Come Preparare una Riduzione di Aceto Balsamico

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Hai provato una riduzione di aceto balsamico al ristorante e ora ti piacerebbe rifarla in casa? L'aceto balsamico ha un sapore naturalmente intenso, ma una riduzione permette di arricchirlo ancora di più. Inoltre, è perfetta per accompagnare un'ampia varietà di cibi. Per preparare una riduzione di aceto balsamico ti servirà dello zucchero. Questo ingrediente è necessario per ottenere uno sciroppo denso e ricco da cospargere su qualsiasi piatto desideri. Puoi per esempio provarlo su insalata caprese, filetto di maiale, fragole o gelato alla vaniglia.

Parte 1 di 3:
Riscaldare l'Aceto Balsamico

  1. 1
    Scegli l'aceto balsamico. Opta per un aceto balsamico di alta qualità dolce e saporito. È preferibile quello di Modena, in quanto è caratterizzato da un gusto ricco di note complesse (soprattutto le varietà più costose). L'aceto balsamico di Modena si presta bene a questa ricetta [1].
    • Gli aceti balsamici chiari sono più aspri, mentre quelli scuri di solito sono più dolci.
    • Evita di usare un aceto balsamico tradizionale o D.O.P., in quanto perde il proprio sapore durante la cottura.
  2. 2
    Misura l'aceto balsamico. Prepara una quantità di riduzione adatta alle tue esigenze. Se la utilizzi regolarmente in cucina, prova a iniziare con una bottiglia intera, ovvero circa 450 ml (2 tazze). Versa l'aceto in un pentolino robusto [2].
    • Hai intenzione di usare la riduzione solo per un pasto o un dessert? Allora prova a iniziare con circa 230 ml (1 tazza) di aceto.
    • Usare una pentola ampia e poco profonda aiuta a cuocerlo in maniera più omogenea.
  3. 3
    Prova ad aggiungere lo zucchero. Versa ½ tazza di zucchero semolato nella pentola qualora avessi intenzione di usare la riduzione per guarnire frutti di bosco, un dolce o del gelato. A mano a mano che la miscela si ridurrà, lo zucchero verrà sottoposto a un leggero processo di caramellizzazione, che conferirà delle delicate note dolci alla riduzione [3].
    • Alcune persone raccomandano di aggiungere lo zucchero o altri ingredienti (come cannella, arance, fichi o erbe aromatiche fresche) a preparazione ultimata. In questo modo avrai una riduzione di aceto balsamico neutra che potrai usare per più pietanze.
  4. 4
    Regola la fiamma a una temperatura media. Dovresti lasciare evaporare lentamente il liquido affinché l'aceto venga dimezzato o ridotto di due terzi. Questo passaggio è fondamentale per ridurre l'aceto. Solo così la riduzione si addenserà e acquisirà una consistenza simile a quella di uno sciroppo. Cuocere l'aceto a fiamma media serve invece a evitare che la riduzione si bruci [4].
    • In questa fase accendi la cappa della cucina, in quanto l'aceto balsamico inizierà a evaporare a mano a mano che si ridurrà.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Ridurre l'Aceto Balsamico

  1. 1
    Porta l'aceto a ebollizione. Se usi una pentola ampia e poco profonda, inizieranno a formarsi velocemente delle bollicine nella zona centrale. L'ebollizione potrebbe invece tardare un po' di più qualora usassi un pentolino profondo.
    • Non allontanarti dai fornelli mentre l'aceto si riscalda. Ricorda che giunge a ebollizione in pochi minuti. Potrebbe bruciarsi qualora lo lasciassi bollire troppo a lungo.
  2. 2
    Riduci la fiamma al minimo. Una volta che l'aceto sarà giunto a ebollizione, regola il fuoco al minimo. In questo modo comincerà a sobbollire. Assicurati che la miscela continui a cuocersi a fuoco lento a mano a mano che si riduce. Alza la fiamma se dovesse smettere di sobbollire, in modo che ricomincino a formarsi delle bolle.
    • Far sobbollire l'aceto significa farlo bollire piano, di conseguenza dovrebbero continuare a formarsi delle bolle nell'acqua.
  3. 3
    Lascialo sobbollire per 10-20 minuti. Dato che il liquido evaporerà gradualmente, dell'aceto rimarranno solo due terzi o la metà. Se non riesci a capire quanto liquido sia evaporato, osserva i lati della pentola. Dovresti vedere una linea nel punto in cui si trovava inizialmente il livello dell'aceto. Questo ti aiuterà a determinare quanto liquido è evaporato [5].
    • Rimescola la miscela di tanto in tanto qualora avessi aggiunto lo zucchero per evitare che si attacchi alla pentola.
    • Fai cuocere l'aceto per circa 10 minuti se preferisci che la riduzione sia più acquosa, mentre per 20 minuti se la preferisci più densa.
  4. 4
    Fai raffreddare e conserva la riduzione. Versala in una ciotola e lasciala raffreddare completamente prima di servirla. Diventerà leggermente più densa a mano a mano che si raffredderà. Travasala in un flacone spremibile o una caraffa se hai intenzione di usarla per irrorare una pietanza.
    • Mettila in un flacone a chiusura ermetica e tienila in frigo fino a 2 settimane qualora desiderassi conservarla più a lungo [6].
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Usare la Riduzione di Aceto Balsamico

  1. 1
    Usa la riduzione come se fosse una salsa. Utilizzala per irrorare le verdure grigliate, in modo che acquisiscano delle note aromatiche più complesse. Si sposa bene anche con la pizza o il salmone grigliato, oppure puoi utilizzarla come intingolo. Per esempio, prova a intingerci un panino al formaggio grigliato [7][8].
    • Un'idea semplice? Prova a versarla su un avocado maturo fresco.
    • Puoi anche aggiungere qualche cucchiaino di riduzione al sugo della pasta per scoprire nuovi sapori.
  2. 2
    Prepara un condimento per insalata con la riduzione. La riduzione di aceto balsamico è tradizionalmente usata per condire piatti come la caprese, un'insalata a base di mozzarella fresca e pomodori. Su questa pietanza vengono semplicemente versate alcune gocce di riduzione per completare la preparazione. La riduzione può però essere mescolata anche con altri condimenti per insalata allo scopo di intensificarne il sapore. In alternativa, prepara un semplice condimento mescolando e agitando i seguenti ingredienti [9]:
    • Parti uguali di riduzione e olio extra vergine d'oliva (prova a usare 60 ml di ciascun ingrediente);
    • ½ cucchiaino di senape in grani;
    • Un pizzico di sale marino;
    • Una spolverata di pepe nero macinato fresco.
  3. 3
    Prova a usare la riduzione per insaporire un dessert. Le fragole vengono spesso accompagnate con una riduzione di aceto balsamico. Oltre alle fragole, puoi versarla su pesche o fichi, freschi o arrostiti. Un'altra idea? Cospargila sul gelato alla vaniglia [10].
    • Puoi anche cospargere un filo di riduzione su una cheesecake o una torta di mirtilli. In questo caso è ottima per attenuare il gusto dolce del dessert.
    Pubblicità

Consigli

  • Se vuoi insaporire la riduzione con un altro ingrediente, aggiungilo all'aceto balsamico prima di cominciare a riscaldarlo. Ecco alcune delle idee più comuni: un bastoncino di cannella, una manciata di chiodi di garofano, della buccia d'arancia o una foglia di alloro [11].
Pubblicità

Avvertenze

  • Ricorda che la riduzione di aceto balsamico si brucia con estrema facilità e va quindi tenuta d'occhio, altrimenti si addenserà troppo e saprà di zucchero bruciato.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Aceto balsamico
  • Pentola
  • Fornelli
  • Ciotola
  • Timer
  • Zucchero semolato (facoltativo)
  • Misurino

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità