Come Preparare una Bomba Puzzolente

Hai una voglia matta di fare uno scherzo puzzolente? Uno dei tuoi amici se l’è cercata e non vedi l’ora di pareggiare i conti? Quest’articolo fa proprio al caso tuo: il tuo obiettivo non potrà salvarsi dal passare qualche momento davvero puzzolente. Continua a leggere per scoprire i diversi modi per realizzare una bomba puzzolente.

Metodo 1 di 4:
Bomba Puzzolente all’Uovo

  1. 1
    Procurati un uovo e un ago.
  2. 2
    Usa l’ago (più sottile meglio è) per praticare un foro “molto” piccolo nell’uovo.
  3. 3
    Posiziona l’uovo in un contenitore sicuro e aperto (come ad esempio una scatola per scarpe forata) e lascialo riposare per un paio di settimane. In teoria, tanto più lo lascerai invecchiare meglio sarà, ma attenzione: alla lunga l’uovo potrebbe asciugarsi del tutto. Fai diversi esperimenti e cerca di capire quanto a lungo puoi farlo riposare.
  4. 4
    Lancia l’uovo. Quando penserai di aver aspettato a sufficienza, lancia l’uovo (che dovrà essere intatto, se non per un piccolissimo foro) verso il luogo che hai designato come obiettivo. Goditi la scena.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Bomba Puzzolente di Capelli

  1. 1
    Appoggia davanti a te un foglio di giornale o di quaderno.
  2. 2
    Metti al centro della carta una buona dose di capelli umani o peli animali
  3. 3
    Taglia la testa di quattro o cinque fiammiferi. Posizionale all’interno dei capelli.
  4. 4
    Arrotola la carta. Assicurati di non schiacciarla troppo, o non prenderà fuoco in modo corretto. Assicurati inoltre che le teste di fiammifero rimangano all’interno della carta arrotolata.
  5. 5
    Stringi la bomba puzzolente con un elastico.
  6. 6
    Posiziona altri due fiammiferi intatti all’intero dell’elastico. Saranno la tua miccia.
  7. 7
    Accendi la bomba nel luogo giusto e preparati ad un odore davvero disgustoso!
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Ammoniaca e Fiammiferi

  1. 1
    Taglia con le forbici le teste di una manciata di fiammiferi. Mettile da parte e getta il resto, o usalo in modo alternativo.
  2. 2
    Posiziona le teste dei fiammiferi in una bottiglia pulita e inutilizzata, dotata di tappo.
  3. 3
    Versa due o tre cucchiai di ammoniaca nella bottiglia. Chiudila con il tappo e agitala.
  4. 4
    Aspetta tre o quattro giorni prima di aprire la bottiglia. Una volta aperta, l’odore che ne uscirà farà venire gli incubi e i brividi lungo la schiena agli sfortunati che si troveranno nei paraggi. Questa bomba puzzolente rilascerà infatti solfuro di ammonio, (NH4)2S.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Cipolle, Aglio, Cavolo e Capelli Bruciati

  1. 1
    Procurati gli ingredienti principali e affetta un po’ di cipolla e di aglio fino a quando non saranno ridotti a pezzettini sottili. Puoi usare qualsiasi tipo di cipolla, ma ricorda che le cipolle verdi e i porri produrranno il migliore risultato, dato che sono le più pungenti. Taglia inoltre cinque foglie di cavolo piuttosto grandi.
  2. 2
    Versa il tutto in un barattolo. Prendi un barattolo di vetro trasparente da mezzo litro, dotato di coperchio, e versa gli ingredienti al suo interno.
  3. 3
    Aggiungi i capelli. Aggiungi al miscuglio una piccola ciocca di capelli umani o di peli animali. Assicurati di posizionarli al di sopra degli altri ingredienti e che siano raccolti in un gruppo unico: in questo modo renderai più facile il passaggio successivo. (Facoltativo) per un odore ancora più pungente, aggiungi una testa di fiammifero all’interno della ciocca di capelli.
  4. 4
    Chiudi e brucia. Chiudi il coperchio del barattolo “ermeticamente”. Usa quindi una lente di ingrandimento per far arrivare un raggio di luce all’interno del barattolo, indirizzandolo sul gruppo di capelli, fino a quando non inizierà a produrre fumo. Se hai eseguito anche il passaggio facoltativo, cerca di colpire la testa del fiammifero.
  5. 5
    Lascia riposare il tuto. Lascia che il barattolo pieno di fumo riposi alla luce solare diretta per circa una settimana; in questo modo gli ingredienti si riscalderanno e si fonderanno, permeando l’intero barattolo. Una volta stabilizzato il fumo all’interno, usa un chiodo per fare un buco nel barattolo. In questo modo gli ingredienti si decomporranno più in fretta.
  6. 6
    Preparati per la prova del nove. Dopo circa una settimana, apri il barattolo e annusa, per vedere se la puzza si sarà mescolata nel modo giusto. Fallo solo all’esterno, MAI in casa o in qualsiasi altro posto che non vuoi far puzzare in modo davvero fastidioso. Ricorda che tanto più l’avrai fatto riposare, tanto peggiore sarà l’odore. Se riesci a percepirlo già a qualche metro di distanza, sarà più che pronto.
  7. 7
    Libera la bomba. Apri o rompi il barattolo nella zona che hai scelto come obiettivo e osserva le tue povere vittime allontanarsi rapidamente dall’orribile e soffocante puzza.
    Pubblicità

Consigli

  • Sperimenta con l’ambiente! Modifica la strategia, quanto tempo lascerai riposare la bomba e quanto dovrà puzzare, posizionala in diversi ambienti per trovare il migliore. Puoi anche usare un ago per estrarre un po’ di uovo e introdurre qualche altra sostanza puzzolente. L’acido solfidrico è la sostanza chimica più usata nelle bombe puzzolenti. Potresti far marcire un poco l’uovo, estrarne una piccola quantità, introdurre l’acido solfidrico e sigillarlo con una polvere epossidica.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non lasciar riposare troppo la bomba, potrebbe esplodere!
  • Non buttarla in un posto che non desideri puzzi successivamente in modo irrespirabile.
  • Non avvicinarla agli occhi di nessuno.
  • Non gettarla in proprietà altrui, potresti finire nei guai. Potresti dover pulire per punizione (e fidati, NESSUNO vuole avere a che fare con un odore del genere). Inoltre potresti danneggiare la casa o gli oggetti di quella persona!
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • 1 uovo
  • 1 ago da cucito, una matita o una penna.
  • Una scatola forata o un sacchetto freezer.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 63 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Trucchi & Scherzi

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità