Come Preparare una Tisana di Aghi di Pino

Una tisana di aghi di pino è fatta (sorpresa!) con le foglie dell’albero del pino. Contiene una buona quantità di vitamina C (circa 5 volte quella del limone). Inoltre è molto rinfrescante ed è utile come decongestionante. Ecco come prepararla.

Ingredienti

  • Circa 250 ml di acqua.
  • Una manciata di aghi freschi di pino strobo detto anche pino bianco (leggi le sezioni “Consigli” e “Avvertenze”).

Passaggi

  1. 1
    Versa l’acqua in una pentola e portala a bollore. In alternativa usa un bollitore, scegli il metodo che preferisci.
  2. 2
    Procurati gli aghi di pino, lavali e mettili in una ciotola capiente tipo mug.
  3. 3
    Versa l’acqua bollente sugli aghi e mescola finché questi diventano pallidi.
  4. 4
    Se vuoi aromatizzare la tisana, puoi aggiungere il succo di un limone o anche solo qualche goccia. Valuta di mettere del miele o dello zucchero.
  5. 5
    Filtra la tisana con una forchetta e bevila!
  6. 6
  7. 7
    Finito.
    Pubblicità

Consigli

  • Puoi addolcire la tisana come preferisci. È meglio provarla però al naturale perché se sei riuscito a procurarti degli aghi freschi di un pino giovane, questi potrebbero essere già dolci.
  • Scegli gli aghi più giovani del pino perché sono più freschi, ricchi di sapore e nutrienti. Li riconosci perché sono di un verde più chiaro rispetto agli altri e si trovano alla fine dei rami.
  • Puoi usare anche gli aghi secchi, quindi se ti rimangono delle foglie avanzate, valuta di essiccarle e di preparare altri infusi in un secondo momento.
  • I tempi di infusione variano da 5 minuti fino a 30 in base alla ricetta che trovi. Puoi fare degli esperimenti per trovare quelli che garantiscono un sapore concentrato che incontra i tuoi gusti.
  • Se ti restano delle foglie, mettile nella vasca da bagno quando ti lavi: alleviano i dolori artritici, quelli nervosi, da distorsioni e da strappi muscolari.
Pubblicità

Avvertenze

  • Pulisci gli aghi di pino, potrebbero essere sporchi di qualunque cosa, dalle uova di insetto all’acqua sporca.
  • Come tutti gli alimenti selvatici, assicurati di raccogliere gli aghi di pino in una zona non inquinata ed evita gli alberi che appaiono malati.
  • A questo punto dovrebbe esserci un’avvertenza per quanto riguarda gli alberi tsuga ma bisogna essere chiari e dichiarare che questi non sono velenosi. I tsuga sono delle conifere che fanno parte del Tsuga genus (famiglia delle Pinaceae). Le erbe perenni velenose che crescono lungo i corsi d’acqua e nei campi (come la cicuta, il conium o la oenanthe aquatica) fanno parte delle piante Apiaceae quindi non hanno alcuna correlazione né somiglianza fisica con le prime. Molti confondono il termine Apiaceae con Pinaceae ma si tratta di due famiglie del tutto differenti che hanno come tratto comune solo l’assonanza del nome.
  • Non bere questa tisana se sei incinta o stai allattando.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Forchetta
  • Tazza tipo mug

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Drinks

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità