Come Prevenire l'Alluce Valgo

Scritto in collaborazione con: Laura Marusinec, MD

L'alluce valgo è una pronunciata deformazione infiammata, dolente e gonfia alla base del dito. Si sviluppa quando questo viene costantemente premuto contro gli altri, il più delle volte indossando scarpe con la punta stretta, non adatte ai piedi e/o con i tacchi alti. I piedi piatti, una postura che provoca il ginocchio valgo e anche l'artrite sono tutti disturbi che contribuiscono alla formazione dell'alluce valgo, che può assomigliare all'artrite perché provoca infiammazione, arrossamento e dolenzia sorda. Man mano che il problema peggiora, l'alluce diventa più storto e causa maggior dolore, che può a sua volta portare a zoppia e ad altri problemi articolari a caviglie o ginocchia. L'alluce valgo è piuttosto frequente nei Paesi occidentali e più di 1/3 delle donne ne è colpito.[1] Impara come prevenire questo disturbo garantendoti piedi e relative dita più sani.

Parte 1 di 3:
Indossare Calzature Appropriate

  1. 1
    Non indossare scarpe strette in punta. Nella maggior parte dei casi l'alluce valgo nelle donne è causato proprio dalle calzature troppo strette,[2] che costringono le dita a stare troppo vicine le une alle altre, aumentando il rischio di tale deformazione. Sostituendole con scarpe più ampie in punta, che sostengono meglio l'arco plantare e che si conformano correttamente ai piedi, puoi sicuramente prevenire la formazione dell'alluce valgo (se non addirittura fermarne completamente il peggioramento), ma non puoi correggere il danno che si è già creato. Pensa questa scelta in termini di prevenzione, ma non di correzione.
    • Per minimizzare il rischio di sviluppare tale disturbo, non costringere mai i piedi in scarpe strette che non calzano correttamente; per esempio, la maggior parte degli stivali da cowboy e alcuni sandali con il tacco alto sono quasi sempre troppo appuntiti.
    • Recati nei negozi di calzature nelle ore pomeridiane o serali per comprare le scarpe che calzano meglio, in quanto in questi momenti i piedi sono un po' più grandi a causa del gonfiore e della leggera compressione degli archi plantari che si sviluppa durante il giorno.[3]
  2. 2
    Non indossare scarpe con i tacchi alti. Le donne subiscono spesso pressioni o sanno che ci si aspetta che usino queste calzature in molti ambienti di lavoro e per offrire un'immagine più elegante; tuttavia, i tacchi più alti di 5 cm possono forzare il corpo a inclinarsi in avanti sviluppando in questo modo molta pressione sui piedi e sulle relative dita, oltre a tensione nell'area lombare.[4] Inoltre, queste scarpe sono in genere troppo strette in punta per la maggior parte dei piedi.
    • Evita le calzature corte, strette e con la punta estremamente affusolata, oltre a quelle con i tacchi che superano i 5 cm; dovresti riuscire a muovere leggermente le dita dentro le scarpe.
    • Non è una buona idea neppure indossare modelli troppo piatti, perché in questo caso i talloni sono sottoposti a una pressione eccessiva; fai quindi in modo di scegliere calzature che sollevino la parte posteriore del piede per circa 0,6-1,2 cm.
    • Circa il 90% dei casi di alluce valgo si manifesta nelle donne e quasi sempre a causa delle scelte sbagliate delle calzature.[5]
  3. 3
    Acquista sempre scarpe che calzano correttamente. Evita quelle dell'ultima moda e opta invece per quelle adatte alla forma e dimensione dei tuoi piedi; si tratta della scelta migliore per evitare che si sviluppi questo disturbo. Prediligi le calzature robuste con plantari comodi e che offrano sostegno, che siano adeguatamente larghe per il piede e dalla suola durevole.[6] Verifica che "abbraccino" bene i talloni, che offrano spazio adeguato per poter muovere le dita e che abbiano un sostegno interno per prevenire il rischio di pronazione (rotazione del piede verso l'interno o collasso della caviglia). Quasi tutte le scarpe sportive o da corsa di migliore qualità con una tomaia ampia sono ottime soluzioni.
    • La scarpa dovrebbe offrire almeno 1-1,5 cm di spazio tra la punta dell'alluce e l'estremità della tomaia quando sei in posizione eretta.
    • Scegli modelli dalla tomaia in morbida pelle che si può allungare e che segue naturalmente il movimento del piede quando cammini; inoltre, per prevenire la formazione dell'alluce valgo può essere utile indossare modelli che offrano un buon sostegno all'arco plantare o che permettano l'inserimento dei plantari.
    • Oltre alle scarpe non adatte alla conformazione dei piedi, altri fattori di rischio per questo disturbo sono la forma particolare dei piedi stessi (piatti, dita lunghe, ipermobilità articolare), precedenti lesioni agli arti inferiori, come fratture alle dita, e deformità ai piedi presenti fin dalla nascita.[7]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Gestire l'Alluce Valgo a Casa

  1. 1
    Cammina a piedi nudi quando sei in casa. Invece di costringere i piedi in scarpe, sandali o pantofole, trascorri più tempo camminando a piedi nudi. In questa maniera, i piedi si allargano e nel contempo migliori l'equilibrio e la forza delle dita; camminando a piedi nudi l'alluce deve svolgere un lavoro più intenso durante la fase finale della spinta che avviene con la normale andatura; di conseguenza, i tendini e i legamenti diventano più robusti e puoi potenzialmente ridurre il rischio di alluce valgo.[8]
    • All'inizio cammina su una superficie morbida di casa, come la moquette o il pavimento di legno, e che offra un po' di elasticità, in modo da non forzare eccessivamente i piedi.
    • Man mano che ti abitui a camminare in questa maniera, puoi procedere su superfici più dure sia in casa sia all'aperto, ma fai attenzione a evitare morsi di insetti e ferite da punta.
  2. 2
    Sfrutta la terapia del freddo. Se ti accorgi che il dito è gonfio e dolente dopo aver svolto attività fisica o al termine di una giornata di lavoro, applica un impacco freddo per ridurre l'infiammazione. Il ghiaccio è un rimedio efficace per quasi tutte le lesioni minori dell'apparato muscolo-scheletrico, alluce valgo incluso.[9] Applica il ghiaccio sull'alluce per 10-15 minuti ogni 2-3 ore finché il dolore e il gonfiore non si riducono. Dovresti seguire questo metodo in associazione al cambiamento delle scarpe, scegliendo modelli più ampi e con maggiore sostegno.
    • Avvolgi sempre l'impacco di ghiaccio in un telo sottile per evitare geloni;
    • Se non hai questo tipo di impacco, puoi utilizzare un sacchetto di verdure surgelate prelevandolo dal freezer.
  3. 3
    Metti un tutore. Se ti accorgi che l'alluce si sta un po' piegando, dovresti indossare una stecca per sostenerne la struttura, meglio ancora se di notte quando dormi. In base al livello di progressione della deformazione, puoi legare una stecca di legno, plastica o metallo con del nastro adesivo attorno al dito sofferente per ridurre il dolore e cercare di riallineare l'articolazione.[10] Questo tipo di tutore agisce da supporto per l'alluce e viene posizionato in senso longitudinale sopra il dito, offrendo in tal modo una trazione correttiva. Tuttavia, questo dispositivo ha in genere uno scopo preventivo e non sempre è in grado di invertire completamente il disturbo. Rivolgiti al medico o a un podologo prima di indossarlo; assicurati di applicare un nastro adesivo medicale idrorepellente, in modo da poter fare il bagno anche quando lo tieni sul dito. Puoi trovare questo dispositivo nei maggiori negozi di ortopedia o nelle farmacie.
    • Un'alternativa altrettanto utile, ma più economica, consiste in un semplice bastoncino per ghiaccioli fissato all'alluce con il nastro adesivo;
    • Le stecche rigide sono più adatte in genere durante la notte, dato che il materiale non è flessibile e non è in grado di sopportare il peso corporeo;
    • Puoi anche mettere dei sostegni in feltro o in silicone che aiutano ad alleviare il dolore, ma la loro efficacia dipende dal grado di inclinazione e dal danno subito dall'articolazione.
  4. 4
    Mantieni un peso sano. In generale, le persone obese o in sovrappeso soffrono maggiormente di problemi ai piedi, come appunto l'alluce valgo, a causa di una pressione più intensa sugli arti inferiori.[11] I piedi piatti, il cedimento degli archi plantari, una grave pronazione e il ginocchio valgo sono disturbi molto più frequenti tra le persone obese e rappresentano un fattore di rischio per la deformazione dell'alluce. Pertanto, se vuoi dedicare attenzione ai tuoi piedi, devi dimagrire; sostanzialmente, puoi farlo aumentando l'attività cardiovascolare (come la camminata) e riducendo contestualmente l'apporto calorico attraverso gli alimenti.
    • La maggior parte delle persone che svolgono una vita relativamente sedentaria ha bisogno mediamente di 2000 calorie al giorno per mantenere un metabolismo corretto e avere abbastanza energie per poter svolgere attività fisica a livello medio.
    • Ridurre l'apporto calorico giornaliero di 500 calorie permette di perdere 2 chili di tessuto adiposo al mese.[12]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Cercare Trattamenti Preventivi

  1. 1
    Fatti visitare dal podologo. È un medico specializzato nella cura dei piedi che può valutare correttamente la condizione delle dita e dirti se soffri effettivamente di alluce valgo o se sei a rischio di svilupparlo. Può prescriverti delle calzature su misura e personalizzate o dei plantari ortopedici per sostenere gli archi, assorbire gli impatti durante la camminata e ridurre la pressione sulle dita. I plantari su misura possono essere piuttosto costosi se non c'è la copertura sanitaria, ma quelli standard da inserire nelle calzature possono comunque offrire benefici preventivi.
    • Devi acquistare delle scarpe leggermente più grandi del solito per potervi inserire comodamente i plantari;
    • Anche alcuni medici, chiropratici e fisioterapisti possono prescriverti plantari e ortesi personalizzati;
    • Quando l'alluce valgo è grave o non migliora con trattamenti conservativi, il podologo può consigliarti la chirurgia.
    • Alcune ricerche hanno riscontrato che può trattarsi di un disturbo ereditario, vale a dire che c'è una predisposizione genetica a svilupparlo.[13]
  2. 2
    Rivolgiti a un chiropratico o a un osteopata. Sono entrambi specialisti delle articolazioni che si dedicano soprattutto a stabilizzare il normale funzionamento, movimento della colonna vertebrale e delle articolazioni periferiche, come quelle presenti nei piedi. La manipolazione delle articolazioni (terapia manuale) aiuta a sbloccare o riposizionare le articolazioni che si sono leggermente disallineate e che possono scatenare infiammazione e dolore acuto, soprattutto durante i movimenti. Potresti sentire spesso uno schiocco mentre lo specialista lavora sull'articolazione.
    • Sebbene sia a volte sufficiente un singolo intervento per riallineare completamente il dito deforme, nella maggior parte delle situazioni è necessario sottoporsi a 3-5 sessioni per ottenere risultati significativi.
    • Può capitare di confondere una leggera lussazione con l'alluce valgo (o viceversa), ma il chiropratico o l'osteopata sono in grado di riconoscere la differenza e trattare il disturbo nella maniera appropriata.
  3. 3
    Valuta di sottoporti alla fisioterapia. Il fisioterapista può mostrarti alcuni movimenti, esercizi di stretching mirati e personalizzati per il tuo problema e, se necessario, trattare qualsiasi articolazione infiammata con l'elettroterapia, ad esempio con la terapia a ultrasuoni.[14] È in grado inoltre di avvolgere correttamente le dita/piedi con del nastro adesivo medicale per fornire supporto ad articolazioni, tendini e legamenti, alleviando in questo modo i sintomi.
    • Solitamente, per ottenere dei risultati positivi dai problemi articolari cronici è necessario sottoporsi a 2-3 sessioni a settimana per 4-8 settimane;
    • Tra gli esercizi migliori per i piedi/dita considera camminare a piedi nudi, restare sulle punte delle dita per 10-20 secondi alla volta e cercare di afferrare degli oggetti (come una penna o un asciugamano sottile) dal pavimento usando le dita dei piedi.
    Pubblicità

Consigli

  • Paracetamolo, ibuprofene e naprossene sodico sono tutti farmaci che puoi prendere per alleviare il dolore causato dall'alluce valgo; il medico può anche consigliarti delle iniezioni di cortisone.
  • Per minimizzare l'ulteriore infiammazione alle articolazioni delle dita, puoi mettere dei cuscinetti di tessuto morbido o altri elementi simili tra le dita stesse per evitare l'attrito.
  • Se si forma un callo sull'alluce valgo, tieni il piede in ammollo in una soluzione di acqua e sale di Epsom per 15 minuti (per ammorbidirlo) prima di esfoliarlo leggermente con la pietra pomice. Per rimuovere completamente il callo indurito dovrai procedere con questo rimedio 3-5 volte nell'arco di alcune settimane.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Dottoressa in Medicina
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità