Come Prevenire il Gas in Eccesso

Il corpo umano produce tra 0,4 e 1,6 litri di gas, dovuti agli alimenti, alle bevande e all'aria che ingeriamo. Le persone espellono questo gas attraverso i rutti o le flatulenze. In alcuni casi però, le persone soffrono di eccessi di gas che possono essere dolorosi e imbarazzanti. Capire come ridurre il gas in eccesso può aiutarti a riportare alla normalità lo stomaco.

PassaggiModifica

  1. 1
    Mangia porzioni più piccole dei cibi che fanno produrre molto gas, per ridurre la quantità di gas prodotta dall'organismo.
    • I responsabili della formazione del gas potrebbero essere zuccheri, fibre, latticini, amidi e alcune verdure (broccoli, fagioli e cavolfiore, ad esempio). Ognuno reagisce in modo diverso a questi cibi, perciò fai attenzione a quelli che ti causano i maggiori problemi, e limita il loro consumo. Ecco un elenco di cibi che fanno produrre gas ad alcune persone:
      • Verdure come carciofi, asparagi, broccoli, cavolini di Bruxelles, cavolo, cavolfiore, zucchine, cetrioli, fagiolini, cipolle, piselli, radicchio e patate crude.
      • Fagioli e altri legumi.
      • Frutta come albicocche, banane, meloni, pesche, pere, prugne e mele crude.
      • Grano e crusca di grano.
      • Uova.
      • Bibite gassate, bibite alla frutta, birra e vino rosso.
      • Cibi grassi e fritti.
      • Zucchero e dolcificanti.
      • Latte e altri latticini, soprattutto per le persone che hanno problemi a digerire il lattosio, lo zucchero principale che si trova nel latte.
      • Cibi confezionati che contengono lattosio, come pane, cereali e condimenti per insalata.
    • Includi un mix di fibre solubili e insolubili alla tua dieta perché i due tipi vengono metabolizzati con ritmi diversi nell'intestino. Tutti abbiamo bisogno di fibre per mantenere una motilità intestinale regolare, perciò non dovresti eliminarle del tutto dalla dieta. Puoi trovare le fibre solubili nei legumi, nella crusca di avena e in molti frutti. Le fibre solubili provocano la formazione di gas perché sono metabolizzate nell'intestino tenue dove avviene il processo di gassificazione. Le fibre insolubili (contenute in molte verdure e nella crusca di grano) attraversano velocemente l'intestino, senza quasi alcuna alterazione rispetto a come sono entrate nel corpo, perciò è meno probabile che provochino la formazione di gas. Questo tipo di fibre aiuta a far transitare le fibre solubili, più simili a gel, più velocemente nell'intestino, aiutando a ridurre il gas in eccesso nel sistema.
  2. 2
    Limita gli alimenti ricchi di grassi nella tua dieta, perché hanno la tendenza a provocare non soltanto la formazione di gas, ma anche gonfiore e un aumento del disagio. Meno alimenti ricchi di grassi mangerai, più velocemente lo stomaco si svuoterà, permettendo un movimento più veloce attraverso l'organismo anche del gas.
  3. 3
    Usa enzimi digestivi che puoi trovare in ogni farmacia per aiutare a ridurre il gas in eccesso. Puoi trovarli in forma liquida che puoi aggiungere ai cibi o in pillole da ingoiare prima di mangiare i cibi che hanno la tendenza a provocare la formazione del gas.
    • Secondo il tipo di enzima che assumerai, questi farmaci possono aiutarti a digerire i carboidrati, il lattosio e gli zuccheri. Potresti decidere di usare una combinazione di questi enzimi, in modo da trarne il massimo beneficio.
  4. 4
    Riduci il consumo di bibite gassate e succhi di frutta, che possono provocare gas in eccesso se ingeriti in grande quantità. Le bolle nelle bibite gassate e gli zuccheri nei succhi di frutta sono cause conclamate degli accumuli di gas e possono farti sentire gonfio.
  5. 5
    Parla con il tuo medico riguardo a farmaci con prescrizione, se seguire una dieta attenta e prendere enzimi alimentari da banco non basta a risolvere i tuoi problemi di gas. I disturbi fisici come la sindrome da intestino irritabile possono provocare i sintomi del gas malgrado i tuoi sforzi per ridurre il gas nel tuo organismo. Il tuo medico può prescriverti dei farmaci per affrontare la tua sindrome o altre patologie croniche.
  6. 6
    Riduci la quantità di aria che ingoi quando mangi, mastichi chewing gum e fumi. Mangia più lentamente e mastica con la bocca chiusa il più possibile per prevenire l'ingestione di aria. Ecco un elenco delle attività che possono farti ingoiare aria:
      • Bere troppo velocemente.
      • Masticare chewing gum.
      • Usare prodotti con tabacco.
      • Succhiare caramelle dure.
      • Bere bibite gassate.
      • Dentiere larghe o che si adattano male alla bocca.
      • Iperventilazione dovuta all'ansia.
  7. 7
    Ingerisci carminativi e probiotici per aiutare la digestione. Le persone che non amano prendere farmaci potrebbero preferire gli aiuti naturali alla digestione, quali menta piperita, cannella e zenzero.
    • La menta piperita contiene mentolo, che sembra avere un effetto antispasmodico sull'apparato digerente, riducendo in questo modo gli accumuli di gas.
    • La cannella e lo zenzero sembrano ridurre i dolori dovuti al gas aiutando a calmare lo stomaco.
    • Il carbone attivo è disponibile in pillole e aiuta a ridurre il gas grazie alle sue proprietà assorbenti.
    • Lo yogurt e altri alimenti fermentati contengono probiotici che riportano l'equilibrio nella flora batterica del colon, riducendo il gas in eccesso.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Le verdure e la frutta fresche possono provocare gas nelle persone che mangiano solitamente solo cibi lavorati. Questo fenomeno terminerà dopo pochi giorni. Non rinunciare alle verdure.
  • Se ti interessano delle nozioni scientifiche, i gas intestinali sono composti da ossigeno, azoto, idrogeno, anidride carbonica, solfato di idrogeno, ammoniaca e metano. L'odore sgradevole è provocato dalle piccole tracce di gas come ammoniaca e solfato di idrogeno. I gas che si formano dopo aver mangiato uova e carne hanno la tendenza ad avere un odore sgradevole, mentre i gas che derivano da frutta e verdura solitamente non hanno odore.§
  • I farmaci antiacidi o contro la formazione di gas contengono simeticone, una sostanza che crea una schiuma che riunisce le bolle di gas nello stomaco in modo che possano essere espulse più facilmente. Puoi prendere questi farmaci prima dei pasti.
  • La maggior parte delle persone produce circa 0,4-1,2 litri di gas al giorno. E' normale espellere gas dalle 6 alle 20 volte al giorno.
  • Gli alimenti che provocano la formazione di gas sono diversi per ogni persona. Cerca di scoprire quali alimenti ti provocano i problemi peggiori ed evitali il più possibile. Spesso potrai farlo attraverso eliminazioni successive nella tua dieta.
  • Anche se i farmaci antiacidi e antigas aiutano a rimuovere il gas dallo stomaco, non aiutano nella rimozione del gas dall'intestino. La tavolette di carbone attivo possono essere utili a questo scopo.
Advertisement

AvvertenzeModifica

  • Se soffri di uno dei sintomi seguenti dovresti consultare un medico:
    • Forti crampi all'addome.
    • Improvviso o prolungato cambiamento nelle abitudini intestinali.
    • Diarrea o costipazione gravi.
    • Sangue nelle feci.
    • Febbre.
    • Nausea.
    • Vomito.
    • Dolori e gonfiore addominali.
  • NON smettere di prendere i farmaci che ti sono stati prescritti senza prima aver consultato un medico. Farlo può provocare gravi rischi per la tua salute.
  • Il dolore dovuto a un attacco cardiaco può assomigliare al dolore dovuto a gas. Se soffri di forti dolori al petto o all'addome che non se ne vanno o peggiorano, chiama il tuo medico, il pronto soccorso o il pronto intervento! Non mettere a repentaglio la tua vita!
  • Quando prendi farmaci antiacidi o per il controllo del gas, leggi sempre le indicazioni. Assicurati di rispettare le dosi corrette!
  • Se hai intenzione di prendere un antiacido e prendi già dei farmaci prescritti dal tuo medico, consultalo sempre prima di farlo! Spesso gli antiacidi modificano il modo di funzionamento degli altri farmaci.

Fonti e CitazioniModifica

Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 22 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Apparato Digerente

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement