Come Preparare le Lasagne

Quando si preparano le lasagne, la scelta degli ingredienti è pressoché infinita. Puoi cucinare un pasticcio vegetariano, le classiche lasagne al ragù oppure prepararle con qualunque altro alimento, arricchendole ad esempio con i tuoi salumi preferiti, formaggi e verdure. Le lasagne sono un piatto delizioso e nutriente, perfetto come primo piatto a cena. Potrebbe sembrare piuttosto complicato trovare un modo per mantenere tutti gli ingredienti nella loro posizione senza creare un pasticcio informe, però non devi preoccuparti. Predisporre gli strati di lasagne è semplice e rapido. Una volta che padroneggerai la tecnica, potrai essere creativo quanto vorrai, anche senza seguire una ricetta precisa.

Parte 1 di 3:
Preparazione

  1. 1
    Prepara tutti gli ingredienti. Devi avere a portata di mano gli elementi freddi, come il formaggio, e le preparazioni calde, come la carne, le verdure grigliate e le salse. Fai in modo di avere uno spazio di lavoro sgombro, pulito e che sia tutto a portata di mano.
    • Cerca di organizzare tutti gli ingredienti, separandoli in ciotole distinte disposte sul bancone della cucina.
    • Se hai deciso di preparare le lasagne con la carne, prova un mix di macinato di manzo, pollo e maiale insaporito con del bacon ed erbe aromatiche. Verifica che la carne sia completamente cotta prima di aggiungerla alle lasagne.
    • Per le lasagne vegetariane puoi usare i funghi, le zucchine a fette e gli spinaci freschi.
  2. 2
    Scegli la pasta. Puoi usare le sfoglie che non devono essere lessate oppure quelle tradizionali. Queste ultime devono essere precotte in acqua bollente, mentre quelle secche si cuoceranno in forno. Se preferisci, puoi scottare leggermente anche le sfoglie secche affinché si ammorbidiscano prima di comporre gli strati.
    • Scegli il tipo di pasta in base ai tuoi gusti e a quanto tempo hai a disposizione. Se non hai molta esperienza con questo tipo di piatto, potrai cucinarlo molto più velocemente usando le sfoglie secche.
  3. 3
    Prendi il tipo di tegame giusto. Per realizzare correttamente gli strati, devi usare una pirofila profonda e ampia, che sia di metallo o di vetro. Scegli la teglia più profonda che hai e abbastanza capiente per contenere tutte le lasagne che vuoi cucinare.
    • Se usi una pirofila profonda, i tempi di cottura saranno maggiori rispetto a quelli necessari con una pirofila più bassa.
    • Il vetro è un cattivo conduttore di calore, ma lo distribuisce in maniera più uniforme. Se utilizzi una pirofila in vetro, le lasagne cuoceranno in maniera più omogenea e resteranno al caldo nel caso dovessi aspettare qualche commensale prima di servire la cena.
    • I metalli, soprattutto l'alluminio, in genere sono dei conduttori di calore migliori. Si scaldano in fretta, ma si raffreddando altrettanto velocemente una volta tolti dal forno. I tegami di metallo, inoltre, rendono i bordi e il fondo della lasagna più croccanti rispetto a quanto facciano quelli di vetro. Considera infine che le teglie di metallo non manterranno la pietanza al caldo nel caso dovessi aspettare troppo tempo prima di servire la cena.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Sovrapporre gli Strati

  1. 1
    Prepara le sfoglie di pasta. Se hai deciso per quelle secche, toglile dalla confezione e mettile vicino agli altri ingredienti. Nel caso avessi acquistato le sfoglie tradizionali, segui le istruzioni sulla scatola per quanto riguarda i tempi di lessatura e ricorda di scolarle accuratamente. Aspetta infine che si raffreddino per qualche minuto, perché saranno troppo calde da maneggiare. Puoi anche raffreddarle sotto l'acqua corrente fredda, ma una volta fredde non aspettare troppo a usarle, altrimenti si appiccicheranno tra loro.
    • Se stai usando una pirofila più piccola di quella indicata nella ricetta o hai deciso di dimezzare le dosi degli ingredienti, allora puoi tagliare le sfoglie per adattarle al tegame. Puoi anche spezzare con cautela le sfoglie secche e disporle in base alla forma e all'ampiezza della pirofila.
    • Prima di infornare le lasagne, accertati di girare i bordi delle sfoglie verso il basso perché potrebbero bruciare o diventare secchi e friabili, se restassero esposti.
    • Per rendere più agevole il trasferimento delle porzioni dalla teglia ai piatti e per conferire alle lasagne dei bordi dorati, imburra leggermente l'interno della pirofila prima di disporre gli strati. Se stai usando una teglia antiaderente, questo passaggio non è necessario.
  2. 2
    Inizia a comporre il primo strato. Versa una piccola quantità di salsa sul fondo della pirofila per mantenere la pasta umida ed evitare che si attacchi alla teglia. In seguito prendi una sfoglia di pasta sbollentata e scolata (oppure una sfoglia secca) e disponila ben appiattita sopra la salsa; appoggia tutte le sfoglie che ti servono per ricoprire il fondo della pirofila sovrapponendole leggermente. Il tuo obiettivo è quello di realizzare uno strato di pasta che copra tutto il tegame.
    • Ricorda che puoi tagliare le sfoglie per adattarle alla forma e dimensione della teglia.
    • Nel caso usassi le sfoglie secche, dovresti spezzarle e non sovrapporle, altrimenti i lembi che si trovano gli uni sugli altri resteranno duri anche dopo la cottura.
  3. 3
    Aggiungi il ripieno. Questo varia in base alla ricetta, devi seguire le sue istruzioni per prepararlo e poi spalmarlo sul primo strato di pasta. Versa 1/3 circa del ripieno per ricoprire le sfoglie sul fondo.
    • Non realizzare degli strati troppo spessi, altrimenti le lasagne si separeranno quando le taglierai per servirle.
  4. 4
    Cospargi del formaggio. Anche in questo caso devi seguire le indicazioni della ricetta che hai scelto per creare la miscela di formaggio. Questa deve ricoprire con uno strato sottile la superficie del ripieno, quindi usane una quantità sufficiente per non lasciare aree "scoperte".
    • Se la ricetta prevede di usare un composto di ricotta alternato a uno strato separato di mozzarella, metti prima il formaggio morbido e poi quello a pasta filata.
  5. 5
    Versa altra salsa. Con un cucchiaio rivesti lo strato di formaggio con altra salsa fino a ricoprirlo. In base alle dimensioni della teglia, saranno necessarie diverse quantità di sugo.
    • Cerca di non esagerare con la salsa, altrimenti avrai delle lasagne piene di liquido.
    • Quando utilizzi le sfoglie secche, devi spalmare una quantità maggiore di salsa, perché questo tipo di pasta deve assorbire l'umidità mentre cuoce in forno.
  6. 6
    Ripeti il procedimento! Quando hai posato il secondo strato di salsa, creane un altro di pasta, seguito dal ripieno, dai formaggi e da altra salsa. Il numero di strati dipende dalla ricetta e dalle dimensioni della pirofila. Utilizza tutto il ripieno che hai a disposizione.
    • Fai in modo che avanzino circa quattro sfoglie o quante sono necessarie per creare l'ultimo strato.
    • Avrai bisogno di un altro po' di formaggio da cospargere sulla superficie.
  7. 7
    Guarnisci l'ultimo strato. Termina la preparazione mettendo quattro sfoglie di pasta, tre per il senso della lunghezza e una perpendicolare (ma ovviamente il numero delle sfoglie finali può variare in base alla dimensione della pirofila). Cospargi del formaggio sopra l'ultimo strato di pasta, in modo che formi una deliziosa crosticina dorata in cottura. Puoi anche aggiungere una spolverata di paprika dolce come tocco finale.
    • Se stai usando le sfoglie secche o preferisci delle lasagne con più salsa, puoi aggiungerne uno strato in superficie.
  8. 8
    Congela la pietanza (facoltativo). Se lo desideri, puoi coprire la teglia con un foglio di alluminio e riporre il tutto nel congelatore, dove le lasagne si conserveranno fino a tre mesi; alla fine potrai infornarle e saranno comunque deliziose.
    • Prima di cucinarle, ricorda di scongelarle completamente; in caso contrario dovrai aumentare i tempi di cottura.
    • Togli le lasagne dal congelatore la notte prima di cucinarle e lascia che si scongelino nel frigorifero. È meglio cuocere delle lasagne ancora parzialmente congelate piuttosto che lasciarle sul bancone della cucina.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Sovrapporre gli Strati con Creatività

  1. 1
    Prova salse diverse. Quelle a base di pomodoro, con o senza carne, sono la scelta tradizionale e più diffusa per quanto riguarda le lasagne, ma puoi anche provare la deliziosa salsa Alfredo.
  2. 2
    Metti diversi formaggi. Se vuoi dare alle tue lasagne un tocco interessante e nuovo, sostituisci la ricotta con i fiocchi di latte. Puoi utilizzare anche la scamorza, che è più secca della mozzarella. Ricorda di cospargere anche del parmigiano!
  3. 3
    Sostituisci le sfoglie di pasta all'uovo con i ravioli. In questo modo puoi creare un pasticcio al forno davvero personalizzato, usando i tuoi ravioli preferiti. Prova quelli ai funghi, alla carne, al formaggio o quelli vegetariani per un piatto diverso da quello tradizionale, ma ugualmente delizioso.
  4. 4
    Non usare la pasta! Questo è un modo alternativo per gustare delle "lasagne" diverse, soprattutto se stai seguendo un'alimentazione a basso contenuto di carboidrati o devi evitare il glutine. Sostituisci le sfoglie con delle fette di zucchine e mangerai sano senza neppure accorgertene.
  5. 5
    Prova delle lasagne di pesce. Se stai cercando una preparazione per far colpo su qualcuno, prova questa ricetta. Usa la polpa di granchio, i gamberi e le capesante.
    • Le salse al pomodoro nascondono facilmente il sapore delicato di quasi tutti i crostacei e molluschi. Usa una salsa a base di panna.
    • Questo è un piatto che puoi preparare in anticipo, così avrai modo di goderti la compagnia dei commensali.
    • Per le occasioni davvero speciali, prova ad aggiungere dell'aragosta al composto di pesce, proprio quando disponi la polpa di granchio.
  6. 6
    Fai qualche esperimento! Utilizza gli avanzi di pollo o di bistecca della cena precedente che ora si trovano in frigorifero; non temere di tritarli per aggiungerli alle lasagne. Se hai dei pomodori o delle cipolle che devi utilizzare prima che marciscano, tagliali a cubetti e mettili nella salsa.
    • Fai attenzione quando aggiungi gli ingredienti "facoltativi", perché devi tenere conto dei diversi tempi di cottura.
    • Gli ingredienti precotti in genere vanno benissimo, dato che dovranno essere solo riscaldati in forno con il resto delle lasagne. Tuttavia, quando inserisci degli ingredienti crudi, come le fette di zucchine o le carote grattugiate, verifica che abbiano il tempo di cuocersi.
    • Se hai dei dubbi, taglia gli ingredienti in piccoli pezzi.
    Advertisement

Consigli

  • Quando usi le sfoglie secche, versa una quantità leggermente maggiore di salsa. Questo tipo di pasta assorbe l'umidità mentre cuoce in forno. Puoi far sì che le sfoglie secche cuociano in maniera più omogenea disponendo gli strati qualche ora prima di infornare, in modo che la pasta diventi morbida. Altrimenti dovrai sbollentarle brevemente.
  • Le lasagne casalinghe sono ottime quando vengono cucinate in maniera spontanea e non tradizionale. Puoi aggiungere quasi ogni tipo di avanzo dei pasti precedenti per creare un pasticcio al forno davvero delizioso, molto più appetitoso rispetto ai singoli avanzi riscaldati.
  • Le lasagne sono "liquide" quando la salsa non è abbastanza densa.
  • Non ossessionarti per cercare il modo "giusto" di sovrapporre gli strati di lasagne. L'unico principio di base che devi rispettare è quello di garantire a ogni foglio di pasta una quantità sufficiente di liquido affinché cuocia (se usi la pasta secca) oppure che il peso di ogni strato non sia eccessivo (se usi la pasta precotta o lessata). Il tuo obiettivo è che i vari ingredienti restino "compatti", in modo che la mattonella di lasagne mantenga la propria forma, una volta servita. Il trucco più efficace a questo scopo è quello di non esagerare con la quantità di ingredienti per ogni strato.
  • Non sovrapporre fra loro le sfoglie di pasta secca perché c'è il rischio che si formino dei bocconi duri dove il liquido non è riuscito a penetrare correttamente. Puoi anche spezzare le sfoglie e ridistribuirle "a mosaico" quando è necessario.
  • La prima causa di lasagne mollicce e informi è la ricotta troppo umida. Filtra il formaggio con una garza apposita o un setaccio per rimuovere il liquido in eccesso. La ricotta può essere filtrata fino a 24 ore riponendola in frigorifero.
  • Uno degli errori più comuni è quello di cuocere troppo le lasagne; ricorda di preriscaldare il forno secondo le indicazioni della ricetta che hai deciso di seguire.
Advertisement

Avvertenze

  • Una salsa molto liquida rovinerà le lasagne. Cerca di preparare dei ragù densi e corposi invece di quelli liquidi e mollicci.
  • Verifica che la carne sia ben cotta prima di aggiungerla alle lasagne.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Pirofila per lasagne
  • Olio di oliva
  • Pentolone capiente
  • Tovaglioli per disporre le sfoglie
  • Scolapasta
  • Padella profonda o casseruola larga
  • Ciotola di medie dimensioni
  • Cucchiaio
  • Coltello

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Pane & Pasta

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement