Come Prendersi Cura di un Coniglio che Vive all'Aperto

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

Se decidi di tenere il tuo coniglietto domestico costantemente all'aperto o solo per una parte della giornata, devi prendere le dovute precauzioni per assicurargli una vita sana e felice. Il coniglio domestico ha bisogno di una casa all'aperto spaziosa, sicura, pulita, asciutta, non troppo calda né fredda; devi inoltre assicurargli una quantità adeguata di cibo, acqua e non isolarlo da un regolare contatto con le persone e gli altri conigli. Aiuta il tuo amico peloso a vivere una vita abbastanza lunga e piacevole da farlo saltare di gioia!

Metodo 1 di 2:
Prendersi Cura del Coniglio in maniera Appropriata

  1. 1
    Stabilisci se il tuo piccolo amico deve stare all'aperto tutto il tempo. Tradizionalmente, i conigli da compagnia venivano tenuti spesso all'aperto in un recinto o una "gabbia"; dato che sei abituato a vedere quelli selvatici saltellare continuamente in giro, puoi presupporre che anche il tuo voglia fare altrettanto. Ci sono però alcuni fattori che devi considerare.
    • Al giorno d'oggi, alcune organizzazioni sostengono in maniera decisa che i conigli vadano tenuti sempre al chiuso. Gli esemplari domestici hanno perso l'istinto e le abilità che permettono ai loro compagni selvatici di sopravvivere e non sono abituati alla solitudine, alle condizioni estreme o anche alle sorprese (come gli attacchi dei predatori o di altro genere).[1]
    • Altre persone ritengono che sia accettabile tenerli all'aperto durante le ore del giorno, quando il rischio degli attacchi dei predatori è ridotto. Un coniglio domestico può morire per uno shock anche solo alla vista di un predatore; pertanto, anche un recinto sicuro potrebbe non proteggerlo dagli animali selvatici come le volpi o i procioni o dai gatti del vicinato.[2]
    • Altre persone ancora affermano che, con le dovute cure e attenzioni, va bene lasciare il coniglio costantemente all'aperto. In ogni caso, in qualità di padrone e custode del coniglio, la decisione finale spetta a te.
  2. 2
    Non limitare la sua alimentazione alle carote. Bugs Bunny può forse restare sano con una dieta a base di una sola verdura, ma i conigli veri hanno bisogno di molto fieno e di un'alimentazione varia.
    • La base della sua dieta dovrebbe essere il fieno, che trovi in vendita nei negozi per animali, e che dovrebbe rappresentare circa il 75% di tutta la sua alimentazione.[3]
    • Anche il cibo in pellet dovrebbe essere parte della sua dieta. Il coniglio dovrebbe mangiare quotidianamente circa 28 grammi di cibo a base di fieno per ogni 500 grammi del suo peso corporeo.
    • Aggiungi ogni giorno alcune verdure a foglia verde e una manciata di mangime per conigli in pellet, per fornirgli importanti principi nutritivi; integra inoltre i suoi pasti con verdure (incluse anche le carote) e qualche frutto.[4]
  3. 3
    Mantieni la sua "casa" pulita. Questo leporide sceglie solitamente uno o due luoghi dove soddisfare i propri bisogni fisiologici (lascia che sia lui a decidere dove vuole e metti in quel punto la lettiera), ma resta comunque importante garantire la pulizia di tutta l'area, per mantenere l'animale sano e felice.
    • Fai una pulizia generale ogni giorno, togliendo le feci e il substrato sporco. Igienizza la gabbia in maniera più approfondita almeno ogni uno o due mesi, togliendo e sostituendo completamente il substrato e altri residui.[5]
    • Se il materiale di fondo è sporco e/o bagnato, favorisce la presenza delle mosche, le cui larve infestano il coniglio e possono causare la miasi, una malattia potenzialmente mortale.[6]
  4. 4
    Non lasciare il coniglio solo. Gli esemplari selvatici sono creature socievoli e questa loro qualità non si è persa tra i loro "cugini" domestici. Pertanto, se decidi di prendere un coniglio come animale da compagnia, devi trascorrere del tempo con lui e valutare di procurargli uno o due amici.
    • Controlla l'animale almeno una o due volte al giorno e dedicagli del tempo; prendilo in braccio o lascialo girovagare liberamente per un po' (nel bagno, per esempio, o in un luogo all'aperto recintato).
    • Molti conigli preferiscono avere un compagno, valuta quindi di prenderne un altro che sia compatibile con il tuo esemplare – in teoria, dovrebbe avere le stesse dimensioni e la stessa età. Assicurati che entrambi siano sterilizzati o castrati, soprattutto se decidi di tenere insieme un maschio e una femmina – sai bene cosa si dice dei conigli![7]
  5. 5
    Concedigli del tempo ogni giorno per fare attività fisica e giocare. I conigli sono noti per essere animali molto attivi, corrono e saltano spesso e hanno bisogno quotidianamente di almeno tre ore di "libertà" per muoversi.[8]
    • Lasciargli "campo libero" non significa però abbandonarlo in cortile senza controllarlo col rischio di perderlo, a meno che non desideri che diventi il pranzo del gatto dei vicini. Devi assolutamente controllarlo o metterlo in un recinto sicuro, dove ci sia tanto spazio sia in verticale sia in orizzontale
    • I conigli sono anche animali curiosi, socievoli e intelligenti; il tempo dei giochi è quindi benefico per loro, come lo è per te. Dei giochi come il "bowling" (il coniglio deve rovesciare dei birilli di plastica), il "riporto" (dove sei tu che devi riportargli gli oggetti) e il "castello di carta" (che inevitabilmente viene distrutto) sono tra i principali passatempi.[9]
    • Ai conigli piace giocare con la carta, il cartone, la plastica dura o con i giochi di legno non trattato. Evita quello lavorato o verniciato, oltre a quello di alcune varietà di alberi, come il ciliegio, la sequoia e il pesco, perché possono essere tossici.[10]
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Proteggere il Coniglio all'Aperto

  1. 1
    Preparagli una dimora adeguata. Sono passati i giorni in cui era ritenuto accettabile tenere un coniglio in un "recinto" piccolo e isolato. Per crescere bene, questo animale ha bisogno di una casa ben posizionata, asciutta, pulita, ventilata, sicura e relativamente spaziosa.
    • In commercio puoi trovare dei modelli di "recinto" per l'esterno specifici per conigli, con livelli e/o spazi multipli; puoi anche costruirne uno tu stesso, se lo desideri. Puoi cercare alcuni prodotti online, ma verifica che si tratti di una struttura sicura e relativamente resistente alle condizioni atmosferiche.[11]
    • Per esempio, puoi costruire una gabbia per l'esercizio fisico - che il coniglio può utilizzare ogni giorno per correre - sfruttando una struttura di legno, una recinzione e del compensato per realizzare la base e il coperchio. La gabbia dovrebbe essere lunga almeno 2,5 m, alta 80 cm e larga 80 cm, per assicurare all'animale uno spazio sufficientemente ampio per correre e saltare.[12]
  2. 2
    Proteggilo dai predatori e da se stesso. Come già detto, i conigli domestici possono morire semplicemente a causa dello shock per avere visto un predatore; è quindi fondamentale che altri animali non possano entrare nel suo recinto e che lui non possa uscire.
    • Se qualche volta dei conigli selvatici sono entrati nel tuo giardino o aiuola, sai che possono mangiare qualunque cosa. Per questo motivo, e soprattutto se il tuo piccolo amico corre libero in uno spazio recintato, devi assicurarti che non vi siano piante velenose. Inoltre, ovunque tu abbia deciso di tenere l'animale, prendi delle precauzioni per mettere in sicurezza i cavi elettrici e toglierli dalla portata dei suoi denti.[13]
    • Per quanto riguarda le piante che possono essere potenzialmente tossiche, l'elenco è molto lungo, esaminalo quindi attentamente. Solo per fare qualche esempio, sappi che l'aloe, la begonia, il narciso, il giglio di Pasqua e il geranio sono piante da evitare.
  3. 3
    Mantieni asciutti i suoi oggetti. Se il tuo coniglio vive all'aperto, ricorda che l'umidità porta alla sporcizia, che a sua volta causa malattie, come la miasi di cui si è parlato prima.[14]
    • Predisponi un tetto per la sua dimora che sia resistente all'acqua – può essere realizzato con compensato, pannelli ondulati, teli di plastica o anche un telone impermeabile. Ripara e sostituisci il tetto, se necessario, per evitare infiltrazioni.
    • Quando piove molto o nevica, valuta di portare il coniglio in un luogo asciutto (se hai una trasportino o un secondo recinto), che può essere un porticato, il garage, la cantina o anche la tua stessa abitazione; un forte temporale può spaventare il coniglio a morte, se è possibile dovresti quindi tenerlo al chiuso.
  4. 4
    Sconfiggi il caldo estivo. Se ti è capitato di vedere dei conigli selvatici vicino a casa durante l'estate, ti sei probabilmente accorto che tendono a restare sdraiati all'ombra o in una buca che hanno scavato nel giardino per ripararsi dal caldo; questi animali amano restare comodamente al fresco tutto l'anno.[15]
    • Posiziona la "casa" del tuo piccolo amico in un luogo ombreggiato e/o forniscigli ombra installando un tetto o un'altra struttura coprente sulla gabbia. Assicurati tuttavia che il recinto rimanga ben ventilato, per evitare che l'animale si surriscaldi.
    • Puoi anche mettere una bottiglia di plastica ghiacciata sotto il substrato di paglia, in modo da fornirgli qualche zona fresca dove possa distendersi.
    • Assicurati che abbia sempre acqua fresca a disposizione durante la stagione estiva.
  5. 5
    Tienilo al caldo in inverno. Con una dimora accuratamente isolata e protetta, il coniglio può superare il freddo dell'inverno, sebbene sia opportuno considerare l'ipotesi di tenerlo al chiuso – almeno la notte – in questo periodo dell'anno.[16]
    • Prima che arrivi l'inverno, riparagli il recinto, facendo soprattutto attenzione a sigillare eventuali spifferi o punti umidi. L'umidità è nociva per questa piccola creatura e, in combinazione con il freddo, è ancora più dannosa per la sua salute.
    • Per creare isolamento termico, aggiungi più substrato o paglia; puoi anche coprire le pareti e il pavimento con fogli di carta di giornale. Valuta di rivestire le zone del recinto con fogli di plastica e avvolgi la gabbia con un telo o una coperta durante la notte. Devi ridurre le correnti d'aria e tenere l'animale al caldo, senza impedire un buon ricircolo dell'aria.[17]
    • Puoi acquistare uno scaldino elettrico specifico per le gabbie di coniglio, ma assicurati che il cavo sia fuori dalla sua portata. Esistono anche delle copertine riscaldanti speciali per conigli oppure puoi semplicemente ottenere una fonte di calore nascondendo sotto la paglia una bottiglia di plastica (ben sigillata) piena di acqua calda (non bollente) diverse volte al giorno.
    • Controlla il tuo amico con una frequenza maggiore durante la stagione fredda. Assicurati che l'acqua nel beverino non sia ghiacciata e dagli del cibo extra per garantirgli le energie di cui ha bisogno per difendersi dal clima rigido.[18]
    Advertisement

Avvertenze

  • Se le condizioni atmosferiche sono particolarmente sfavorevoli o se la pioggia ha bagnato la gabbia, lascia dormire il coniglio in casa o mettilo in un altro luogo protetto.
  • Un coniglio spaventato può saltare molto in alto, con il rischio di ferirsi o anche di provocarsi un attacco cardiaco.
  • Se lasci il tuo piccolo amico al chiuso, prendi delle precauzioni per proteggerlo dai pericoli domestici, come i cavi elettrici.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.
Categorie: Animali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement