Come Prevenire e Curare la Forfora

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La forfora è una patologia comune della cute che interessa il cuoio capelluto, le orecchie, le sopracciglia, la barba e i lati del naso. Puoi svilupparla fin da piccolo, quando sei neonato, in questo caso di parla di "crosta lattea", ma anche durante l'adolescenza e in età adulta. La forfora ha l'aspetto di fini scaglie di pelle secca sul cuoio capelluto o su altre zone del corpo e che possono essere rosa o arrossate per l'infiammazione.[1] Se soffri di questo disturbo, probabilmente puoi vedere le fini scaglie di pelle sulle spalle e sul petto, soprattutto quando indossi abiti scuri. I casi gravi o cronici sono fonte di frustrazione e imbarazzo, oltre al fatto che causano prurito e disagio. Puoi curare la forfora con rimedi casalinghi, con prodotti professionali e prendendo le giuste precauzioni per evitare che si sviluppi sulla testa e in altre parti del corpo.

Metodo 1 di 3:
Usare Prodotti Professionali

  1. 1
    Prova uno shampoo da banco contro la forfora che contenga zinco o acido salicilico. Se la forfora è piuttosto abbondante, puoi provare degli shampoo specifici i cui principi attivi sono in grado di uccidere i funghi, nel caso in cui questi ultimi fossero responsabili del problema. Recati in farmacia e cerca un detergente che contenga:[2]
    • Zinco piritione. Si tratta di una sostanza che uccide il fungo malassezia, un agente patogeno che in alcuni casi è responsabile dello sviluppo della forfora. I prodotti come "Head & Shoulders" contengono questo elemento.
    • Acido salicilico. È in grado di ammorbidire le cellule cutanee morte che si trovano sul cuoio capelluto staccandole e rimuovendole. Si può trovare in prodotti come "Restivoil Zero olio-shampoo forfora". Sappi che potresti provare una certa secchezza cutanea dopo aver usato uno shampoo che lo contiene; in tal caso applica sempre un balsamo per garantire l'idratazione del cuoio capelluto.
    • Disolfuro di selenio. Questo ingrediente rallenta lo sviluppo delle cellule del cuoio capelluto e uccide i miceti che causano la forfora. È presente nel prodotto "Selsun Blu". Tuttavia, questo shampoo non è consigliato per le persone con i capelli biondi o trattati chimicamente, perché può causare delle macchie scure.
    • Shampoo con chetoconazolo. Questo detergente contiene un principio attivo antifungino molto potente che è in grado di trattare e prevenire la forfora. Lo puoi trovare in "Nizora".
    • Shampoo con catrame vegetale. Questo prodotto rallenta la produzione di cellule epiteliali morte e previene la forfora. Un esempio è "Euphidra hcs shampoo".
    • Se sei incinta o allatti al seno, non dovresti usare determinati tipi di shampoo antiforfora. Leggi sempre le istruzioni che trovi sull'etichetta prima dell'uso e chiedi consiglio al medico in caso di dubbi.
  2. 2
    Applica lo shampoo come indicato sulla confezione. Quando opti per questo genere di prodotto, è importante utilizzarlo in maniera corretta affinché il trattamento sia il più efficace possibile. Puoi lavare i capelli quotidianamente o a giorni alterni finché la forfora non sarà sotto controllo. Fa eccezione lo shampoo con chetoconazolo che deve essere usato solo due volte a settimana.[3]
    • Applicalo massaggiando il cuoio capelluto e poi aspetta che il prodotto agisca per almeno cinque minuti, così che i principi attivi possano fare effetto. Se ti rendi conto che un tipo di prodotto ha perso la sua efficacia, prova ad alternarlo con un altro.
    • Se uno shampoo sembra efficace, riducine gradatamente l'uso a due o tre volte a settimana. Se invece non riscontri alcun risultato anche dopo diverse settimane e la situazione resta piuttosto grave, allora dovresti rivolgerti al dermatologo per avere dei prodotti su prescrizione.
  3. 3
    Prova delle creme da banco. In combinazione agli shampoo antiforfora puoi usare le creme medicali da applicare sul cuoio capelluto. Esistono due creme studiate a questo proposito:[4]
    • Creme con corticosteroidi. Sono in grado di ridurre ogni tipo di infiammazione e secchezza della cute. In genere i cortisonici non sono disponibili senza ricetta medica, ma alcune pomate a basso dosaggio (tra lo 0,5% e l'1%) sono in libera vendita. Puoi spalmarle sul cuoio capelluto e sui capelli umidi dopo aver usato lo shampoo antiforfora.
    • Creme antifungine. Nel caso in cui la forfora fosse causata da una micosi, queste creme sono efficaci perché uccidono i lieviti che vivono sulla pelle, cuoio capelluto incluso. Scegli un prodotto da banco con l'1% di clotrimazolo e il 2% di miconazolo. Puoi spalmare questo prodotto una o due volte al giorno.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Usare i Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Applica dell'aspirina sulla testa. L'aspirina contiene i salicilati, i principi attivi di parecchi shampoo antiforfora formulati con acido salicilico. L'aspirina rappresenta un metodo semplice e veloce per trattare la forfora a casa.[5]
    • Prendi due compresse di aspirina, schiacciale per formare una polvere fine e aggiungi questa allo shampoo.
    • Applica lo shampoo con l'aspirina sui capelli creando una bella schiuma da massaggiare sul cuoio capelluto. Lascia agire il prodotto per un minuto o due prima di risciacquare.
    • Al termine lava nuovamente i capelli usando solo lo shampoo per rimuovere ogni residuo di polvere.
  2. 2
    Prova gli oli naturali per idratare la cute. L'olio di cocco, l'olio di mandorle e l'olio di oliva mantengono il cuoio capelluto morbido e idratato, prevenendo così lo sviluppo della forfora.[6]
    • Riscalda 240 ml dell'olio di tua scelta in una ciotola; deve essere caldo al tatto ma non bollente. In seguito applicalo su tutta la testa massaggiando con cura.
    • Usa un asciugamano per avvolgere i capelli, la testa e lascia agire l'impacco per tutta la notte.
    • Al mattino successivo risciacqua i capelli per eliminare ogni traccia untuosa.
  3. 3
    Risciacqua i capelli con aceto di mele. Questo è un prodotto astringente naturale che impedisce al cuoio capelluto di screpolarsi e riempirsi di forfora nel caso in cui fosse causata da una micosi. Puoi usarlo come risciacquo dopo aver lavato i capelli con lo shampoo.[7]
    • Mescola due tazze di aceto di mele con altrettanta acqua fredda.
    • Chinati sopra il lavandino o la vasca e risciacqua la testa con la miscela.
    • Puoi anche applicare dell'aceto bianco direttamente sui capelli e avvolgerli poi in un asciugamano. Lascia che il prodotto agisca per tutta la notte e poi procedi a un normale shampoo la mattina successiva.
  4. 4
    Prova il bicarbonato di sodio. Questo prodotto di uso molto comune è un fantastico rimedio casalingo "antiforfora".[8]
    • Invece di usare lo shampoo, lava i capelli con il bicarbonato. Ti basta prenderne una manciata e strofinarlo sul cuoio capelluto. Al termine risciacqua con cura usando acqua calda.
    • Puoi continuare a usare il bicarbonato al posto del normale shampoo per lavare i capelli e gestire la forfora.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Prevenire la Forfora

  1. 1
    Lava regolarmente i capelli. Se mantieni una corretta igiene, previeni lo sviluppo della forfora e mantieni in salute sia i capelli sia il cuoio capelluto. Cerca di lavare i capelli una volta al giorno, soprattutto se il cuoio capelluto è irritato o unto.[9]
  2. 2
    Non usare la lacca o il gel per capelli. I prodotti per le acconciature come la lacca, i gel, le mousse e la cera causano accumuli di sebo sui capelli e sul cuoio capelluto favorendo lo sviluppo della forfora. Rinuncia a queste sostanze, soprattutto se soffri già di cute grassa o mostri i primi segnali di forfora.[10]
  3. 3
    Passa più tempo all'aperto e al sole. Alcuni studi hanno dimostrato che la luce solare può prevenire questo disturbo. Ricorda però di applicare sempre una protezione solare su tutto il corpo prima di uscire, per evitare danni causati dall'esposizione al sole.[11]
  4. 4
    Riduci lo stress. La pressione psicologica ed emotiva possono far peggiorare la situazione. Impegnati per ridurre lo stress e l'ansia che devi sopportare a casa, a scuola o al lavoro.[12]
  5. 5
    Segui una dieta ricca di zinco e vitamine del gruppo B. Se mangi in modo equilibrato e assumi zinco, vitamine B e grassi sani, puoi evitare i miceti che in alcuni casi causano la forfora.[13]
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement