Come Preparare all'Inverno i Bulbi delle Calle

Le varietà resistenti di Calla tendono a essere bianche e sopravvivranno all'aperto in molti climi durante l’inverno. Le varietà più delicate sono solitamente colorate e non sopportano l’inverno altrettanto bene. Per questo motivo, molti giardinieri proteggono i bulbi di Calla nei mesi invernali. È possibile farlo proteggendoli al chiuso, o cercando di tenerli protetti all'esterno. È inoltre utile sapere come ripiantare i gigli di Calla quando è passato l'inverno.

Metodo 1 di 3:
Preparare i Gigli Calla per l’Inverno al Chiuso

  1. 1
    Prova a rimuovere dal terreno i tuoi bulbi di Calla perché trascorrano l’inverno al chiuso. Se vivi in un clima particolarmente freddo, ma hai le Calle in giardino, prova a rimuovere i rizomi di Calla, o bulbi, durante l'inverno per dare loro una migliore possibilità di sopravvivenza. Per fare questo:
    • Attendi fino a dopo il primo gelo. Taglia il fogliame appassito a 7 – 8 centimetri sopra il livello del suolo.
  2. 2
    Scava il bulbo. Scava con cura il tuo rizoma di Calla. Assicurati di scavare un buco molto più grande di quanto pensi sia necessario. Questo ti aiuterà a evitare di danneggiare il bulbo con la vanga.[1]
  3. 3
    Rimuovi la terra dal bulbo. Con delicatezza elimina quanta più terra è possibile dai bulbi sani senza danneggiare le radici. Sciacqua i bulbi sotto acqua corrente fredda (ad esempio l'acqua di una pompa flessibile da giardino) per rimuovere il resto della terra.
  4. 4
    Verifica i tuoi rizomi attentamente per segni di marciume o di malattie. Non vale la pena tenere rizomi malati o danneggiati. Buttali via nel cestino della spazzatura.
    • Evita di compostare piante malate perché in questo modo puoi diffondere l'infezione su altre piante.
  5. 5
    Metti i rizomi su un vassoio e lasciali asciugare per un paio di giorni. Devono essere ben distanziati per consentire all'aria di circolare tra loro. Un luogo fresco e scuro come una casetta da giardino o un garage è adatto. Sarebbe meglio evitare di portarli in una casa riscaldata, perché il calore può essere uno shock e causare la formazione di muffa sui tuoi bulbi.
    • 15 – 21°C sono la temperatura ideale per conservare i rizomi. Cerca di non lasciarli esposti al sole.
  6. 6
    Metti i tuoi rizomi in sacchetti di carta. Dopo averli fatti asciugare per pochi giorni, metti i rizomi in sacchetti di carta con una piccola quantità di muschio di torba asciutto o di vermiculite. Mettere il muschio o la vermiculite nel sacchetto aiuterà a evitare che un bulbo infetti gli altri se si sviluppa la muffa.
    • Puoi inoltre utilizzare una scatola di cartone, se fai alcuni fori di ventilazione per far circolare l’aria. Evita che i bulbi siano a contatto e metti il muschio o la vermiculite tra loro.
  7. 7
    Cerca di mantenere asciutti i tuoi rizomi. L’umidità e la muffa sono le maggiori minacce per lo svernamento dei rizomi, quindi cerca di tenerli asciutti il più possibile e conservali in un luogo buio, asciutto. Tuttavia non dovrebbero asciugarsi completamente. Se i bulbi appaiono asciutti o rinsecchiti, una leggera nebulizzazione con uno spruzzatore d’acqua dovrebbe impedire loro di asciugarsi troppo.
  8. 8
    Dai ai rizomi il tempo di recuperare prima che di ripiantarli. Le calle hanno bisogno di riposare per un paio di mesi prima di crescere di nuovo. Cerca di piantarli a metà o a fine primavera, una volta che è passata la minaccia del gelo e il terreno è più caldo.
    • Le Calle sono più a rischio di marciume a causa della pioggia d’inverno, piuttosto che del gelo, quindi evita di piantare se il terreno è intriso d'acqua, anche se il tempo è mite.
  9. 9
    Considera di tenere la tua Calla in vaso. Puoi piantare un giglio di Calla all'esterno in un contenitore e spostarlo all'interno per l'inverno. Quando pianti, utilizza un compost di qualità decente, e assicurati che il contenitore abbia i fori per un buon drenaggio. Pianta i rizomi con gli occhi verso l'alto in modo che siano appena visibili nel terreno.[2]
    • Una volta che la fioritura finisce, dai al vaso un alimento con un fertilizzante ricco di potassio (uno adatto ai pomodori andrà bene). Dopo di che, smetti di innaffiare i gigli di Calla coltivati in contenitore e sposta il contenitore in una zona scura e fresca una volta che il fogliame appassisce. Un angolo buio di un capanno da giardino è adatto. Non innaffiare per tre mesi ed evita di tagliare il fogliame finché non è avvizzito.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Fare Svernare i Gigli di Calla all’Esterno

  1. 1
    Considera di tenere le Calle all’aperto se vivi in un clima mite. I gigli di Calla sopravvivranno all'aperto durante l'inverno in climi miti in cui le nevicate non sono intense, non ci sono forti gelate e piogge prolungate nei mesi più freddi. Possono in genere cavarsela all'aperto durante l'inverno nelle zone da 8 a 10.
    • Questo significa che possono sopravvivere a temperature che non scendono sotto -1°C.[3]
  2. 2
    Aiuta la tua pianta ad andare in dormienza. Dopo che la fioritura è terminata, evita d’innaffiare e consenti alla pianta di andare in dormienza. Cerca di non tagliare il fogliame finché non è avvizzito.
  3. 3
    Dai alle tue Calle qualche protezione. Se le fai svernare all'aperto, applica una pacciamatura di circa dieci centimetri di rami sempreverdi o paglia. Puoi anche metterle sotto un vaso rovesciato o sotto una campana di protezione.[4]
    • Fai questo in autunno prima che la terra si raffreddi.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Ripiantare le Calle dopo l’Inverno

  1. 1
    Non piantare i gigli di Calla finché non sei sicuro che non ci sarà più alcun gelo. Attendi che la minaccia di gelate sia passata e che il terreno abbia avuto la possibilità di riscaldarsi un po' prima di piantare i rizomi di nuovo all’aperto.
    • Durante la metà della primavera è di solito un buon momento per spostarli nuovamente fuori.
  2. 2
    Scegli un posto ben drenato in posizione soleggiata. Tieni presente che se non riesci a trovare un posto super soleggiato, le Calle tollerano ombra per parte della giornata. È una buona idea incorporare del letame ben maturo o del compost nel terreno per migliorarlo prima di piantare. Un suolo ricco aiuterà la pianta a produrre fiori.
  3. 3
    Pianta il tuo rizoma correttamente. Il rizoma dovrebbe essere piantato con gli 'occhi' rivolti verso l'alto e appena visibili nella parte superiore del terreno. Questi sono i punti di crescita che sembrano 'occhi' su una patata.
    • Lascia circa 30 centimetri di spazio tra i tuoi rizomi. Una volta che sono nel terreno, dai loro un buon ammollo e poi continua a tenere il terreno umido ma non fradicio mentre si sviluppano.
  4. 4
    Innaffia i tuoi gigli di Calla. I gigli Calla richiedono acqua tutta l'estate. Se li scavi per farli svernare in casa, avranno bisogno d’acqua supplementare per aiutarli a stabilizzarsi nel terreno. Ricordati di nutrirli ogni due settimane durante il periodo di crescita — un fertilizzante solubile in acqua, aggiunto all'annaffiatoio è ideale — ma non nutrire le Calle piantate nel terreno una volta che la fioritura inizia.
    • Continua ad alimentare le Calle coltivate in contenitore per tutto il periodo di fioritura.
  5. 5
    Fai attenzione ai parassiti. Le Calle sono generalmente senza problemi ma possono subire l’attacco di parassiti come afidi o aleurodidi. Tieni gli occhi aperti per i parassiti e spruzza, seguendo le istruzioni, uno spray multiuso per insetti.
    Pubblicità

Consigli

  • Le varietà più delicate di Calla possono prosperare meglio come piante stagionali all'aperto, trasferendole all'interno per l'inverno, o come piante d'appartamento.
  • Se vuoi che i fiori sboccino, soprattutto in anticipo, prova a piantare in contenitore nel mese di dicembre. Tieni la pianta al chiuso a una temperatura ambiente fresca in un posto con luce come su un davanzale. Questo dovrebbe garantire la fioritura nella primavera successiva.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità