno che rimarrà offeso da quello che dirai. Rifletti: hai mai scherzato con quella persona? Se ha reagito male, probabilmente non è un buon candidato. Potresti persino chiederle se è disposta a essere presa in giro, purché non si debba trattare di una sorpresa.[12]
    • Anche se le persone che non apprezzano le battute sono spesso quelle che meritano di più le prese in giro, sono quasi sempre le peggiori vittime. Coinvolgi solo persone che sanno ridere di sé.[13]
  2. 2
    Scopri dove si trova il limite. Quando prendi in giro qualcuno ti accorgerai che c'è una linea che non devi superare; se lo farai potresti offenderla molto. Il problema è che ogni persona ha una tolleranza diversa, quindi non è facile ottenere questa informazione.[14]
    • Sfrutta le tue precedenti esperienze con la vittima per decidere quali argomenti sono accettabili e quali sono tabù.
    • Per esempio, parlare delle abitudini a tavola di una persona che ha avuto un disturbo alimentare o problemi con la propria immagine non è una buona idea. Al contrario, per altre persone non è un problema parlare delle abitudini alimentari, mentre non sopportano le battute sull'abbigliamento.
  3. 3
    Prova le tue battute più pesanti. Se hai pensato a battute che potrebbero superare il limite, prova a dirle prima davanti a qualcuno che conosce bene la vittima. Per esempio, se prendi in giro un collega, chiedi un parere a un altro collega. Se la vittima è un parente, chiedi a un altro familiare. Di solito saranno in grado di dirti se stai esagerando.[15]
    • Scegli qualcuno che manterrà il segreto sulle tue battute. Se avessi davvero esagerato, non vorrai che la notizia arrivi alla vittima.
  4. 4
    Osserva il linguaggio del corpo della vittima. Grazie alle informazioni che puoi ricavare capirai se stai esagerando. Se ride insieme a tutti gli altri, probabilmente stai andando bene. Se invece ti sembra a disagio, cambia argomento.[16]
    • Per esempio, la vittima potrebbe avere un sorriso finto o persino sembrare turbata.
    • Potrebbe incrociare le braccia o le gambe, allontanandosi da te, mostrando infelicità. Potrebbe anche sembrare agitato e muoversi molto sulla sedia.
  5. 5
    Evita le battute sulle relazioni passate. I rapporti sentimentali precedenti sono spesso argomenti delicati per le persone, in particolare se non è trascorso molto tempo. Di solito è una buona idea evitare anche gli scherzi su relazioni insolite. Inoltre, considera chi si trova al fianco della vittima quando la prendi in giro. Se adesso ha una nuova compagna, rievocando il passato potresti causare problemi.[17]
    • Detto questo, alcune persone non hanno problemi con le battute di questo tipo, persino se eri tu ad avere una relazione con loro!
  6. 6
    Evita le battute su argomenti tabù. Non correre rischi quando decidi quali argomenti è meglio non trattare. Per esempio, probabilmente non dovresti scherzare sulla morte della madre di qualcuno. Allo stesso modo, prendere di mira le idee politiche o religiose di una persona alienerà tanto lei quanto il pubblico.[18]
    • Anche in questo caso non esistono regole fisse. Devi conoscere il tuo bersaglio e il tuo pubblico.
  7. 7
    Non essere davvero cattivo. È difficile capire quando una battuta supera il limite e diventa cattiva, ma di solito lo si capisce. Se una delle battute a cui stai pensando ti fa sentire a disagio, meglio saltarla. Le prese in giro devono essere divertenti, non cattive.[19]
    • Se non ti diverti quando fai una battuta, perché dirla?
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement