Come Preparare una Gabbia per Conigli

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

Se stai pensando di prendere un coniglio, la tua prima preoccupazione dovrà essere creare un luogo dove possa vivere comodamente. La gabbia del tuo coniglio sarà la sua casa quando non sarà impegnato a correre in giro o ad accoccolarsi sulle tue gambe. È importante sceglierne una resistente e spaziosa che gli fornisca molto spazio per muoversi. Copri il fondo della gabbia con del substrato e in seguito colloca gli oggetti necessari, come una ciotola per il cibo e un beverino. Infine, procurati dei giochi per conigli o altri oggetti che possano tenerlo occupato e felice mentre non ci sei.

Parte 1 di 4:
Scegliere la Gabbia

  1. 1
    Acquista una gabbia abbastanza spaziosa da ospitare comodamente il tuo coniglio. Accertati che ci sia abbastanza spazio da permettergli di muoversi con facilità: dovrebbe essere in grado di alzarsi sulle zampe posteriori senza che le orecchie tocchino il soffitto. Di solito una gabbia con un'area interna di almeno tre metri quadrati è sufficiente ad ospitare la maggior parte dei conigli di taglia media.[1]
    • Le razze più grandi come l'Ariete Inglese o il Gigante di Fiandra necessitano di un'area di almeno quattro metri quadrati.
    • Dovrai acquistare una gabbia più grande se pensi di voler tenere più di due conigli.[2]
  2. 2
    Investi in una gabbia partizionata o fornita di più livelli. I conigli sono naturalmente attratti dagli spazi chiusi e poco illuminati. Con qualche euro in più ti sarà possibile acquistare una gabbia partizionata con "stanze" separate o livelli che permetteranno al tuo animale di godersi un po' di privacy. In questo modo sarà in grado di ritirarsi in un posto tranquillo ogni volta che ne sente il bisogno.[3]
    • Una gabbia partizionata può costare molto di più rispetto a un modello standard, ma lo spazio aggiuntivo che offre giustifica decisamente la spesa.
    • Qualunque gabbia tu scelga, assicurati che ogni coniglio abbia un suo rifugio o un posto dove nascondersi. Fornire al tuo animale un luogo sicuro dove rintanarsi gli offre la possibilità di alleviare lo stress in modo sano.[4]
  3. 3
    Scegli una gabbia che abbia un fondo di plastica resistente. I conigli tenuti in gabbie con un fondo a rete possono rimanere incastrati o sviluppare piaghe dolorose. Il fondo solido ti permetterà inoltre di cambiare il substrato e pulire la gabbia più facilmente.[5]
    • Se hai già una gabbia con fondo a rete utilizza un foglio di cartone o un pannello di legno economico per coprirne il pavimento e offrire così al tuo coniglio una superficie più comoda.
  4. 4
    Scegli una gabbia che abbia uno sportello ampio. Lo sportello della gabbia dovrebbe essere abbastanza ampio da far sì che tutti gli accessori per il tuo coniglio vi passino senza problemi. Questo include la ciotola per il cibo, il beverino, la cuccia, la lettiera e i vari giochi che userà. Ovviamente dovrà anche essere abbastanza largo da far passare il coniglio stesso![6]
    • Alcune gabbie hanno più ingressi, ad esempio uno sportello laterale o un'apertura superiore, che possono facilitare l'aggiunta e la rimozione dei vari oggetti.
  5. 5
    Assicurati che il coniglio abbia abbastanza spazio per fare esercizio. I conigli sono animali energici che non amano stare fermi troppo a lungo, perciò la maggior parte dello spazio della gabbia dovrà essere dedicato al gioco e all'esplorazione. Idealmente il coniglio dovrebbe impiegare tre o quattro salti per arrivare da un lato all'altro della gabbia. La possibilità di muoversi liberamente lo manterrà sano e felice.[7]
    • In una gabbia di tre metri, solo un quarto dello spazio sarà dedicato al dormire e al mangiare.[8]
    • Aggiungi qualche gioco o accessorio che aiuti il tuo coniglio a fare esercizio. Potresti utilizzare oggetti come palline o scatole per creare un piccolo percorso a ostacoli.[9]
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Aggiungere gli Oggetti Necessari

  1. 1
    Scegli un substrato per conigli. Cerca un substrato adatto ai conigli o ideato appositamente per loro. Uno dei materiali migliori per quest'uso è il fieno poiché è commestibile e tiene i conigli al caldo durante le notti più fredde. Il fieno di erba medica è ideale per femmine incinte e piccoli, mentre per i conigli adulti si può usare il fieno di fleolo.[10]
    • Un'altra opzione consiste nell'usare un substrato privo di polveri ricavato da legno e carta riciclati.
    • Evita di usare trucioli di pino o di cedro poiché questi possono essere tossici per i conigli[11]
  2. 2
    Spargi il substrato sul fondo della gabbia. Copri il fondo con almeno 2-3 centimetri di substrato e assicurati che sia ben distribuito. Se stai utilizzando il fieno ammucchialo lungo i bordi in modo che il tuo coniglio abbia la possibilità di brucare e allo stesso tempo avere una zona vuota al centro della gabbia per giocare e dormire.[12]
    • Per facilitare la pulizia ed evitare le perdite di liquido considera l'idea di posizionare un paio di tappetini assorbenti per cani o uno strato di fogli di giornale al di sotto del substrato.
    • Assicurati di fornire un substrato abbastanza profondo per evitare che il tuo coniglio soffra di dolori alle zampe. La pododermatite è una patologia molto diffusa che nasce quando l'animale si trova spesso su superfici dure e umide. Un substrato profondo funge da cuscino per le zampe del coniglio e le tiene lontane dalle zone sporche sul fondo.[13]
  3. 3
    Crea un'area per la cuccia. Anche se spesso i conigli dormono senza difficoltà su ogni tipo di superficie morbida, aggiungere una cuccia ad una gabbia ben equipaggiata può essere utile e dare un tocco adorabile all'ambiente. Colloca la cuccia a un lato o in un angolo della gabbia così che il tuo amico peloso non abbia ostacoli mentre mangia, gioca o sgranchisce le gambe.[14]
    • Le cucce per conigli sono disponibili in varie forme; stuoie di tessuto, piccole amache o versioni in miniatura delle classiche cucce per cani.
  4. 4
    Colloca un contenitore per lettiera. Addestrare il tuo coniglio all'uso di una lettiera può aiutarti a mantenere l'ambiente pulito e sano. Cercane una adeguata alla razza di coniglio che hai e coprine il fondo con una base di carta riciclata. Puoi usare anche un misto di fogli di giornale strappati e fieno, se ne hai più di quanto te ne serva.[15]
    • Evita le lettiere sanitarie per gatti. Possono essere pericolose per i conigli se ingerite.[16]
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Fornire Cibo, Acqua e Giochi

  1. 1
    Installa un beverino. Un beverino fornirà al tuo coniglio acqua fresca e pulita per tutto il giorno. Montalo su un lato della gabbia utilizzando i ganci in metallo sul retro. Assicurati che il beccuccio sia posizionato abbastanza in basso da permettere al coniglio di arrivarci senza sforzo.[17]
    • Un beverino da 600 ml fornirà acqua a un singolo coniglio per due giorni, o a due conigli per un giorno. È consigliabile che ogni animale abbia il proprio beverino in maniera tale da evitare eventuali litigi.
    • Il tuo coniglio potrebbe preferire usare una ciotola per bere. Tuttavia, le ciotole si rovesciano facilmente e possono riempirsi di scarti di cibo, escrementi e pezzi di substrato: questo significa che dovrai pulirle frequentemente.
  2. 2
    Colloca una ciotola per il cibo nella gabbia. La ciotola che sceglierai dovrà essere grande abbastanza da contenere tutto il cibo di cui il coniglio ha bisogno, ma piccola abbastanza da passare senza problemi per lo sportello della gabbia. Lascia un po' di spazio tra la ciotola del cibo e il beverino o la ciotola dell'acqua per evitare che il cibo si inzuppi.[18]
  3. 3
    Fornisci al tuo animale una varietà di giochi con cui divertirsi. I conigli possono rosicchiare la plastica morbida in tempi brevissimi, quindi investire in giochi più resistenti è la scelta migliore. Molti negozi di animali vendono dei blocchi di legno perfetti da rosicchiare. Anche corde, cartoni e pezzi di stoffa resistente o di plastica sono ottimi passatempi per i conigli più energici.[22]
    • I giocattoli da rosicchiare non solo sono divertenti, ma anche utili. Se i denti dei conigli diventano troppo lunghi questi possono avere difficoltà nel mangiare.
    • Evita di fornire giocattoli di legno tenero: possono scheggiarsi e c'è il rischio che l'animale soffochi.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Pulire la Gabbia

  1. 1
    Sostituisci il substrato quando raggiunge i 2-3 centimetri. Un substrato di fieno inizierà a scarseggiare dopo qualche giorno, dato che il coniglio lo mangerà di tanto in tanto. Quando succede aggiungine semplicemente una manciata o due ovunque tu veda parti scoperte. Altri tipi di substrato non andranno riempiti così tanto spesso, ma dovresti comunque cambiarli quando si bagnano o iniziano a emanare cattivi odori.
    • Ricorda che il coniglio ha sempre bisogno di una quantità sufficiente di substrato nella sua gabbia.
  2. 2
    Sciacqua regolarmente la ciotola del cibo e il beverino. Circa una volta al mese lava con attenzione entrambi i contenitori con acqua calda e sapone liquido neutro. Assicurati di sciacquarli accuratamente quando hai finito: le tracce residue di sapone potrebbero nuocere al tuo coniglio.[23]
    • Se hai acquistato delle ciotole di ceramica per l'acqua o il cibo, mettile in lavastoviglie per risparmiare tempo e energie.
    • Potrebbe essere necessario pulire più frequentemente le ciotole del tuo coniglio se ti sembrano particolarmente sporche o se sono entrate in contatto con urina o feci.
  3. 3
    Pulisci la lettiera ogni giorno. Abituati a pulire ogni giorno la lettiera sporca per mantenere sano l'ambiente del tuo animale: fornire della lettiera pulita renderà meno probabile che sporchi altre aree della gabbia.[24]
    • Indossa sempre guanti di lattice e usa una busta di plastica che puoi sigillare o legare per sbarazzarti dei bisogni del tuo coniglio.
    • Una spruzzata di aceto bianco o di candeggina diluita può esserti utile per neutralizzare gli odori persistenti e i batteri.
  4. 4
    Disinfetta l'intera gabbia una volta a settimana. Dopo aver spostato il tuo coniglio in una zona sicura della casa, porta fuori la gabbia e spruzzala con una miscela composta da una parte di candeggina e dieci parti d'acqua. Lascia agire la soluzione per 15-20 minuti e in seguito sciacquala bene con una pompa da giardino. Aspetta che la gabbia si asciughi completamente e infine aggiungi del nuovo substrato.[25]
    • Disinfettare occasionalmente la gabbia elimina gli odori e uccide i germi nocivi che potrebbero far ammalare il coniglio.
    • Assicurati che ogni traccia di candeggina, inclusi i vapori, si disperda prima di far tornare in gabbia l'animale.
  5. 5
    Tieni sotto controllo il tuo coniglio mentre è in gabbia. Dai un'occhiata al coniglio ogni ora per assicurarti che sia felice, comodo e al sicuro. Se lasciato senza supervisione potrebbe farsi male o finire cibo o acqua senza che tu lo sappia.
    • I conigli sono animali socievoli e non sopportano lo stare continuamente in gabbia. Fai in modo che il tuo coniglio abbia svariate ore di libertà ogni giorno per giocare, esplorare e ricevere qualche carezza.
    Pubblicità

Consigli

  • Una casetta per cani può diventare facilmente una lussuosa reggia per un coniglio molto attivo o molto grande.
  • Se hai molti conigli tienine al massimo due per gabbia, altrimenti non avranno l'acqua, il cibo o lo spazio necessari per essere sani, felici e soddisfatti.
  • I conigli sono ottimi animali domestici in case senza gatti, cani o altri grandi animali territoriali che potrebbero ferirli.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non usare mai il fil di ferro come barriera per conigli. I loro denti sono molto più duri del filo e potrebbero farsi del male rosicchiandolo.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Gabbia per conigli
  • Fieno, legno riciclato o substrato in carta
  • Beverino
  • Ciotola per il cibo
  • Contenitore per lettiera
  • Lettiera sanitaria adatta ai conigli
  • Giochi
  • Acqua
  • Sapone liquido neutro
  • Ammoniaca
  • Bottiglia spray

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.
Categorie: Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità