Come Preparare la Soda

Imparare a preparare da solo la soda ti permette di risparmiare soldi e di eliminare tutti gli ingredienti artificiali che sono di solito presenti nelle bibite. Che tu decida di mescolare dello sciroppo dolce con dell’acqua gassata, oppure di partire da zero con l’intero processo di fermentazione, sappi che la produzione della soda è più semplice di quanto non sembri. Con solo alcuni ingredienti puoi preparare la tua deliziosa bibita frizzante che puoi conservare in frigorifero. Continua a leggere per saperne di più.

Metodo 1 di 3:
Preparazione Rapida

  1. 1
    Comincia preparando uno sciroppo denso che sarà la base della soda. Il modo più semplice e rapido per produrre una soda è quello di creare un succo denso da diluire con un po’ di acqua gassata. Se preferisci fermentare la tua bibita da zero, salta questo metodo e passa al successivo. Partire da uno sciroppo ti consente di evitare pasticci con i lieviti; è la stessa tecnica che usavano i baristi di un tempo, ma anche gli attuali distributori automatici. In un pentolino, mescola questi ingredienti:
    • 100 g di zucchero semolato.
    • 110 ml circa di acqua.
    • 110 ml di succo di frutta fresco o due cucchiai di un estratto aromatizzante.
  2. 2
    Porta la miscela a bollore. Mescola vigorosamente con una frusta per evitare che lo zucchero bruci. Dovrebbe sciogliersi completamente e formare uno sciroppo denso, portalo quindi a bollore.
  3. 3
    Riduci lo sciroppo a metà del suo volume. Abbassa il fuoco e lascia sobbollire finché rimane metà del volume iniziale del composto. Lo sciroppo dovrebbe essere denso e dolce; si tratta di un liquido molto concentrato e quindi sarà perfetto quando verrà diluito con l’acqua gassata fredda.
  4. 4
    Versa lo sciroppo in un flacone dosatore e conservalo in frigorifero. Lascia che si raffreddi prima di versarlo in una bottiglia o un flacone da cui sarà semplice dosarlo. Rimarrà buono per un paio di settimane o più.
    • Se hai una borraccia per lo sport questa è perfetta per conservare lo sciroppo. Puoi dosarne due spruzzi o più in un bicchiere quando vuoi preparare la bibita e conservare il resto nello sportello del frigorifero.
  5. 5
    Servilo con ghiaccio e acqua gassata fredda. Riempi un bicchiere con acqua ghiacciata e aggiungi uno spruzzo di sciroppo, mescola con un cucchiaio per dissolverlo. Aggiungi altro sciroppo, se lo desideri, oppure altra acqua se non è sufficientemente diluito. Cin cin!
    • Se hai la possibilità di avere un gasatore, puoi anche aggiungere le bollicine all’acqua e rendere il processo ancora più semplice, facendo tutto da solo. Sebbene il gasatore non sia economico, sarai in grado di produrre della soda quasi gratis. Se ne bevi parecchia, ammortizzerai il costo in pochissimo tempo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Preparazione da Zero

  1. 1
    Prepara tutti gli ingredienti e gli strumenti necessari. La fermentazione della soda è molto più semplice di quanto si pensi. Tutto ciò di cui hai bisogno è zucchero, bottiglie, aromi e un po’ di tempo. Ecco il dettaglio:
    • Bottiglie a sufficienza per contenere circa 4 lt di liquido. Puoi riciclare delle vecchie bottiglie di plastica delle bibite se le pulisci in modo accurato. Molti “produttori fai da te” preferiscono le bottiglie di plastica perché ci sono meno possibilità che si rompano quando viene aggiunta l’anidride carbonica. Le bottiglie di vetro, però, sono ecosostenibili e durano molto di più. Le bottiglie di birra con il tappo a vite sono ottime per conservare la soda, a condizione di controllarle attentamente mente aggiungi il gas.
    • Dolcificante. Il normale zucchero bianco va bene, ma puoi anche provare delle alternative come il miele o il nettare di agave, se desideri eliminare gli zuccheri raffinati dalla tua dieta. Avrai bisogno di circa 50 g di zucchero (o di un altro dolcificante), in base a quanto dolce vuoi che sia la tua bibita.
    • Lievito. I lieviti commerciali come quello da champagne si trovano facilmente nei negozi di alimentari, in quelli di articoli bio e nei birrifici e sono perfetti per il nostro scopo. Non usare il lievito per la panificazione.
    • Aromi. Non c’è alcun limite ai sapori e aromi che puoi aggiungere alla tua soda fatta in casa. Puoi trovare gli estratti di frutta o di soda nei negozi che vendono articoli per la birra, puoi usare degli aromi di frutta, lo zenzero o altre radici. Puoi anche usare degli ingredienti freschi per preparare i tuoi aromi, ad esempio vuoi sapere come si prepara una soda al miele-limone-zenzero? Qui te lo spieghiamo.
  2. 2
    Lava e sterilizza le bottiglie. Dovrai far riposare la soda con le bolle a temperatura ambiente nelle bottiglie per almeno 24 ore, quindi è indispensabile che siano pulite e sterilizzate prima di iniziare, per essere sicuro di avere ucciso ogni batterio che potrebbe contaminare la bibita.
    • Se usi bottiglie di plastica, immergile in una miscela di acqua e candeggina (1 cucchiaino di candeggina in 4 lt di acqua) per almeno 20 minuti. Risciacqua accuratamente le bottiglie per rimuovere ogni traccia di candeggina che potrebbe uccidere i lieviti e danneggiare il processo di gasatura. Se non vuoi usare la candeggina, ci sono dei prodotti naturali che spesso vengono usati nella produzione della birra, fai qualche ricerca online.
    • Se usi bottiglie di vetro, puoi seguire lo stesso metodo di quelle in plastica, oppure farle semplicemente bollire per 5-10 minuti così da uccidere i batteri.
  3. 3
    Cuoci lo sciroppo. Il metodo basico consiste nel cuocere lo sciroppo zuccherino aromatizzato, poi aggiungere il lievito attivo, imbottigliare e lasciare che si formi anidride carbonica. La combinazione di aromi dipende da che tipo di soda desideri produrre, ma le proporzioni classiche sono due parti di dolcificante ogni 18 parti di acqua (cioè 440 ml di dolcificante in 4 lt di acqua) e due cucchiai di aroma. Questa è la base per una bibita non gassata.
    • Se usi degli estratti per aromatizzare, scalda molto il liquido senza farlo bollire (38-43°C) e dissolvi lo zucchero. Aggiungi due cucchiai di aroma e lascia che la miscela si raffreddi per diverso tempo finché la temperatura si abbassa.
    • Se usi degli ingredienti freschi per aromatizzare, porta a bollore 4 lt di acqua, aggiungi gli ingredienti freschi, lo zucchero, e mescola con vigore per discioglierlo. Lascia che lo sciroppo cuocia per alcuni minuti, sempre mescolando, così che l’aroma si dissolva nell’acqua, poi togli dal fuoco e aggiungi i lieviti.
  4. 4
    Aggiungi il lievito. A questo punto hai una bibita aromatizzata ma non gassata. Quando il liquido zuccherino raggiunge circa 38°C (deve essere caldo abbastanza per attivare i lieviti ma non troppo da ucciderli) aggiungi circa ¼ di cucchiaino di lievito da champagne e mescola con vigore per attivarlo.
    • Il lievito, a seconda della sua età, forza e clima, è un ingrediente difficile da gestire. Quando lo usi per la prima volta potresti ottenere una bibita troppo gasata o troppo poco, in base alle quantità che hai aggiunto. Comunque, una dose pari a ¼ - ½ di cucchiaino dovrebbe essere corretta. È sempre meglio sbagliare per difetto, comunque, perché si possono sempre aggiungere altre bolle in seguito.
    • Troppa anidride carbonica può far esplodere le bottiglie, causando un pasticcio e anche un pericolo, soprattutto se stai usando bottiglie di vetro. Quando produci la soda per la prima volta, lavora con basse quantità di lievito e poi modificale man mano che diventi più esperto per trovare la ricetta che fa per te.
  5. 5
    Versa la soda nelle bottiglie. Usa un imbuto sterilizzato per riempire le bottiglie, anche loro igienicamente trattate, e poi chiudi i tappi. Lasciale riposare a temperatura ambiente per almeno 24 ore per completare il processo di gassificazione e poi conservale in frigorifero.
    • Se hai preparato la soda partendo da ingredienti freschi, sarebbe meglio filtrarla per eliminare ogni sedimento o pezzetti duri di frutta che possono essere rimasti sul fondo della pentola.
    • Se le bottiglie sono troppo calde una volta riempite e chiuse, i loro tappi potrebbero saltare o scoppiare. Non appena si sono formate le bolle a temperatura ambiente, metti le bottiglie in frigo per tenerle al sicuro.
  6. 6
    Fai il tuo primo assaggio all’aperto. Quando la soda ha riposato per 24 ore, prendi una bottiglia e portala fuori casa. Potrebbe cominciare a frizzare in modo incontrollabile ed è meglio che il pasticcio avvenga in giardino piuttosto che in cucina. Se sei soddisfatto del sapore, metti le bottiglie in frigorifero e gustale in una settimana, più o meno. Dopo 5 giorni in frigo la soda tende a perdere la gasatura e a diventare liscia.
    • Se non è frizzante quanto desideri, puoi lasciarla a temperatura ambiente per un altro giorno o due per aumentare l’attività dei lieviti. Se questo non funziona, prova ad aggiungere un pizzico di lievito. Se non funziona neppure questo ultimo metodo, beviti la soda liscia e ritenta con un altro lotto!
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Ricette Classiche

  1. 1
    Prova la buona vecchia birra di radice. Dato che la salsapariglia è stata messa fuori legge per la produzione di bevande, le birre di radice che si trovano in commercio sono prodotte con gli estratti. Solitamente si possono trovare nei negozi di articoli per birrifici a 2-4 euro in quantità sufficienti per produrre la tua birra di radice. Un consumo continuo e una produzione casalinga ammortizzano i costi nel lungo periodo. Esistono molti marchi di questi estratti e puoi provarne diversi finché non trovi quello che ti soddisfa di più.
    • Aggiungi due cucchiai di estratto di birra di radice all’acqua bollita con il dolcificante prima di mettere il lievito. Prova lo zucchero di canna al posto di quello bianco per dare un aroma di melassa al prodotto finito.
    • Puoi sperimentare diverse varietà di radici per provare dei nuovi sapori. L’estratto di liquirizia è disponibile in commercio e ha un sapore delizioso e sorprendente, soprattutto se aggiungi della scorza di limone.
  2. 2
    Prova una soda alla frutta aggiungendone gli estratti o il succo. Le arance, l’uva, il limone e il lime, le fragole e anche un mix limone-papaya: non ci sono limiti alla creatività! Aggiungi un paio di estratti di frutta per produrre una soda dal sapore estivo.
    • Anziché usare l’estratto, comincia la preparazione con succo d'uva al posto dell’acqua per preparare l’autentica bibita all’uva. È decisamente diversa dallo strano liquido viola che puoi acquistare al supermercato.
    • Se ti piace una bibita agli agrumi, metti in infusione le bucce di arance, limoni o lime in acqua zuccherata per diverse ore. Filtra il liquido e aggiungi il lievito attivato. Grazie alle bucce otterrai una soda dal sapore deciso.
    • Valuta di aggiungere alcune gocce di colorante alimentare se desideri che il colore del liquido si “abbini” al sapore.
  3. 3
    Prova a preparare una Coca-Cola. Il suo sapore è praticamente impossibile da identificare e da replicare per una sola ragione: non si diventa il numero uno dei produttori di bibita senza alcun motivo! Tuttavia, aggiungendo la giusta combinazione di oli essenziali alla base classica della soda, puoi cercare di avvicinarti al sapore della Coca. Prova diversi mix per tentare di rifare nella maniera più precisa possibile il suo gusto; inizia con una combinazione in parti uguali di questi ingredienti, per cominciare:
    • Arancia.
    • Lime.
    • Limone.
    • Noce moscata.
    • Coriandolo.
    • Lavanda.
  4. 4
    Produci del ginger ale. È la classica, semplice, rinfrescante bibita. Puoi prepararla dalla radice cruda di zenzero e addolcirla con miele, per battere in gusto qualunque soda allo zenzero che trovi in commercio. Sarà un’ottima base per i tuoi drink, o da bere pura con il ghiaccio. Ecco come fare:
    • In un pentolone, prepara 4 lt di acqua con 220 ml di miele e il succo di due piccoli limoni. Porta il tutto a bollore. Grattugia nella miscela 5 cm circa di radice di zenzero e lascia raffreddare il tutto per almeno un’ora. Quando la temperatura è scesa, puoi aggiungere i lieviti e filtrare i pezzi di zenzero prima di imbottigliare. Lascia le bottiglie per 48 ore a temperatura ambiente e poi mettile in frigorifero per un paio di giorni.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un pentolino dal fondo spesso
  • Una frusta
  • Un flacone dosatore


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Drinks

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità