Come Preparare la Gelatina d'Uva

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Quella per preparare la gelatina d'uva è una ricetta facile, che richiede solo pochi ingredienti semplici: uva, zucchero e un po' di pectina della frutta. Se hai tutto quello che occorre per metterla in barattolo, puoi conservare la gelatina d'uva anche per dodici mesi senza rischiare che si deteriori. Ciò significa che puoi prepararne un'ampia quantità in autunno e conservarla per un anno intero.

Ingredienti

  • 2,25 kg di uva (nella varietà che preferisci, generalmente si usa quella rossa)
  • 550 g di zucchero bianco
  • 8 cucchiai di pectina della frutta (generalmente corrispondono a una confezione)

Passaggi

  1. 1
    Scegli l'uva, preferendo quella più dolce, fresca e gustosa. Non importa che sia verde, bianca o rossa, con o senza semi; l'unica regola dice che più buona è l'uva, migliore risulterà la gelatina. Ricorda tuttavia che generalmente l'uva con i semi è quella con il sapore più intenso e che la maggior parte delle ricette consigliano di usare l'uva rossa.[1]
    • Se proprio non riesci a trovarla, puoi usare anche 1,2 l di succo d'uva.
  2. 2
    Stacca gli acini dal grappolo, quindi lavali accuratamente. Dovrai preparare circa 2,25 kg di uva.
    • Se hai intenzione di invasare la gelatina per conservarla, inizia a preparare i barattoli fin da subito.
  3. 3
    Metti gli acini in una pentola capiente, quindi aggiungi 600 ml d'acqua. Se alcuni acini rimangono scoperti, aggiungine dell'altra fino a sommergerli completamente.
  4. 4
    Porta l'acqua a ebollizione, quindi lasciala bollire per 10 minuti mescolando regolarmente. La prima cosa da fare è accendere la fiamma e coprire la pentola con un coperchio. Mentre l'uva cuoce, mescolala frequentemente con un cucchiaio di legno.
  5. 5
    Trasferisci gli acini d'uva in un colino in stoffa per alimenti, quindi lascia che i succhi ricadano in un barattolo o in una pentola sottostanti.[2] Non aggiungere acqua. Metti a scolare circa due tazze di uva alla volta. Il colino tratterrà la polpa, la buccia e gli eventuali semi, mentre i succhi che userai per preparare la gelatina cadranno nel recipiente sottostante. Alla fine del processo, dovresti avere circa 1,2 l di succo.[3]
    • Spremi delicatamente il contenuto del colino con le mani pulite o con il retro di un cucchiaio. Svuotalo periodicamente, gettando via il contenuto, in special modo quando vedi che il succo comincia a cadere più lentamente. Se necessario, puoi anche pulirlo sotto l'acqua corrente.
    • Se non disponi di un colino in tela, puoi provare a rivestirne uno in metallo con del tessuto per alimenti.[4]
  6. 6
    Aggiungi la pectina, quindi riporta nuovamente il succo a bollore. Dovrai fare bollire il liquido a fuoco vivace per circa un minuto prima di poter procedere oltre.
  7. 7
    Aggiungi 550 g di zucchero, quindi riporta il succo a bollore. Lascialo bollire vigorosamente per un minuto, senza mai smettere di mescolare.
  8. 8
    Quando lo zucchero si è dissolto completamente, abbassa la fiamma ed elimina la schiuma che si è formata in superficie. A questo punto dovrai muoverti rapidamente, perché è importante che la gelatina si raffreddi all'interno dei barattoli e non nella pentola. Puoi eliminare la schiuma con un cucchiaio forato per poi passare rapidamente oltre.
    • Se lo desideri, puoi aromatizzare la gelatina d'uva con un po' di succo di limone (circa 2 o 3 cucchiai). Una volta pronta avrà un retrogusto leggermente asprigno.[5]
  9. 9
    Ora devi trasferire immediatamente il succo nei barattoli già caldi. Per questa ragione, è fondamentale prepararli in anticipo. Se lasciassi raffreddare la miscela prima di invasarla, potrebbe cristallizzarsi trasformandosi in un composto granuloso e poco appetitoso.[6]
    • Ricordati di non riempire i barattoli fino all'orlo: devi lasciare circa mezzo centimetro di spazio.[7]
    Advertisement

Invasare la Gelatina d'Uva

  1. 1
    Prendi una pentola capiente, quindi porta a bollore una quantità di acqua sufficiente a sommergere i barattoli. Scaldare i vasetti (dopo averli riempiti) serve a sterilizzarli e permette di conservarne a lungo il contenuto. Ricordati di mettere l'acqua a bollire prima di iniziare a trasferire la gelatina nei barattoli.[8]
    • Se non hai un'apposita pentola per preparare le conserve, il metodo seguente è quello che fa per te. Ricorda tuttavia che disporre degli strumenti giusti facilita enormemente il lavoro.
  2. 2
    Sterilizza barattoli e coperchi prima di iniziare a cucinare. In questo modo riuscirai a lavorare in modo efficiente anziché dover fare tutto di fretta quando la gelatina è già pronta. Se la tua lavastoviglie non prevede un apposito ciclo per sterilizzare, lavali a mano con acqua e sapone, quindi falli bollire per 10 minuti, avendo l'accortezza di lasciarli immersi nell'acqua bollente fino al momento dell'uso. I coperchi dovranno rimanere a bagno nell'acqua calda (non bollente) per 5-10 minuti.
    • Dovrai trasferire la gelatina nei barattoli ancora caldi, altrimenti potrebbero rompersi.
  3. 3
    Riempi i barattoli con la gelatina, chiudili con i coperchi puliti e fissa gli anelli. Tipicamente, il tappo dei barattoli per le conserve è dotato di un anello che serve per fissarlo in posizione. Inoltre, i coperchi devono avere una guarnizione in gomma perfettamente integra, motivo per cui possono essere utilizzati solo una volta. Gli anelli vanno avvitati sui coperchi per sigillare i barattoli in modo sicuro.
  4. 4
    Disponi delicatamente i barattoli nell'acqua bollente. Dovranno bollire per 5-10 minuti. Se vivi a un'altitudine superiore ai 300 m sul livello del mare, lasciali bollire per tutti i 10 minuti. Prima di iniziare, procurati una pinza che ti consenta di rimuoverli dall'acqua senza rischiare di scottarti. Inoltre, fai in modo che i barattoli siano sempre sommersi da almeno 5 cm d'acqua per velocizzare il processo.
    • Se vivi a un'altitudine superiore ai 1800 m, il tempo di bollitura potrebbe allungarsi fino a quasi 15 minuti.[9]
  5. 5
    Lascia che si raffreddino per tutta la notte. Mettili in un luogo fresco (non nel frigorifero, è troppo freddo), quindi attendi che raggiungano la temperatura ambiente. Dopo una o due ore, quando non scottano più al tatto, allenta leggermente gli anelli dai coperchi (circa mezzo giro) per evitare che si formi la ruggine o che si attacchino ai vasetti.[10]
  6. 6
    Premi i coperchi al centro per assicurarti che il processo sia avvenuto con successo. Non dovrebbero cedere facilmente sotto le dita e non dovrebbero emettere alcun rumore mentre li schiacci. Se così non fosse, significa che non sono completamente sigillati, pertanto il contenuto andrà a male rapidamente, se non farai attenzione. Un vasetto sigillato correttamente ti consente invece di conservare la gelatina d'uva anche per un anno intero.[11]
    Advertisement

Consigli

  • Con questa stessa ricetta, puoi preparare delle ottime marmellate usando la polpa dell'uva.
  • Leggi questo articolo per avere maggiori dettagli su come preparare le conserve.
  • Se non hai a disposizione dei barattoli di vetro, puoi utilizzare dei sacchetti per alimenti. In questo caso dovrai consumare la gelatina entro pochi giorni.
Advertisement

Avvertenze

  • La gelatina d'uva deve essere conservata in frigorifero o all'interno di barattoli perfettamente sigillati. È meglio evitare di chiudere i vasetti con cere, paraffina o con metodi che non prevedono di farli bollire nell'acqua dopo averli riempiti.
  • Fai attenzione perché la pentola si scalderà in tempi rapidissimi.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Barattoli in vetro per le conserve dotati di coperchio
  • Colino in tessuto
  • Pentola capiente
  • Sottopentola
  • Fornelli
  • Pinze per sollevare i barattoli

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Ricette

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement