Come Prenderti Cura dei tuoi Scarponi da Trekking

Anche se prima o poi tutte le scarpe si deteriorano, puoi prolungare la vita dei tuoi scarponi da trekking prendendotene cura nella maniera appropriata, soprattutto se si tratta di calzature di qualità. Molti escursionisti spendono considerevoli somme di denaro per un paio di scarponi decenti, quindi ha senso cercare di prolungarne la durata e assicurarsi che restino comodi, impermeabili, e che forniscano sempre il giusto supporto al piede.

Prendersi cura dei propri scarponi da trekking è un'attività ciclica che inizia con il rodaggio iniziale e che richiede attenzioni sia mentre si indossano, sia al termine di ogni escursione.

Passaggi

  1. 1
    Fai il rodaggio ai tuoi nuovi scarponi da trekking. Quando compri un nuovo paio di scarponi da trekking, indossali in casa e usali per fare delle brevi passeggiate nel tuo quartiere, in modo tale da effettuare una sorta di rodaggio. Si spera che tu abbia indossato i tuoi calzini da trekking quando hai provato i nuovi scarponi al negozio prima di comprarli, quindi assicurati di indossare gli stessi calzini anche durante il rodaggio. Le tue escursioni saranno molto più piacevoli se i nuovi scarponi hanno già una leggera usura e si sono già ammorbiditi un po'; se così non fosse, potresti finire per focalizzarti soltanto su quanto ti fanno male i piedi invece di goderti l'escursione!
    • Se non riesci a rodare gli scarponi facendo delle passeggiate nel tuo quartiere, la prima volta limitati a un'escursione molto tranquilla.
  2. 2
    Prima di uscire per un'escursione, controlla gli scarponi per assicurarti che siano in condizioni ottimali. Molti dei problemi che potrebbero insorgere con gli scarponi possono essere evitati in partenza rodandoli, impermeabilizzandoli e controllando che non abbiano bisogno di riparazioni.
    • Se hanno bisogno di essere impermeabilizzati, fallo prima di uscire di casa. È molto più facile occuparsene nella comodità di casa propria piuttosto che ritrovarsi ad armeggiare in mezzo ai boschi. Il tipo di agente impermeabilizzante che devi utilizzare dipende dalla fattura e dal materiale dei tuoi scarponi; l'ideale sarebbe chiedere consiglio al rivenditore presso cui li hai acquistati o leggere le istruzioni del produttore su internet o in un qualche foglietto trovato nella scatola degli scarponi. Solitamente i prodotti impermeabilizzanti sono a base di oli per gli scarponi in pelle e a base siliconica per gli scarponi in tessuto. Segui le istruzioni riportate sull'impermeabilizzante scelto per sapere come utilizzarlo al meglio.
    • Controlla i lacci. Sono in buone condizioni o si stanno rompendo a causa dell'usura? Le estremità sono in buone condizioni? Se è giunta l'ora di sostituire un laccio, fallo, visto che non sarebbe bello vedere rompersene uno nel bel mezzo di un'escursione.
    • Controlla le condizioni delle asole, di eventuali d-ring, controlla che non ci siano screpolature o tagli nella pelle o nel tessuto, che le suole non si stiano per staccare, così come le solette interne. Verifica inoltre che non ci siano tracce di sporco, semi o detriti all'interno degli scarponi, e che nessuna delle cuciture stia per cedere. Ripara tutto quello che ti sembra possa rompersi, allentarsi o smettere di funzionare durante un'escursione: meglio farlo ora che nel mezzo di una tempesta e con il fango fino alle ginocchia.
  3. 3
    Preparati a pulire regolarmente i tuoi scarponi durante le escursioni. Le pulizie che riuscirai a effettuare durante le escursioni non andranno certo a fondo come quelle post-uscita, ma effettuare alcune operazioni di base per prendersi cura degli scarponi durante l'uscita stessa aiuterà:
    • Una volta tornato al campo base dopo l'escursione giornaliera, rimuovi tutto lo sporco accumulato. Allontanati dalla tenda o dalla cabina e, molto semplicemente, tieni gli scarponi a testa in giù e scuotili fino a fare cadere tutto lo sporco, i semi e i detriti accumulati al loro interno in una giornata di escursione.
    • Sbatti con fermezza gli scarponi tra loro per rimuovere lo sporco al loro esterno.
    • Usando un bastoncino, un coltello o un qualsiasi altro strumento affilato, rimuovi il fango dalle suole degli scarponi.
    • Lascia agli scarponi bagnati il tempo di asciugarsi durante la notte. Se puoi, riempili con della carta di giornale o con un panno caldo per evitare che si sformino. Lasciali all'ingresso della tenda o della cabina o appendili all'esterno se non è prevista pioggia per la notte. Non asciugare degli scarponi in pelle alla luce del sole, davanti a una stufa o a un fuoco, perché il calore danneggerebbe la pelle.
    • Se ti trovi in una zona molto umida, porta con te molti calzini di ricambio e utilizzali a rotazione durante la giornata, cambiando i calzini che indossi quando senti che sono troppo umidi. Farlo aiuterà a evitare che gli scarponi si bagnino troppo. Durante la notte, assicurati di lasciare tutti i calzini ad asciugare – non lasciarli dentro agli scarponi!
    • Se si tratta di escursioni invernali, non lasciare gli scarponi fuori dalla tua tenda o potrebbero congelarsi e creparsi. Mettili all'interno di un sacco a pelo, o utilizzali come cuscino per la testa.
    • Ripeti le operazioni descritte ogni giorno per tutta la durata della gita. Prima di indossare gli scarponi al mattino, agitali a testa in più per rimuovere zecche e altri eventuali visitatori indesiderati.
  4. 4
    Al ritorno dalla gita, pulisci a fondo gli scarponi. Questa volta si tratterà di una pulizia intensiva, da compiere prima di metterli via.
    • Rimuovi tutto il fango e lo sporco dagli scarponi. Come spiegato in precedenza, tienili a testa in giù e scuotili, poi sbattili l'uno contro l'altro per far cadere fango e detriti. A quel punto usa un bastone o uno strumento affilato per liberare le scanalature delle suole. Usa uno spazzolino a setole rigide per rimuovere tutti i rimanenti accumuli di fango e sporco.
    • Pulisci l'interno per eliminare i sali accumulati a causa della sudorazione. Usa dell'acqua tiepida per lavarli via.
    • Lava gli scarponi in acqua tiepida e leggermente saponata per rimuovere tutte le tracce di fango e sporco; puoi usare uno straccio per strofinarli. In alternativa puoi utilizzare un detergente apposito consigliato dal produttore; assicurati di leggere sempre le avvertenze per sapere cosa puoi e cosa non puoi utilizzare per la pulizia dei tuoi scarponi.
    • Lasciali asciugare lontani da fonti di calore e dalla luce solare diretta.
    • Impermeabilizzali. È meglio farlo subito dopo la pulizia rispetto all'aspettare fino all'escursione successiva. Come già spiegato in precedenza, il metodo da seguire per impermeabilizzare i tuoi scarponi dipende dalla loro fattura e dal materiale di cui sono fatti. Gli impermeabilizzanti a base di oli solitamente richiedono 2-3 applicazioni manuali, mentre i prodotti a base siliconica spesso possono essere spruzzati, strofinati o spalmanti con uno strumento fornito assieme al prodotto stesso. Segui sempre le istruzioni del produttore per quanto concerne il metodo di applicazione e i tempi di asciugatura.
  5. 5
    Controlla le condizioni complessive degli scarponi. Prima di metterli via, esegui gli stessi controlli che faresti prima di un'escursione. In particolare, sostituisci i lacci che stanno per rompersi, le asole o i d-ring danneggiati e le solette consumate. Se vuoi limitarti allo stretto necessario, segnati gli elementi da sostituire sulla lista delle cose da comprare la prossima volta che andrai al negozio, in modo tale da avere i ricambi in tempo per la prossima escursione.
  6. 6
    Usa regolarmente un balsamo per la cura della pelle, per evitare che il cuoio dei tuoi scarponi da trekking si secchi. Alcuni impermeabilizzanti hanno del balsamo al loro interno, ma non dare per scontato che tutti ce l'abbiano. Presta particolare attenzione alle grinze della pelle, visto che potrebbero creparsi asciugandosi.
  7. 7
    Riponi i tuoi scarponi. Visto che gli scarponi da trekking solitamente non vengono utilizzati tutto l'anno, cerca un luogo dove riporli, in modo tale che non siano di intralcio ma che siano comunque accessibili qualora ne avessi bisogno. Evita luoghi umidi, o potresti avere dei problemi con la formazione di muffe. Il modo migliore per riporli per lungo tempo è quello di utilizzare un tendiscarpe.
    • Non riporre i tuoi scarponi in buste di plastica; non potrebbero respirare.
    Advertisement

Consigli

  • Quando compri degli scarponi nuovi, tieni in mente che i piedi tendono a gonfiarsi durante le escursioni. Evita comunque di comprarli troppo larghi, visto che ogni movimento di troppo durante un'escursione finirebbe per procurarti dolore a causa della mancanza di sostegno e di attrito.
  • Se la suola sta iniziando a staccarsi, per incollarla utilizza usa della colla elastica per gomma, e non della supercolla (cianoacrilica), che finirebbe per frantumarsi.
  • È sempre consigliabile portarsi dietro dei lacci di riserva durante le escursioni.
  • Agita sempre a testa in giù i tuoi scarponi prima di indossarli. Animali come ragni e scorpioni amano nascondersi al loro interno.
  • Se non sei sicuro di quale prodotto utilizzare per i tuoi scarponi, chiedi consiglio al rivenditore o al produttore.
  • Dopo aver applicato un impermeabilizzante, usa un phon per capelli regolato al minimo del calore per sciogliere la cera e permetterle di penetrare. Assicurati di rimuovere quella in eccesso dopo averlo fatto, e leggi la sezione "Avvertenze" prima di procedere con questo metodo.
Advertisement

Avvertenze

  • Non usare olio di visone per trattare gli scarponi. Ammorbidirebbe troppo la pelle, e gli scarponi perderebbero l'abilità di supportare al meglio il piede.
  • Non oliare né incerare troppo gli scarponi: spingerebbe la pelle a decomporsi. Troppo olio comprometterebbe anche la capacità di trattenere il calore.
  • Non utilizzare mai una fonte di calore esterna, come un phon o una stufa per ambienti, sui tuoi scarponi per troppo tempo: la pelle potrebbe deformarsi. Per accelerarne l'asciugatura puoi foderare gli scarponi con della carta e lasciare che assorba l'umidità.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Impermeabilizzante adatto
  • Acqua tiepida e sapone
  • Bastoncino o coltello
  • Spazzola a setole rigide
  • Tendiscarpe

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Accessori

Riferimenti

  1. Paul Tawrell, Camping & Wilderness Survival, p. 56, (2006), ISBN 978-0-9740820-2-8 – research source
  2. Peter G Drake, The Campcraft Handbook: A Guide to Outdoor Living Skills, p. 53, ISBN 978-1-84543-294-2 – research source

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement