Come Progettare un Giardino

Progettare un giardino può migliorare la tua casa o la tua proprietà. Se sei pronto ad investire tempo e denaro in un giardino, devi pianificare accuratamente ogni cosa, per arrivare infine al risultato desiderato. Cerca le piante migliori nel luogo dove vivi e utilizza le ultime apps in grado di pianificare un giardino che investa al massimo nell’area che hai a disposizione.

Metodo 1 di 5:
Parte Uno: Abbozzare un Progetto

  1. 1
    Cammina intorno al giardino. Annota le aree che non possono subire modifiche. Fai uno schizzo della tua casa, della recinzione e di tutto ciò che non puoi spostare.
  2. 2
    Trova le piante adatte al posto in cui vivi - per il clima, il tipo di terra etc.
  3. 3
    Fai una ricerca. Cerca dei libri sui giardini in biblioteca e compra riviste al riguardo. Se possibile, cerca libri e riviste che parlino della tua zona, o di una zona con lo stesso clima della tua.
  4. 4
    Visita i giardini più conosciuti nella tua area. Per cominciare dai un’occhiata a quelli degli edifici pubblici, ma successivamente cerca anche quelli progettati intorno alle case, per avere più idee.
  5. 5
    Usa gli strumenti per la progettazione di giardini di Better Homes and Gardens (BHG). Vai al sito http://www.bhg.com/app/progetta-un-giardino/ e crea il tuo account. Puoi selezionare uno sfondo, una casa od un cortile all’aperto, per poi aggiungere i vari elementi.
    • Ricordati di salvare il tuo progetto, così potrai riaprirlo e modificarlo a piacere.
    • Puoi anche caricare una foto della tua casa al costo di 7,30 €, così potrai creare un progetto personalizzato.
    Advertisement

Metodo 2 di 5:
Parte 2: Pianificare un Giardino di Sempreverdi

  1. 1
    Le piante sempreverdi devono fare da base al tuo giardino. Esse, infatti, restano uguali tutto l’anno, e spesso si rivelano più che un investimento finanziario. La loro forma ed il loro colore sono quelli che avranno più impatto nel tuo giardino, perché queste piante durano molto a lungo.
  2. 2
    Decidi la grandezza delle aiuole dei tuoi sempreverdi in base a quella della casa. Generalmente le case piccole o i cottage stanno meglio con tanti alberi piccoli. Una casa grande, invece, può anche avere tanti alberi di grandi dimensioni intorno al suo perimetro.
  3. 3
    Cerca di piantare i sempreverdi intorno a strutture permanenti. Piantali intorno al garage e alla casa. Possono anche essere messi più lontani, perché sono meno impegnativi dei fiori annuali e delle verdure.
  4. 4
    Metti una corda di colore vivace attorno al giardino che vuoi costruire: ti aiuterà ad immaginare il tuo future cortile.
  5. 5
    Scegli piante che amano il sole per le aiuole più esposte e viceversa piante che amano l’ombra per aiuole meno esposte. Assicurati che le piante scelte sopportino il clima del luogo in cui vivi.
    • Impianta le piante che amano l’ombra sotto ad alberi già esistenti o contro i cespugli.
  6. 6
    Abbozza un progetto per il giardino di sempreverdi. Dopo averlo aggiunto al tuo BHG, crea un altro progetto per le piante restanti.
    • Le piante più alte vanno posizionate nella parte posteriore dell’aiuola, altrimenti rischiano di fare ombra a quelle più piccole.
    • Lascia più spazio per le piante più larghe. Probabilmente le aiuole ti sembreranno vuote durante la crescita delle piante, ma si riempiranno ad ogni stagione.
    • Scegli piante con colori diversi. Puoi provare a creare un progetto con piante di diverso colore, oppure creare file diagonali con piante dello stesso colore.
    • Pianta i sempreverdi il più vicino possibile, seguendo le indicazioni per la specifica pianta. Cerca di lasciare meno terreno libero possibile, per evitare la crescita di erbacce.
    • Impianta piante molto piccole lungo il confine. Alcuni sempreverdi di piccole dimensioni possono essere messi lungo i sentieri.[1]
  7. 7
    Se non riesci a liberarti delle erbacce, scegli dei sassi da giardino. Se hai paura di non riuscire a prenderti cura di tutti i sempreverdi riempi gli spazi con queste rocce decorative. Cerca inoltre piante che non necessitino molta acqua.
    Advertisement

Metodo 3 di 5:
Parte 3: Progettare Giardini Annuali

  1. 1
    Assicurati che le piante annuali si trovino vicino ai sentieri, ai recinti o ai cortili. Per piantare ed estirpare le erbacce ti serve un accesso facile da cui arrivare.
  2. 2
    Pianta le piante annuali più grandi nella parte esterna delle aiuole annuali. Prova con i girasoli, la zinnia o la cleome.
  3. 3
    Aggiungi poi mucchi di fiori, come la calendula, I papaveri della California ed i geranei, che avranno la funzione di riempire il giardino. Pianta molti fiori alla volta. Vedrai che i colori vari e brillanti creeranno una fantasia piacevole agli occhi.
  4. 4
    Scegli anche piante con le spine. Se vuoi variare un po’ usa la slavia, l’angelonia o le bocche di leone.
  5. 5
    Scegli anche piante con molte foglie, come graminacee, egoma, verze ornamentali o coleo.
  6. 6
    Alla base dei fiori semina piante che crescono lentamente. Prova con la portulaca, l’alisso dolce, i fiori a ventaglio e tantissime campanelle.
  7. 7
    Nelle aiuole piccole usa meno piante. Scegli 1 o 2 punti focali, per non farla sembrare troppo piena e disordinata.[2]
    Advertisement

Metodo 4 di 5:
Parte 4: Fare un Orto

  1. 1
    Scegli un appezzamento di circa 1,2x1,2 metri. Se fosse più grande ti servirebbero sentierini per poter arrivare anche al centro, che toglierebbero spazio alle piante.
    • Separa il terreno in più aiuole, oppure mettici quelle rialzate. Se vuoi avere abbastanza verdura anche per l’inverno ti serviranno 5 aiuole da circa 1,2x1,2 metri, o un appezzamento da 6x9 metri.
  2. 2
    Assicurati che il terreno sia ben esposto al sole. Puoi farne anche uno all’ombra, se vuoi coltivare per esempio spinaci ed erbe, ma sappi che quasi tutte le piante hanno bisogno di almeno 6 ore di sole al giorno.
    • Se abiti al Sud e vuoi avere verdura tutto l’anno devi ricordarti che il sole cambia posizione dall’estate all’inverno. In questo caso ti servirà praticamente tutto il giardino per far avere il sole sull’orto 6 ore al giorno.
  3. 3
    Non fare l’orto vicino alle radici degli alberi. Anche queste hanno bisogno di sostanze nutritive, e si rischia di interrompere la crescita delle verdure.
  4. 4
    Assicurati che ci sia un sistema per irrigare l’orto. Ti servirà una pompa per l’acqua che arrivi all’orto sia che tu lo faccia manualmente che con un sistema di irrigazione.
  5. 5
    Scegli un terreno piano. Puoi anche aggiungere terra per livellare, ma con il tempo dovrai ripetere l’operazione perché essa tende a comprimersi.[3]
  6. 6
    Vai ad un mercato contadino o in un negozio di giardinaggio locale. Impara quali piante crescono meglio e di quanto sole hanno bisogno.
  7. 7
    Pianifica come piantare le verdure: metti quelle più alte dietro e quelle piccole davanti, in modo che non si oscurino a vicenda. Metti le piante dello stesso tipo insieme, in modo da distinguerle e creare sentierini tra le file (se necessario).
  8. 8
    Non impiantare erbe come la menta o il basilico insieme alle verdure. Generalmente queste piante prendono molto posto nel terreno, perché si espandono in fretta. Falle crescere nei vasi, e mettile vicino alla casa.
    • Le erbe aromatiche crescono bene vicino a muri di mattone, perché trattengono il calore. Le tue erbe cresceranno di più durante il giorno se le posizioni lì.
  9. 9
    Se la terra ha tante erbacce è meglio sostituirla con un terreno specifico. Ricordati di concimarlo per assicurarti che sia ben drenato e senza erbacce.
    Advertisement

Metodo 5 di 5:
Parte 5: Altri Consigli

  1. 1
    Creati un contenitore per impiantare. Un tavolo per impiantare può salvarti dal mal di schiena. Un tavolo da giardino fatto di legno può abbinarsi bene con altri elementi fatti di legno, come un ponticello od un gazebo.
  2. 2
    Aggiungi del terriccio fatto in casa. Puoi metterlo tra delle aste di legno, o comprare un barile per nasconderlo. Il terriccio fatto in casa ridurrà il costo per mantenere il tuo terreno curato.
  3. 3
    Metti delle fontanelle/laghetti nel giardino dei sempreverdi. Tieni insieme quelle permanenti, in modo da poter pianificare anno dopo anno le tue fontane.
  4. 4
    Puoi aggiungere qualcosa di nuovo ogni anno. Se non hai abbastanza soldi per fare il giardino tutto in una volta puoi fare il progetto ed aggiungere un’aiuola all’anno. Comincia in ogni caso con i sempreverdi, perché devono crescere, e poi si manterranno a lungo.
  5. 5
    Prima di cominciare con le aiuole, completa i cortili cementati, pianta degli alberi o crea dei ponticelli. Questi elementi, infatti, possono deviare i raggi del sole. Inoltre se li aggiungi dopo potresti dover zappare la terra del giardino.[4]
  6. 6
    Non dimenticarti i posti per sedersi. Nessun giardino può dirsi completo se non c’è un posto dove sedersi per ammirarlo.
    Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Matita
  • Carta
  • Card della biblioteca
  • Corda dai colori allegri
  • Aiuole rialzate
  • Vasi per le erbe aromatiche
  • Sistema di irrigazione
  • Piante annuali
  • Sempreverdi
  • Terreno
  • Terriccio

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement