Come Prevenire un Attacco Cardiaco

Per prevenire un attacco di cuore basta generalmente seguire alcune semplici linee guida, utili anche per ridurre il rischio di malattie o insufficienze cardiache. Dovrai fare delle modifiche fondamentali al tuo stile di vita per favorire la salute del cuore e curare il tuo benessere per assicurarti che nessuna altra malattia o disturbo possa avere un impatto negativo sul cuore e aumentare il rischio di subire un attacco cardiaco. Le persone che soffrono di disturbi come il diabete dovrebbero fare ancora più attenzione, e curare il più possibile la salute del loro cuore. Ecco come iniziare un percorso che ti porti ad avere un cuore sano.

Metodo 1 di 3:
Dieta & Allenamento

  1. 1
    Segui una dieta sana. Un componente primario di uno stile di vita che faccia bene al cuore è una dieta sana. Questo significa sostituire i cibi grassi con cereali integrali, verdura e frutta. Consuma latticini a basso contenuto di grassi e integra nella dieta legumi, pesce, pollame e carni magre.
    • E' importante fare attenzione alle quantità di grassi saturi, colesterolo, grassi trans, sale e zuccheri che sono aggiunti ai cibi che mangi. E' importante soprattutto se sei abituato a mangiare cibi lavorati.
      • Questa dieta viene chiamata DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension o Approcci alimentari per combattere l'ipertensione)
  2. 2
    Perdi peso. Una persona obesa o sovrappeso dovrebbe consultare il proprio medico per creare un piano di perdita di peso realistico e fattibile. Molte persone si pongono obiettivi non raggiungibili in fatto di dimagrimento e finiscono per essere scoraggiati. Questo spesso comporta un ritorno a uno stile di vita poco sano e l'abbandono dei cambiamenti necessari per prevenire un attacco cardiaco. Controllare da vicino il tuo peso ti aiuterà anche a controllare i fattori di rischio per le malattie e le insufficienze cardiache.
    • Se sei già in peso forma, congratulazioni! Ti basterà mantenerlo. Per determinare il tuo peso forma, il BMI (Indice di massa corporea) è una guida buona ma non perfetta. I muscoli pesano più del grasso, ad esempio, e le donne e gli uomini molto muscolosi e atletici possono avere BMI alti senza rischi per la salute. Per questo motivo, anche la circonferenza della vita è uno strumento utile per misurare la quantità di grasso addominale.[1]
  3. 3
    Fai attività fisica regolarmente. Fare esercizio tutti i giorni può ridurre il rischio di disturbi cardiaci fatali. E quando combini l'attività fisica a uno stile di vita appropriato, ad esempio mantenendo il peso forma, il guadagno è ancora maggiore.
    • Cerca di svolgere almeno 30-60 minuti di attività fisica di intensità moderata quasi tutti i giorni della settimana. Ricorda però che anche sessioni più brevi di esercizio offrono benefici al cuore, perciò se non riesci a rispettare queste linee guida, non arrenderti. Potrai anche dividere le tue sessioni di allenamento in sezioni di 10 minuti.[1]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Abitudini per la Salute del Cuore

  1. 1
    Smetti di fumare. Un altro aspetto fondamentale per ridurre il rischio o prevenire un attacco cardiaco è smettere subito di fumare. Fumare raddoppia la probabilità di un disturbo al cuore ed è un fattore che contribuisce molto agli attacchi cardiaci e a molti altri problemi al cuore. Le sostanze chimiche contenute nel tabacco possono danneggiare il tuo cuore e i vasi sanguigni, portando al restringimento delle arterie (arteriosclerosi).[1]
    • Il monossido di carbonio contenuto nel fumo delle sigarette sostituisce una parte dell'ossigeno nel sangue. Questo provoca un aumento della pressione, costringendo il cuore a lavorare più intensamente per portare l'ossigeno a destinazione. Anche fumare "in modo sociale" - solo quando ti trovi al bar o al ristorante con gli amici - è pericoloso e fa aumentare il rischio di un disturbo al cuore.[1]
    • Esistono molti prodotti disponibili sul mercato per chi vuole smettere di fumare, ed esistono anche farmaci che possono essere prescritti da un medico. E' difficile sottolineare in modo adeguato la pericolosità del fumo per il cuore. In effetti, dovresti cercare di evitare anche il fumo passivo se tieni alla salute del tuo cuore.
  2. 2
    Dormi. Probabilmente non hai bisogno di un'altra ragione per farlo. Anche se potrebbe essere la prima cosa che sei disposto a sacrificare per fare spazio ai tuoi impegni, pensa attentamente a questa scelta. Dormendo abbastanza, sarai più concentrato ed energico, e il tuo cuore ne trarrà benefici.
    • Uno studio durato dieci anni della Harvard University ha seguito le abitudini del sonno e la salute di più di 70000 donne di età compresa tra i 45 e i 65 anni che non avevano precedenti problemi al cuore. Alla fine del periodo di 10 anni, 934 di queste donne hanno sofferto di problemi alle coronarie e 271 sono decedute per questo motivo. Il 5 % delle donne che ha dormito meno di 5 ore per notte ha avuto il 40% di probabilità in più di soffrire di disturbi cardiaci delle donne che hanno dormito per otto ore di media. Allo stesso modo, la probabilità di soffrire di problemi al cuore delle donne che hanno dormito per più di nove ore è stata superiore del 37%. Degli studi hanno riportato risultati simili per gli uomini. Il segreto perciò è cercare di rimanere all'interno dell'intervallo di otto ore; farai un favore al tuo cuore.[2]
  3. 3
    Rilassati. Tutti sanno che lo stress è un fattore molto importante per un attacco cardiaco - potrebbe letteralmente fartene venire uno. Prova a meditare, a fare yoga, a incontrare spesso gli amici e a fare delle passeggiate.
    • C'è una zona alla base del cervello chiamata ipotalamo che fa partire un allarme quando sei stressato. Questo allarme invia un segnale alle ghiandole adrenali che iniziano a produrre ormoni dello stress, come adrenalina e cortisolo. Questa viene definita anche la reazione fuggi o combatti. Il tuo battito cardiaco accelera, così come aumentano la tua pressione e le tue energie. Se sei sempre stressato, il tuo organismo penserà di trovarsi in un costante stato di minaccia - decisamente non un aspetto positivo.[2]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Medici & Farmaci

  1. 1
    Prendi un'aspirina. Dal 1998, le autorità mediche statunitensi consigliano a chi ha già sofferto di un attacco di cuore di assumere una dose giornaliera di questo farmaco. Rende il sangue meno denso, e come risultato, soffrirai di meno coaguli.
    • Le autorità consigliano che gli adulti si limitino alla dose minima giornaliera, di 75-81 g. Questo equivale a una singola aspirina per bambini. Se pensi che la dose standard di un'aspirina è di 325 mg, capirai che le persone che ne assumono una al giorno ottengono più danni che benefici. Prima di iniziare un regime di aspirina, consulta il tuo medico.[2]
  2. 2
    Segui un programma di cure. Tieni sotto controllo le condizioni che sono legate o possono contribuire agli attacchi di cuore. Queste includono l'ipercolesterolemia, l'ipertensione e il diabete.
    • Gli adulti dovrebbero farsi controllare la pressione almeno una volta ogni due anni. Potresti aver bisogno di controlli più frequenti se i valori non sono ideali o se presenti altri fattori di rischio per disturbi al cuore. Dei valori ottimali di pressione sono sotto 120/80 mm/Hg.
    • Gli adulti dovrebbero farsi misurare il colesterolo almeno una volta ogni cinque anni a partire dai 20 anni. Potresti aver bisogno di esami più frequenti se i tuoi valori non sono ottimali o se presenti altri fattori di rischio per i disturbi al cuore. Alcuni bambini potrebbero aver bisogno di un esame del colesterolo se hanno forti precedenti familiari di disturbi al cuore.
    • Secondo i tuoi fattori di rischio, ad esempio essere sovrappeso o avere precedenti familiari di diabete, il tuo medico potrebbe consigliarti di eseguire un test per il diabete tra i 30 e i 45 anni, e poi ripeterlo ogni 3 - 5 anni.[1]
  3. 3
    Informati riguardo ai farmaci disponibili. Se hai già avuto un attacco cardiaco o sei ad alto rischio, probabilmente il tuo medico ti prescriverà un farmaco. Ne esistono alcuni tipi in grado di aiutare il tuo cuore:
    • Farmaci che fluidificano il sangue: rendendo le tue piastrine meno adesive e riducendo la probabilità che si coagulino, l'aspirina rende il tuo sangue meno denso. Prendere un'aspirina al giorno è un rimedio molto efficace per tenere lontani i problemi al cuore. Se devi sottoporti a un intervento chirurgico, il Plavix è un altro farmaco fluidificante, ma consulta il tuo medico prima di prenderlo.
    • Beta bloccanti: invece di fluidificare il tuo sangue, i beta bloccanti rallentano il tuo battito cardiaco e riducono la pressione - facendo lavorare molto meno il tuo cuore. Se però soffri d'asma, bradicardia, ipotensione, o insufficienze cardiache, stai lontano da questi farmaci.
    • ACE Inibitori: dopo aver avuto un attacco di cuore, probabilmente il tuo medico ti prescriverà un ACE inibitore. Sono farmaci utili quando il cuore non pompa il sangue come dovrebbe.
    • Farmaci per ridurre il colesterolo: le statine, aiutano a ridurre la colesterolemia - un altro responsabile dei problemi al cuore. Per chi ha già sofferto un attacco di cuore, è comune iniziare un regime di farmaci per ridurre il colesterolo per ridurre i rischi di un altro attacco.[3]
    Pubblicità

Consigli

  • E' molto importante per chi presenta fattori di rischio per un attacco di cuore saper individuare i segni premonitori e preparare un piano d'azione che dovrà essere seguito dalle persone care in caso di emergenza.
  • Come nel caso di un ictus, è importante per una persona ricevere immediate attenzioni mediche in presenza di un attacco di cuore, per ridurre le probabilità di morte o complicazioni gravi.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità