Come Preparare il Ginger

Il ginger è una bevanda analcolica deliziosa ma poco conosciuta. Lo puoi trovare in vendita online e in molti supermercati, ma quello fatto in casa ha un gusto totalmente differente (e considerevolmente migliore). Il ginger si può preparare direttamente dallo zenzero, a patto di avere a disposizione gli ingredienti giusti.

Metodo 1 di 3:
Procedimento Classico

  1. 1
    Procurati gli ingredienti necessari. Ecco una lista di quello che occorre per preparare il ginger seguendo il metodo tradizionale:
    • 225 g di zucchero;
    • 30 g di zenzero fresco grattugiato;
    • il succo di 1 limone;
    • un pizzico di lievito fresco;
    • acqua minerale o filtrata (fredda).
  2. 2
    Versa lo zucchero nella bottiglia usando un imbuto. Lascia l'imbuto inserito nel collo della bottiglia finché non hai completato tutti i passaggi.
  3. 3
    Prepara il lievito. Usa il lievito fresco; ne basta un pizzico. Acquistalo in un negozio specializzato nella vendita di prodotti biologici e naturali.
  4. 4
    Versa il lievito nella bottiglia usando l'imbuto. Agita la bottiglia per mescolarlo con lo zucchero.
  5. 5
    Grattugia finemente lo zenzero. Ne servono 30 g (circa 2 cucchiai). Usa il lato della grattugia dedicato al formaggio.
  6. 6
    Trasferisci lo zenzero grattugiato in un dosatore per i liquidi.
  7. 7
    Spremi un limone. L'acidità del limone mantiene basso il pH e tiene lontani i microrganismi indesiderati. Se lo preferisci, puoi anche usare il succo di pompelmo.
  8. 8
    Versa il succo di limone nel dosatore per i liquidi insieme allo zenzero.
  9. 9
    Mescola per amalgamare lo zenzero e il succo, quindi versali nella bottiglia. Non preoccuparti se rimangono alcuni pezzi di zenzero attaccati all'imbuto: cadranno nella bottiglia quando aggiungerai l'acqua.
  10. 10
    Risciacqua il dosatore con l'acqua minerale o filtrata e poi versala nella bottiglia.
  11. 11
    Tappa e scuoti la bottiglia. Rimuovi l'imbuto, avvita il tappo sulla bottiglia e poi agitala per attivare il lievito e innescare il processo di carbonatazione.
  12. 12
    Riapri la bottiglia e aggiungi l'acqua fredda. Riempi quasi completamente la bottiglia (fino a 2-3 cm dal bordo), dopodiché chiudila con il tappo. Durante il processo di fermentazione si formeranno dei gas ed è per questo che è importante lasciare un po' di spazio vuoto all'interno della bottiglia. Dopo averla tappata, capovolgila ripetutamente per far sciogliere lo zucchero.
    • Controlla che non ci siano granelli di zucchero attaccati al fondo della bottiglia. Ovviamente lo zenzero non si scioglierà.
  13. 13
    Riponi la bottiglia in un punto caldo della casa per 24-48 ore. Il lievito necessita del calore per dare il via al processo di fermentazione, ma fai attenzione a non superare le 48 ore altrimenti la percentuale di alcol aumenterà e il ginger avrà un sapore leggermente diverso da quello che ti aspettavi.
  14. 14
    Valuta se il processo di carbonatazione è completo premendo forte il pollice contro la bottiglia. Se la plastica cede sotto la pressione del dito significa che il ginger non è ancora pronto. La fermentazione genera anidride carbonica (e il ginger diventa frizzante), quindi la bottiglia si gonfia e diventa difficile schiacciarla a causa della pressione interna.
  15. 15
    Quando è arrivato il momento in cui non riesci a schiacciarla (generalmente dopo 24-48 ore), trasferisci la bottiglia in frigorifero. Raffredda il ginger per almeno 8-12 ore prima di berlo. Svita solo leggermente il tappo, quanto basta per ridurre lentamente la pressione interna. Fai attenzione a non svitarlo troppo altrimenti il ginger uscirà con forza dalla bottiglia (come quando apri una bottiglia di spumante dopo averla agitata).
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Procedimento sui Fornelli

  1. 1
    Procurati gli ingredienti necessari. Ecco una lista di quello che occorre per preparare il ginger seguendo questo metodo:
    • 45 g di zenzero fresco finemente grattugiato;
    • 180 g di zucchero;
    • 1,8 l di acqua minerale o filtrata;
    • 1 punta di cucchiaino di lievito secco attivo;
    • 2 cucchiai (30 ml) di succo di limone.
  2. 2
    Prendi una pentola grande. Versaci dentro lo zenzero grattugiato, lo zucchero e 150 ml di acqua e scaldali a fiamma medio-alta. Mescola senza sosta finché lo zucchero non si è sciolto. Ci vorranno alcuni minuti, quindi sii paziente.
  3. 3
    Quando lo zucchero si è sciolto, rimuovi la pentola dal fuoco. Mettila da parte coperta e lascia riposare lo sciroppo per un'ora. Resisti alla tentazione di accorciare i tempi perché lo sciroppo ha bisogno di riposare.
  4. 4
    Filtra lo sciroppo. Il modo più semplice per filtrarlo è quello di appoggiare un colino a maglia fine su una zuppiera e versarcelo dentro lentamente. Pressa i frammenti di zenzero per estrarre tutto il succo. Quando tutto il liquido è caduto nella zuppiera, raffredda lo sciroppo mettendo la zuppiera in frigorifero o in un contenitore pieno di cubetti di ghiaccio. Attendi che raggiunga una temperatura compresa tra 20 e 22 °C.
  5. 5
    Prendi l'imbuto. Inseriscilo in una bottiglia di plastica da 2 litri pulita e versaci dentro lo sciroppo. Aggiungi il lievito, il succo di limone e l'acqua rimanente (1,65 l). Avvita il tappo sulla bottiglia, assicurati che sia ben sigillata e poi scuotila dolcemente per miscelare gli ingredienti. Lascia riposare il ginger a temperatura ambiente per 48 ore.
    • Non superare le 48 ore altrimenti il ginger avrà un sapore molto amaro a causa della fermentazione del lievito.
  6. 6
    Apri la bottiglia. Aprila per controllare se il processo di carbonatazione ha avuto luogo correttamente. Se il ginger è abbastanza frizzante metti la bottiglia in frigorifero, altrimenti lascialo riposare un altro po'.
    • Conserva il ginger in frigorifero e apri la bottiglia almeno una volta al giorno per fare uscire l'anidride carbonica in eccesso. Fai attenzione a non dimenticartene, altrimenti la bottiglia potrebbe esplodere! Bevi il ginger entro un paio di settimane.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Versione Analcolica

  1. 1
    Procurati gli ingredienti necessari. Ecco una lista di quello che occorre per preparare la versione analcolica del ginger:
    • 200 g di zenzero fresco finemente grattugiato;
    • 450 ml di acqua;
    • 225 g di zucchero;
    • 225 ml di acqua minerale naturale;
    • 115 ml di acqua minerale frizzante (per ogni bicchiere);
    • alcune gocce di succo di lime;
    • lime a spicchi (per decorare i bicchieri).
  2. 2
    Versa 450 ml di acqua in una pentola e portala a ebollizione. Quando l'acqua bolle, aggiungi lo zenzero fresco pelato e finemente grattugiato. Riduci la fiamma e lascia sobbollire lo zenzero nell'acqua per 5 minuti.
    • Rimuovi la pentola dal fuoco e lascia riposare l'infusione per 20 minuti. Fai attenzione a non superare il tempo indicato altrimenti il ginger avrà un gusto troppo forte.
  3. 3
    Filtra l'infusione usando un colino a maglia fine. L'acqua bollente avrà estratto tutto il sapore dallo zenzero, quindi puoi gettare via la polpa rimasta nel colino.
  4. 4
    Prepara lo sciroppo in un'altra pentola. Sciogli 225 g di zucchero in 225 ml di acqua. Quando lo zucchero si è sciolto completamente lo sciroppo è pronto.
  5. 5
    Miscela 120 ml di infuso allo zenzero con 80 ml di sciroppo e 115 ml di acqua minerale frizzante. Queste sono le dosi necessarie per ogni bicchiere di ginger analcolico. Aggiungi alcune gocce di succo di lime e usane uno spicchio per decorare il bicchiere. Servi e bevi il ginger ben freddo.
    Pubblicità

Consigli

  • Assicurati che le bottiglie siano pulite, prima di riempirle. Esistono diversi tipi di disinfettanti in polvere adatti a questo scopo.
  • Puoi variare le quantità di zucchero e dell'infuso a tuo gusto. Nota che l'uso del succo di limone è consigliato per tenere lontani i batteri, ma è facoltativo. Per un ginger dal gusto più intenso puoi aumentare la quantità di zenzero.
  • Puoi variare la ricetta in modo interessante lasciando cuocere in acqua un pezzo di radice di zenzero pelata a fuoco lento per un'ora: è un modo alternativo per estrarne il sapore. Otterrai un infuso di colore dorato. Inizia con circa 20 g di zenzero ogni 2 l di acqua e modifica le quantità a piacere.
  • La fermentazione è un processo che viene utilizzato da migliaia di anni per ottenere il pane, il vino e la birra. L'anidride carbonica fa lievitare il pane e rende le bevande effervescenti. L'azione del lievito sullo zucchero viene sfruttata per rendere spumeggianti bibite e champagne.
  • Puoi sostituire gran parte dello zucchero con un dolcificante artificiale, ma non per intero. Devi usare almeno 2-3 cucchiai (30-45 g) di zucchero per attivare il lievito e rendere frizzante la bevanda.
  • Filtra il ginger usando un colino a maglia fine se vuoi eliminare i frammenti di zenzero dalla bevanda. Se non lo filtri, ricorda che la maggior parte dei frammenti si depositeranno sul fondo della bottiglia quindi lavala subito quando è vuota.
  • Puoi decorare la bottiglia con un'etichetta personalizzata e riporla con orgoglio al centro del tavolo da pranzo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non usare il lievito di birra: generalmente si tratta di un lievito inattivo derivante dal processo di fermentazione ed essendo morto non funzionerà. Per ottenere il miglior risultato possibile, acquista il lievito in un negozio che vende attrezzature per produrre il vino e la birra.
  • Le prime due ricette danno un risultato leggermente alcolico. Il prodotto finito dopo 2-3 giorni di fermentazione conterrà una quantità di alcol esigua, ma se lo conservi il ginger continuerà a fermentare finché tutto lo zucchero non si sarà trasformato in alcol, quindi la gradazione alcolica aumenterà in modo considerevole e il sapore sarà molto diverso da quello classico. Inoltre tieni presente che il prodotto potrebbe rientrare nella categoria delle bevande alcoliche regolamentate da leggi specifiche in termini di produzione e consumo.
  • Non lasciare il prodotto finito in un ambiente caldo più a lungo del necessario. Quando la bottiglia non cede più sotto la pressione delle dita, mettila in frigorifero. Se conservi il ginger a temperatura ambiente per oltre 2 giorni, in special modo durante l'estate, la pressione può aumentare fino al punto di fare esplodere la bottiglia. Se lo conservi in frigorifero, il pericolo che esploda è ridotto al minimo.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Procedimento Classico

  • Bottiglia di plastica pulita da 2 l (e relativo tappo)
  • Imbuto
  • Grattugia
  • Dosatore per i liquidi
  • Bilancia

Procedimento sui Fornelli

  • Bottiglia di plastica pulita da 2 l (e relativo tappo)
  • Imbuto
  • Grattugia
  • Dosatore per i liquidi
  • Bilancia
  • Colino
  • Pentola

Versione Analcolica

  • Bilancia e dosatore per i liquidi
  • Cucchiaio
  • Pentola
  • Colino

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 70 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Drinks

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità