Come Preparare un Uovo Sodo

Le uova sode sono un’ottima base per le insalate, possono essere farcite con la maionese o altre salse oppure gustate da sole come spuntino ricco di proteine. Tuttavia, se in cottura rompi sempre il guscio e ti ritrovi continuamente un tuorlo verde, non puoi apprezzarle al meglio. Per fortuna ci sono molti modi per garantirsi delle deliziose uova sode ogni volta che si cucinano e, ancora meglio, sono tecniche che puoi imparare in pochi minuti!

Metodo 1 di 2:
Sul Fornello

  1. 1
    Scegli le uova e mettile in un pentolino o padella. Mettile delicatamente sul fondo del tegame, che deve avere il fondo spesso. Sii molto delicato per evitare di romperle. Non sovrapporne più di quattro.
    • Se hai dei dubbi sulla freschezza delle uova, fai un controllo mettendole in una ciotola di acqua salata. Se vanno a fondo, sono fresche. Se galleggiano, devi buttarle.
    • Per evitare che si rompano mentre bollono, puoi mettere una garza piegata sul fondo della pentola in modo da attutire gli impatti. Tuttavia non si tratta di un passaggio obbligatorio.
  2. 2
    Riempi la pentola con acqua fredda di rubinetto. Copri le uova con almeno 3 cm di acqua. Aggiungi un pizzico di sale. Puoi tenere ferme le uova con una mano mentre versi l’acqua, per evitare che si rompano. In alternativa, punta il flusso di acqua sulla parete interna del tegame.
    • L’acqua fredda impedisce che le uova stracuociano. Non metterle mai direttamente in una pentola di acqua bollente, altrimenti i gusci si romperanno e il contenuto si diffonderà nell’acqua (otterrai così delle uova in camicia).
    • Il sale contribuisce a rassodare gli albumi velocemente. Inoltre contribuisce a sigillare le piccole crepe che potrebbero formarsi sui gusci in cottura.
  3. 3
    Metti la pentola sul fornello a fuoco medio. Coprila con un coperchio e attendi che l’acqua bolla. Grazie al coperchio l’acqua dovrebbe bollire leggermente più in fretta, ma puoi anche ometterlo, se preferisci controllare le uova.
    • Puoi mescolare di tanto in tanto il contenuto del tegame molto delicatamente, per evitare che le uova restino ferme sul fondo – dove cuociono in maniera meno uniforme e dove corrono maggiori rischi di rompersi. Usa un cucchiaio di legno per questa operazione.
  4. 4
    Quando l’acqua raggiunge il bollore, spegni il fuoco. Lascia il coperchio sulla pentola. Il calore dell’acqua e quello residuo del bruciatore finiranno di cuocere le uova. In base alla consistenza che desideri, puoi attendere dai 3 ai 20 minuti:
    • Se ami le uova barzotte, toglile dall’acqua dopo 3 minuti o anche meno. Gli albumi saranno sodi mentre i tuorli saranno caldi e cremosi.
    • Se ti piacciono le uova mediamente cotte, toglile dall’acqua dopo 5-7 minuti. Il tuorlo sarà semi-morbido al centro e gli albumi molto sodi.
    • Per ottenere delle uova sode, devi toglierle dall’acqua bollente dopo 10-15 minuti. I tuorli saranno completamente duri. Con questa tecnica è difficile stracuocerli.
  5. 5
    Raffreddale immediatamente per fermare la cottura. Non appena è trascorso il tempo che hai stabilito per la consistenza delle uova, scolale dall’acqua calda con delicatezza. Puoi anche utilizzare una schiumarola. Metti le uova sotto l’acqua corrente fredda oppure immergile in una ciotola di acqua e ghiaccio per abbassare rapidamente la temperatura. Lasciale riposare in acqua fredda per 5 minuti.
    • Una volta che le uova sono abbastanza fredde da poterle toccare con le mani, riponile in frigorifero per 20-30 minuti così da allentare i gusci.
    • Se non sei molto pignolo per quanto riguarda le uova perfettamente sgusciate, puoi saltare questo passaggio e iniziare a sgusciarle subito.
    • Per capire se un uovo è ben sodo senza romperlo, fallo ruotare su un tavolo. Se gira rapidamente senza problemi, allora è sodo. Se ondeggia, deve essere cotto per più tempo.
  6. 6
    Sguscia le uova quando sei pronto per mangiarle. Schiacciale contro una superficie pulita e piatta e falle rotolare delicatamente con una mano per rompere il guscio. Inizia a toglierlo dalla parte più grossa dell’uovo, dove dovrebbe esserci un piccolo spazio vuoto appena sotto. Questo procedimento facilita molto il lavoro. Risciacqua le uova sotto l’acqua fredda corrente man mano che le sgusci per eliminare la membrana e i piccoli frammenti che restano attaccati.
    • Consiglio per sbucciare rapidamente le uova: rimettile nel tegame in cui le hai cotte e chiudilo con il coperchio. Scuoti la pentola vigorosamente per rompere tutti i gusci in una volta sola.
  7. 7
    Riponi le uova sode in frigorifero per 5 giorni al massimo. Dopo averle sbucciate, sono pronte da mangiare. Puoi mettere gli avanzi in una ciotola coperta da un piatto o in un contenitore ermetico. In entrambi i casi ricorda di proteggere le uova con un tovagliolo di carta umido, che dovrai cambiare ogni giorno per evitare che le uova si secchino.
    • Puoi anche conservare le uova in acqua fredda. Sostituiscila tutti i giorni se non vuoi che le uova marciscano.
    • Le uova sode possono essere conservate per diversi giorni dopo essere state rotte e sgusciate, ma tendono a diventare un po’ gommose e secche. Sarebbe meglio riporle in frigorifero coperte con carta da cucina umida oppure in un contenitore di acqua.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Nel Microonde

  1. 1
    Scalda l’acqua fino al bollore in una ciotola per il microonde. Il forno a microonde, di solito, non è altrettanto efficace del fornello per cuocere le uova sode, ma con un po’ di pazienza si otterranno comunque dei buoni risultati. Per prima cosa devi far bollire l’acqua senza le uova. Segui le istruzioni riportate in questo link per far bollire l’acqua in sicurezza.
    • Ricorda che non devi cuocere nel microonde le uova intere non sbattute. Anche se sono state tolte dal guscio, le uova imprigionano molta pressione, soprattutto nel tuorlo, e possono arrivare a esplodere danneggiando il forno.
  2. 2
    Togli la ciotola dal forno e, con grande attenzione, aggiungi le uova. Usa un canovaccio o un guanto da forno per toglierla dal microonde; aiutati con una schiumarola per mettere in acqua le uova una per volta. Accertati che tutte le uova siano completamente sommerse.
    • Non farle cadere direttamente in acqua. Non solo si romperanno quando toccheranno il fondo, ma potrebbero anche schizzare dell’acqua bollente verso di te.
  3. 3
    Copri la ciotola e lascia riposare il tutto. Una volta che hai calato le uova in acqua, copri il contenitore con un piatto o un coperchio; a questo punto cuoceranno grazie al calore che è prossimo a quello di bollitura. I tempi variano in base alla consistenza che desideri ottenere. In generale, dovresti calcolare dei tempi leggermente più lunghi rispetto a quelli del metodo sul fornello, dato che in questo caso le uova non hanno la possibilità di cuocere man mano che l’acqua si scalda.
    • Se ti piacciono le uova barzotte, lasciale in acqua per circa 10 minuti o meno. Il tuorlo sarà piuttosto liquido.
    • Se preferisci quelle a cottura media, aspetta circa 15 minuti. Il tuorlo sarà semi-morbido e gli albumi piuttosto sodi.
    • Se ami le uova ben cotte, aspetta almeno 20 minuti o più. Sia l’albume che il tuorlo saranno completamente duri, ma quest’ultimo non assumerà la sgradevole colorazione verdastra tipica delle uova stracotte.
  4. 4
    Togli le uova dall’acqua calda e raffreddale come di consueto. Quando sono rimaste in acqua per il tempo desiderato, puoi “pescarle” con una schiumarola o un colino. Ora non ti resta che procedere esattamente come con le uova bollite sul fornello:
    • Mettile sotto l’acqua corrente fredda oppure in una ciotola con acqua e ghiaccio per circa 5 minuti, così da raffreddarle.
    • Quando riesci a toccarle, rompile e sgusciale immediatamente o riponile in frigorifero per 20-30 minuti per semplificare il lavoro di rimozione dei gusci.
    • Conserva le uova in frigorifero, coperte con carta da cucina umida o in un contenitore pieno d'acqua. Consumale entro 4-5 giorni, cambiando la carta o l’acqua ogni giorno.
    Pubblicità

Risoluzione dei Problemi

  1. 1
    Se i tuorli sono verdi o grigiastri, riduci i tempi di cottura. Se lasci bollire le uova per troppo tempo, si forma un anello grigio-verde che puzza di zolfo. Le uova sono comunque perfettamente commestibili ma, se le trovi poco appetitose, la prossima volta riduci semplicemente il tempo in cui le lasci in acqua calda.
    • Il colore è causato dalla reazione del ferro contenuto nel tuorlo con l’acido solfidrico che si trova nell’albume. Questa reazione avviene quando l’uovo ha terminato il processo di cottura.
    • Il calore in eccesso tende a far coagulare le proteine e conferisce così una consistenza gommosa all’albume e asciuga il tuorlo.
  2. 2
    Se l’uovo è troppo liquido, aumenta i tempi di cottura. Se non applichi calore a sufficienza, allora potresti ritrovarti con il problema opposto rispetto a quello descritto nel passaggio precedente. Se non cuoce abbastanza, il tuorlo potrebbe restare più liquido di quanto tu possa gradire. Le uova troppo crude potrebbero anche mostrare degli albumi non perfettamente sodi. Se noti che il primo uovo che sgusci è ancora poco cotto, rimetti le altre in pentola con acqua bollente.
    • Le uova non cotte possono potenzialmente trasmettere un’infezione da salmonella. Si consiglia di mangiarle ben cotte oppure di usare quelle pastorizzate nelle ricette a crudo.
    • Come già descritto in precedenza, puoi far ruotare un uovo su una superficie dura per verificare che sia sodo. Se ruota in maniera uniforme, è cotto. Un uovo semi-crudo ondeggia o ruota formando una spirale su un lato.
  3. 3
    Per sgusciare le uova fresche con facilità, esponile al vapore. Quando hanno solo un giorno o due, le uova hanno una membrana che si attacca al guscio e che rende più difficili le operazioni di rimozione di quest’ultimo. Le uova migliori per essere bollite sono quelle vecchie di 7-10 giorni. Se devi però cuocere quelle molto fresche, allora prova a esporle al vapore per separare la membrana dal guscio:
    • Mettile in uno scolapasta di metallo e appoggia quest’ultimo sopra una pentola. All’interno di questa avrai versato 2-3 cm di acqua che porterai a bollore. Ruota spesso le uova e infine lessale come al solito.
    • Alcune persone aggiungono un cucchiaino di bicarbonato di sodio all’acqua di bollitura, se le uova sono molto fresche. Tuttavia, questo “trucco” conferisce un leggero sapore di zolfo.
  4. 4
    Se le uova sono difficili da sgusciare, rompile e mettile in acqua. Quando ti accorgi che l’albume resta appiccicato al guscio, fai rotolare l’uovo per creare una rete di piccole crepe sulla superficie. Poi mettilo in una ciotola con acqua fredda e aspetta 5-10 minuti. Questo procedimento aiuta il guscio a separarsi dalla membrana e facilita il lavoro.
  5. 5
    Se un uovo si rompe in cottura, aggiungi aceto all’acqua. Questo è un problema abbastanza comune, soprattutto se le uova sono molto fredde. Se noti che uno si è rotto, aggiungi un cucchiaino di aceto all’acqua di cottura per aiutare le proteine dell’albume a coagularsi in fretta e sigillare l’apertura. Cerca di essere tempestivo; se agisci non appena noti la fessura, l’uovo dovrebbe comunque cuocere in modo uniforme.
    • Dovresti notare una piccola fuoriuscita di albume dalla fessura. Se non aggiungi l’aceto in tempo, non preoccuparti, l’uovo sarà comunque cotto e commestibile, anche se avrà una forma un po’ buffa.
    Pubblicità

Consigli

  • Se stai cucinando delle uova dal guscio bianco, puoi aggiungere delle bucce di cipolla (la parte marrone) nell’acqua bollente. In questo modo il guscio si colora di una bella tonalità marrone e potrai con un'occhiata distinguere quelle che hai cotto da quelle crude.
  • Un cucchiaino potrebbe rivelarsi utile nel mantenere intatto l’albume mentre sgusci un uovo. Togli una piccola porzione di guscio e membrana dall’estremità più grande, inserisci il cucchiaino sotto il guscio e la membrana con la parte concava rivolta verso l’albume, poi ruota il cucchiaino e stacca i pezzi di guscio.
  • Alcune idee sfiziose per presentare le uova sode sono: le uova alla diavola, l’insalata di uova, i burritos con uova, la salade niçoise e molte altre!
  • Quando cucini le uova, accertati che l’acqua sia al punto di ebollizione. Lasciale in acqua bollente per 12 minuti, se sono grandi; 15 minuti, se sono extra-large.
  • Se mescoli le uova un paio di volte mentre l’acqua sta per bollire, permetti al tuorlo di centrarsi all’interno dell’albume e di cuocere in modo uniforme.
  • Se devi tagliare un uovo sodo a metà, usa quello più fresco che puoi trovare, così sei certo che il tuorlo resterà al centro e non presenterà una colorazione verdastra. Segui i consigli di questo articolo per sgusciare un uovo fresco.
  • Puoi aggiungere un po’ di bicarbonato di sodio all’acqua di cottura, rompere entrambe le estremità dell’uovo (una volta sodo), appoggiare la bocca su quella più sottile e soffiare. Dopo qualche tentativo, sarai in grado di far uscire l’uovo perfettamente sgusciato dall’altra parte!
  • Lascia che le uova raggiungano la temperatura ambiente prima di metterle in acqua, per minimizzare il rischio di rotture.
  • Alcuni raccomandano di fare un piccolo foro con uno spillo nell’estremità più larga dell’uovo prima di bollirlo, in modo da far uscire l’aria e ridurre le probabilità che si rompa. Tuttavia, degli studi hanno dimostrato che non è una tecnica affidabile.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se usi troppo aceto, le uova avranno un cattivo odore e sapranno di aceto.
  • Non cuocere al microonde delle uova intere, esploderebbero. Fai invece bollire l’acqua nel microonde e poi aggiungi le uova fuori dall’elettrodomestico. Puoi anche preparare delle uova in camicia nel microonde proprio usando questa tecnica.
  • Stai molto attento con questa, ma anche con tutte le altre preparazioni che richiedono l’uso di acqua bollente. Proteggiti le mani e il viso per evitare dolorose ustioni.
  • Non usare le uova rotte perché potrebbero contenere dei batteri.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 155 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Uova
Sommario dell'Articolo

Per preparare un uovo sodo, mettilo in pentola e coprilo con almeno 3 cm d'acqua e un pizzico di sale. Riempi una ciotola con acqua ghiacciata e mettila da parte. Riscalda la pentola a fuoco medio, girando l'uovo a intervalli di pochi minuti. Quando l'acqua inizia a bollire, togli l'uovo dalla pentola con una schiumarola e immergilo nell'acqua ghiacciata. Per un uovo a cottura media, cuocilo per 5-7 minuti. Per un uovo sodo ben cotto, cuocilo per 10-15 minuti. Per rimuovere il guscio, fai rotolare l'uovo su un tavolo pulito per romperlo. Poi, togli il guscio con le dita.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità