Come Prendersi Cura delle Mani Secche

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Le mani screpolate possono rendere ancora più penoso un inverno freddo e poco clemente. Prudono e fanno male, e a volte si rompe la pelle e sanguinano. Se ti capita spesso di avere le mani screpolate, la primissima cosa da fare è idratarle subito. Ci sono anche altre precauzioni che puoi prendere per evitare che si secchino così tanto. Se hai screpolature profonde o tagli, devi farti visitare da un medico. Inizia a leggere questo articolo per scoprire come prenderti cura delle mani screpolate.

Metodo 1 di 3:
Idratare le Mani

  1. 1
    Massaggia le mani con dell’olio di cocco. Questo olio naturale è molto ricco e dona alle mani uno spesso strato protettivo, lasciandole idratate e morbide. L’olio di cocco viene assorbito velocemente dalla pelle, ha un profumo delizioso e soprattutto non contiene ingredienti che potrebbero seccare l’epidermide e quindi peggiorare il tuo problema. Porta sempre con te una boccetta di olio di cocco per applicarlo all’occorrenza durante la giornata. [1]
    • Cerca un olio di cocco non raffinato. Quello raffinato viene scaldato ad alte temperature che però compromettono le sue proprietà utili per la pelle.
    • Sono adatti allo scopo anche altri oli vegetali. Prova quello di jojoba o di mandorle se preferisci una consistenza ed un profumo differenti.
  2. 2
    Prova la lanolina. La lanolina è una sostanza prodotta dalle pecore per rendere la loro lana resistente all’acqua. In quantità concentrate è un ottimo emolliente per la pelle, ed è particolarmente adatta per le mani screpolate. Crea uno strato protettivo che mantiene l’idratazione al suo interno e protegge la pelle dagli elementi atmosferici.
    • Cerca una lozione o una crema che abbia la lanolina tra i suoi ingredienti principali.
    • Puoi anche comprare la lanolina pura, ma è più semplice da usare se la mescoli con un olio portante, dal momento che in purezza è difficile da stendere.
  3. 3
    Compra una confezione di vaselina. Questo prodotto antico e poco costoso è un toccasana da avere sempre a portata di mano se hai le mani screpolate. Puoi comprarlo in un qualsiasi supermercato. La vaselina crea uno strato che protegge le tue mani dagli agenti esterni, ma fai attenzione perché non è un idratante, non viene assorbito facilmente dalla pelle e tende a macchiare qualsiasi cosa tocchi. Usalo DOPO la crema idratante e solo se hai le mani estremamente screpolate.
  4. 4
    Non usare le creme di fascia bassa che trovi al supermercato. Molte contengono alcool e altre sostanze chimiche che seccano la pelle invece di aiutarla a guarire. Controlla l’INCI [2] (la lista degli ingredienti) su ogni confezione, anche se sull’etichetta c’è scritto che è designata per pelli secche. Se ci sono ingredienti che fai fatica a pronunciare, meglio scegliere qualcos’altro.
    • Cerca creme con ingredienti naturali come il burro cacao, di karité, oli, oli essenziali, aloe ver e cera d’api.
    • Puoi produrre la tua lozione in casa per ottenere il prodotto perfetto per la tua pelle. Tuttavia non è un processo così immediato, informati bene sulle proprietà degli ingredienti che vuoi usare, il rischio di reazioni allergiche è molto alto se non sai bene cosa stai usando [3].
  5. 5
    Indossa dei guanti di cotone quando vai a letto per avere mani morbide e ben idratate. Se le tue mani hanno bisogno di una terapia intensiva, applica uno strato generoso della tua crema o del tuo olio preferito e indossa un paio di guanti di cotone. Fallo prima di andare a dormire, in modo che gli ingredienti abbiano tutto il tempo di agire sulla pelle durante la notte. Al mattino, quando sfilerai i guanti, le tue mani saranno morbide e super idratate.
    • Farlo una volta alla settimana aiuterà le mani ad essere ben idratate. Se le tue sono molto screpolate, fallo una sera sì ed una no.
    • Meglio indossare dei guanti durante il giorno. Nei mesi invernali, se devi stare all’aperto a lungo, metti della crema idratante prima di indossare i guanti. Ricordati di lavarli spesso, perché rimarranno dei residui di olio al loro interno.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Evitare che si Screpolino

  1. 1
    Bevi tanta acqua. Quando ti disidrati, la tua pelle può squamarsi e seccarsi e i capelli diventano fragili. Se non sei abituata a bere molto durante il giorno, inizia con qualche bicchiere. In un paio di settimane la pelle dovrebbe già essere meno secca. Mantieni questa abitudine tutto l’anno per una pelle decisamente più idratata. [4]
    • Se non sei certa che il tuo problema sia la disidratazione, osserva la tua urina. Se è chiara o giallo chiaro, sei ben idratata. Se tende ad un giallo scuro, allora devi bere di più.
    • Puoi pensare che bere non sia così importante d’inverno, ma essere ben idratata è fondamentale sia quando fa freddo che quando fa caldo. Nella stagione fredda la tua pelle tenderà a seccarsi di più, quindi cerca di essere ben idratata sia dentro che fuori.
  2. 2
    Lava le mani con delicatezza. Tendi a sfregarti le mani quando ti lavi, usi acqua calda ed un sapone aggressivo? Questa routine non sta facendo bene alle mani. La pelle si può seccare e rompere se lavi via tutti i suoi oli protettivi. Quando ti lavi le mani, usa acqua tiepida ed un sapone delicato, come quello di Marsiglia. Tamponale per asciugarle invece di strofinarle nell’asciugamano. Tratta la pelle delle mani come tratteresti quella del viso.
    • Cerca un sapone delicato privo di solfati, che sono abrasivi e seccano la pelle. Uno a base di olio e ben idratante è perfetto per le mani screpolate.
    • Lava le mani solo se ce n’è davvero bisogno, come prima dei pasti e dopo aver usato il bagno. Se le lavi troppo spesso la pelle non riuscirà mai a produrre gli oli che la proteggono.
    • Se fai un lavoro che richiede lavaggi frequenti, come nel campo medico, usa un sapone idratante e applica una crema subito dopo aver lavato le mani.
  3. 3
    Indossa i guanti se devi maneggiare sostanze chimiche aggressive. Che tu stia lavando i piatti, pulendo il bagno con dei prodotti a base di candeggina, dipingendo con le mani o maneggiando sostanze chimiche, meglio indossare sempre dei guanti di gomma. Esporre le mani a detergenti aggressivi o altre sostanze chimiche danneggia la pelle sensibile, senza contare i danni aggiuntivi quando devi eliminarne ogni residuo sotto l’acqua calda. Evita del tutto il problema indossando dei guanti di gomma ogni volta che sarà necessario.
  4. 4
    Applica la protezione solare d’estate. Il sole può seccare la pelle, oltre a danneggiarla a causa dei raggi UV. Molte persone applicano la protezione solare sul viso in modo religioso, ma non considerano le mani. Assicurati di usare un SPF (fattore protettivo) 30 o più alto ogni volta che esci.
  5. 5
    Proteggi le mani d’inverno. Le temperature invernali ed il vento sono dannosi perla pelle, quindi indossa sempre ei guanti quando esci. Assicurati che siano isolanti, per evitare che nocche e dita si screpolino. Per una misura di protezione extra potresti mettere la crema o un olio prima di infilarti i guanti e uscire.
  6. 6
    Compra un umidificatore. Se vivi in una zona dal clima arido o in un luogo in cui gli inverni sono lunghi e secchi, potresti acquistare un umidificatore da tenere in casa. Un umidificatore aggiunge umidità all’aria, creando un ambiente più adatto alla tua pelle. Averne uno può tornare utile soprattutto in inverno, quando il riscaldamento tende ad assorbire tutta l’umidità dell’aria. In base a dove vivi, potresti usare l’umidificatore tutto l’anno.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Curare Screpolature e Tagli

  1. 1
    Prenditi cura delle screpolature più profonde e sanguinanti con prodotti per il primo soccorso. Se hai dei tagli che hanno iniziato a sanguinare, devi curarli come qualsiasi ferita per evitare che si infettino. Lava i tagli con un sapone delicato, tamponali per asciugarli e poi applica dei cerotti o bende per evitare che si infettino e proteggerli. Cambia i cerotti spesso, fino a quando i tagli non saranno del tutto guariti.
    • Meglio usare un balsamo antibatterico per aiutare le ferite a guarire più in fretta e a restare umide.
    • Se il sangue non si ferma o il taglio sembra infetto vai subito dal medico per ulteriori cure.
  2. 2
    Taglia i lati delle screpolature profonde. Se hai dei tagli molto profondi che non sanguinano, puoi aiutarli a cicatrizzarsi tagliando via la pelle morta ai lati. Quando lavi le mani l’acqua insaponata potrebbe infilarsi nelle ferite e impedire alla pelle di guarire correttamente. Usa un paio di forbicine per cuticole pulite per tagliare la pelle ai lati del taglio e creare quindi una superficie più omogenea che impedirà all’acqua di restare intrappolata.
    • Dopo aver tagliato via la pelle morta, applica crema e cerotti per aiutare la ferita a guarire.
    • Attento a non tagliare troppa pelle. Non andare in profondità o ti farai male e inizierai a sanguinare.
  3. 3
    Vai da un dermatologo per scoprire se c’è una patologia di fondo. Se le mani sono sempre screpolate e tagli molto profondi, potrebbe esserci una patologia nascosta che non può guarire da sola, come l’eczema, la psoriasi o un’infezione da funghi. Un dermatologo può prescriverti dei farmaci o darti consigli su come curare il tuo problema
    Pubblicità

Consigli

  • Usa l’aloe vera dopo l’esposizione al sole per ridare idratazione alle mani.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se la secchezza peggiora, vai da un medico.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Cura della Pelle

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità