Come Prendersi Cura del Nuovo Coniglio

Avere un nuovo coniglio può essere davvero emozionante per chi non l’ho ha mai avuto. È un animale perfetto per bambini e ragazzi intorno ai 10 anni (pensa che i conigli possono vivere fino a 12 anni!). Prendersene cura può comportare molto lavoro, ma non è impossibile e anzi può risultare anche molto divertente.

Parte 1 di 5:
Trovare la Gabbia Perfetta

  1. 1
    Trova una gabbia. È necessario disporre di uno spazio sufficiente per accogliere il nuovo amico, perché ama molto saltare qua e là! Procurati una gabbia di legno o di plastica con una rete metallica. Ricorda che la gabbia non dovrà avere il pavimento in metallo. Le zampe dei conigli non sono protette da cuscinetti, perciò in quel modo rischiano di farsi molto male.
    • Se hai due conigli, dal momento che gradiscono la compagnia, mettili insieme nella stessa gabbia. Assicurati che non siano maschi, altrimenti potrebbero lottare e uccidersi l’uno con l’altro. Due femmine, invece, non danno problemi.
    • Puoi prendere un maschio e una femmina, se vuoi allevarli o se questa è l’unica scelta. Si raccomanda di sterilizzarli o castrarli.
  2. 2
    Non accontentarti di una gabbia a buon mercato. Quelle a basso costo tendono a rovinarsi molto presto e sono fatte di materiali che possono rivelarsi pericolosi per alcuni conigli. Inoltre, molto spesso sono piccole. I conigli dovrebbero avere una gabbia che sia almeno di 0,60 x 1,20 m perché possano saltare con una certa comodità!
    • Se non riesci a trovarla, costruiscila da solo! Non è così semplice come comprarla già fatta, ma potrebbe essere molto meglio per il tuo amico. Assicurati che abbia le parti laterali in rete metallica e il pavimento in legno.
  3. 3
    Controlla e leggi la descrizione della gabbia. Accertati che non sia rotta o bucata.
    • È consigliabile che abbia una copertura sulla parte superiore, qualora avessi intenzione di lasciare i conigli all’aperto. Una buona alternativa, se non presenta un tetto, potrebbe essere quella di sistemare un telo sopra.
    • Procurati una gabbia che abbia un pavimento solido. Assicurati di metterla al sicuro da eventuali predatori.
    Pubblicità

Parte 2 di 5:
Nutrire il Coniglio

  1. 1
    Considera cosa mangia e cosa non mangia. Se ha meno di sei mesi, non dargli verdura o frutta, come carote, mele, mais, frutti di bosco, ecc. Tuttavia, una piccola quantità di foglie o fieno non gli farà male. Se ha più di sei mesi, allora frutta, verdura o vegetali freschi sono per lui uno spuntino davvero delizioso.
    • Il mangime in pellet è l’alimento principale di cui ha bisogno per nutrirsi quando ha meno di sei mesi.
  2. 2
    Prova a evitare i cibi zootecnici. Gli alimenti di questo tipo non sono sempre freschi e tutti gli animali raccolti attorno al cibo potrebbero far ammalare il tuo coniglio.
    • Non è proprio consigliato dare il mangime in pellet ai conigli, ma se è l’unica possibilità che hai, allora scegli una marca come Oxbow o Sun Seed.
  3. 3
    Non nutrirlo eccessivamente. Non è ancora necessario dargli da mangiare a giorni alterni.
    • Se hai un coniglio di taglia grande o regolare, devi nutrirlo tutti i giorni, perché brucia carboidrati e nutrienti molto velocemente. Se non lo fai, potrebbe morire di fame. A qualsiasi ora del giorno o a qualunque condizione meteorologica, ricorda che ha bisogno di essere nutrito.
    • Inoltre, assicurati che abbia sempre a disposizione acqua fresca. Riempi tutti i contenitori fino all’orlo. I conigli bevono molta acqua. Quando versi l’acqua nella ciotola o nel recipiente, assicurati che sappia usarlo adeguatamente per dissetarsi.
    • È consigliabile nutrire a giorni alterni i conigli di taglia piccola, come il coniglio nano o il Miniature Lop.
    Pubblicità

Parte 3 di 5:
Tenere in Forma il Coniglio

  1. 1
    Lascia che scorrazzi un po’ fuori della gabbia. Fallo solo quando hai l’agio necessario. I conigli hanno bisogno di uscire di tanto in tanto. Costruisci un’area attorno alla gabbia dove possa uscire e saltare. Non lasciarlo mai solo all’aperto. Gli uccelli potrebbero afferrarlo e portarlo via.
  2. 2
    Compra un guinzaglio e un’imbracatura per conigli. In questo modo, sarà al sicuro se vorrai che faccia quattro salti fuori dal blocco della sua gabbia.
    • Non aspettarti che il coniglio si muova diligentemente con te, come fa un cane. Quando lo porti a spasso, è lui a guidarti. Di tanto in tanto si ferma per mangiare l’erba e può anche trattenersi un po’ sullo stesso posto. Se non hai voglia di aspettare, strattonalo leggermente per farlo spostare.
    Pubblicità

Parte 4 di 5:
Fare la Manutenzione della Gabbia

  1. 1
    Evita la segatura e i ritagli di giornale. Potrebbero avere conseguenze sul suo stato di salute. Cerca di non usare neanche la lettiera a meno che non la collochi nell’apposito contenitore.
  2. 2
    Pulisci e cambia la lettiera frequentemente. I conigli di solito vanno a espletare le loro funzioni fisiologiche in un punto specifico, perciò organizzalo in modo che sia possibile pulirlo senza difficoltà. Le loro feci sono molto secche e a forma rotonda e, quindi, non è faticoso rimuoverle. Prova a mettere un po’ di fieno, che gradiranno mangiare mentre faranno i loro bisogni.
    • Non aspettare troppo a lungo per pulire la gabbia. Diventerà disgustosa e puzzolente. Se tieni il coniglio in una zona esterna sicura e circondata da una recinzione, puoi utilizzare una paletta per rimuovere facilmente gli escrementi. Puliscila ogni 2-3 giorni.
    • Le loro feci sono utili per concimare il prato.
  3. 3
    Prova a insegnargli a usare la lettiera. Educarlo a questo compito sarà di grande aiuto e, se fatto correttamente, potrai addestrarlo in poco tempo.
    • È un obiettivo possibile, anche se potrà richiedere un po’ di pazienza, specialmente quando si tratterà di insegnarli ad andare nella lettiera. Preparati a non scoraggiarti. Proprio come con gli altri animali, è probabile che il tuo si spaventi e che non sia più disposto a imparare.
    Pubblicità

Parte 5 di 5:
Mantenere il Coniglio in Salute

  1. 1
    Controlla il coniglio quando tossisce, starnutisce o espelle feci liquide. Se si verifica uno di questi o altri sintomi, corri ai ripari portandolo immediatamente dal veterinario.
    • Talvolta questi sintomi non sono molto gravi. Cerca su internet la cura adatta ai sintomi nei casi lievi.
  2. 2
    Portalo dal veterinario a fare un controllo annuale, in modo che stia sempre in buona salute.
    • Il veterinario lo sa già, ma per mantenere calmo il coniglio durante la visita, o in qualsiasi altro momento, bisogna colpirlo sulle spalle. Dai un leggero colpo su entrambi i lati. Non farlo sullo stomaco, perché non lo gradisce.
  3. 3
    Non fargli il bagno. Non c’è alcun bisogno di lavarlo, facendogli il bagno, perché i conigli si puliscono da soli frequentemente e l’olio naturalmente secreto dal corpo non nuoce loro. L’acqua, invece, potrebbe entrare nelle orecchie, causando infezioni.
    • Se la gabbia non dovesse essere in grado di proteggerlo dal temporale, dalla neve o dalla pioggia, anche in questo caso è probabile che le orecchie possano contrarre qualche infezione.
  4. 4
    Curare l’aspetto del coniglio ogni tanto può essere una cosa buona. Puoi comprare qualche attrezzo per la cura del pelo prezzo i negozi di toelettatura degli animali.
  5. 5
    Non dimenticare di tagliare le unghie delle zampe. Sì, perché possono diventare molto lunghe! Di certo non vorrai che ti graffi mentre lo prendi in mano. Alcuni conigli non sono così docili e possono scalciare quando decidi di tenerli in braccio.
  6. 6
    Procuragli dei giocattoli. Ai conigli piace giocare. Essendo molti attivi e curiosi, hanno bisogno di svariati giochi per tenerli occupati e fuori dai guai!
    Pubblicità

Consigli

  • Riempi il tuo coniglio di amore e di cure e lui saprà ricambiarti.
  • Assicurati di dargli amore e attenzioni frequenti, perché se non avrà altri compagni si sentirà solo.
  • In estate metti delle bottiglie ghiacciate nella gabbia, se si trova all’esterno. Aiuteranno a mantenerla fresca e al tuo amico piacerà strofinarsi sopra.
  • Se si trova fuori e intendi metterlo dentro casa per il troppo caldo, avvolgilo in un asciugamano. I conigli si sentono al sicuro e a loro agio quando vengono avvolti ed è anche un buon sistema per non far cadere le feci in casa mentre lo tieni in braccio.
  • I conigli amano le coccole, perciò assicurati di colmare di attenzioni il tuo piccolo amico.
  • Un modo per tenerlo fresco durante l’estate, se vive all’esterno, è riempire una grande bottiglia d’acqua e metterla nel freezer. Quando si sarà congelata, riponila in un angolo della gabbia.
  • È consigliabile comprare una gabbia che abbia non solo un pavimento solido, ma anche i bordi rialzati in modo che il coniglio non scalci la lettiera fuori, facendola cadere sul pavimento esterno.
  • Mettere la mano direttamente sotto il naso e la bocca equivale a un’imposizione, non a un invito a sentire il tuo odore. Probabilmente ti graffierà o ti colpirà, perché lo considera un comando offensivo quando proviene da chi non è membro del suo gruppo.
  • In inverno metti una stufa nella gabbia e qualche coperta.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 30 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Animali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità